Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'Sketchup'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Help
    • F.A.Q.
  • Discussioni
    • Presentazioni
    • General
    • (W.I.P.) Work In Progress
    • Hardware
    • Job Offering
    • Mercatino dell'usato
  • 3D and 2D Graphics Programs
    • 3ds Max
    • Blender
    • Maya
    • Cinema 4D
    • SketchUp
    • Rhinoceros
    • Autocad and CAD programs
    • BIM programs
    • Unreal Engine, Unity and realtime engines
    • ZBrush
    • CG Software
  • Render Engines
    • V-Ray
    • Corona Renderer
    • Render Engines
  • Final
    • [FINAL] Architettura e Interior Design
    • [FINAL] Immagini CG/VFX
    • [FINAL] Animazioni CG/VFX
    • [FINAL] Immagini e disegni 2D
  • Old Forum
    • Contest Terminati
    • Tips & Techniques
    • Tutorial Professionali con il supporto del docente
    • Forum Commerciali
  • Lighting Design & Render's Forum
  • Lighting Design & Render's Risorse e Link utili
  • BIM, Revit e dintorni.'s Generale
  • BIM, Revit e dintorni.'s Famiglie e masse
  • BIM, Revit e dintorni.'s Architettura
  • BIM, Revit e dintorni.'s Strutturale
  • BIM, Revit e dintorni.'s MEP
  • BIM, Revit e dintorni.'s Dynamo
  • BIM, Revit e dintorni.'s Risorse
  • finalRender4's Forum
  • Unreal Engine's Forum
  • CORONA RENDERER's Forum
  • V-Ray's Forum
  • Blender's Forum
  • 3ds Max's Forum
  • Rhino & Grasshopper's Forum
  • DDD - Digital Drawing Days's Forum
  • Cinema 4D's Forum
  • Game e dintorni...'s Forum
  • Contest Natale 2017's WIP Contest
  • Campus Party 2019's Discussioni
  • FSTORM RENDER's Forum

Categories

  • Tutorial
  • News
  • Hidden
  • Show Room
  • Articoli
  • Interviste
  • Making Of
  • Cinematiche, Corti e Spot

Categories

  • Meshes e Scene
    • Archviz & Interior Design
    • Furniture
    • Lights
    • Lumina Lamps
    • Appliances and Electronics
    • Vegetation
    • Vehicles
    • Organic
    • Misc Objects
  • Textures e immagini HDRI
  • Script e utilities
  • Premium
  • Collezione di Shader
    • 3DSMax - VRay
    • 3DSMax - Mental Ray
  • Misc
  • Treddi Open Contests

Product Groups

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Sito Web

Found 140 results

  1. thumb
    Ciao a tutti. Io uso Sketchup 18 pro e Vray 3.6. per la fase di renderizzazione mi appoggio a Rebus Farm. Sono appena passato da windows ad Apple, ho preinstallato e convertito tutti i programmi con le licenze annesse. Ho riscontrato questo problema: tutti i materiali e texture varie di colore vedere, sono state renderizzate di colore nero. Ho sbagliato qualcosa io? Tenete conto del fatto che se lancio il render direttamente dal pc il risultato corrisponde con quello che effettivamente dovrebbe essere, ovvero con i colori verdi. Il problema mi si presenta solo quando renderizzo attraverso Rebus Farm. grazie in anticipo
  2. thumb
    Ciao a tutti, lavoro nell'ufficio tecnico di un' azienda sanitaria, ed ogmi tanto ( troppo di rado, purtroppo) mi capita di fare qualche rendering. Questo è il progetto della Casa della Salute di Carpi (MO) . Modellato con Sketchup e rendering con Octane Render Standalone Consigli, critiche, opinioni ed insulti sono sempre ben graditi.
