Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Search the Community

Showing results for tags 'cg3d'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Help
    • F.A.Q.
  • Discussioni
    • Presentazioni
    • General
    • (W.I.P.) Work In Progress
    • Hardware
    • Job Offering
    • Mercatino dell'usato
  • 3D and 2D Graphics Programs
    • 3ds Max
    • Blender
    • Maya
    • Cinema 4D
    • SketchUp
    • Rhinoceros
    • Autocad and CAD programs
    • BIM programs
    • Unreal Engine, Unity and realtime engines
    • ZBrush
    • CG Software
  • Render Engines
    • V-Ray
    • Corona Renderer
    • Render Engines
  • Final
    • [FINAL] Architettura e Interior Design
    • [FINAL] Immagini CG/VFX
    • [FINAL] Animazioni CG/VFX
    • [FINAL] Immagini e disegni 2D
  • Old Forum
    • Contest Terminati
    • Tips & Techniques
    • Tutorial Professionali con il supporto del docente
    • Forum Commerciali
  • Lighting Design & Render's Forum
  • Lighting Design & Render's Risorse e Link utili
  • BIM, Revit e dintorni.'s Generale
  • BIM, Revit e dintorni.'s Famiglie e masse
  • BIM, Revit e dintorni.'s Architettura
  • BIM, Revit e dintorni.'s Strutturale
  • BIM, Revit e dintorni.'s MEP
  • BIM, Revit e dintorni.'s Dynamo
  • BIM, Revit e dintorni.'s Risorse
  • finalRender4's Forum
  • Unreal Engine's Forum
  • CORONA RENDERER's Forum
  • V-Ray's Forum
  • Blender's Forum
  • 3ds Max's Forum
  • Rhino & Grasshopper's Forum
  • DDD - Digital Drawing Days's Forum
  • Cinema 4D's Forum
  • Contest Natale 2017's WIP Contest
  • Campus Party 2019's Discussioni
  • IoRestoaCasa - Contest 2020's Discussioni

Categories

  • Tutorial
  • News
  • Hidden
  • Show Room
  • Articoli
  • Interviste
  • Making Of
  • Cinematiche, Corti e Spot

Categories

  • Meshes e Scene
    • Archviz & Interior Design
    • Furniture
    • Lights
    • Lumina Lamps
    • Appliances and Electronics
    • Vegetation
    • Vehicles
    • Organic
    • Misc Objects
  • Textures e immagini HDRI
  • Script e utilities
  • Premium
  • Collezione di Shader
    • 3DSMax - VRay
    • 3DSMax - Mental Ray
  • Misc
  • Treddi Open Contests

