Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Showing results for tags 'corona'.



More search options

  • Search By Tags

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forum

  • Help
    • F.A.Q.
  • Discussioni
    • Presentazioni
    • Generale
    • (W.I.P.) Work In Progress
    • Hardware
    • Offerte di lavoro
    • Mercatino dell'usato
  • Programmi di grafica 3D e 2D
    • 3ds Max
    • Blender
    • Maya
    • Cinema 4D
    • SketchUp
    • Rhinoceros
    • Autocad e programmi CAD
    • Programmi BIM
    • Unreal Engine, Unity e motori realtime
    • ZBrush
    • Programmi di computer grafica
  • Motori di render
    • V-Ray
    • Corona Renderer
    • Motori di Rendering
  • Lavori Finiti
    • [FINAL] Architettura e Interior Design
    • [FINAL] Immagini CG/VFX
    • [FINAL] Animazioni CG/VFX
    • [FINAL] Immagini e disegni 2D
  • Forum Vecchi
    • Contest Terminati
    • Tips & Techniques
    • Tutorial Professionali con il supporto del docente
    • Forum Commerciali
  • Lighting Design & Render Forum Gruppo
  • Lighting Design & Render Risorse e Link utili Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Generale Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Famiglie e masse Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Architettura Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Strutturale Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. MEP Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Dynamo Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Risorse Gruppo
  • MODO Forum Gruppo
  • finalRender4 Forum Gruppo
  • Unreal Engine Forum Gruppo
  • CORONA RENDERER Forum Gruppo
  • V-Ray Forum Gruppo
  • Blender Forum Gruppo
  • 3ds Max Forum Gruppo
  • 3D Modeling for 3D printing Forum Gruppo
  • Houdini Forum Gruppo
  • Rhino & Grasshopper Forum Gruppo
  • Ergonomia e comodità a casa e lavoro Forum Gruppo
  • Rilievo Laser Scanner, Fotogrammetria e resa grafica Forum Gruppo
  • DDD - Digital Drawing Days Forum Gruppo
  • VFX Forum Gruppo
  • "La Chat" Forum Gruppo
  • Cinema 4D Forum Gruppo
  • Game e dintorni... Forum Gruppo
  • Amarcord 3D Forum Gruppo
  • Contest Natale 2017 WIP Contest Gruppo
  • Campus Party 2018 Discussioni Gruppo
  • Car Design Discussioni Gruppo
  • Verge3D-Blend4web Discussioni Gruppo

Categorie

  • Tutorial
  • News
  • Hidden
  • Show Room
  • Articoli
  • Interviste
  • Making Of
  • Cinematiche, Corti e Spot

Categorie

  • Oggetti e Scene 3D
    • Architettura e Interior Design
    • Mobili
    • Lampade
    • Lampade Lumina
    • Apparecchi Elettronici
    • Vegetazione
    • Veicoli
    • Organic
    • Oggetti vari
  • Textures e immagini HDRI
  • Script e utilities
  • Premium
  • Collezione di Shader
    • 3DSMax - VRay
    • 3DSMax - Mental Ray
  • Varie
  • Treddi Open Contest

Find results in...

Find results that contain...


Data creata

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filter by number of...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Sito Web

Trovato 155 risultati

  1. thumb
    Ciao a tutti! Ecco tre immagini realizzate per un concept di uno studio danese. Il design complessivo è minimale in modo da poter creare un impatto visivo attraverso l'uso di uno stile essenziale, ideale per uno spazio di lavoro. Queste immagini sono anche un omaggio e attestato di stima personale a Norm Architects, non solo come rinomati Professionisti ma soprattutto come fonte inesauribile di ispirazione artistica. Modello realizzato con Cinema4D, Corona Renderer e finalizzato con un tocco di Adobe Photoshop. Come sempre, commenti e critiche costruttive sono sempre ben accetti! Immagini ad una risoluzione maggiore le potete trovare sulla mia pagina di Behance o sul mio sito. Grazie! www.behance.net/DATE3D www.date3d.it
  2. thumb
    Ciao a tutti! Da un paio di mesi, sono diventato un utente di Cinema4D e Corona (…sono un utente di SketchUp e V-Ray da quasi 10 anni ma, seguendo i consigli di amici, ho deciso di affiancare a questi tools uno strumento più versatile come Cinema) quindi volevo condividere qui con voi alcune immagini realizzate nei giorni scorsi utilizzando assieme, per la prima volta, Cinema4D e Corona: si tratta di un piccolo concept di una zona living di un appartamento a NYC. A voi che ve ne pare? Come sempre, commenti e critiche costruttive sono sempre ben accetti! Per immagini ad una risoluzione maggiore andate pure sulla mia pagina di Behance o sul mio sito. Grazie! www.behance.net/DATE3D www.date3d.it
  3. Robert Vargiu