  3. thumb
    Immagini realizzate per il concorso di idee per la realizzazione di un nuovo museo all'interno del perimetro dell'Acropoli di Atene. Le viste descrivono gli spazi interni del museo. Workflow: - sketchup: modellazione 3d - 3ds Max: texturing, dettagli e preparazione della scena - Corona renderer: realizzazione immagine - Photoshop: final touches
  4. Buongiorno a tutti, ho appena effettuato il passaggio a Sketchup 2019 e VrayNext (fino a ieri utilizzavo senza grossi problemi Sketchup2015 e Vray versione 2) aprendo vecchi modelli fin che faccio la modellazione con sketchup non ho apparentemente nessun problema, ma appena cerco di utilizzare il plugin di vraynext per fare il render mi va in crash... (la cosa non succede se invece creo un nuovo modello con la nuova versione e lancio il render) qualcuno riesce a spiegarmi il motivo? grazie
  5. thumb
    https://www.youtube.com/watch?v=7qIgzxEXPLw Animazione 3d eseguita con Enscape per SketchUp.
  6. thumb
    Il progetto consiste nella produzione di 4 immagini per la vendita dell'appartamento. Workflow: Sketchup per la modellazione 3d Studio Max per i dettagli e la preparazione della scena Corona Renderer per la produzione delle immagini Photoshop per i final touches https://www.gianpietroragona.it/
  7. thumb
    Ciao a tutti, ho un problema a cui non riesco a trovare soluzione, forse sarà normale ma ho pensato di chiedere consiglio a qualcuno di esperto! Quando faccio un render di interni con Vray per sketchup non riesco in nessun modo a far si che attraverso il vetro delle finestre si mantenga la trasparenza modificabile in post produzione. So che in questi casi è consigliabile utilizzare la Dome light , ma spesso voglio inserire foto reali del paesaggio e non essendo facile reperire immagini adatte preferisco aggiungere il post produzione. Fino ad oggi mi sono arrangiato smanettando con i Material ID e i layer di photoshop in post produzione in modo da eliminare il vetro, mettere lo sfondo e riapplicare i riflessi, però se ho oggetti oltre il vetro diventa molto complicato e con la bacchetta magica di photoshop oltre ad essere un procedimento lento il risultato è pessimo . Allego un'immagine per spiegarmi meglio! Grazie in anticipo!!! Marco
  8. Il discusso SketchUp 2019 è stato accompagnato dalla pubblicazione di V-Ray Next for SketchUp, nuova versione del motore di rendering di Chaos Group dedicato al celebre software 3D per l'architettura di Trimble. V-Ray Next rende disponibili anche agli utenti di Sketchup le funzioni apprezzate dalle versioni per gli altri software, che l'hanno preceduta. E' il caso della Adaptive Dome Light, dei sistemi di esposizione automatica ed uno strepitoso V-Ray Asset Editor. Al pari delle versioni per 3ds Max e Maya, V-Ray Next per SketchUp dimostra decisi miglioramenti sia per il render CPU e GPU, molto più veloci, oltre a tutti i nuovi tool in grado di accelerare molto la fase di setup delle scene. Non poteva mancare il nuovo OptiX render denoising system, tecnologia di NVIDIA basata sull'intelligenza artificiale. Gli shader di default sono compatibili con i workflow PBR di software come Substance Designer, perfettamente compatibili con i game engine (Unity e Unreal Engine 4). I miglioramenti riguardano anche l'interfaccia utente, grazie ad una toolbar che comprende moltissimi comandi e funzioni comuni, tra cui quelle che consentono di effettuare aggiustamenti rapidi alle camere e ai settaggi di rendering, senza perdersi in una pletora di parametri minori. Il V-Ray Frame Buffer è stato notevolmente migliorato ma il vero gioiellino è senza dubbio il nuovo V-Ray Asset Editor, che sintetizza e rende assolutamente immediato operare su tutti gli aspetti fondamentali legati al rendering e alla gestione di quanto presente nella scena di SketchUp. Introdotto anche il nuovo Lighting Analysis Render Element, il supporto ai materiali VRScans e al sistema di rendering V-Ray Cloud, grazie ad un apposito scene batch, che consente di configurare tutti i job da lanciare in sulle renderfarm di Chaos Group. Le principali feature di V-Ray Next for SketchUp sono sintetizzate nel seguente trailer uffiiciale. Per approfondire il funzionamento di V-Ray Next per SketchUp, Chaos Group ha organizzato un webinar gratuito, che si terrà il 6 marzo. Per iscriversi ed evitare l'esaurimento dei posti disponibili è sufficiente completare la procedura al seguente link- https://www.chaosgroup.com/vray/sketchup/webinar-march-2019 V-Ray Next è compatibile con tutte le versioni di SketchUp a partire dalla 2016 (Windows 7 o superiori, Mac OS X 10.9 o superiori), con un pricing che prevede formule perpetue, sia per le nuove licenze che per l'upgrade dalle precedenti versioni 3.x di V-Ray.
