Jump to content
bn-top

Search the Community

Showing results for tags 'affinity photo'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Help
    • F.A.Q.
  • Discussioni
    • General
    • (W.I.P.) Work In Progress
    • (FINAL) Final Images & Animations
    • Hardware
    • Job Offering
    • Mercatino dell'usato
  • 3D and 2D Graphics Programs
    • 3ds Max
    • Blender
    • Maya
    • Cinema 4D
    • SketchUp
    • Rhinoceros
    • Autocad and CAD programs
    • BIM programs
    • Unreal Engine, Unity and realtime engines
    • ZBrush and Sculpting Software
    • Photoshop, Texturing and 2D Graphic programs
  • Render Engines
    • V-Ray
    • Corona Renderer
  • Campus Party 2019's Discussioni
  • Contest's Baby Comics
  • Contest's Speed Contest Championship
  • Contest's Light the way, Flo goes to London
  • Contest's Creative Buildings
  • Contest's Metamorphosis
  • Contest's Lumina Perla 3D
  • Contest's IoRestoaCasa
  • Contest's Natale 2017
  • Contest's Open Contest

Categories

  • Tutorial
  • News
  • Hidden
  • Show Room
  • Articoli
  • Interviste
  • Making Of
  • Cinematiche, Corti e Spot

Categories

  • Meshes e Scene
    • Archviz & Interior Design
    • Furniture
    • Lights
    • Lumina Lamps
    • Appliances and Electronics
    • Vegetation
    • Vehicles
    • Organic
    • Misc Objects
  • Textures e immagini HDRI
  • Script e utilities
  • Premium
  • Collezione di Shader
    • 3DSMax - VRay
    • 3DSMax - Mental Ray
  • Misc
  • Treddi Open Contests

