Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Search the Community

Showing results for tags 'Vray'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Help
    • F.A.Q.
  • Discussioni
    • Presentazioni
    • General
    • (W.I.P.) Work In Progress
    • Hardware
    • Job Offering
    • Mercatino dell'usato
  • 3D and 2D Graphics Programs
    • 3ds Max
    • Blender
    • Maya
    • Cinema 4D
    • SketchUp
    • Rhinoceros
    • Autocad and CAD programs
    • BIM programs
    • Unreal Engine, Unity and realtime engines
    • ZBrush
    • CG Software
  • Render Engines
    • V-Ray
    • Corona Renderer
    • Render Engines
  • Final
    • [FINAL] Architettura e Interior Design
    • [FINAL] Immagini CG/VFX
    • [FINAL] Animazioni CG/VFX
    • [FINAL] Immagini e disegni 2D
  • Old Forum
    • Contest Terminati
    • Tips & Techniques
    • Tutorial Professionali con il supporto del docente
    • Forum Commerciali
  • Lighting Design & Render's Forum
  • Lighting Design & Render's Risorse e Link utili
  • BIM, Revit e dintorni.'s Generale
  • BIM, Revit e dintorni.'s Famiglie e masse
  • BIM, Revit e dintorni.'s Architettura
  • BIM, Revit e dintorni.'s Strutturale
  • BIM, Revit e dintorni.'s MEP
  • BIM, Revit e dintorni.'s Dynamo
  • BIM, Revit e dintorni.'s Risorse
  • finalRender4's Forum
  • Unreal Engine's Forum
  • CORONA RENDERER's Forum
  • V-Ray's Forum
  • Blender's Forum
  • 3ds Max's Forum
  • Rhino & Grasshopper's Forum
  • DDD - Digital Drawing Days's Forum
  • Cinema 4D's Forum
  • Contest Natale 2017's WIP Contest
  • Campus Party 2019's Discussioni

Categories

  • Tutorial
  • News
  • Hidden
  • Show Room
  • Articoli
  • Interviste
  • Making Of
  • Cinematiche, Corti e Spot

Categories

  • Meshes e Scene
    • Archviz & Interior Design
    • Furniture
    • Lights
    • Lumina Lamps
    • Appliances and Electronics
    • Vegetation
    • Vehicles
    • Organic
    • Misc Objects
  • Textures e immagini HDRI
  • Script e utilities
  • Premium
  • Collezione di Shader
    • 3DSMax - VRay
    • 3DSMax - Mental Ray
  • Misc
  • Treddi Open Contests