  9. SketchUp 2019 al di là di una serie di nuove feature, ha fatto soprattutto notizia per quanto concerne gli aspetti legati alle nuove licenze rental, inevitabilmente legate ai piani di subscription, che consentono peraltro di migrare dalle licenze perpetue (sia versione desktiop che versione web). I nuovi piani sono SketchUp Pro, SketchUp Studio e SketchUp Shop, i cui dettagli sono sintetizzati nel seguente video, pubblicato dal team di Trimble proprio per fugare i dubbi sollevati a seguito di una news che, come avvenuto nel caso di quasi tutti gli altri software che hanno adottato questo genere di strategia commerciale, ha sollevato un certo malcontento nella community di utilizzatori del celebre modellatore per l'architettura. Quanto alle nuove feature, Sketchup 2019 introduce alcune novità interessanti, come il supporto alle Dashed Lines e sensibili miglioramenti al Tape Measure Tool, oltre al potenziamento delle funzioni presenti nel modulo LayOut, in particolare quelle relative all'import / export dei progetti (es. possibilità di impostare le unità di misura in Model Space Units per i file DWG importati), oltre alla comoda funzione di file locking, per prevenire le modifiche indesiderate sullo stesso progetto da parte di più utenti, spiacevole effetto collaterale nei progetti collaborativi. Per gli irriducibili dell'acquisto del software completo, a dir il vero è ancora disponibile una versione con licenza perpetua, ma è stata rinominata da SketchUp Pro a SketchUp Classic, quasi a volerne rimarcare un certo declassamento, confermato anche dalla posizione tutt'altro che immediata all'interno del sito ufficiale - https://www.sketchup.com/products/pro-classic Come anticipato, l'annuncio di SketchUp 2019 ha scatenato non poche polemiche sul forum ufficiale del software, dove la community è parsa particolarmente irritata dal fatto che la versione 2018 pro sia stata poco supportata, con un solo maintenance update ufficiale nell'arco di circa 15 mesi. Molti utenti sollevano inoltre il fatto che la stessa versione 2019 non avrebbe novità tali da giustificare la pubblicazione di una nuova release, se non per introdurre i nuovi piani di licenza rental, una novità che non andrebbe esattamente nella stessa direzione degli interessi della community del software. Per ulteriori informazioni su SketchUp 2019 - https://www.sketchup.com/
  10. Salve a tutti, Ho esigenza di fare un fotoinserimento di un arredo urbano lungo una strada. Ho riscontrato un problema nel renderizzare il mio modello tramite vari in SketchUp. Ho eseguito un matching photo e dopo aver disposto gli assi ho fatto Done. Ho creato la mia scena di arredo urbano. Ma quando tento di renderizzare il mio modello si sposta dal posizionamento della camera con la photo ed inoltre non rende rizza niente. Se poi tento il riposizionamento del modello rispetto la foto facendo doppio clic sulla scena salvata il modello non si sposta. Volevo sapere se è un problema generale di Vray e se posso ovviare in qualche modo a questo inconveniente ( non mi interessa che renderizzi anche la foto, mi basta il modello con i materiali con la posizione della camera del matching). Poi l'idea è importare il render in Photoshop e sovrapporlo alla foto.
