Vai al contenuto

Salai

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    24
  • Registrato

  • Ultima Visita

  1. Salai

    Ramarro Resin Kit

    Grazie a voi per l'attenzione, per rispondere a keybone, rendere cavo il modello è un modo per risparmiare sui tempi e costi, inoltre la stampa SLS prevede che si lasci sempre un foro per poter fare uscire la polvere che resta all'interno del modello e che altrimenti resterebbe intrappolata al suo interno. A questo link trovi un video informativo sul processo di stampa SLS . Se il modello è più complesso, puoi dividerlo e stamparlo in più parti e montarlo in seguito, infatti molti resin kit vengono venduti sotto forma di diversi pezzi da assemblare.
  2. Salai

    Ramarro Resin Kit

  3. Salai

    Ramarro Resin Kit

  4. Grazie, come ho scritto nel mio thread, questo sabato sarò alla fiera Play che si svolge a Modena assieme a Giuseppe Palumbo per presentare il Resin kit che è nato da questa illustrazione...
  5. Salai

    Il Taccuino di Salai

    Questa immagine è stata il punto di partenza che mi ha portato alla realizzazione del Ramarro Resin Kit, eseguito sotto la supervisione dell'autore originale del personaggio, Giuseppe Palumbo, noto artista ed illustratore nonchè persona squisita e disponibile che ringrazio anche in questa sede per la sua fiducia ed il suo sostegno nello sviluppo di questo progetto. Solo sei mesi fà sapevo poco o niente del mondo dei Resin kit ed ancora meno delle produzioni Garage, ed è stato assieme all'autore, dopo avergli sottoposto via mail l'immagine qui sopra, che abbiamo pensato a realizzarne una versione in resina utilizzando stampa 3D e riproduzione con tecniche tradizionali traendo spunto proprio da quel genere di produzioni. Perciò tengo a sottolineare il carattere Garage di questo lavoro, non solo in termini realizzativi, ma sopratutto nello spirito che stà alla base dell'intero progetto, infatti ci sono due versioni, una colorata e che personalmente ritengo solamente una traccia... L'altra, grezza, permette a tutti i fan di apportare eventuali modifiche al modellino e colorarlo a piacimento in modo da essere attivamente partecipi del progetto. Il lavoro verrà presentato ufficialmente da Giuseppe Palumbo Sabato 5 Aprile a partire dalle 15:30 presso lo stand di ZOGH arToys al "Play" Festival del gioco che si svolgerà a Modena. Ci sarò anch'io, e se ne avete l'occasione passate a trovarci, e se non vi ho ancora convinto vi consiglio di dare un'occhiata tra gli ospiti invitati a partecipare alla fiera, ci sono delle Cosplayer mozzafiato!!! Vi lascio con una anteprima della versione 3D lowpoly utilizzando il servizio offerto da Verold... http://studio.verold.com/projects/53347c40f5cb9502000000cb ...e non dimenticate di visitare le pagine facebook di Ramarro, Giuseppe Palumbo , ZOGH arToys , e PLAY: Festival del Gioco per avere maggiori dettagli. Un saluto a tutti e spero di incontrarvi a Modena.
  6. Salve a tutti, l'immagine che vi propongo risale a circa 6 mesi fà ed appena terminata l'ho inviata direttamente all'autore di "Ramarro", Giuseppe Palumbo... ...per sapere cosa mi ha risposto, e in che cosa si è sviluppato questo lavoro, vi invito a visitare il mio thread "Il Taccuino di Salai" presente nella sezione [WIP] Immagini CG/VFX.
  7. Salai

    Il Taccuino di Salai

    Grazie, ho un'altro render con materiali ed illuminazione diversi. Lo metterò da parte per un pò in modo cominciare a fare qualcosa per il contest... Ciao David
  8. Salai

    Salai - Baby Contest

    Dato che il contest offre un'ottima occasione per realizzare un simpatico lavoro di fan art, mi iscrivo per realizzare una versione Super Deformed di Conan il barbaro. Come primo obbiettivo mi dedicherò esclusivamente al personaggio, in seguito se mi rimarra del tempo penserò ad un eventuale scena... Buon lavoro a tutti i partecipanti David
  9. Salai

    Il Taccuino di Salai

    Grazie dei complimenti ragazzi, sempre per restare in tema vi propongo un mio ultimo bozzetto, realizzato in zbrush, decimato ed esportato in blender per il rendering... Ho visto che c'è un nuovo contest, quasi quasi... Ciao a tutti David
  10. Salai