    Living Area

    thumb
    Interni realizzati per la zona giorno per un edificio di nuova costruzione. Sofware: 3ds Max Corona Render Photoshop
  4. Bruceofsev

    Heatherhill House

    thumb
    Location: Latvia Customer: Ieva Mekša Visualizer: Trevgoda Boris https://www.behance.net/gallery/65842433/Heatherhill-House
  5. smescio

    Eclectic BCN

    thumb
    C4D - Corona - Photoshop FMGraph.
  6. Armando Giordano

    Upgrade pc render

    Ciao ragazzi, mi piacerebbe confrontarmi con voi per l'upgrade del mio pc fisso. Budget 1.000€ Software: 2d autocad, 3d Rhino, Marvelous, 3ds max + corona render...quindi render cpu. Tipicamente interni di architettura design + qualche esterno. Scene max 20/25mil di poligoni. Premetto che a studio utilizzo già con gran soddisfazione un ryzen 1700x + 32gb + 1060 - tuttavia è arrivato il tempo per fare l'upgrade del mio home pc con il quale lavoro spesso la sera. Configurazione attuale: sch madre asrock z68 pro3 gen3 rev. b + cpu i7-2600k @40x + ddr3 16gb + dissi schyte ninja 3 + fan controller + gtx 560 + svariati hd + case cm 690II + ocz 650w 80+ Mantengo il case cm690II + ocz 650w 80+ e il resto lo do via. Non necessito di sli vga, fare oc sui 38x all core. Configurazione 1 Asus Prime b350-plus 80e Ryzen 1700 205e Noctua nh-u12s se-am4 60e Corsari 16gbx2 3000mhz c15 330e Zotac 1050ti 4gb 190e ssd 860 evo 62e wd blue 2tb 60e 120mm fan x3 30e 120mm fan 800rpm 18e Totale 1.040e Configurazione 2 Asus Prime x470-pro 173e Ryzen 2700 275e Corsari 8gbx2 3000mhz c15 200e Zotac 1050ti 4gb 190e ssd 860 evo 62e wd blue 2tb 60e 120mm fan x3 30e 120mm fan 800rpm 18e Totale 1.008e + 16gb di ram da integrare in futuro + noctua da integrare in futuro per migliorare l'oc Non sono fan dell'usato sull'hardware. Come opzione potrei inserire l'acquisto della vga entro fine anno, se i prezzi caleranno decisamente anche se dubito, mantenendo in vita la gtx 560 che tutto sommato (con tutti i suoi limiti) continua a reggere. Un ultima precisazione se potesse servire nel consigliare altre schede madri: sono abbastanza fissato nell'avere un oc dinamico. Preferisco che vcore e moltiplicatore della cpu si abbassino quando non è sotto carico lavorativo. Per esperienza personale su 1700+asus b350plus che ho a studio utilizzo l'oc via asus ai suite che mi permette ciò...anche se preferisco sempre l'oc via bios. Vale la pena avere un sistema "meno completo" in favore di una cpu di ultima uscita? Considerando che acquistare 16gb di ram in 2 tempi diversi comporta comunque un surplus di almeno 50-60e. Personalmente sarei propenso alla configurazione 1 con buona pace della scimmia che invece mi spinge verso la configurazione 2 per potermi trovare in vantaggio un domani che uscità zen2 (anche se personalmente mantengo il pc per almeno 5-6 anni o almeno finché la cpu non migliora di almeno 50-60% le performance in render).
  7. Luca 89