  11. thumb
    Ciao a tutti, non ho mai postato nulla (questa è la prima volta) ma vi spio da secoli. Quindi, ecco qui il mio primo post : cucina rustica progettata per un mio amico che stà ristrutturando una vecchia casa di campagna. Modellato in Sketchup e renderizzato con Octane Render Standalone Fatemi sapere
  12. Buongiorno a tutti, utilizzo da poco sketchup + vray. Prima ho sempre modellato con Archicad. Avrei il seguente problema, devo fare un fotoinserimento piuttosto semplice e banale, un capannone in un area aperta con vegetazione e strada. La mia idea sarebbe di modellare il capannone ed un po' di piazzale e poi eseguire un fotoinserimento. Ho fatto il match della foto in sketchup e l'ho inserita con la corretta prospettiva ed ho creto la scena. Passando a renderizzare con vray c'è la possibilità di mantenere la foto di backgound della scena di sketchup? Perchè dalle prime prove il photo match mi è scomparso e renderizza il classico cielo e terra di sketchup. Ho pensato di tenere buono quello e lavorare l'accoppiamento background modello renderizzato in photoshop. Ma forse ci sono vie più ortodosse... mi potete illuminare? Grazie e scusate la banalità
  13. PaoloL

    SketchUp Free

    Salve ragazzi , da poche settimane sto usando programmi come Rhino e SkecthUp. Per quanto riguarda quest'ultimo ho seguito vari tutorial su YouTube per darmi una "base" da cui iniziare. La cosa che mi ha colpito in negativo e' la possibilita' di utilizzo della versione Free 2018. Mi sembrava di aver capito che la precedente versione gratuita permetteva comunque di fare molte cose , con mia sorpresa ho iniziato a lavorare via web con la versione Free e l'ho trovata letteralmente castrata . Sto' sbagliando io ? anche la precedente versione ante 2017 non a pagamento aveva gli stessi limiti dell'attuale? Potete darmi qualche delucidazione !! Grazie!
  14. thumb
    Buongiorno a tutti Ho un problema con la visualizzazione di un file in formato .skp su rhino. Ho creato un modello su sketchup e successivamente lo ho importato su rhino. Ho continuato a lavorare su un file .skp utilizzando rhino e senza salvarlo in altri formati. Una volta salvato e chiuso il programma non sono più riuscita a riaprire il mio file. Rhino all'apertura richiede le impostazioni di importazione ma apre un file vuoto, sketchup non riconosce il file e non lo apre nemmeno. Il file .skp risulta di 5,4 MB quindi il mio lavoro è ancora là.. come posso recuperarlo? Grazie
  15. thumb
    Vi presento uno dei miei render Cinema4DVray + Photoshop Spero vi piaccia.
  16. thumb
    Lavoro svolto per conto della Batinah Expresway Rescue Team con lo scopo di analizzare e verificare i rilievi effettuati dagli operatori in zona. Una volta verificati i rilievi sono diventati la base della ricostruzione dell'aspetto originale delle tombe, sulla base delle indicazioni degli archeologi. Il modello 3d è stato realizzato con tre differenti programmi: Sketchup Pro, Blender e Unity.
  17. thumb
    Lavoro svolto per conto della CORBO-LTD nell'ambito del riconoscimento di elementi archeologici per la costruzione di un parcheggio a Portici. I dati dei carotaggi sono stati raccolti in un fotomosaico atto a ricostuirne l'andamento originale. I carotaggi così costruiti è stata trasformati in un modello tridimensionale e georiferiti incrociando anche i dati del Georadar, ed infine, mediante il software Skecthup, è stato tracciato un modello tridimensionale dell'andamento teorico dei vari strati di terreno.
