Jump to content

3digitallab

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Content Count

    24
  • Joined

  • Last visited

About 3digitallab

  • Rank
    Matricola

Professional Info

  • Employment
    Libero Professionista (Freelancer)
  • Sito Web
    http://www.3digitallab.it

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ciao 5EYA, cercando sul forum ci sono stati già utenti che hanno provato i video corsi 3Digital LAB: http://www.treddi.com/forum/topic/91982-video-corso-3ds-max-2012-vray-quale/#entry878292 http://www.treddi.com/forum/topic/91982-video-corso-3ds-max-2012-vray-quale/page__st__10#entry914159 http://www.treddi.com/forum/topic/92703-video-corsi-3d-digital-lab/#entry877302 http://www.treddi.com/forum/topic/92703-video-corsi-3d-digital-lab/page__st__10#entry936897 You3D attualmente ripropone i video corsi di 3Digital LAB ma in gestione modulare e a un prezzo più vantaggioso, seppur solo in modalità Streaming Online: se vuoi concentrarti esclusivamente sulla modellazione sicuramente questo prodotto è più completo (soprattutto se sei architetto: vengono riconosciuti CFP obbligatori da un paio di anni), seppur non permette il Download. Se hai bisogno di maggiori informazioni su ambito commerciale ne possiamo parlare in privato: il Forum di treddi.com serve ad altro
  2. Se ti può ancora interessare questo è il video corso che ho realizzato per 3Digital LAB: a breve ne presenteremo uno più avanzato, dedicato alla ristrutturazione e recupero architettonico con tecnologia BIM.
  3. Aggiungo anche State of Art ma mi è parso di capire che loro lavorano più sulla postproduzione che sul render RAW di V-Ray
  4. 4M sono veramente bravi: alcuni studenti di 3Digital LAB avevano frequentato i loro corsi e sono rimasti davvero soddisfatti! Di State of Art ho visto alcuni loro lavori: sono un centro accreditato Chaos Group ma non ho mai avuto riscontri da persone. Hanno un workflow molto particolare e sono incentrati sullo stillframe: lavorano tanto di postproduzione (il che può essere certe volte un vantaggio, in altri uno svantaggio incredibile: immagina il cliente che ti chiede di cambiare inquadratura!). Sembrerebbero molto bravi anche loro: cerca di valutare il tuo investimento perché se hai un budget abbastanza alto puoi tranquillamente frequentare un loro corso (anche qui vale lo stesso discorso: dipende tutto quanto da te, conosco persone che sfornano ottimi rendering semplicemente analizzando la realtà che li circonda).
  5. Secondo me è un libro interessante per illustrare un metodo di lavoro, più o meno valido a seconda delle casistiche. Come ha espresso più volte l'autore e l'editore (e come penso anch'io) è un'opera dedicata a chi ha già un'infarinatura di V-Ray e vuole ottenere un valore aggiunto: non penso che possa essere valutato come una guida da utilizzare per comprendere la logica di V-Ray in modo da adattarlo alle più disperate casistiche lavorative (per intenderci: non vengono spiegati gli altri metodi di calcolo della luce; relegare V-Ray RT a 2 pagine è fin troppo riduttivo; non viene spiegato in dettaglio il funzionamento dell'Irradiance Map). Molti concetti erano già stati illustrati nel suo blog: è carino averli raccolti all'interno di un libro, ci si risparmi la ricerca su Internet. Quando sento pronunciare la parola workflow inorridisco: in un mondo perfetto andrebbe più che bene ma sappiamo che la realtà è diametralmente opposta alla teoria (quante volte i clienti ti cambiano le carte in regola e ti riducono i tempi di consegna?). Secondo me se qualcuno vuole affidarsi a un libro e ha bisogno di un punto di partenza, meglio partire con quello di Imago Edizioni o un corso in aula (di gruppo o individuale, è indifferente: conta la didattica): V-Ray è un ottimo engine perché altamente parametrico, quindi penso che sia davvero importante capire ogni singolo parametro (sennò facevano due tasti: render di bozza & render perfetto ed