Product Groups

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Sito Web

Found 4 results

  1. Tra i vari software dedicati alla modellazione 3D, rigging, animazione, simulazione, rendering, compositing e motion tracking, editing video e gaming, Blender rappresenta il re indiscusso nel mondo open source; giunto alla sua ultima versione uscita a Settembre 2020, la 2.90, permette agli utenti più formati, di utilizzare l’API per lo scripting Python in modo tale da personalizzare l'applicazione ed utilizzare strumenti specializzati. La Blender Foundation nata nel 2002, è un'organizzazione di pubblica utilità indipendente: la sua società spin-off Blender Institute sviluppata nel 2007, ospita gli uffici della fondazione e attualmente impiega 15 persone che lavorano al software ed ai progetti creativi per convalidare e testare Blender in ambienti di produzione. Con la nuova versione sono state eseguite delle piccole migliorie rispetto alla precedente 2.83 ma entrambe risultano valide e performanti; è importante tenere a mente che la versione di Blender 2.83 LTS sarà supportata per 2 anni: si tratta infatti di una versione stabile con correzione dei bug, che non cambierà nel tempo. La versione 2.90 è invece in via di sviluppo quindi fra 6 mesi subirà un nuovo aggiornamento; basandosi infatti sul successo della serie 2.8, Blender 2.90 continua a perfezionare l'esperienza dell'utente, introducendo miglioramenti a EEVEE, Cycles, sculpt, VR, animazione, modellazione, editing UV e molto altro ancora. Blender integra librerie standard del settore come Intel Embree, Intel OpenImageDenoise e NVidia Optix per fornire un'esperienza di rendering all'avanguardia. Blender è un software multipiattaforma e risulta performante in egual maniera su sistemi operativi Linux, Windows e Macintosh utilizzando un’interfaccia OpenGL; per confermare la compatibilità specifica, l'elenco delle piattaforme supportate, indica quelle regolarmente testate dal team di sviluppo. Come progetto guidato dalla comunità sotto la GNU General Public License (GPL), il pubblico ha il potere di apportare piccole e grandi modifiche alla base di codice in modo tale da sviluppare nuove funzionalità, correzioni di bug reattive e un migliore utilizzo. La gamma completa di strumenti di modellazione di Blender rende la creazione, la trasformazione, lo sculpting e la modifica dei modelli un’operazione semplice ed intuitiva. Gli strumenti di modellazione includono: Scorciatoie da tastiera per un flusso di lavoro veloce Supporto N-Gon Bordo scorrevole, collasso e dissolvenza Griglia e riempimento ponte Scripting Python per strumenti personalizzati e componenti aggiuntivi Modificatori I modificatori sono operazioni automatiche che influenzano la geometria di un oggetto in modo non distruttivo; con i modificatori infatti è possibile eseguire automaticamente molti effetti che impiegherebbero l’utilizzo di molto tempo qualora realizzati manualmente (come le superfici di suddivisione) e senza influenzare la geometria di base dell’oggetto. Gli strumenti offerti da Blender sono numerosi e facili da utilizzare; il risultato a livello di fotorealismo è piuttosto competitivo rispetto ai maggiori software a pagamento presenti in commercio. Lo sviluppo continuerà negli anni proprio grazie agli utenti stessi che contribuiscono quotidianamente alla sua evoluzione apportando modifiche e sollevando problematiche risolte successivamente dagli sviluppatori stessi; in questo modo la crescita del software sarà esponenziale e conterà un bacino di utenza sempre più grande ed internazionale. Per apprendere in modo approfondito a modellare render 3D e video walk-through su Blender sfruttanto tutte le potenzialità dell'ultima versione, segnaliamo il nuovo corso completo di Blender 2.83 LTS offerto da GoPillar Academy per i lettori di Treddi al prezzo speciale di 99€ anziché 349€. --- note - l'articolo fa parte di una collaborazione editoriale tra Treddi.com e GoPillar Academy
  2. Negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di conoscere sempre più da vicino, la nuova frontiera della Computer Grafica 3D (CG3D), ovvero la realtà virtuale in tempo reale o Real Time Rendering. La progettazione 3D viene ora affiancata alla traduzione realistica di ambientazioni, materiali e luci, in modo da semplificare la visualizzazione dei nostri progetti; possiamo infatti valutare sin da subito la resa delle nostre scelte progettuali, cambiando in tempo reale tutto ciò che non è di nostro gradimento o di gradimento dei nostri clienti. Render realizzato dall'Arch. Michele Parente Per quanto riguarda la modellazione 3D, sicuramente Rhinoceros rappresenta uno dei software più