Product Groups

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Sito Web

Found 972 results

  1. thumb
    Buongiorno a tutti. Utilizzo da un po' Sketchup e vray ma continuo a riscontrare problemi con il materiale vetro. Anche scaricando finestre dal 3dwarehouse, a volte fa il suo dovere e altre volte no. Adesso ho copiato una superficie su cui il vetro funziona correttamente, per usarla in altri elementi ma il problema permane. Come vedete dall'immagine, in alcuni elementi il vetro riflette, ma in altri è opaco. Cosa dovrei fare?
  2. thumb
    Salve a tutti, ho seguito dei passaggi per attivare Vray Toon per creare render con sole linee Rendering > Environment > Atmosphere > Effects > Add > VrayToon. Ma una volta attivato non succede nulla e non capisco quale sia il motivo. L'effetto finale deve essere questo: Ma una volta attivato IL NULLA COSMICO, il render si presenta così: Gli oggetti sono grigi per mostrarvi che ci sono, altrimenti non si vedrebbe nulla visto che NON COMPAIONO LE LINEE Grazie in anticipo.
  3. thumb
    Our latest work “ The Bund” an image describing the soul pain of modern society. Hoping for a brighter future Comments are welcome! 3Ds Max / Vray For more follow us on Instagram and Behance https://www.instagram.com/unbuildcreativestudio/ https://www.behance.net/FedericoSalmaso Grazie
  4. thumb
    Ciao, questo è il mio ultimo lavoro con 3dsmax e vray next.
  5. thumb
    Esercizio personale per allenarmi sulla modellazione Hardsurface, realizzando la famosa console nintendo "Game Boy" Modello realizzato completamente in Maya, Texture in Substance Painter e render finale in Vray
  6. thumb
    Come fan di Star Wars, ho voluto cimentarmi in questa modellazione dell'elmo dello stormtrooper per un allenamento sull'Hard Surface. Modello realizzato completamente in Maya, con texture in Substance Painter e Render finale con Vray
  7. thumb
    Prima realizzazione di un'arma per allenarmi sull'hard Surface. Il modello è una Magnum Desert Eagle prodotta in Israele dall'IMI per la Magnun Reserarch inc. Modello realizzato in Maya, Texturing con Substance Painter e render finale con Vray
  8. Nel mondo della Computer Grafica 3D (CG3D) i nuovi motori di render permettono agli utenti di tutto il mondo di ampliare o addirittura cambiare il proprio work-flow di produzione. Soprattutto nel campo dell’Architettura e dell’Interior Design dove la CG3D è divenuta ormai il mezzo più importante attraverso il quale poter mostrare le proprie idee ai committenti, il software utilizzato per la modellazione 3D ed il relativo motore di render sono due elementi che fanno sicuramente la differenza. Il re indiscusso fra i motori di Render sembra essere V-Ray, di proprietà della casa Bulgara Chaos Group, apparso nel 2001, il cui punto di forza è sicuramente l’estrema velocità nel calcolo del ray tracing, un algoritmo di rendering che segue i raggi partendo dal punto di vista della telecamera piuttosto che dalle sorgenti di luce, semplificando alcuni effetti ottici avanzati, ad esempio un’accurata simulazione della riflessione e della rifrazione. Integrati all’interno del programma vi sono anche il calcolo dell’illuminazione globale, la GI (Global Illumination) altro particolare algoritmo che determina non solo il modo in cui la luce colpisce le superfici ma anche il modo in cui la luce si propaga in modo indiretto attraverso i materiali ed infine l’innovativa Irradiance Map, per renderizzare in qualità foto-realistica con tempi straordinari. Un nuovo alleato di V-Ray, perfezionato solo negli ultimi anni ma sviluppato nel 2009 è sicuramente Corona renderer; Corona è diventato infatti, in pochissimo tempo, una delle soluzioni più utilizzate ed apprezzate anche da alcuni famosi 3D Artist del settore come Peter Guthrie di The Boundary o Pedro Fernandes di Arqui9. Corona Renderer è un moderno motore di render fotorealistico ad alte prestazioni, disponibile per Autodesk 3ds Max, MAXON Cinema 4D e come applicazione standalone. Lo sviluppo di Corona Renderer è iniziato nel 2009 come progetto degli studenti di Ondřej Karlík alla Czech Technical University di Praga. Corona si è poi evoluto in un progetto commerciale a tempo pieno, dopo che Ondřej ha fondato una società insieme all'ex 3D Artist Adam Hotový e Jaroslav Křivánek, professore associato e ricercatore presso la Charles University di Praga. Nell'agosto 2017, Corona è entrato a far parte della casa bulgara Chaos Group, proprio come V-Ray, consentendo un'ulteriore espansione e crescita; in questo passaggio possiamo notare un’alleanza più che una competizione. Essendo Corona, un motore di rendering CPU-based che sfrutta esclusivamente la potenza di calcolo del processore, è molto usato