Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Marco Vanetti

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Content Count

    212
  • Joined

  • Last visited


Reputation Activity

  1. Like
    Marco Vanetti reacted to LucaRosty in King of Kings Temple   
    Molto interessante e suggestiva,  unico dettaglio,  per gusto personale,  avrei gestito in modo diverso la riflessione del pavimento,  un po' più glossy e qualche rigatura, ma nel complesso bella immagine complimenti. 
  2. Like
    Marco Vanetti reacted to DbCsolution in King of Kings Temple   
    Immagine realizzata a livello di portfolio, l'obbiettivo era creare un'immagine iconica giocando su gerarchie e luci.
  3. Like
    Marco Vanetti got a reaction from LucaRosty in Guitar Still Life - Lighting Test   
    La risposta che speravo di avere, nessun magheggio con i materiali ma solo corretto posizionamento delle luci, rinnovo i complimenti e mi unisco allora al tuo invito di sperimentazione con qualche topic dedicato 😛
  4. Thanks
    Marco Vanetti got a reaction from LucaRosty in Lumina Dot - Product render   
    Un grande giorno per te @LucaRosty e un grande giorno per il lighting design, sono commosso!
    Oggi sono passato davanti allo stand ma non mi è parso di vederti, domani passo, ci conosciamo e ti offro qualcosa!
  5. Thanks
    Marco Vanetti got a reaction from LucaRosty in V-Ray Lighting Analysis   
    Diva per mia fortuna è più improntato alle analisi energetiche e quantitative della luce, io invece non essendo ancora passato a VRay Next sto faticando un sacco a passare dalla nuvola di punti fotogrammetrica al modello low poly per Dialux/Relux, e alla fine della fiera spesso il modello lo devo rifare da capo (comunque sfruttando il tempo che ho risparmiato nel fare il rilievo col drone!). Dopo tutte le tue prove sto solo aspettando di buttarmi sul Next per poter fare tutto da 3DS e faticare un pelo di più nell'estrapolazione dei dati! Grazie come al solito del contributo 😁
  6. Like
    Marco Vanetti reacted to LucaRosty in V-Ray Lighting Analysis   
    Esattamente @Marco Vanetti , credo tu abbia citato uno dei motivi fondamentali, d'altra parte è il tuo lavoro quotidiano e sai molto bene cosa voglia dire gestire modelli complessi appunto in Dialux o Relux ad esempio.
    Purtroppo il sistema non è ancora ottimizzato per un'analisi  Daylighting completa, a livello di Diva For Rhino  (LINK)  per intenderci, e non credo mai ci arriverà perchè gli obiettivi sono altri, però qualche accorgimento e miglioramento arriverà, è solo questione di tempo.
  7. Like
    Marco Vanetti got a reaction from LucaRosty in V-Ray Lighting Analysis   
    Personalmente, data l'attendibilità dei calcoli che già ci hai dimostrato nei mesi passati, la svolta è anche quella di avere la possibilità di gestire modelli con milioni di poligoni, dato che Dialux e Relux impazziscono molto facilmente!
  8. Like
    Marco Vanetti reacted to LucaRosty in V-Ray Lighting Analysis   
    Salve amici, direttamente da Chaosgroup Lab e per mano diretta di Vlado (Vladimir Koylazov) , è stato pubblicato un interessante articolo che descrive gli strumenti di analisi luminosa presenti in V-Ray Next.
    L'articolo è stato scritto a mio avviso in modo molto comprensibile anche per chi non è specializzato nel settore, e in particolar modo il VRayLightingAnalysis è uno strumento molto utile e ben strutturato sia per verifica che per valutazione della distribuzione luminosa in un ambiente.
     
    LINK ALL'ARTICOLO
     


     
    Un esempio realizzato solo a titolo dimostrativo.
     
    Buona lettura.
     