    Courmayeur house

    thumb
    Dopo un sacco di tempo torno a pubblicare qualcosa, spero che vi piaccia. Buon inizio settimana, buon lavoro a tutti e buone vacanze a chi ancora lo è Vi allego anche un link in cui vedere una vista a 360 gradi realizzata per lo scopo https://360player.io/player/VgRZ2c/
  8. Francesco La Trofa

    Il Master di Architettura Digitale IUAV

    Il boom delle professioni digitali sta comportando un notevole incremento nella richiesta di professionisti nel mercato della visualizzazione architettonica. Per soddisfare questo grande fabbisogno è necessario formare le figure impegnate ogni giorno a modellare e renderizzare i progetti degli studi di tutto il mondo. Quella che potremmo definire la "golden age" della visualizzazione architettonica ha dato il via ad un proliferare di scuole e corsi, con le proposte didattiche più varie: uno scenario di iperofferta formativa in cui non è affatto semplice orientarsi, soprattutto per chi, giustamente, è ancora digiuno di esperienza nel settore. Si trovano infatti soluzioni in grado di assecondare quasi ogni esigenza, dal corso breve su un software o un motore di rendering specifico, al corso di specializzazione della durata di alcune settimane, fino a soluzioni come il Master in Architettura Digitale IUAV (MADI), che rappresenta ormai un vero punto di riferimento per chi cerca un percorso formativo assolutamente completo sotto tutti i punti di vista. Con le sue 1500 ore articolate lungo un intero anno accademico, il Master Universitario di II livello diretto da Fabio D'Agnano rappresenta con ogni probabilità la soluzione più esaustiva attualmente disponibile in Italia. I feedback degli architetti che hanno avuto modo di frequentare il MADI in questi anni sono pressochè unanimi nel riconoscerne le qualità essenziali. E' il caso di Lara Negrisin, allieva della seconda edizione, ora in forza a RSI Studio a Parigi: "Il MADI pone ottime basi nell’apprendimento di svariati campi dell’architettura digitale, che possono aprire le porte a ottime posizioni lavorative". Le fa eco Giulia Adami, ora in Brick Visual: "Il MADI è stata per me un'esperienza molto positiva. Mi ha permesso di avere una visione globale nel mondo della visualizzazione e di conoscere da vicino molti studi che lavorano in questo mondo". Anche Andrea Bot non ha dubbi in merito: "Si tratta di un Master ben strutturato e sviluppato attorno a novità e tecnologie emergenti. Offre ottime connessioni per intraprendere una esperienza con importanti sviluppi professionali, soprattutto all'estero". Il segreto del successo del MADI risiede soprattutto nella qualità e nella completezza del suo programma didattico, in grado di coprire tutti gli aspetti più rilevanti dell'architettura digitale, dalla progettazione fino agli aspetti riguardanti la comunicazione e la visualizzazione. In altri termini, tutte le skill che occorre conoscere per proporsi con successo in ambito professionale. Immagine realizzata da Carla Di Girolamo e Grazia Vittoria Corsaro durante l'edizione VI del MADI (credits Di Girolamo, Corsaro) Secondo Isabella Severi, allieva della sesta edizione: "Il MADI è un'esperienza estremamente formativa, che mette a disposizione come docenti i migliori professionisti del settore a livello internazionale. Offre diverse opportunità professionalizzanti, facendo scelte che consentono l'accesso a questo corso anche a coloro che sono già lavoratori". Proprio nelle qualità del corpo docenti risiede probabilmente il vero valore aggiunto di un Master unico nel suo genere, grazie a nomi di grande sostanza e riconosciuta autorevolezza in moltissimi ambiti dell'architettura digitale, e non solo. Scopriamoli attraverso una rassegna dei