Vai al contenuto

Marco Simone Vetti

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    1
  • Registrato

  • Ultima Visita

  1. Marco Simone Vetti

    Dubbi sull'uso corretto dell'illuminazione

    Sto studiando in questi giorni Mental Ray per Maya, e man mano che assimilo nozioni, scopro nuove funzionalità e opzioni, mi trovo quasi stordito dalla vastità delle scelte disponibili. Innanzi tutto mi scuso se le domande che porrò potranno risultare banali a un esperto del settore, sono alle prime armi nel rendering. Ringrazio in anticipo chi avrà la pazienza e la gentilezza di aiutarmi a schiarirmi le idee su questi punti In quali casi è opportuno collegare il nodo MR Physical Light? Ogni qual volta ritengo di dover ottenere risultati fisicamente corretti, o semplicemente per maggiore compatibilità, quando utilizzo i Mia_Shaders? Avendo da poco scoperto la possibilità di far comportare ogni fonte di luce come un'area light (generando quindi ombre morbide) mi chiedo, a meno di settaggi particolari, si può dire che nel ricercare il fotorealismo sia opportuno operare sempre questa scelta? Nel caso in cui una fonte di luce emetta fotoni, il risultato cambia significativamente se sto usando una delle due opzioni sopra indicate? Oppure può risultare più ottimale usare una luce standard per queste operazioni? Ho sentito opinioni contrastanti sul Final Gather. Su alcuni siti ho letto che, utilizzato assieme alla GI, produce i risultati fisicamente più accurati. In altri, che trattandosi di una simulazione basata sull' Irradiance Mapping è più che altro un trucco per risparmiare il tempo che sarebbe richiesto nel ricercare un risultato pulito usando i fotoni, ma non accurato. Non è fisicamente corretto, vero? In questo caso, seppure abbia senso usarlo oggigiorno, questo (a vostro parere) rimarrà valido anche quando i metodi di illuminazione indiretta basati sul bruteforce saranno gestibili da qualsiasi PC?
×