Product Groups

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Sito Web

Found 3 results

  1. thumb
    Immagine realizzata nei ritagli di tempo, sperando in un pò di relax SW usati i soliti 3dsMax, Corona e Affinity Photo. Grazie per la visione
  2. Dopo Affinity Photo e Affinity Designer, la flotta di Serif da oggi ha un nuovo, interessantissimo, alleato: Affinity Publisher, software dedicato in modo specifico al desktop publishing. Risultato di circa cinque anni di sviluppo, che hanno comportato alcuni slittamenti e una lunga fase di beta testing pubblico, Affinity Publisher si colloca sul mercato quale competitor diretto di Adobe InDesign e Quark Xpress, i due colossi del settore, finora capaci in buona sostanza di monopolizzare i layout della grafica editoriale praticamente a tutti i livelli dell'industria. Come nel caso di Photo e Designer, dedicati rispettivamente alla grafica raster e alla grafica vettoriale, Publisher si affaccia sul mercato come un software nuovo. Pur affine sotto molti aspetti dell'interfaccia e delle procedure di utilizzo al più celebre InDesign, da cui mira ovviamente ad ereditare una buona fascia di utenza, Affinity Publisher ha delle logiche proprie, sviluppate ex novo, proprio in funzione di risolvere in maniera specifica alcuni need tipici di chi si occupa di composizione di layout e gestione di contenuti in proxy derivati da software di varia natura. In tal senso, è opportuno segnalare la funzione StudioLink, che rappresenta davvero un valore aggiunto per chi possiede Affinity Publisher, Photo e Designer. Chi ha un minimo di confidenza con un software di desktop publishing sa benissimo che molto spesso è necessario apportare alcuni ritocchi alle immagini e alle illustrazioni importate. Oltre a supportare i rispettivi formati nativi, la funzione StudioLink consente di trasformare l'interfaccia di Publisher in quella di Photo o di Designer, abilitando dunque tutti i comandi necessari al fine di eseguire qualsiasi operazione di modifica. Esatto, non è necessario aprire altri software, le funzioni necessarie vengono abilitate direttamente all'interno dell'applicativo in cui si sta gestendo il progetto di impaginazione. Per l'occasione, Affinity Photo e Affinity Designer hanno ricevuto entrambi un update ufficiale alle rispettive versioni 1.7.1 Come facilmente intuibile dal trailer di lancio, Affinity Publisher supporta i principali oggetti creativi della grafica editoriale: pagine mastro, controlli tipografici (font OpenType con browser per glifi, cornici, stili, paragrafi, ecc.), tabelle, affiancamento pagine, griglie e ovviamente l'indispensabile supporto alla quadricromia (CMYK, con gestione cromatica ICC, Pantone, ecc.). Molti i formati file supportati, sia raster che vector, tra cui PDF/X-1a, PDF/X-3 e PDF/X-4. Sorprendentemente buona anche la capacità di importazione dei PSD con layer e la gestione degli EPS. Disponibile sia per Windows che per Mac, Serif adotta ancora una volta una politica low cost con acquisto di licenza permanente, in dichiarata contrapposizione con le politiche rental dei suoi principali competitor. Dopo essere stato scontato del 30% per i beta tester, chiunque può approfittare di un periodo iniziale in cui Affinity Publisher è offerto con un ribasso sul prezzo di listino del 20% (44 a fronte dei 55 di listino). Per ulteriori informazioni - pagina ufficiale di Affinity Publisher, dove sono disponibili anche risorse addizionali e semplici tutorial per iniziare ad utilizzare il software da zero. Per approfondimenti su Affinity Photo ed Affinity Designer, non dimenticate la nostra pratica recensione degli Affinity Workbook.
  3. Trovare prodotti interessanti nell'ambito della letteratura tecnica sui software di computer grafica sta diventando sempre più complesso, e raro. Se fino all'avvento di internet i celebri "guida a" erano un passaggio obbligato per chiunque volesse apprendere le basi di un software, oggi il discorso è radicalmente mutato, sia per il fatto che in rete si trovano tantissime risorse, che per l'annoso al punto che un manuale informatico corre il rischio di risultare obsoleto sin dal suo arrivo sugli scaffali di una libreria. Il libro è dunque morto? No, ma va riconcepito rispetto alla sua connotazione classica. QUALCOSA E' CAMBIATO: DAL SOFTWARE AI PROGETTI: IL WORKBOOK Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un progressivo mutamento delle risorse finalizzate all'apprendimento. La formula del manuale tradizionale, comando per comando ha lasciato via via spazio ad un metodo più orientato al cosiddetto "learning by doing", in cui si apprende mediante lo svolgimento guidato di un progetto. Imparare facendo è diventata una prerogativa anche grazie ai videocorsi dei cataloghi delle piattaforme e-learning e a tutte le risorse gratuite a disposizione su youtube. Il cartaceo non è del tutto sparito, ma è diventato piuttosto l'occasione per produzioni più mirate, In questo contesto, Affinity irrompe a ciel sereno con due bei libroni classici nella forma quanto innovativi nei contenuti: la dimostrazione pratica di come dovrebbe