principali moduli che caratterizzano il programma dell'ottava edizione. MODELLAZIONE La modellazione 3D riveste ormai un ruolo cruciale in tutti gli ambiti della produzione digitale. Il MADI copre in maniera esaustiva le tre principali metodologie. La Modellazione Poligonale in 3ds Max comprende due moduli, base ed avanzato, in cui si alternano Fabio D'Agnano e Alesssandro Deana. Un duo estremamente collaudato che vede la propria collaborazione nel volume 3ds Max per l'Architettura, che con le sue molteplici edizioni vanta una tradizione ormai ultradecennale, oltre a rappresentare l'indiscusso best seller in lingua italiana nella sua categoria. Profondamente differente a livello matematico rispetto all'approccio poligonale, la Modellazione Nurbs in Rhinoceros rappresenta l'altro principale metodo diffuso nell'ambito dell'architettura e del design. Il suo insegnamento è affidato alla grande esperienza di Michele Calvano. Michele Calvano è da sempre attivo nella ricerca e nell'applicazione di metodi innovativi per la modellazione Nurbs, utilizzando tecniche che vanno dalla modellazione parametrica al supporto dei software BIM, un altro degli standard che si imporranno in maniera sempre più determinante nei prossimi anni (credits Calvano, Sacco) In questo contesto non poteva certo mancare un modulo dedicato alla Modellazione Parametrica con Grasshopper, affidato ad Arturo Tedeschi, uno dei nomi più autorevoli a livello internazionale sul tema, autore tra l'altro del celebre volume AAD: Algorithms Aided Design. Sono sempre di più gli studi in tutto il mondo che utilizzano questo approccio alla generazione formale. Un caso molto celebre è rappresentato da Zaha Hadid Architects. Controllare la variazione di forme anche estremamente complesse può diventare davvero semplice grazie alla modellazione parametrica, che consente di definire gli algoritmi generatori, anzichè intervenire in modo creativo direttamente sull'esito formale. E' il caso di questo progetto, realizzato da Arturo Tedeschi, docente di modellazione parametrica con Grasshopper (credits Arturo Tedeschi) RENDERING L'edizione numero VIII per MADI si focalizzerà in particolare sui due motori di rendering più diffusi in ambito architettonico: V-Ray e Corona. Pur riuniti sotto egida di Chaos Group, i due software hanno mantenuto la loro identità operativa, al punto da essere utilizzati in maniera indistinta o risultare perfettamente complementari nell'ambito di workflow più articolati. La potenza e la flessibilità di V-Ray e la semplicità di Corona Renderer costituiscono delle qualità da cui è difficile prescindere nell'ambito della visualizzazione architettonica di alto livello. Il modulo Rendering con V-Ray vede la docenza di Alessandro Cannavà, mentre è ancora Alessandro Deana ad occuparsi nello specifico del modulo Rendering con Corona. Un'incredibile esempio dei risultati ottenibili con V-Ray nella simulazione avanzata di materiali complessi come il vetro. L'immagine è stata realizzata per Venini da Alessandro Cannavà, docente di Rendering con V-Ray del MADI (credits Venini) COMPOSITING E POST PRODUZIONE Dal rendering all'immagine finale di un progetto c'è un percorso di comunicazione che richiede nozioni tecniche e creative tutt'altro che improvvisabili. E' il motivo per cui il MADI ospita ben tre moduli dedicati alla fase di compositing e post produzione dell'immagine, a partire dalla Post Produzione Base con Photoshop, affidata ad un autentico veterano della disciplina come Martin Benes, apprezzato ed eccellente divulgatore sotto vari aspetti del mercato della comunicazione, come la realizzazione delle campagne commerciali e dell'advertising in generale. Di stampo più tipicamente architettonico è il