Vai al contenuto

keinMark

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    97
  • Registrato

  • Ultima Visita

  1. keinMark

    Scacchi

    ciao, qualche indicazione non proprio 3d. Dovresti accentuare maggiormente la differenza tra bianchi e neri, personalmente la noto pochissimo. Negli scacchi la regola è che la regina segue il colore: una delle due regine mi sembra che non sia al posto giusto, ma visto che non capisco bene chi sono i bianchi e chi i neri non saprei indicarti con precisione quale spostare. Se ti va aggiungi lettere e numeri delle caselle sui bordi, puoi anche ometterli se ti piace di più, ma in genere sulle scacchiere le trovi sempre. bye!
  2. ciao di nuovo, il link qui sotto dovrebbe farti scaricare l'esempio. Purtroppo non sono riuscito a ritrovare il file che ricordavo di avere, perciò ho creato un esempio ex-novo. Sinceramente è un pò che non smanetto con AS quindi sono un pò arruginito, l'esempio sembra funzionare, ma sono convinto che vada migliorata la formula per calcolare la posizione del movie da spostare. Ah, in questo esempio non è contemplato l'uso della rotella, magari appena ho un pò più tempo completo l'esempio e lo commento pure. Oggi vado troppo di fretta, scusami. Spero possa esserti utile. Ciao! esempio_scroll.zip
  3. @supertomme se non ti dispiace preferirei inserire il link al file direttamente qui sul topic così magari chi ha seguito ed è interessato può scaricarlo. Solo che, in ogni caso, devi attendere un pochino perché il pc che contiene il file è sotto stress per via di un rendering. @samurai se guardi il sorgente della pagina puoi notare che nello spazio dedicato allo stile viene solo impostato il colore dello sfondo e non che nessun riferimento all'immagine. Penso che l'autore abbia preferito inserire lo sfondo nell'swf per proteggerlo.
  4. Ciao supertomme, per quel che mi è dato capire, la scrollbar appartiene all'swf e quindi dovrebbe muovere un movieclip interno al filmato principale. Ho notato, guradando il codice sorgente della pagina che lo scorrimento tramite rotellina del mouse sembra essere gestito con un javascript. Nel sorgente dell'html inoltre non c'è collegamento a fogli di stile quindi lo sfondo dovrebbe appartenere sempre al filmato. Entrando nel dettaglio: per far scorrere un swf attraverso lo spostamento di un altro, bisogna mettere in relazione la lunghezza di quella che fungerà da scrollbar con quella del clip filmato da muovere e poi impostare la posizione di questo in relazione al posizionamento che la maniglia della scrollbar potrà assumere durante gli spostamenti rispetto alla base della scrollbar stessa. Per ciò che concerne l'evento mousewhell (rotellina) non ho chiaro perché abbia usato javascript, ma credo che ci debba essere un qualche motivo che mi sfugge al momento. Tempo permettendo lo guardo meglio... Dovrei avere un .fla d'esempio per la realizzazione di una scrollbar, può esserti utile?
  5. keinMark

    Rp Manager Frame Info

    Rp Manager Frame Info è un piccolo plug-in per max 6 7 8 9 (32/64) che permette d'inserire sul rendering informazioni utili quali il tempo nome dell'autore e altre che ancora non ho avuto modo di sperimentare... Utile quando si fanno test e si vogliono codividere info con altri in modo più veloce. Lo conoscevate già? Link per info e download
  6. keinMark

    Fontana [w.i.p]

    Eccomi, innanzitutto grazie a lucaconti e Veridal per l'attenzione. Passo subito a fare il punto della situazione. Ho aggiustato il modello perché onestamente era troppo semplice. Adesso non è che sia migliorato di molto , ci sono particolari che provvederò ad aggiungere in seguito tipo l'attacco delle viti e magari qualche decorazione in più, ma tutto ciò lo farò se e quando avrò ottenuto dei materiali che mi soddisfano. Passiamo quindi a questi. Per ora mi sono concetrato solo sul metallo e dopo parecchi tentativi ho trovato questo compromesso che mi sembra possa essere un punto di partenza accettabile Come materiale base ho scelto il mental ray al quale ho applicato nel canale surface un dgs mat. In questo, nel canale diffuse ho assegnato la mia texure. Nel canale Glossy ho portato il colore quasi al nero dato che quello di default mi schiariva troppo tutto il modello, e ho anche abbassato il valore dello shiny. L'idea è che un metallo di questo tipo, data la ruggine non dovrebbe essere nè troppo brillante ne eccessivamente riflettente... in ogni caso non ne sono poi tanto sicuro, avrei bisogno di vedere qualche immagine di riferimento per farmi un'idea più precisa. Non ho modificato altri parametri, cioè ho provato ma i risultati sono stati troppo scadenti anche per mostrarli, percui per ora fisso questo step e procedo magari seguendo qualche suggerimento. Il risultato (ho renderizzato senza muro e vegetazione dato che per ora non ho apportato modifica): Alcune info aggiuntive: ho impostato il multipler sia della sky che del sun di mental ray a 0,5 e ho usato solo il final gather.
  7. keinMark