eravamo tutti contenti... ma non è così). Successivamente se si vuole sviluppare una tecnica fotografica è possibile scegliere il libro di Ciro o eventualmente un qualsiasi manuale di fotografia: questo è il mio parere, a maggior ragione dopo averlo letto. P.S.: ringrazio Mat che ha segnalato anche i miei prodotti e penso che quello inerente V-Ray 2 sia un ottimo connubio tra nozioni e workflow (ndr.: sono di parte però! ), soprattutto per la spiegazione tecnico-pratica di Luca Deriu... P.P.S.: e mi dispiace vedere che si venga attaccati perché la si pensi diversamente (o perché magari si lavora in un campo differente, anche se più complesso): ognuno può esercitare il proprio diritto di critica, a meno di non essere dei "pivelli" in senso lavorativo e non mi pare che Matteo appartenga a questa categoria.
  6. 3ds Max è 3ds Max, Maya è Maya: sicuramente ci sono analogie ma se vuoi lavorare professionalmente su Maya ti consiglio risorse studiate appositamente per questo software. Idem per V-Ray: i concetti sono in linea teorica sono sempre gli stessi, cambia l'interfaccia utente e alcune piccole accortezze in fase di lavoro. Se poi vuoi specializzarti su 3ds Max alcuni utenti di treddi.com hanno lasciato sul forum alcuni commenti (positivi): basta fare un search. Per quanto riguarda il discorso dell'età, non è un problema: sei ancora giovane, conosco persone che si sono buttate nella 3D CG quasi al doppio della tua età e sfornano render a tutta birra. Quel che conta è la passione e accettare i sacrifici che ne comporta (ad esempio: dimenticati di dormire la notte... ) Il video corso ti permette di apprendere velocemente e visionare un workflow in tempo reale, alla stregua di una lezione in aula. Il libro invece permette un'approccio più tecnico ai singoli strumenti: dovrai investire un po' di tempo nello studio e nelle prove in maniera autonoma. Ciononostante non esiste un metodo migliore o peggiore per l'apprendimento: tutto dipende da te (ci sono persone, credo anche su questo forum, che avranno letto sì e no la guida in linea e sanno usare i SW in maniera professionale). In bocca al lupo per la tua scelta!
  7. Qui trovi alcuni lavori dei nostri studenti: link
  8. Se la scena è troppo pesante puoi impostare la visualizzazione della superficie dell'acqua in Bounding Box: così ti alleggerisci il carico in Active Viewport
  9. Grazie mille per i complimenti, si fa sempre il possibile!
  10. Alcuni utenti di 3Digital LAB scrivono su questo forum (http://www.treddi.com/forum/topic/91982-video-corso-3ds-max-2012-vray-quale/#entry878292) Queste invece sono delle recensioni di terzi: 3DAgain (http://www.3dagain.com/articoli-vari/291.html) Mat2Evil (http://www.art2upz.com/Tutorial_3DLAB.html) Ho letto che sei interessato a Rhinoceros e qui tutti parlano di 3ds Max e V-Ray per 3ds Max... ma finora i riscontri sono stati tutti molto positivi e solo una piccola parte si è lamentata (accontentare tutti è molto difficile, c'è chi trova il video corso troppo lento e altri che lo trovano velocissimo)
  11. Dimenticavo: inoltre il video corso in oggetto è stato scelto come metodo formativo multimediale dall'Università di Trento (link), acquistato dal settore Scenografia della Rai a Roma e come videodispense integrative/tutorial pratico per un noto master di architettura digitale italiano (per motivi di privacy non posso fornire il nome dell'istituto). Se hai bisogno di domande o altro sono a tua disposizione... anche se capisco che sarei di parte!
  12. Ciao, alcuni utenti di questo forum hanno già acquistato i video corsi che ti interessano: ecco il link della discussione. http://www.treddi.com/forum/topic/91982-video-corso-3ds-max-2012-vray-quale/#entry878292
  13. www.3digitallab.it -> video corso di V-Ray 2 for 3ds Max: dovresti trovare anche dei banner qui sul forum
  14. il video corso su 3ds Max 2012 in confronto al vecchio (2011) è senza uguali: te lo posso assicurare!
×
×
  • Create New...