essere concepito e realizzato un testo utile all'apprendimento, oltre che alla cultura sull'argomento che si intende trattare. Affinity Photo Workbook e Affinity Designer Workbook sono due libri che qualsiasi appassionato del genere, al di là dell'interesse maturato per i due software in questione, dovrebbe prendere in considerazione. AFFINITY PHOTO WORKBOOK E AFFINITY DESIGNER WORKBOOK Ancor prima di aprire i due volumi si coglie una cura elevata nel confezionamento editoriale. La copertina rigida full color introduce un formato quadrato con pagine caratterizzate da un'elevata resa cromatica. Quante volte ci siamo trovati al cospetto di edizioni, soprattutto quelle localizzate, in bianco e nero su carta economica? Ottimi per leggere un bel romanzo magari, del tutto inutili quando si ha a che fare con le immagini. Nel caso dei Workbook di Affinity, la lettura è sempre confortevole, grazie all'ottimo supporto cartaceo scelto per una stampa interamente a colori. Oltre a garantire una buona leggibilità, i volumi sono di fatto due oggetti piacevoli, che fanno la loro figura sulla scrivania e nella libreria di qualsiasi grafico. LA STRUTTURA: OBIETTIVO SAPER FARE Evidente risultato di un'attenta progettazione editoriale, i workbook sono strutturati in quattro capitoli dalle tematiche molto ben definite, che variano nella classificazione dei progetti, cui sono correlati i file per realizzarli, comodamente scaricabili dal sito ufficiale mediante i link evidenziati all'inizio di ogni tutorial. I progetti non sono curati dal team di sviluppo di Affinity, ma sono stati commissionati a differenti professionisti: un aspetto che offre alla pubblicazione una rilevante profondità esperienziale. AFFINITY PHOTO WORKBOOK Chapter 1 - Interface Tour Chapter 2- Core Skills Chapter 3 - Personal Projects Chapter 4 - Commercial Projects AFFINITY DESIGNER WORKBOOK Chapter 1 - Interface Tour Chapter 2 - Core Skills Chapter 3 - Illustration Projects Chapter 4 - Design Projects Entrambi i volumi sono al momento disponibili soltanto in lingua inglese. Il layout rende i contenuti di semplice ed immediata comprensione, sia nel focalizzare l'argomento che nel seguire i procedimenti step by step dei vari tutorial. La dimensione e la qualità delle immagini rende comprensibili le procedure anche mediante la semplice lettura del libro, evitando di dover ricorrere sistematicamente all'applicazione vera e propria, come purtroppo spesso accade con libri riprodotti senza la sufficiente cura nel dettaglio. I progetti proposti spaziano su vari fronti. Nel caso di Affinity Designer, software dedicato alla grafica vettoriale, vediamo ad esempio un dettagliato lavoro di creazione di logo ed immagine coordinata per un brand. ALTERNATIVA A PHOTOSHOP E ILLUSTRATOR? NO, PHOTO E DESIGNER HANNO UN'IDENTITA' PRECISA Questa conclusione è quanto emerge in maniera netta dalla lettura dei workbook. Se i software di Affinity sono mediamente associati al costituire una alternativa low cost ai leader di mercato targati Adobe, in realtà, aprendoli ed utilizzandoli, si colgono subito delle differenze sostanziali. Photo e Designer, al di là di un'interfaccia abbastanza classica nell'impostazione, sicuramente disegnata per "far sentire a casa" chi è abituato ad utilizzare Photoshop e Illustrator, hanno strumenti e logiche operative differenti rispetto alle controparti Adobe. Né migliori, né peggiori: differenti. Una differenza evidenziata proprio dalla parte relativa ai progetti, che interessa la seconda metà dei rispettivi libri. Per definizione la fase operativa definisce l'anima, oltre che il cuore pulsante di un tool per la produttività, nell'ottica di quell'approccio learning by doing che, pur non potendo logicamente prescindere dalla conoscenza di base dei comandi, è mirato a far percepire le logiche operative di un software. Un obiettivo raggiunto grazie alla varietà di applicazioni che vede impegnati entrambi i software in operazioni piuttosto comuni nell'ambito della produzione professionale. A costo di sembrare ripetitivi, non ci stancheremo mai di sottolineare questo aspetto. CONCLUSIONI Le buone intenzioni circa lo sviluppo di Photo e Designer vengono confermate dalla redazione dei relativi workbook, capaci di offrire una proposta formativa ben calibrata, utile a neofiti ed utenti di livello intermedio. La cura editoriale si conferma superiore alla media generale, offrendo una sensazione generale di professionalità e rispetto per il lettore, che oggi ha senza dubbio un buon motivo in più per imparare i due software di riferimento della software house che ha di fatto ereditato le attività di Serif. I due volumi lasciano presagire l'uscita di una terza pubblicazione, dedicata nello specifico ad Affinity Publisher, il software dedicato al desktop publishing attualmente in fase di open beta. Per saperne di più sui workbook di Affinity. https://affinity.serif.com/it/photo/workbook/ https://affinity.serif.com/it/designer/workbook/ Proposti nello shop ufficiale a circa 45 euro, i due prodotti sono spesso scontati attraverso varie iniziative promozionali.
×
×
  • Create New...