dagli utenti per diversi motivi; primo fra tutti per la sua semplicità d’utilizzo: Una volta installato infatti può essere utilizzato immediatamente in quanto i valori di default sono già impostati e raramente occorre modificarli. Gli utenti possono accedere in ogni momento ai parametri di render qualora vogliano ottimizzare le proprie scene ma questi risultano decisamente semplificati rispetto ad altri motori di rendering. Non occorre investire del tempo nella comprensione di aspetti prettamente tecnici come le impostazioni di render ma il tempo può essere totalmente investito dall’utente sugli aspetti competitivi dell’immagine. Negli ultimi due anni anche il team di V-Ray ha implementato delle semplificazioni drastiche, e ormai chi lo usa non è più tenuto a possedere una conoscenza tecnica particolarmente avanzata; mentre V-Ray permette di controllare in maniera assoluta i diversi parametri del motore di rendering , Corona non possiede un classico set di parametri finalizzati ad aumentare la qualità a scapito dei tempi di render. In Corona, si dovrebbe piuttosto parlare di bilanciamento in quanto da una parte vi è la possibilità di dedicare la potenza di calcolo ad un particolare “aspetto” del render, dall’altra quella di lasciare che il motore di rendering esegua il bilanciamento in autonomia. Una delle caratteristiche più innovative ed utili di Corona è certamente la funzione Interactive, che permette di ottenere un render real-time; attivando Corona Interactive, ogni volta che verranno effettuate delle modifiche nella viewport sarà possibile visualizzare un render di anteprima che si aggiornerà automaticamente: tale funzione può far guadagnare molto tempo nella gestione di luci e materiali, rendendo Corona particolarmente adatto soprattutto a Render d’interni. Nel panorama dei motori di render lo stesso V-Ray possiede al suo interno un motore Real-time che però necessità di caricare gli asset della scena 3D ad ogni esecuzione. V-Ray è stato poi successivamente aggiornato con un motore IPR (interactive production render), estensione del classico V-Ray Adv con cui si producono solitamente le immagini. L’IPR fornisce direttamente l’anteprima della scena proprio come avviene in Corona Renderer, ed è stato sviluppato solo in tempi relativamente recenti. Tuttavia in Corona Renderer, l’Interactive Render fa parte del motore di rendering base, ed è una caratteristica chiave del plugin, presente già dalle prime versioni; in questo modo l’Interactive Render di Corona sembra essere molto più reattivo di quello offerto da V-Ray, che sconta il fatto di non essere stato originariamente programmato per questo genere di operazioni. La funzione più innovativa di Corona però è senza ombra di dubbio l’interactive LightMix che permette di cambiare l’intensità delle luci passando addirittura da una scena diurna a una scena notturna e viceversa dopo aver già terminato il render. Per ogni gruppo di luci è possibile regolare l’intensità ed il colore utilizzando lo slider numerico, è possibile anche spegnerle e riaccenderle attraverso la checkbox. Il principio di funzionamento dell’Interactive LightMix si basa sulla creazione di una serie di Render Element Light Select che contengono le informazioni relative a ciascun gruppo di luci. Sono pochi gli utenti a preferire Corona a V-Ray o viceversa sulla base della qualità finale dell’immagine; la scelta si baserebbe piuttosto sui fattori di cui abbiamo discusso finora. Sicuramente V-Ray è una soluzione più consolidata e già largamente adottata nel settore anche se è decisamente più costoso di Corona, ma fornisce all’utente la possibilità di avere un maggior controllo tecnico sul motore di rendering. Corona è invece molto più immediato e semplice da usare; tale fattore, combinato al costo particolarmente ridotto, rendono Corona una soluzione ideale per la visualizzazione architettonica. L’unico punto debole è la sua scarsa compatibilità con i software di modellazione essendo ufficialmente disponibile solo per 3DS Max e Cinema 4D che risultano però essere i due programmi di grafica più utilizzati al mondo soprattutto in Italia. Passare a Corona non richiede un investimento di tempo ingente. Per chi fosse interessato GoPillar Academy offre un video-corso online da 15 ore, che fornisce le basi per realizzare, partendo dai propri modelli, render altamente fotorealistici di interni e di esterni usando il Real Time Renderer. Grazie ad un accordo tra Treddi e GoPillar Academy gli utenti di Treddi possono acquistare il corso Corona per 3DS Max al costo di 99€ anziché 249€. --- note - l'articolo fa parte di una collaborazione editoriale tra Treddi.com e GoPillar Academy
  9. thumb