  9. Like
    Marco Vanetti reacted to LucaRosty in V-Ray Lighting Analysis   
    Ciao deam, capisco la tua perplessità , ma si confermo sbagli, però ti spiego perchè :)
    Quando tu inserisci in scena delle IES Light con relative fotometrie e valori di flusso luminoso in lm o intensità in cd  (che derivino dal file IES o che le imposti tu poco cambia) il risultato semplicemente sarà relativo a quei dati inseriti , ed è ciò che accade in qualunque sw che viene utilizzato per fare analisi luminosa.
    Nell'articolo viene solo accennato, ma il primo presupposto per ottenere risultati corretti , in qualunque sw tecnico o non , compreso V-Ray, è avere una piena coscienza di ciò che stai facendo e perseguire un workflow fisicamente corretto.
    Sostanzialmente sei tu che crei le condizioni per cui lo strumento possa lavorare in modo corretto e dare risultati attendibili, se "bari" la responsabilità è comunque tua, e ripeto, vale per il Lighting Analysis di V-Ray come per qualsiasi altro sw tecnico, da Dialux, Relux, Radiance , Litestar 4D ecc.
    Credimi che il senso è l'utilità di uno strumento come questo, ha potenzialità enormi, ha bisogno di uno sviluppo, di essere perfezionato e migliorato in alcuni aspetti, ma dare ai professionisti la possibilità di poter generare Render di qualità elevata abbinati a materiale tecnico di questo tipo (immagini in falsi colori e grigle di punti) è uno step enorme, ovvio che parliamo di settori e professionisti che necessitano di tali contenuti.
     
  10. Like
    Marco Vanetti got a reaction from LucaRosty in MOBILISING MODERNITY - from Nulty+   
    Articolo molto sfizioso, un paragrafo a Jean Nouvel e Kersalè sarebbe stata d'obbligo!
  11. Like
    Marco Vanetti got a reaction from LucaRosty in The Importance of Darkness in Lighting Design   
    Finalmente un lavoro semplice e forte in cui con poco si plasma un carattere definito a un luogo!
    Secondo me sto tipo di location è l'ideale per giocare liberamente coi contrasti, perchè finchè uno non ci sbatte la testa personalmente fatica a rendersi conto di come con "due luci" un lighting designer possa stravolgere uno spazio...Grazie per la condivisione!
  12. Like
    Marco Vanetti reacted to LucaRosty in The Importance of Darkness in Lighting Design   
    "The Importance of Darkness in Lighting Design" è il titolo di un breve ma interessante articolo scritto da Phil Copland e pubblicato sul blog di NULTY+ , che affronta un tema molto interessante e purtroppo spesso trascurato, ovvero l'importanza dell'oscurità e dunque del contrasto in un ambiente, ecco il LINK
     
    Rapportando il tema al mondo del Render, non vi è ombra di dubbio che il contrasto è un aspetto fondamentale per poter ottenere una adeguata lettura di un'immagine, influisce in molti aspetti dalla composizione alla valorizzazione di forme ed oggetti ed ovviamente è strettamente legato al fenomeno luminoso.
    Uno degli errori più comuni è considerare solo l'aspetto quantitativo della luce per determinare e gestire il contrasto, quando in realtà è un adeguato mix fra componente quantitativa e qualitativa , ovvero ad esempio  tonalità e incidenza.
    Troppo spesso viene posto come primo obbiettivo il voler illuminare totalmente ed uniformemente un ambiente in ogni sua parte, spesso con una forte componente naturale, determinando un'inevitabile appiattimento dell'immagine ed una sensazione di "innaturalezza" della luce, quando invece con un sapiente concept di lighting , anche coinvolgendo la luce naturale come componente primaria o secondaria, si potrebbe ottenere un risultato molto più ricco di dettagli ed emozionante, ed in ogni caso coerente con le esigenze progettuali.
     
    Augurandovi buona lettura, vi stimolo ad esprimere le vostre impressioni ed idee sul tema 
     
     
    P.S.
    Il blog di NULTY+ propone molte risorse interessanti da leggere ed approfondire 
  13. Like
    Marco Vanetti got a reaction from Noothera in Proiettare un video direttamente in 3DS: si può o devo farlo in post come video-editing?   
    Ti ringrazio Noothera, mi hai risolto il problema!
    Si, devo proiettare una clip all'interno di una animazione, non lo trovavo perchè speravo si potesse fare nelle vray light, ma devo usare una luce standard di tipo spot!
    Grazie ancora.
  14. Like
    Marco Vanetti reacted to Noothera in Proiettare un video direttamente in 3DS: si può o devo farlo in post come video-editing?   
    per proiettare un'immagine puoi semplicemente associare una texture ad una luce, spot o direct:


     
    Se quello che devi proiettare è un video puoi usare un formato video (avi o mpg) oppure un .ifl, se hai una sequenza di fotogrammi (in qualsiasi formato, o quasi).

    il formato ifl non è altro che un testo che contiene l'elenco dei file che compongono la sequenza.
    Il modo più veloce per generare un file ifl è aprire la sequenza nel RAM player (menu \render\compare media in ram player... (almeno è così in max 2016, prima si chiamava semplicemente "ram player").
  15. Thanks
    Marco Vanetti reacted to LucaRosty in VrayLightSelect   
    Ciao Kodo , nel mio caso non ho usato l'RGB come base, sono solo i lightselect uno sopra l'altro miscelati con aggiungi lineare, e il risultato è identico al render normale, l'unica accortezza è che devi aggiungere ad ogni lightselect  la sua porzione di refraction pass, altrimenti perdi i particolari delle parti sottostanti gli oggetti trasparenti, nel caso di questo esempio, la parte dei corpi illuminanti dietro al vetro di protezione (dove sono posizionati i led per capirci), sempre con aggiungi lineare.
     
     
    Domanda , che versione di v-ray utilizzi? Perchè da quello che descrivi, sembra che il tuo lightselect non comprenda la componente indiretta della luce,che era ciò che avveniva nelle versioni precedenti alla 3.6 (dalla 3.5 in giù) : è solo dalla 3.6 che i lightselect comprendono sia la componente diretta che indiretta di ogni fonte luminosa, in precedenza era solo luce diretta , motivo per cui il lavoro in post era differente da quanto descritto sopra, e soprattutto non si poteva parlare di un vero e proprio lightmix. 
     
    Ho appena fatto un test al volo per fare il processo contrario ovvero partire dal render completo e sottrarre i vari light select , miscelandoli con Subtract sopra il render normale : 
     

     

     
    La prima immagine è ottenuta partendo dal render normale e sottraendo i gruppi della HDRI e dei WW  sul muro di destra , mentre la seconda è ottenuta semplicemente sommando i due gruppi interessati ovvero i WW della parete di sinistra e i DW con aggiungi lineare.
    Come vedi non sono uguali e soprattutto l'errore più evidente è riferito al pass del gruppo dei WW della parete di destra , ciò mi fa pensare che probabilmente è solo un problema di "compositing" , si deve solo lavorare sul pass specifico e capire quale componente gli si deve associare nel caso in cui si desideri "sottrarre" piuttosto che "sommare".
    A parte questo, che non è un dettaglio ovviamente e su cui lavorerò appena avrò un momento libero, la componente viene sottratta totalmente quindi il tuo problema dovrebbe essere sulla creazione del lightselect al quale manca la componente indiretta, se usi la 3.6 ricordati di usare l'opzione "Full" all'interno dei parametri del light select pass, ma credo tu lo sappia già
  16. Thanks
    Marco Vanetti reacted to LucaRosty in Biased & Unbiased , quale soluzione per un risultato "Fisicamente Corretto" ?   
    Al di là della simpatia o empatia (da tifosi) per una soluzione piuttosto che un altra , da sempre si è molto discusso sulle differenze fra motori di render Biased e Unbiased, sottolineandone pregi e difetti a vantaggio o svantaggio dell'uno o dell'altro ma anche proclamando falsi miti ancora oggi difficili da chiarire definitivamente.
    Uno di questi è l'assegnazione del "risultato fisicamente corretto" ad esclusivo appannaggio del sistema Unbiased:   beh nulla di più falso e fuorviante, oppure è vero ?  ..... discutiamone 
     
    Come base di discussione vi propongo un approfondimento di Vlado (storico fondatore di Chaos group) proprio su questo argomento , pubblicato sul portale V-Ray Lab , ecco il LINK all'articolo. 
     