contributo nella Post Produzione Avanzata di Laura Frascerra, senior archviz artist attualmente in forza alla londinese Cityscape Digital. Un particolare contributo alla Fotografia, Luci e Composizione dell'Immagine arriva inoltre da Ciro Sannino, autore del celebre testo Fotografia e Render con V-Ray, oltre che da molti anni formatore e mentor ufficiale del render engine di Chaos Group. Another Day of Sun, di Lucia Frascerra (credits Lucia Frascerra) ANIMAZIONE L'animazione è una delle frecce più efficaci con cui colpire il bersaglio nelle campagne di comunicazione in ambito Real Estate. L'approccio cinematico alla visualizzazione del progetto consente di raccontare gli spazi in maniera autoriale, toccando in maniera decisiva la componente emozionale dell'osservatore, che spesso coincide con il cliente finale del progetto. Saper fare animazione in architettura costituisce un grande valore aggiunto sia dal punto di vista tecnico-creativo che professionale. Il modulo di Animazione Video del MADI propone ben tre docenti, in modo da offrire tre differenti visioni operative sul tema, dal focus architettonico di Brick Visual, a quello generalista di Squint Opera, fino all'impronta VFX di Mauro Baldissera. Geneva Project, di Brick Visual. Realizzato con 3ds Max, V-Ray e una serie di tool proprietari (credits Brick Visual) REAL TIME - VR L'architettura del futuro sarà digitalizzata sempre più in tempo reale. Sono troppi i vantaggi di un metodo che consente di annullare di fatto i tempi di rendering, restituendo in sostanza un feedback immediato in tutte le fasi dello sviluppo di un progetto. Molti esempi di questo approccio vanno in scena ormai ogni anno sul palco di im-arch, evento internazionale che il team di Fabio D'Agnano organizza a Venezia per ospitare i nomi più interessanti nell'ambito delle tecnologie VR-AR in architettura. Da questo contesto emergono figure di primo piano come Luis Rivero, di Urban Simulations, cui è affidata al docenza del modulo Real Time - VR, una delle novità più importanti dell'ottava edizione del MADI. The Spiral, di Squint Opera, su progetto di BIG Architects (credits Squint Opera) Oltre ai moduli citati non mancano approfondimenti molto specifici, come la scansione 3D per la realizzazione del Texturing ad altissima risoluzione, un workflow sempre più utilizzato nella definizione dei progetti più realistici. Gli appassionati di digital fabrication troveranno inoltre pane per i loro denti nei moduli opzionali sulla stampa 3D, sul coding e sulla prototipazione elettronica. Il programma didattico del MADI, in corso di definizione, è disponibile al seguente link - http://www.masterad.it/calendario-viii/ IL TUTORAGGIO Uno degli aspetti fondamentali nell'ambito della didattica è la crescita degli allievi, attraverso le esercitazioni che vengono proposte e la realizzazione della tesi finale. Un percorso che, come testimonia la coordinatrice del master, Serena Ruffato, parte dalla formazione di classi il più possibile omogenee: "E' molto importante creare dei gruppi di studenti che abbiano un entry level simile, in modo che non si creino, sopratutto nelle prime fasi del Master, delle situazioni di squilibrio". Oltre al supporto dei docenti, il Master garantisce ad ogni allievo un costante tutoraggio, per i quali sono ingaggiati anche diversi ex allievi, che conoscono alla perfezione le dinamiche della didattica del programma messo a punto da Fabio D'Agnano. Per iscriversi all'ottava edizione del Master in Architettura Digital IUAV c'è tempo fino al 14 settembre. Tutte le informazioni sono disponibili al seguente link - http://www.masterad.it/program/ --------------------------------- articolo publiredazionale
  9. Daniele Mario Careddu