  18. thumb
    Il lavoro è stato svolto per conto dell'Università dell'Alberta (Canada) in relazione allo scavo della Villa Romana di Ossaia con lo scopo di utilizzare il rilievo fotogrammetrico come sostitutivo della stazione totale per il posizionamento dei vari elementi architettonici della villa. Il rilievo dello scavo è stato effettuato con una LUMIX DMC-T225 ed elaborato con insight3D. Le nuvole di punti delle varie zone dello scavo sono state allineate con il software Meshlab anche attraverso il rilievo degli elementi naturali. Il rilievo ha funto da base per una ricostruzione preliminare dell'aspetto originale della Villa secondo le indicazioni degli archeologi mediante il software Skethcup.
  19. thumb
    Il lavoro è stato svolto per conto della dr. Belgiorno nell'ambito delle operazioni di rilievo e produzione di materiale divulgativo per lo scavo di Pyrgos Mavroraki. è stato realizzato un rilievo fotogrammetrico dello scavo mediante una LUMIX DMC-T225 e le fotografie elaborate con insight3D. L'allineamento delle nuvole di punti è stato effettuato per mezzo del software Meshlab e poi tutto il materiale è stato importato in blender per la resa tridimensionale. Dal rilievo è stata estrapolata una pianta che ha funto da base per la creazione di due modelli ricostruttivi delle principali fasi del sito secondo le indicazioni dell'archeologo mediante i software Sketchup e Blender.
  20. thumb
    Il lavoro nasce nell'ambito della collaborazione fra ITABC-CNR e l'Università di Firenze relativamente allo scavo archeologico presso il Castello di Shawbak ed in particolare riguardo all'area del cosidetto opificio. La struttura è stata rilevata in collaborazione con il dr. Gabrielli con un Laser Scanner FARO-CAM3 e con tecnica fotogrammetrica con una LUMIX DMC-T225. I dati dei due rilievi sono stati trattati rispettivamente con il software FARO-Scene/JRC-Reconstructor e con Autocad 123d Catch. Successivamente le nuvole di punti sono state allineate in meshlab attraverso il riconoscimento dei punti notevoli. Sulla base dei rilievi è stata effettuata una ricostruzione dell'aspetto originale della struttura secondo le indicazioni degli archeologi dell'Università di Firenze mediante il software Sketchup.
  21. thumb
    Il lavoro è stato svolto per conto della dr. Belgiorno nell'ambito delle operazioni di rilievo e produzione di materiale divulgativo per lo scavo di Pyrgos Mavroraki. è stato realizzato un rilievo fotogrammetrico dello scavo mediante una LUMIX DMC-T225 e le fotografie elaborate con insight3D. L'allineamento delle nuvole di punti è stato effettuato per mezzo del software Meshlab e poi tutto il materiale è stato importato in blender per la resa tridimensionale. Parallelamente, dal rilievo dell'ambiente circolare localizzato nell'area sud ovest, è stata estrapolata una ricostruzione tridimensionale dell'alzato sulla base delle teorie proposte dagli archeologi mediante il software Sketchup e poi ritoccato con il software Meshlab. L'intero gruppo dei rilievi è stato poi utilizzato per la creazione di una simulazione dell'aspetto originale del sito mediante il software Unity.
  22. thumb
    Il lavoro venne svolto nel giugno del 2011 nell'ambito del tirocinio presso l'Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del Centro Nazionale Ricerche, relativamente all'elaborazione dei dati laser scanner raccolti dal Dr. Gabrielli nel corso della missione a Chan Chan (Perù). Oggetto del lavoro era la ricostruzione dell'originale aspetto dell'abitato per confutare le teorie dell'archeologa responsabile del progetto, la dr.ssa Colosi. Il rilievo, effettuato con un laser scanner FARO-CAM2 venne trasmesso ed esportato per mezzo del software FARO-Scene. L'elaborazione e la pulizia delle nuvole venne effettuata per mezzo del software Meshlab. Tutte le ricostruzioni degli alzati vennero realizzate utilizzando Skecthup-Google.