    Fontana [w.i.p]

    un saluto a tutti , apro questo w.i.p. (nonostante uno precedente sia fermo ormai da undici mesi...) perché sono arcistufo di non capirci praticamente niente degli shader L'immagine che poteve ammirare (si fa per dire) qui sotto, è il risultato di una modellazione fatta all'incirca quasi due anni fa. Oggi come allora l'obiettivo era migliorare le mie conoscenze nell'abito del texturing e dell'illuminazione, ma le vicende quotidiane mi hanno tenuto lontano da questa scena, come da molte altre e il tempo trascorso ha reso obsoleto l'indagine iniziata. Il modello non è stato ritoccato e i materiali nemmeno, ciò che ho cambiato e non è poco, è il sistema d'illuminazione: sky e sun di metal ray. I difetti sono tanti, a partire della texture del muro con displacement (va detto che all'epoca ne avevo usata una davvero piccola che non regge questo livello di dettaglio), fino ad arrivare alla goccia d'acqua che personalmente mi sembra fatta di vetro... Insomma, in definitiva non c'è nulla che mi soddisfa (in ogni caso indicate tutti i difetti che vedete se vi va che mi è davvero utile). Oggi, ho ripreso questo file è dopo aver cambiato sistema d'illuminazione, motore di rendering e aver visto il risultato mi sono detto che è giunto il momento di fare il salto di qualità o abbandonare il 3d per sempre . Il mio intento, è quello di postare in questo wip le fasi di creazione dei materiali che verrano ricreati da zero sfruttando il più possibile gli shader di mental ray per imparare a usarli o quanto meno apprendere le basi per fare successive sperimentazioni maggiormente mirate. Siccome il tempo per le sperimentazioni è davvero poco, sperando che abbiate voglia di seguirmi, credo che potrei fare passi avanti maggiori se mostrandovi i vari passaggi li valutaste e mi correggeste in caso di errori magari anche macroscopici. Spero abbiate voglia e tempo per darmi retta. In ogni caso grazie!!!
  8. keinMark

    Macromedia Flash

    Ciao, in AS esiste la funzione setInterval che serve a definire un intervallo di tempo e a far eseguire un evento qualsiasi allo scadere di questo. setInterval può essere usato per eventi ricorsivi e per dare il giusto ritmo ad un'animazione. Le applicazioni possibili sono pressoché infinte ed è la soluzione più corretta da adottare in tutti quei casi in cui si paventa la necessità di dover incrementare il numero di frame di un'animazione solo per far accadere un evento dopo un determinato tempo. Il seguente esempio è preso dalla guida di flash Clicca qui per la versione in linea Come si può notare non c'è più la variabile count dato che nel nostro caso l'evento deve accadere una sola volta. E' importante ricordare di cancellare l'intervallo quando questo non serve più. Magari in questo caso specifico può risultare superfluo dato che lo scopo è indirizzare l'utente su di un'altra pagina, ma in ogni caso è più corretto effettuare la cancellazione. Utilizzando questo metodo si valorizzano le potenzialità di Action Script e soprattutto si evita di allungare immotivatamente la timeline. Ciao!
  9. keinMark

    Freehand? "ucciso" Da Illustrator

    Ho seguito un po' l'avvento della cs3, e posso garantire che del destino di freehand fino a poco tempo fa nemmeno gli adobe guru sapevano dirne qualcosa di certo, tranne che era sotto gli occhi di tutti che qua e là nella cs3 si vedevano parti di freehand saltare fuori. Il fatto che dalla fusione di Macromedia e Adobe questo software ne sia uscito sconfitto, non dipende tanto dal fatto che fosse un concorrente di illustrator, ma dal fatto che fosse imho un ibrido, basta pensare che molti lo usavano a mo di indesign... Inoltre tra tutti i programmi Macromedia questo è stato l'unico che negli ultimi anni aveva vissuto un blocco nello sviluppo, sia perché i programmi che "tiravano" erano altri (flash, dreamweaver, director) sia perché cmq la concorrenza era molto più affermata nell'ambito del vettoriale. Ma se guardi bene c'è la possibilità che succeda la stessa cosa a golive in forza dell'acquisizione di dreamweaver... Insomma, data la fusione o forse è meglio dire l'assorbimento di Macromedia in Adobe, portare avanti lo sviluppo di software dell'una o dell'altra casa che cmq erano "ad un punto morto" ha davvero poco senso. Paragonare poi il destino di freehand a quello di maya mi sembra un po' azzardato. Basta fare 2+2: adobe ha acquisito macromedia sostanzialmente perché questa aveva creato uno standard (l'swf di flash) che non ha rivali al pari dei pdf, quindi il paragone se proprio lo si vuole fare è con questo programma, cioè maya per auotdesk è come flash per adobe. Il fatto poi che in futuro la distinzione tra max e maya possa venire meno (e nel caso accada il come è tutto da vedere) è qualcosa che dipende da fattori strutturali quali i costi di sviluppo dei due software, le effettive esigenze degli utilizzatori, e l'evoluzione della concorrenza... Ovviamente di ipotesi se ne possono fare tante, ma pensare che autodesk abbia fatto un'operazione miliardaria solo per smembrare un programma come maya mi sembra uno sperpero senza senso e non credo che sia stata questa l'intenzione.
  10. keinMark