    Villa "Noras" | Pula

    thumb
    Progetto: Piroddi Design Rendering: DMC Real Render www.dmcrealrender.com
  10. Pasquale Scionti

    Living boconcept render Corona

    thumb
    Boconcept living created and render with 3dsamax 2019 and Corona www.sciontidesign.com
  11. Armando Giordano

    V1 - Soggiorno/pranzo

    thumb
    Approfitto di questo lavoro conto terzi che ho svolto per postare il w.i.p. e provare a ricreare diverse atmosfere. Renderizzato con corona render 2. Faretti e sospensioni con ies light. Corona sun + sky. Nello specifico mi farebbe piacere confrontarmi con voi riguardo al materiale tenda e come gestire esterni/background in queste situazioni. Commenti e critiche ovviamente superben accette ovviamente!
  12. nikolaos

    BONSAI

    thumb
    #Interior hashtag#rendering of a "bonsai" Flat in hashtag#Paris. Model and uv's created with hashtag#Maya, hashtag#texturing made in hashtag#3dsmax, Rock and dead-tree model from hashtag#quixel hashtag#megascans, rendering was possible with hashtag#corona 1.7.
  13. nikolaos

    PROJECT FOR IUAV MADI

    thumb
    The project was made for MADI course in IUAV. The sofa and the chair are downloaded by https://cgtricks.com, the rest is modeled in maya also the uvs are done with in maya, texturing and rendering in 3dsmax with corona.. thanks for watching
  14. Armando Giordano

    State sets o alternative

    Salve forum, sto riscontrando problemi nell'utilizzo degli state sets di 3ds max 2017. Ho provato in svariati modo ma non riesco a farlo funzionare in nessun modo. Avrei bisogno di ricavare differenti assetti (luci accese, luci spente, modifica intesità luminose, modifica posizione sole) dalla stessa scena per poi poter procedere con i render delle varie ambientazioni (diurno, notturno, luce d'atmosfera, illuminazione generale). Avete idea di come posso affrontare questo problema invece di, banalmente, crearmi vari files ognuno contenente le impostazioni e l'assetto desiderato? Grazie
  15. ChaosLele

    Total Chaos 2018 Keynotes

    Lon Grohs, Peter Mitev, Martin Enthed (Ikea), Steven Parker (NVIDIA), Benjamin Faes (Google), Adam Hotový e Vlado presentano la conferenza. Al momento non ho news per quel che riguarda le talk individuali.
  16. thumb
    Sono molto contento di poter finalmente condividere con voi questo progetto. Si tratta di un'immagine realizzata per Foster+Partners per il concorso internazionale di progettazione "Cité de la Musique de Genève". L'immagine è stata fatta in tre giorni di lavoro e ci è stato fornito solamente il modello 3d dell'edificio. Spero vi piaccia. E' in programma un making-off dell'immagine! 3ds Max | Corona Renderer | Photoshop
  17. D@ve

    Rilasciato Corona Renderer 2.0 per 3ds Max

    Render Legion rilascia finalmente Corona Renderer 2.0 in versione definitiva. In questa versione troviamo: Heterogeneous media rendering (Phoenix FD, FumeFX, OpenVDB, con un nuovo “Inside Volume” mode nel CoronaVolumeMtl)Compatibilità con VRayMtl e VRayLight anche senza aver installato V-Ray Oltre 110 nuovi materiali nella Material Library, più Real World Scale e Triplanar usate dove possibileAdvanced bokeh effects: Center Bias, Vignetting, AnisotropyCorona Official ToolbarQui di seguito potete vedere un breve video che mostra le nuove feature di Corona Renderer 2.0 Per coloro che hanno scaricato la trial di Corona ma il periodo di prova di 45 giorni è scaduto, è stato automaticamente reimpostato il limite per dare a tutti 14 giorni extra in modo da poter provare tutte le nuove funzionalità! Basta scaricare e installare Corona Renderer 2 ed è possibile attivare il periodo demo aggiornato direttamente da 3ds Max. Per una lista più dettagliata delle novità introdotte vi rimandiamo al post ufficiale su: https://corona-renderer.com/blog/corona-renderer-2-for-3ds-max-released/
  18. UPDATE 22/06/2018: Uscita la Release Candidate 4: https://corona-renderer.com/forum/index.php?topic=20788 Chiunque abbia una licenza attiva FairSaaS o Box con abbonamento ha la possibilità di scaricare la nuova versione di Corona Renderer 2 per 3ds Max RC1 utilizzando questo link. Per chi non lo sapesse, una Release Candidate è una versione molto vicina alla versione finale, ma che ha bisogno ancora degli ultimi feedback per cogliere eventuali piccoli bug o altri problemi rimasti testando il software nella vita reale. Ecco alcune delle novità introdotte in Corona Renderer 2: Heterogeneous media support (new 3D mode for CoronaVolume material; Phoenix FD, FumeFX support; CoronaVolumeGrid for OpenVDB support)Render VRayMtl and VRayLight without conversion (even if V-Ray is not installed!)Corona Official Toolbar addedAround 150 new materials in the Material Library, including hair; where appropriate, materials now use Real World Scale or CoronaTriplanar mappingImproved Denoising of Bump maps (they will not lose as much detail)Center Bias and Vignetting added for CoronaCamera Bokeh effectsIR no longer starts with full render resolution when first run.Memory improvements - Decreased memory consumption of all scenes by 5-15%; Motion Blur requires significantly less memory; and moreRendering speedups - Significantly faster rendering of Shadow Catcher in "For Compositing" mode; parsing of Motion Blur is now fasterMANY bug fixes, UI improvements, and general improvements!fonte: https://corona-renderer.com/news/corona-renderer-2-for-3ds-max-release-candidate-1
  19. aleda