  23. La Realtà Virtuale è una tecnologia in grado di condizionare vari momenti dell’industria delle costruzioni. Grazie a strumenti dotati di enormi potenzialità nella collaborazione e nella visualizzazione dei progetti. La VR è ad esempio decisiva supporto che è in grado di garantire alle fasi decisionali, sia nelle fasi di progettazione che nelle campagne commerciali in ambito Real Estate. A livello operativo, la VR va inserita in un contesto più ampio, che non può prescindere dalle fasi operative tipiche della progettazione. Se la visualizzazione è interessata da un momento di transizione che vedrà l'imporsi di nuove varianti tecnologiche, ciò assume ulteriore grado di consapevolezza se si considera il modus operandi dei progettisti. I tradizionali CAD iniziano a cedere progressivamente spazio sugli hard disk ai software BIM (Building Information Modelling), strumenti di modellazione parametrica in grado di creare e gestire tutti i dati del progetto. Nella metodologia BIM il disegno del progetto non si limita alle sole informazioni geometriche, sintetizza piuttosto quel sistema di dati e informazioni che lo caratterizzano. Il BIM è in grado di integrare aspetti relativi al progetto architettonico, strutturale, impiantistico, oltre a tutte le informazioni relative alla vita della costruzione, informazioni determinanti per la sua manutenzione e il facility management. In questo contesto, caratterizzato da una nuova cultura informatica nell’industria delle costruzioni, trova conforto la tesi che vuole il workflow BIM to VR in grado di sostenere ogni momento della creazione del progetto: dal concept iniziale fino alla visualizzazione immersiva degli ambienti creati, elemento chiave per differenziare la propria offerta in un ambito saturo e competitivo come quello del Real Estate. L’aspetto più stimolante nella definizione di un flusso di lavoro interdisciplinare in architettura è dato dalla sinergia che andrà a generarsi tra le varie professioni del BIM (su tutti i BIM specialist) e i professionisti della VR. Il tradizionale confronto tra il caddista e il renderista evolve in una dimensione molto più ampia e sfaccettata, in cui concertano molte più specializzazioni, in funzione della dimensione e della complessità dei progetti. BIM TO VR: IL WORKFLOW DEL FUTURO SU EYECAD VR I principali software BIM sono dotati di tool interni per il rendering e talvolta dispongono già di un "output to VR", ma i risultati migliori si ottengono logicamente esportando verso software esterni, in grado di semplificare ed ottimizzare la gestione dei progetti, offrire una qualità di rendering superiore e coinvolgere maggiormente l'utente finale con scene interattive: è il caso di Eyecad VR. Attraverso un semplice plugin, disponibile sul App Store di Autodesk, Eyecad VR è in grado di importare i file di Revit, acquisendo tutte le informazioni geometriche da cui partire per impostare tutte le interazioni (es. apertura porte, spostamento arredi, variazioni di materiali e finiture, ecc.) e definire le variabili ambientali ed il sistema di illuminazione della scena di progetto. La stessa è esplorabile in tempo reale sia a video, come in un tradizionale videogioco, che attraverso i visori per la Realtà Virtuale. Eyecad VR agevola in maniera determinante il compito dei progettisti, grazie a molti preset che tengono conto delle esigenze più ricorrenti: dai materiali, agli oggetti utili per completare la scena (vegetazione, arredi, ecc.) fino ai settaggi di illuminazione naturale ed artificiale, per interni ed esterni. Con pochi click, il modello esportato dal software utilizzato durante la progettazione è pronto per il rendering. E per l'esperienza in VR. Il plugin si integra comodamente nell'interfaccia di Revit. Oltre all'opzione per lanciare l'exporter è presente un pratico