    Tecnica Di Fotoritocco

    Si vede che l'autore sa il fatto suo. Sono belle foto. I ritocchi mi risultano tutti funzionali a quello che l'immagine vuole comunicare. Alcuni degli effetti di queste immagini cmq, oggi si possono realizzare in pochissimi minuti utilizzando Linghtroom. Certo alla base ci vuole sempre del materiale che rispetti i canoni della fotografia e quindi un fotografo che conosca il "mestiere", ma con certi strumenti non ci vuole nemmeno tanto sbattimento per creare immagini suggestive, sempre che (come è già stato detto) si sappia cosa, come e dove ritoccare...
  11. Per riprendere il discorso... Le prove che ho fatto ieri erano legate ad un progetto che sto portando avanti per un cliente. Avevo tempo da spendere così ho pensato di fare qualche tentativo per cambiare abitudini. Oggi, siccome sono testardo, ho provato il fur sul progetto con risultati scadenti (non posto l'immagine perché il cliente non mi ha dato l'assenso, magari a lavoro concluso potrò) il punto è che facendo una panoramica di un edificio tipo bifamiliare, il prato risulta una macchia verde indistinta con qua e là qualche sfumatura. Al contrario utilizzando una classica tecnica di displacement in un'inquadratura del genere si ha più la percezione che quel verde sia un prato. Ora però, se prendo un'inquadratura da vicino, per quanto voglia essere realistico il displacement (per mia esperienza, magari poi mi confutate) non potrò mai ottenere delle foglie che siano piegate e morbide come quelle che posso avere con il fur. Allora mi chiedo se non sia il caso di usare tecniche miste. Cioè Hair e Fur per immagini in cui l'erba è tanto vicina da richiedere molti dettagli, mentre il displacement per inquadrature dove tutto sommato quel che serve è l'laternanza realistica delle tonalità di verde tipica di un prato... Sto vaneggiando?
  12. Ciao prova a modificare i parametri root thick (corrisponde alla larghezza della base) e tip thick (punta).
  13. Alla fine un giorno perso dietro ad un tentativo quasi campato in aria non è tanto. Tra l'altro visto che nell'ultimo anno ho usato davvero poco max e con il fur proprio non avevo proprio avuto modo di smanettarci, come dici tu, è stata una buona occasione per capirci qualcosina in più. Ah! Adesso ho capito, c'ero andato vicino... Cmq, Tranquillo, pensa che il farmacista vicino casa mia quando mi vede entrare stappa una bottiglia di champagne per festeggiare l'evento...
  14. Eccomi di nuovo qua! Non ho fatto passi avanti, però avendo omesso i parametri nel post precedente ho pensato bene di rimediare. In rosso ho segnato il parametro che ho variato tra i due esempi. Le mappe indicate è una semplice jpg di un prato. Credo sia ininfluente mostrarla, ognuno sceglie quella che preferisce. I tab aperti nei paramentri, sono gli unici che ho modificato. Come si può notare non ho applicato nessun shader. Inoltre il rendering è stato effettuato senza FG né GI. I tempi si aggirano all'incirca attorno ad una quarantina di secondi. Sto lavorando su un athlon 64 3500+ con 1 giga di ram... (con win xp pro 32) Insomma un pc desktop senza nessuna pretesa. L'idea è che se riuscissi ad ottenere tempi accettabili con questa macchina... Cmq, dite che ha senso continuare lungo questa strada?
  15. Ciao gattotondo, se ho capito che intendi per correre in farmacia (non so cosa fa il lexotan ma suppongo serva a restare svegli, giusto?), ti dico che questo è il motivo per il quale ho messo su questo thread. A mio avviso quello che ho ottenuto non è male, ma in effetti a voler usare questo sistema in un progetto concreto si ottengono risultati sconfortanti, sia per tempi che per resa. Lo scopo di questa discussione quindi è capire se si può sfruttare questa tecnica o meno. Cmq, grazie del link sperimento e faccio sapere. Buona Serata
×