prestanti e qualificati per realizzare modelli di alta qualità: giunto recentemente alla sua sesta versione per Windows e Mac, porta la firma di Robert McNeel & Associates, una società americana di proprietà privata fondata nel 1980. Rhinoceros può essere associato a diversi motori di render a seconda delle esigenze dell’utente: qualora la finalità sia quella di ottenere immagini statiche foto-realistiche, sicuramente il motore di render V-Ray rappresenta la scelta migliore; qualora invece la finalità è quella di tradurre in realtà il proprio modello in tempo reale, realizzando anche brevi video ed animazioni digitali, la scelta migliore ricade su Enscape. Render realizzato dall'Arch. Michele Parente Enscape accelera i flussi di lavoro alla velocità della luce grazie ad un collegamento in tempo reale con le modifiche che vengono realizzate nel modello 3D, immediatamente visualizzate nel render, i cui tempi di calcolo sono davvero rapidi. In pochi secondi infatti è possibile ottenere l’immagine desiderata non dovendo attendere ore come accadeva invece in passato, o come accade tutt’ora utilizzando determinati motori di render. La semplicità nell’utilizzo di Enscape applicata a Rhinoceros ha permesso di velocizzare il workflow di produzione delle più grandi aziende al mondo; l’interfaccia è davvero intuitiva permettendo all’utente di utilizzare sin da subito la renderizzazione in tempo reale, skill che permette di fare la differenza soprattutto negli incontri con la committenza. Render realizzato dall'Arch. Michele Parente In seguito alla fase di progettazione ed elaborazione di file da presentare al cliente Enscape consente la visualizzazione degli aggiornamenti live del progetto, in modo tale da ricevere feedback immediati per procedere istantaneamente all’esecuzioni di eventuali cambiamenti nel progetto, raggiungendo così una soluzione finale in tempi record. L’approvazione e la soddisfazione del cliente in merito al lavoro svolto è infatti l’obiettivo primario nel campo dell’Architettura e del Design. Grazie ad Enscape non è più necessario incorrere in numerose revisioni ed incontri con i clienti; è statisticamente provato infatti che la diminuzione dell’iter progettuale e di conseguenza attuativo del progetto è dimezzato; essendo inoltre Rhinoceros, uno dei software cardine nella progettazione 3D, l’associazione con Escape sembra rappresentare proprio un binomio vincente per il mondo del lavoro e della grafica CG3D. Render realizzato dall'Arch. Michele Parente Ricordiamo i punti di forza del software in modo tale da convertire sempre più utenti all’utilizzo del Real Time Rendering, velocizzando il processo finalizzato al progresso della CG3D: • velocità del calcolo di rendering, con risultati davvero performanti • Capacità di lavorare direttamente all’interno dei migliori programmi di progettazione in commercio • Potenza della realtà virtuale che permette di dar vita ad un progetto non ancora realizzato • Facilità nel trovare e correggere errori prima ancora di iniziare i lavori di un nuovo edificio • Immediata comprensione del progetto da parte del cliente • Semplicità di utilizzo Render realizzato dall'Arch. Michele Parente Nell’era dello smart-working con la condivisione di progetti virtuali direttamente dalla propria scrivania, l’incremento della produttività e la concretizzazione di progetti in embrione sarà assicurata; associare quindi un buon programma per la modellazione 3D con un ottimo motore di render Real Time, rappresenta il futuro della professione. Per chi volesse approfondire l'utilizzo di questi due potenti strumenti e portare il proprio lavoro ad un maggiore livello di fluidità e fotorealismo, suggeriamo il corso completo di Rhinoceros + Enscape Renderer (37 ore) offerto da GoPillar Academy per la community di Treddi a soli 149€ anziché 349€. --- note - l'articolo fa parte di una collaborazione editoriale tra Treddi.com e GoPillar Academy
  3. Rhinoceros, giunto recentemente alla sua sesta versione per Windows e Mac, è un software di modellazione 3D sviluppato da Robert McNeel & Associates, una società americana di proprietà privata, fondata nel 1980; attraverso il motore di Render V-Ray, plugin del software, è possibile ottenere ottimi risultati in termini di qualità dell’immagine e di fotorealismo. Una volta installato V-Ray all’interno di Rhinoceros, è fondamentale iniziare a familiarizzare con la sua interfaccia, in quanto essa ci permetterà di rendere fluido e dinamico l’intero workflow di produzione dei nostri render; per poter accedere direttamente ai comandi del plugin, sarà necessario visualizzare gli strumenti stessi all’interno dell’interfaccia di