help, capace di guidare l'utente nella configurazione delle opzioni possibili. La procedura è comunque assolutamente intuitiva e con pochi tentativi è possibile ottenere la totale padronanza delle operazioni. Eyecad VR consente di linkare direttamente ad un nuovo progetto i contenuti esportati da Revit. Il numero di opzioni del menu di importazione è ridotto al minimo e consente di importare o meno le texture dei materiali definiti con Revit. In alternativa è possibile ridefinire qualsiasi materiale sulle geometrie importate Una delle funzioni più apprezzate di Eyecad VR è la possibilità di convertire in modo automatico le risorse di Revit in oggetti editabili. Le famiglie vengono convertite in gruppi editabili. I materiali di Revit sono automaticamente trasformati nei materiali PBR proprietari di Eyecad VR, in modo da aumentare senza sforzi il livello di realismo complessivo Rispetto a Revit, Eyecad VR consente di avere un feedback visivo in real time sul progetto di qualità decisamente maggiore, agevolando le scelte del progettista. Attraverso i preset, Eyecad VR consente di variare materiali e finiture, oltre a poter impostare molti setup di lighting con un semplice click (Night, Day, Afternoon, Sunset, ecc.), per avere una percezione immediata del mood del progetto Una delle feature più interessanti che i software real time offrono agli architetti e ai designer è la possibilità di configurare i progetti, offrendo la possibilità di farlo anche ai clienti finali. Eyecad VR dispone di un apposita sezione che consente di pre-configurazione qualsiasi elemento con semplici azioni drag and drop. Il configuratore è disponibile sia nella modalità VR che nel rendering su display tradizionale NON SOLO BIM: EYECAD VR IMPORTA ANCHE RHINO E SKETCHUP Oltre alla connessione con Revit, Eyecad VR dispone da tempo di plugin collaudati per gestire i progetti sviluppati in Rhino e in Sketchup. Gli stessi vantaggi operativi che si hanno con Revit, sono infatti possibili anche utilizzando i modellatori 3D più diffusi nell'ambito della progettazione architettonica. I plugin di Eyecad VR sono strumenti in grado di automatizzare procedure spesso lunghe e macchinose, come nel caso dell'impostazione dei layer come parti distinte per applicare i materiali, con il significativo vantaggio di risparmiare tempo e ridurre la possibilità di errori nella gestione del progetto. Per scoprire tutte le versioni di Eyecad VR e scaricare la demo - https://eyecadvr.com/software/ Eyecad VR è disponibile anche su licenza educational e con soluzioni multilicenza personalizzate per le aziende. ---- articolo publiredazionale
  24. thumb
    Salve a Tutti, sono nuovo del forum e questa è il mio primo post. Ho una workstation portatile della dell con una scheda video Nvidia quadro M2200. Sto cercando di utilizzare la modalità GPU Acceleration in vray per scketchup, ma lanciando il render e controllando l'utilizzo della scheda video tramite "gestione attività" mi dice che l'utilizzo della mia Quadro è 0%!! Inoltre l'immagine che ne viene fuori è totalmente diversa da quella renderizzata con la sola CPU.Ho già smanettato e attivato tutte le impostazioni tramite il pannello di controllo di Invidia. C'è qualcuno che può aiutarmi?? Grazie in anticipo a tutti!!
  25. SketchUp annuncia che lo SketchUp Viewer per tablet e smartphone diventa gratuito! Con l'app è possibile aprire i modelli da 3D Warehouse, Trimble Connect o altre app di archiviazione online ed esaminarli tramite zoom, pan e orbit. Con i piani di sezione, le telecamere ortogonali e prospettiche, la visibilità dei livelli, la modalità X-Ray, gli stili edge o face, è come avere (letteralmente) SketchUp in tasca. Per maggiori informazioni: https://www.sketchup.com/products/sketchup-viewer#anchor--su-viewer-mobile
×
×
  • Create New...