Vai al contenuto

Paolo Emilio Selva

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    280
  • Registrato

  • Ultima Visita

Info su Paolo Emilio Selva

  • Rango
    Treddiano

Informazioni professionali

  • Impiego
    Libero Professionista (Freelancer)
  • Sito Web
    http://www.paoloemilioselva.it

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

2664 lo hanno visualizzato
  1. Ciao, allora guarda se sei comunque appassionato di programmazione in genere, quelli che ti ho scritto nel mio posto sono sicuramente libri che ti torneranno utili qualunque cosa tu faccia. Per il resto, ti auguro tanto successo e semplicemente fai quello che ti piace, che poi finirai per farlo tante ore al giorno Non e' questione di sogni (i sogni sono belli se rimangono sogni), questo e' il tuo obiettivo, quindi fai tutto il possibile per portarlo a compimento, dipende principalmente da te
  2. Ciao, su che libri stai studiando al momento a Scienze Informatiche ? Poi pensavi a dei libri di programmazione dedicati ai videogiochi, o a libri di programmazione in generale ? Da parte mia posso consigliarti qualche libro di programmazione in generale, tipo: - Ovviamente, The C++ Programming Language poi - API Design for C++ ( Martin Reddy ) - Design Patterns: Elements of Reusable Object-Oriented Software ( vari ) - Effective C++ ( Scott Meyers ) Poi ci sono alcuni di quei libri che anche se vecchi, sono sempre utili perche' ben fatti, perche' ti spiegano le cose da chi le ha implementate. Alcuni per realtime rendering and compute graphics in general (tanto per averceli) sono: - Computer Graphics: Principles and Practice (se lo trovi in C e' meglio, vari autori tra cui Van Dam e Foley) - Graphics Gems (tutti i libri) - GPU Gems (tutti i libri) con questi sei abbastanza coperto per le basi. Per il resto, lascio ad altri risposte piu specifiche per videogiochi, che non e' il mio settore ;)
  3. Se qualcuno di treddi.com ci sara, fatevi riconoscere, che magari ci salutiamo! ( e stavolta lo dico in anticipo... non prometto nessuna review, se riesco bene altrimenti fa niente ).
  4. Mi occupo di programmazione in diverse aree. Per questo settore, la laurea di per se non e' sufficiente. E' di sicuro un buon punto di partenza, poi ci sono altri fattore che cerchiamo per gli sviluppatori (VFX experience se applicabile ma anche anni di ricerca per esempio). La "fattibilita" dipende da cosa cerchi e da cosa sai fare. Diciamo che forse ci sono molte piu possibilita all'estero ma io comincerei a cercare in Italia anche prima, e magari mentre studi. Fanne la tua passione anche e cerca sempre di saperne piu che puoi, diventa esperto in qualcosa di specifico cercando di capire sempre come questo qualcosa e' integrabile con il resto di una VFX pipeline.
  5. Ciao e benvenuto! e poi che dire... ma veramente ?! Non so dirti come sia adesso, io faccio parte del primo gruppo di laureati di quel corso, un tempo chiamato Scienze dei Media e della Comunicazione (stiamo parlando di quasi 15 anni fa... eh). Ti risponderanno in altri con esperienze diverse credo. Nella mia esperienza da programmatore ti dico che a me il corso e' piaciuto tantissimo e che sono rimasto ad insegnare li con Picardello dopo la laurea per un bel po e mi occupavo del laboratorio di ricerca BlackLab insieme a Giovannella (a settembre torno per un mesetto in Italia e spero di passare a salutare). Nel mio settore, matematica, fisica e programmazione sono alla base di tutto ovviamente e quello che mi ha aiutato anche e' l'aver spaziato su altri settori di grafica e comunicazione durante il corso di laurea. Certo, devo ammettere che molto e' anche dovuto al fatto che il mio lavoro e' anche il mio hobby, la mia passione e programmo da quando ho iniziato a leggere e scrivere praticamente. Per quello che riguarda quello che vuoi fare te, ti dico che da me ci sono vari livelli, dal semplice "artista" a quello un po piu tecnico che riesce a fare qualcosa in piu con qualche script e un po di math di fondo. Molti vengono da corsi specializzati cmq (a parte nel mio dipartimento dove la laurea e' richiesta). In bocca al lupo per qualunque tua scelta e salutami Tor Vergata!!
  6. dai, il mio contributo vale doppio pero... io scrivo da piu lontano di tutti condivido. ultimamente continuo a visitarlo per capire come cresce la nuova generazione e cmq per notare che la qualita di molti lavori "casalinghi" e' in continua crescita, bravi.
  7. ciao e benvenuto. come ti hanno risposto gli altri, la matematica e' un po alla base di tutto. come sei messo a programmazione ? programmazione e matematica sono un grande accoppiata nei VFX, dal R&D a cose piu applicate alla pipeline. Considera anche che, in base alla compagnia ovviamente, VFX non e' solo quello che "vedi nei film", c'e' molto altro dietro e molto spesso questo altro aiuta a ridurre spese di produzione, cosa ben vista da senior managers. Nelle compagnie dove dipartimenti di R&D scrivono gran parte del software proprietario, puoi sbizzarrirti non solo con nuovi solvers per peli, fumi, etc, o nuovi tools di modellazione, ma anche con nuovi algoritmi di compressione, nuove acceleration structures, etc, e li matematica e programmazione sono la cosa principale. E poi c'e' anche chi usa la matematica in altri dipartimenti per capire effettivamente quali valori utilizzare nei tools che usano, soprattutto quando sono tools physically based e i parametri hanno senso per chi sa di cosa si sta parlando. Dai, dimmi che sei un programmatore, che ultimamente ne ho visti pochi(ssimi) come nuovi iscritti al forum
  8. Come dice HoudiniVFX, dipende molto dal mercato. Ci sono figure che tendono ad avere molto ricambio, crescono velocemente in determinati momenti della produzione, e magari durano qualche mese o un anno e in alcuni casi rimangono piu a lungo (vedi figure che servono a completare un film in comp, o figure che servono a dare una mano all'inizio come modellatori o animatori). Altre figure invece tendono a richiederle raramente e quando lo fanno e' per lungo tempo (vedi programmatori ad esempio).
×
×
  • Crea nuovo...