    Interior design proposal for a private apartment in Shanghai. Concept and Visualization by Unbuild Creative Studio. Comments are welcome! thanks
  10. thumb
    Ciao a tutti, posto questo personal project; ho tentato di creare un'atmosfera rilassante e calda.
  11. thumb
    Modellato in 3dsmax, render con Vray; primo timido approccio a Substance Painter. Post in photoshop e video in after effect.
  12. thumb
    Ciao, volevo condividere con voi questo rifacimento di un progetto di uno studio russo che mi ha colpito e portato a lavorare con molti materiali diversi, che comunque trovo si combinino bene assieme.
  13. thumb
    Ciao a tutti! Da poco ho ripreso in mano la modellazione 3D e volevo provare a fare qualche render. Sto lavorando con Rhino 6 Educational e sinceramente mi trovo molto bene, il problema è che quando vado a cambiare la visualizzazione del progetto, ottengo cose che non credo proprio siano la base dalla quale partire per fare un render. Di seguito, allego immagini di un progetto veloce veloce giusto per fare un paio di prove. Questo è l'effetto che ottengo premendo su Renderizzato con modulo di render Rhino, e fin qui (credo) nessun errore Se però premo su Raytracing l'effetto è quasi granulato: Se poi provo ad utilizzare Thea Render, non ne parliamo proprio: Mentre VRay, addirittura, mi dice non disponibile: Mi rimetto a voi che io non so come levarne le gambe. Ho provato a guardare ogni sito o forum, aggiornamenti e problemi di plugin vari, seppur non capendoci molto, e non sono riuscito a risolvere. HO anche disinstallato e reinstallato Rhino. HELP ME PLEASE! Grazie a tutti in anticipo!
  14. thumb
    Ciao a tutti, volevo condividere con voi queste immagini ottenute dopo 6 settimane di master in Archviz alla ViFX, la prima e^ un esterno "all^ora blu^" con un minimo di contesto, la seconda e^ un interno di uno spazio dedito alla calma e alla meditazione. La scena e^ stata interamente modellata in 3d studio max ad eccezione dell^albero del ciliegio in fiore e del palo elettrico (e dei cuscini nell^interno), renderizzata in Vray e postprodotta in Photoshop. Manuel.
  15. thumb
    Winter mood for the first image of the year. "the observatory". Comments are welcome! thanks
  16. thumb
    hi folks this is my personal work . i inspired from one of parts in Assassin’s Creed games . i am wondering the environment and styles of buildings on this game . so i started to make one of scenes and i put some touches especially to me . hope to enjoy it
  17. thumb
    Softwares: 3ds Max - VRay - Substance Painter - Photoshop Con la lampada al cherosene ho finalmente completato la serie di lampade realizzate per il mio sito web, e anche i progetti arretrati da 2 anni a questa parte. La lampada al cherosene è stata completamente modellata in 3ds Max e renderizzata con VRay, E' probabilmente il modello su cui ho speso più tempo per il texturing, ho praticamente "dipinto" a mano ogni pixel dopo avere sovrapposto svariati livelli di vernice, metallo, ruggine, sporco, unto, bruciature e quant'altro per ottenere la migliore resa fotorealstica possibile. A breve, come sempre, anche questo modello sarà liberamente scaricabile dal mio sito web: PIX.ALTERVISTA.ORG Sono felicissimo di avere terminato i modelli 3d arretrati e potermi dedicare a nuovi lavori, in realtà ne ho uno già avviato da tempo che mi piace moltissimo ma è davvero impegnativo e non so se portarlo a termine sia una cosa fattibile....vedremo...
  18. thumb
    because we are all waiting for someone or that something good will happens to our live
  19. thumb
    Newport Street Gallery | Caruso St John Architect The third replication challenge has involved one of the newest and most interesting architecture in London, the Newport Street Gallery designed by Caruso St John Architects and captured by Jesús Granada for El Croquis magazine. The interpretation of natural ambient light is a key point to reproduce the dramatic effect generated within the room. We used 3DS Max + Vray + Photoshop. Full project and making of HERE Dark Band Studio first 2D cutout people collection HERE Website: www.darkbandstudio.com Instagram: www.instagram.com/darkbandstudio Youtube: www.youtube.com/darkbandstudio