    Mi raccomando, prima di rispondere leggete bene l'articolo 
  17. Like
    Marco Vanetti got a reaction from LucaRosty in VrayLightSelect   
    Luca, grazie come al solito per la risposta esaustiva!
    Mi hai incuriosito molto e appena la workstation torna operativa farò un sacco di prove. Da quanto mi hai detto sì risulta consapevole, però non c'è un vero e proprio tool per la modifica manuale del valore di temperatura di colore, quindi la chiamerei una modifica spannometrica coi controc****i Ma basta e avanza, e soprattutto, come mi è successo due mesi fa, se la committenza ti dice "No, ho cambiato idea, le luci sull'affresco le voglio non a 3000k ma a 4000k" in un attimo si cambia la tonalità, quindi in ogni caso è un approccio stra-utile!
    Grazie ancora!
  18. Like
    Marco Vanetti reacted to LucaRosty in VrayLightSelect   
    ....è l'esatto contrario, ovvero in 3ds ho creato le condizioni per poter lavorare in post produzione con un metodo corretto dal punto di vista "tecnico" , più che scentifico.
    Più tardi te lo spiego con calma 
  19. Like
    Marco Vanetti got a reaction from LucaRosty in Illuminazione artificiale Modelli e IES FREE   
    Non volevo insinuare nulla eh! Era solo una considerazione riguardo al come potrebbe apparire poi il topic ad occhi esterni se non gli si da un criterio più ponderato, come effettivamente sta avvenendo
     

    Quoto in toto, a me personalmente farebbe molto comodo avere altre risorse oltre a quelle che già uso per i rendering oltre che per le prove in Relux!
    Una  bella listona toppata in alto con produttore -> link -> Piccola anteprima di cosa trovare all'interno (ES: iGuzzini, ha quasi sempre file .ies, file .ldt e drag&drop per Dialux, 3d in dwg e in 3ds ).
    Questa sarebbe una bella risorsa, ovviamente è un bel lavoro che va fatto progressivamente con il contributo di tutti!
     
  20. Like
    Marco Vanetti reacted to LucaRosty in VrayLightSelect   
    Dunque Pier, l'argomento è ampio e per certi versi controverso, non è facile sintetizzare una risposta su questo argomento , ricorderai quanto ne abbiamo discusso al workshop.
    V-Ray (a differenza di Mr) tende a restituire un risultato un po' più "carico" nelle tonalità estreme, almeno è l'impressione che ho avuto fin ora, ma a prescindere da questo è un discorso che vale ben poco , in quanto sei tu che determini un certo tipo di risposta in base a come gestisci il bilanciamento del bianco, ovvero se segui un approccio più rivolto alla simulazione piuttosto che artistico-fotografico.
    Nel primo caso , dovrai cercare di ottenere un risultato più vicino alla realtà basandoti anche e soprattutto sulla tua esperienza visiva perchè il punto focale da tenere sempre in considerazione è che il risultato ottenuto da qualunque motore di render è uno scatto fotografico e non la risposta dell'occhio umano , che come ben sai sebbene abbia in comune ad una reflex diversi concetti, è regolato da variabili molto diverse , in primis la componente soggettiva, che ci permette di percepire le cose in modo diverso ad ognuno di noi.
     
    L'aspetto più importante e determinante a mio avviso è che se tu imposti un punto del bianco ad esempio a 3000 K ed hai una fonte luminosa con 3000 K , il risultato del render DEVE essere neutro, perchè il whitepoint di fatto azzera la componente della fonte luminosa, a quel punto sarai tu a decidere quale tipo di risposta vorrai avere, tenendo oltretutto presente il supporto con cui stai lavorando (monitor tarato o meno) e non ultimo il supporto con cui verranno visualizzate le immagini che stai elaborando, monitor, stampa, proiettore ecc ecc ecc.
    Come vedi sono concetti che vanno al di là del motore di render, in ogni caso da quanto ho potuto constatare fin ora posso dire che se utilizzato con coscienza e consapevolezza V-Ray può offrire un risultato  coerente e corretto ma soprattutto grazie ai LightSelect offre una enorme flessibilità proprio su questo aspetto , ed è per questo motivo che ho pensato di postare questo test.
     