    Il Taccuino di Salai

    Ciao a tutti, La prima immagine è uno Speed sculpt di un personaggio presente in una scena eliminata dal film Prometheus, realizzato partendo da una sfera in modalità dynamesh, a cui ho aggiunto 2 globi oculari ed il cappuccio come subtools. La colorazione del volto è resa tramite Polypaint mentre il materiale è lo skinshade con la modalità SSS attivata, BPR in zbrush ed effetto vignetta in Photoshop. La seconda immagine è un semplice screen grab del volto di questo personaggio. Buona serata
  11. Salai

    Il Taccuino di Salai

    Grazie del commento Marcus, Questa settimana sono riuscito a fare un paio di sketch, il primo è uno sculpt iniziato senza un'idea precisa e finita in un classico rivisitato, il secondo è un'altro studio di volto femminile, utilizzando come riferimento diverse foto. Buona serata. David
  12. Salai

    Il Taccuino di Salai

    Ciao a tutti, oggi ho qualcosa che forse risulterà più gradevole, almeno per quanto riguarda il soggetto dei miei studi. Si tratta di un volto femminile idealizzato, ed è una scheramata presa direttamente all'interno di Zbrush utilizzando i materiali standard, skin shade, toy palstic e basic. La basemesh di partenza è la stessa che avevo realizzato nell'ambito del contest Metamorphosis della stagione passata. Buon pomeriggio David
  13. Salai

    Il Taccuino di Salai

    Ciao, ho una nuova immagine da mostrarvi, rendering eseguito con lo stesso procedimento di prima, ho ritoccato il materiale riducendo l'effetto bump ed incrementando il cavity map. Post processing nel compositor per regolare contrasto e luce. L'intenzione finale è dare l'effetto che si tratti di una fotografia scattata ad un modellino di resina. Il modello l'ho realizzato in Zbrush ed è uno studio di una creatura di mia invenzione, come tra l'altro anche il modello precedente. Buona serata
  14. Salai

    Il Taccuino di Salai

    Ciao a tutti, apro questa discussione per condividere con voi alcuni studi e progetti di carattere personale che porto avanti nel mio tempo libero, confidando in commenti e critiche costruttive per migliorarmi ed aprire un dialogo con tutti gli utenti del forum. Questa immagine l'ho realizzata in Blender, utilizzando il Cycles rendering engine, mentre il modello, anche se non ancora finito, l'ho realizzato in Zbrush, da dove l'ho esportato in formato obj, dopo averlo decimato. Infatti il mio interesse era di approfondire alcuni aspetti relativi al rendering, l'illuminazione, e la definizione dei materiali. Nella scena ho utilizzato 3 punti luce, ed un piano poligonale suddiviso e piegato in modo da costituire il pavimento e la parete di fondo. Il materiale l'ho creato partendo da un Diffuse e Glossy , a cui ho aggiunto l'effetto rilievo con un noise in modalità bump. Dato che il modello non era definito in tutte le parti, in quanto non ancora ultimato, ho utilizzato in modalità vertex paint l'opzione dirty, creandomi così una vertex map che mi è servita come cavity map. Una volta ultimato il rendering, nel compositor ho ritoccato luminosità e contrasto, ed applicato un leggero effetto di aberrazione cromatica, che ultimamente và alla grande, e che mi riporta alla memoria il tempo in cui l'effetto lens flare era in ogni immagine digitale 3D e non. Saluti David
  15. Ciao a tutti, sono riuscito appena in tempo a terminare la mia immagine, mi spiace essere stato assente per tutto questo periodo, ma nel poco tempo libero ho cercato di finalizzare il mio concept. Riepilogo del concept: In un futuro lontano, gli esseri umani, hanno lasciato la terra per esplorare lo spazio in cerca di altri pianeti da colonizzare, in questo loro girovagare non essendo più soggetti alla gravità terrestre nè agli effetti dei raggi solari, sono diventati esili, pallidi, e fisicamente più deboli. Ma con l'ausilio della tecnologia possono ovviare a tutta una serie di nuovi problemi, tra cui il proseguimento della specie, infatti è possibile incubare fin dalle prime settimane i bambini appena concepiti in un uovo tecno-organico. Anche se cambiati, progrediti, e residenti in altre galassie, non hanno dimenticato la loro origine e per questo, ogni piccolo in procinto di nascere viene portato nell'orbita terrestre per celebrare il lieto evento. Buona fortuna a tutti i partecipanti ed un grosso ringraziamento a Treddi.com per il contest che ha organizzato. Ciao
×