Rhinoceros. Per accedere agli strumenti di V-Ray, dovremo andare a richiamarli attraverso il menu principale di Rhino, cliccando su strumenti – opzioni – barra degli strumenti – VrayForRhino ed attivando la spunta V-ray All nella finestra sottostante; dopo aver confermato con il tasto ok, avremo accesso ad una nuovo menù orizzontale contenente tutte le funzionalità di V-ray che possono anche essere personalizzate in una barra di strumenti verticale trascinando il menù stesso con il tasto sinistro del mouse nella parte destra di Rhinoceros. Nel menù delle icone verticali che abbiamo appena aggiunto alla finestra destra di Rhinoceros, noteremo una serie di 5 icone nere seguite da una serie di icone arancioni e di nuovo da altre icone nere. La prima icona nera show asset editor è quella che ci permetterà di entrare nel pannello di controllo di tutte le funzionalità di V-Ray: dai materiali alle luci, dalle geometrie alle proxy o scene presenti nel nostro modello; possiamo inoltre avere accesso anche alle impostazioni di rendering per decidere il tipo di motore grafico da utilizzare, la qualità degli elementi e via dicendo. Tornando al menù verticale a lato, sempre tra le icone nere troviamo a seguire, un’icona a forma di teiera che ci permetterà di lanciare un render, una terza icona con una teiera ed una manina, che ci permetterà di lanciare un render interattivo, il nostro modello 3D andrà quindi ad aggiornarsi in tempo reale in base allo spostamento della camera ed una quarta icona nera che indicherà il Batch render, relativo alla gestione della coda di render di più scene; infine la quinta ed ultima icona nera show the V-Ray frame buffer ci permetterà di richiamare il V-Ray Buffer che ci riporta alla finestra dove visualizzeremo la nostra immagine. Tutte le icone che a seguire saranno di colore arancione, rappresentano le varie tipologie di luci di V-Ray; infatti nel momento in cui andremo a renderizzare un’immagine dovremmo sempre inserire all’interno del nostro modello per illuminare la scena, delle luci di V-Ray e mai delle luci di Rhinoceros. Come possiamo notare dalla varietà delle icone, vi sono diverse tipologie di luci: luci rettangolari, luci sferiche, spot light o riflettori, luci ies ovvero faretti che possiedono una specifica forma della proiezione di luce calcolata grazie ad un file di estensione .ies da inserire nell’apposito slot; abbiamo poi luci puntuali, luci dome o “cupola” utili per illuminare in maniera omogenea una scena per un interno diurno o qualora volessimo far riflettere le luci di un particolare background come nelle quinte di un teatro, proiettato alle spalle della nostra immagine utilizzando il piano orizzontale XZ come piano dell’orizzonte. Per caricare luci dome in background sarà necessario scaricare ed inserire immagini di estensione .hdri. Infine abbiamo la V-Ray Sun o Luce solare ed altre tipologie di luci direzionali. Dopo la serie di icone arancioni, abbiamo altre 8 icone nere. La prima ci permette di inserire all’interno della scena un infinite plan ovvero un piano infinito che, nonostante appaia “definito” nel suo confine all’interno dell’interfaccia di Rhinoceros in realtà è infinito e rappresenta il piano di calpestio del modello coincidente con il piano dell’orizzonte XZ; a seguire abbiamo due icone per l’importazione ed esportazione di oggetti di V-Ray, il V-Ray Fur utilizzato per creare peli, capelli ed erba, il clipping plan che serve per creare un piano invisibile di ritaglio qualora la nostra inquadratura sia limitata da spazi stretti e necessiti di rendere invisibili alcuni oggetti posti davanti alla camera mediante un piano di taglio. Infine abbiamo le ultime icone relative al verticale tilt che serve a raddrizzare le linee verticali in fuga generate dalla prospettiva ed il focus distance che indica la distanza focale della nostra camera. Per imparare ad utilizzare in modo professionale l'ultima versione di Rhinoceros abbinata al motore di rendering V-Ray Next per la modellazione 3D e la realizzazione di render e video finali altamente fotorealistici, GoPillar Academy mette a disposizione della community di Treddi.com un corso completo e aggiornato di Rhinoceros 6 + V-Ray (24 ore di video lezioni dettagliate) in offerta a 99€ anziché 349€. --- note - l'articolo fa parte di una collaborazione editoriale tra Treddi.com e GoPillar Academy