  20. Salve, mi chiamo Pietro e mi occupo di grafica 3d attraverso collaborazioni di tipo freelance. Nel realizzare la scena “Old Kitchen” mi interessava puntare di più sull’aspetto….potremmo dire emotivo che non su quello meramente tecnico del render. L’idea era quella di ottenere, attraverso anche un’adeguata illuminazione, qualcosa di evocativo in grado di suscitare una qualche forma di emozione nell’osservatore, e vedendo alcuni commenti sul Forum mi sembra che in qualche modo sia riuscito nel difficile compito. Sono partito con una piccola raccolta di immagini, ma che comunque mi davano materiale sufficiente per comporre l’ambiente: L’intenzione era comunque quella di inserire diversi oggetti nella scena, quasi da essere esplorata, ma sempre assecondando la necessità di ottenere un buon compromesso con la pesantezza della scena stessa. Perciò ho anche ottimizzato alcuni materiali di oggetti importati che erano inutilmente complessi, e che anche in virtù della distanza della camera, non avrebbero perso più di tanto in termini di qualità. Inizialmente ho modellato le pareti e le principali strutture della scena, come ad esempio i piani di appoggio(che hanno avuto anche un piccolo passaggio in Zbrush al fine di aggiungere le sbeccature) il lavandino, le mensole ed alcuni oggetti di arredo come il grande tagliere al centro della scena. Le tendine nella parte bassa sono state realizzate in Marvelous. Subito dopo ho iniziato a inserire i vari oggetti, alcuni sono modelli a pagamento di 3dSky, altri invece sono modelli gratuiti, ma comunque di buona fattura. Per quanto riguarda i materiali, non ho realizzato niente di complesso, mi sono divertito più che altro ad inserire delle buone mappe Dirt nei vari canali, a costo anche di sacrificare una parte di realismo in virtù della sperimentazione. Ma come già detto non ricercavo il realismo estremo. Ecco ad esempio il materiale del muro e dei listelli: Terminata questa fase sono passato all’illuminazione. Come già detto questa doveva giocare un ruolo fondamentale per dare l’atmosfera giusta che avevo in mente. Già sapevo che la luce non doveva essere forte, ultimamente non mi piace molto inondare di luce la scena. Piuttosto doveva essere qualcosa di molto tenue che generasse dei chiaroscuri anche piuttosto accentuati, anche ai limiti della leggibilità della scena in alcuni punti. A questo ha contribuito anche il colore delle pareti che limitano parecchio la riflessione della luce e quindi riducendo la luminosità generale. Per aumentare i contrasti ho poi inserito un piano quasi completamente nero nella parte destra della scena, opposto all'apertura dalla quale entra la luce. Per quanto riguarda i corpi illuminanti, ho semplicemente utilizzato una Plane alla finestra ed una dome+HDRI con una condizione di luce mattutina, quindi già di per sé abbastanza tenue. Una volta fatte le adeguate regolazioni ho provveduto ad impostare i parametri di render, in realta molto pochi ossia IM+LC, intervenendo sul Burn value e alzando il valore della LC a 2000. Ho poi abbassato il valore del noise da 0.005 a 0.05, in quanto il Denoiser di Vray svolge un egregio lavoro, consentendo di abbassare i tempi di render. Cosa importante è aggiungere i giusti Render Element, che ho utilizzato poi nella postproduzione in Photoshop. Per quanto riguarda appunto la PP, questa ha consistito soprattutto nel fondere correttamente i vari render element al render principale, dando ad ogni layer la giusta trasparenza, limitandomi ad aggiungere un leggero effetto di sovraesposizione (potrei dire impropriamente luce volumetrica) in corrispondenza della apertura sulla sinistra. Queste sono le mappe utilizzate: Devo sottolineare inoltre l’importanza di lavorare con file .EXR a 32 bit,infatti come si puo notare nel render originale avevo quasi completamente perso l’oggetto in alto nella mensola centrale, che appariva molto scuro. Grazie a questi tipi di file, è stato possibile recuperare tutte le informazioni grafiche che si celavano “nel buio”. Bene, spero che questa mia piccola descrizione possa essere utile a qualcuno ed inoltre ho voluto ,nel mio piccolo, dare un contributo al Forum, dal quale in questi anni ho avuto molto. Grazie dell’attenzione Un saluto a tutti.
  21. thumb
    Ciao a tutti, nel tempo libero mi sono divertito a riprodurre il mio set personale di batteria : ) Spero sia di vistro gradimento Rhino + Vray
  22. thumb
    my personal project render with vray-3dsmax-Forestpack-Quixel megascans and mixer Inspired by film i am legend and game the last of us 2, more coming soon www.sciontidesign.com #thelastofus2 #vray #archviz #kitbash3d #quixel #quixelmixer #mood #apocalypse #gameart #3dsmax #forestpack #ue4 #composition #render #3d #render_contest #evermotion @chaosgroup @itoosoft @quixelofficial @kitbash3d @naughty_dog_inc @unrealengine
×
×
  • Create New...
Aspetta! x

Ti piacerebbe rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel campo della computer grafica?

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai subito una mail con le indicazioni per scaricare gratuitamente:

  1. Le immagini HDRI presenti su HDRI pro
  2. Una sequenza di 300 immagini HDRI generata da Luca Deriu tramite il programma Real HDR