    Corona works

    thumb
    Ciao a tutti, vi allego delle immagini di alcuni lavori realizzati qualche mese addietro. Sviluppati con Max e Corona.
  20. essegisa

    interactive render

    salve ragazzi, desidero una info. L'interactive render è gestito dalla gpu?
  21. Redouane

    Automotive Design project XII Model3

    thumb
    Automotive Design project XII Model3. 3Ds max and Corona Render
  22. Alang7

    MAN TGX XXL 18.640 D38

    thumb
    Heyila! E' da tanto che non renderizzo qualcosa, quindi ho deciso di renderizzare uno dei miei tanti camion. Come al solito, Corona 1.7.4 + MAX2018 + HDRLightStudio + Photoshop CC2018. Il set (Backplate + ENV) gentilmente offerto da HDRMaps. Spero vi piaccia!
  23. Buongiorno a tutti! Mi chiamo Stefano e sono un freelancer che vive a Roma. Vi chiedo consigli per assemblare una nuova workstation per i miei lavori, visto che quello attuale comincia a dare segni evidenti di cedimento....mentre i clienti non cedono mai! Parto con ordine....attualmente dispongo di un pc con amd 1090t , come gpu una gtx 460 da 2 gb, 16 gb di ram. Ormai ho difficoltà enormi a gestire scene non troppo complesse con artlantis e 3ds max, ma anche con altri programmi e giochi in generale.... persino su internet ho difficoltà ad aprire le pagine! Ormai è ora di cambiare e da tempo sto cercando nelle varie discussioni una configurazione adatta alle mie esigenze ma il budget di max 1000€ mi crea qualche difficoltà (il monitor ci penserò più avanti). I programmi che utilizzo sono 3ds Max, Artlantis, Unreal Engine e qualche volta Cinema 4D....motori di render Vray e soprattutto Corona Render. Del vecchio pc terrò l'alimentatore (Corsair TX 650W) e un HD da 1TB Barracuda della Seagate per i dati, inoltre ho acquistato un ssd da 250gb Samsung 850 EVO per i programmi mentre ne vorrei prendere uno più piccolo per il sistema operativo. Principalmente uso 3ds max e Corona e da questo parto per chiedervi se scegliere Intel o Amd? Per il resto della configurazione potete consigliarmi una soluzione adeguata? Grazie a tutti per la disponiblità
  24. Daniele Mario Careddu

    Bathroom | Castelsardo (SS)

    thumb
    Rendering Interno di un Bagno di un'appartamento da realizzare a Castelsardo (SS). www.dmcrealrender.com Per info vendita: www.arrasgroup.it
  25. Ezio Montanaro

    Tettoia bioclimatica su piscina

    thumb
    Rendering, per un catalogo, di una tettoia bioclimatica. Modellazione in autocad e 3dsmax 2018. Rendering in 3dsmax/ corona 1.7.