  4. Negli ultimi anni il mondo della Computer Grafica 3D è completamente cambiato: sono state aperte le porte della realtà virtuale, realtà nella quale lo spettatore è in grado di vedere ciò che viene realizzato digitalmente attraverso software dedicati ad un passo dai propri occhi. Per quanto riguarda la grafica 3D tutto ciò si traduce nel Real Time Rendering ovvero la capacità di realizzare immagini o animazioni renderizzandole ad una velocità tale da rendere impercettibile all’utente il tempo stesso impiegato dal computer per calcolarle; per tal ragione questo nuovo metodo di calcolo rappresenta la nuova frontiera della progettazione. A seconda del programma utilizzato nella modellazione tridimensionale, a partire da Sketchup, Rhinoceros, Revit fino ad arrivare ad Archicad, vi sono dei plugin dedicati al Real Time Rendering che permettono di lavorare ad un progetto utilizzando un unico programma, evitando quindi l’esportazione di file da utilizzare in altri software; esistono tuttavia anche programmi appositi dedicati alla realtà virtuale, soprattutto per quanto riguarda il mondo del gaming, come per esempio Unreal Engine ma per cavalcare l’onda del progresso molte Software House si sono impegnate affinché vi siano dei plugin da utilizzare direttamente all’interno dei principali programmi di modellazione, in modo tale da evitare problemi di esportazione e compatibilità tra file. Il workflow di produzione di un progetto viene quindi in definitiva sintetizzato all’interno di un unico software con relativi plugin, salvando tempo prezioso e garantendo ottimi risultati. Fra i vari plugin di Real time rendering Enscape sembra erappresentare un’ottima soluzione per gli utenti Sketchup, Rhinoceros, Revit, Archicad e Vectorworks. Enscape accelera i flussi di lavoro alla velocità della luce grazie ad un collegamento in tempo reale con le modifiche che vengono realizzate nel modello 3D, immediatamente visualizzate nel render, i cui tempi di calcolo sono davvero rapidi: si tratta infatti di rendering di pochi secondi non di poche ore! La semplicità nell’utilizzo di Enscape ha permesso che entrasse a far parte del workflow di produzione delle più grandi aziende al mondo; il plugin infatti non richiede nessun addestramento aggiuntivo, è intuitivo, l’interfaccia è di immediata comprensione, con pochi click si ottiene subito un render performante e realistico. Render realizzato dall'Architetto Michele Parente In seguito alla fase di progettazione ed elaborazione di file da presentare al cliente con Enscape sarà possibile far visualizzare al cliente gli aggiornamenti live del progetto, in modo tale da ricevere feedback immediati per procedere istantaneamente all’esecuzioni di eventuali cambiamenti raggiungendo così una soluzione finale in tempi record. L’approvazione e la soddisfazione del cliente in merito al lavoro svolto è infatti l’obiettivo primario nel campo dell’Architettura e del Design; le revisioni svolte settimanalmente spesso comportano un progressivo allungamento dei tempi di lavoro ma grazie ad Enscape non è più necessario incorrere in revisioni aggiuntive. Il team di supporto e sviluppo del plugin è sempre disponibile per rispondere a domande o richieste particolari; la community inoltre racchiude utenti di tutto il mondo, alcuni dei quali di eco internazionale come Foster&Partners, Arup e via dicendo. Abbiamo quindi ormai appreso la forza di questo plugin che offre una soluzione di rendering in tempo reale e realtà virtuale per Architetti e Designer che devono creare rapidamente immagini realistiche e precise per visualizzare i loro progetti. Render realizzato dall'Architetto Michele Parente In definitiva i principali punti di forza sono: • La velocità di calcolo di rendering con risultati davvero performanti; • La capacità di lavorare direttamente all’interno dei migliori programmi di progettazione in commercio; • La potenza della realtà virtuale che permette di dar vita ad un progetto non ancora realizzato; • La facilità nel trovare e correggere errori prima ancora di iniziare i lavori di un nuovo edificio; • L’immediata comprensione del progetto da parte del cliente; • La grandissima semplicità di utilizzo. Il grande progresso della CG3D permetterà di raggiungere risultati sempre migliori negli anni venturi non solo per aumentare le prestazioni dei software ma soprattutto per stravolgere il workflow di lavoro di migliaia di utenti salvando tempo prezioso ed aumentando la qualità dei singoli progetti. Se si vuole imparare velocemente ad integrare il motore di rendering real time Enscape nel proprio flusso di lavoro, grazie ad un accordo tra Treddi e la scuola di formazione online GoPillar Academy, sarà possibile iscriversi al video-corso di Enscape per Sketchup (12 ore di lezioni da poter vedere comodamente in qualsiasi momento) al prezzo di 99€ anziché 349€. --- note - l'articolo fa parte di una collaborazione editoriale tra Treddi.com e GoPillar Academy
×
×
  • Create New...
Aspetta! x