     
    Quanto detto sopra dovrebbe darti già una idea di risposta a questa domanda , e se noti è proprio il test che ho fatto e condiviso.
    L'obbiettivo del test era gestire una scena di interno, con una componente naturale tendenzialmente "fredda" e una serie di gruppi di corpi illuminanti con temperature colore  diverse, anche estremamente diverse.
    Normalmente questa condizione è un caso molto complicato da gestire per chi deve restituire un risultato il più possibile vicino alla realtà (sempre tenendo conto quanto detto sopra) seguendo un approccio "simulativo" piuttosto che "artistico" , perchè la gestione del witepoint è molto complicata e se sbagliata può fuorviare in un senso piuttosto che un altro.
    Con il metodo "normale" sono necessari un numero imprecisato di test, in base alla propria preparazione/esperienza , senza contare che poi il cliente potrebbe richiedere delle variazioni per una ulteriore valutazione costringendoti a ricalcolare l'immagine.
    Con i lightselect (ma concettualmente vale anche ovviamente per iRay o i vari light mix di Corona o Maxwell anche se non li ho mai provati personalmente) puoi gestire tutto questo aspetto in post o compositing, bilanciando le varie componenti a patto di averle create del tutto neutre, in modo tale da poter avere un controllo selettivo.
    In sostanza, ho impostato il whitepoint  e tutte le fonti luminose artificiali a 5000 K , in modo tale da poter avere un risultato neutro su di esse e un risultato "freddo" sulla componente naturale (HDRI), creandomi le condizioni per poter lavorare in modo autonomo in post, applicando filtri con tonalità corrette per i vari 2000 K, 3000 K , 4000 K ecc ecc ecc fino a 14000 K.
    La componente naturale idem può essere gestita sia in termini di quantità che di tonalità in base alle esigenze ma sempre in modo indipendente.
     
    Non so se sono riuscito a spiegarmi bene, come ho già detto l'argomento è molto delicato e sicuramente ho trascurato senza volerlo alcuni aspetti (potremmo discuterne per giorni) l'importante è che sia chiaro il fatto ch TUTTO dipende da come utilizzi gli strumenti che hai a disposizione , devi essere tu a sapere quale risultato devi ottenere e non essere in balia dello strumento 
  21. Like
    Marco Vanetti reacted to LucaRosty in VrayLightSelect   
    Ciao Marco, nessuna domanda niubba anzi è più probabile che mi sia spiegato male io o che abbia dato per scontato troppe cose saltando qualche passaggio
    Andando con ordine :
    1 - in scena ci sono 4 gruppi composti da V-Ray IESLight per le downlight (Gruppo 1) e i wallwasher (Guppi 2 e 3) e una dome light con HDRI  per la luce naturale;
    2 - Ad ogni VrayLightSelect pass ho assegnato un gruppo specifico, quindi uno con la dome light per l'HDRI (luce naturale esterna), uno con le vrayIES Light del gruppo  downlight (zona divano) , uno con vrayIES light per il gruppo wallwasher A (parete a sinistra) e uno con vrayIES light per il gruppo wallwasher B (parete a destra);
    3 - Le vrayIES light sono state settate tutte con Kelvin a 5000 e il whitepoint della phisical camera idem a 5000 in modo tale da poter ottenere un risultato neutro, solo l'HDRI fornisce un risultato in termini di temperatura colore indipendente infatti se noti è molto fredda;
    4 - Tutti i pass vengono salvati in formato OpenEXR 32bit;
    5 - In Photoshop (ma può essere utilizzato qualunque altro sw che permetta un compositing) ho inserito i pass uno sopra l'altro miscelandoli con "aggiungi lineare" , e in questo modo ottengo lo stesso identico risultato del render puro;
    6 - Ad ogni pass viene aggiunto ed agganciato un controllo di esposizione per poter regolare il contributo di ogni gruppo, infatti nell'esempio con le variazioni in k ho diminuito il contributo della dome light e dunque dell'HDRI ed aumentato leggermente quello del gruppo delle downlight nella zona divano;
    7 - ad ogni pass con vraylight oltre che al controllo di esposizione ho aggiunto più filtri fotografici con una tonalità in RGB derivante dalle temperature colore in kelvin (la conversione è possibile eseguirla con diversi tool che puoi trovare facilmente in rete) : 2000 k, 3000 K , 4000 K , 6000 K ecc ecc fino a 14000 ;
    8 - Per creare l'esempio finale , oltre che variare l'esposizione come detto sopra, ho attivato per le downlight il filtro 3000 K, per i WW gruppo A 2000K e i WW gruppo B i 7000 K , in modo tale da creare delle nette differenze di tonalità.
     
    In questo modo il controllo è pressoché totale ed offre innumerevoli soluzioni e configurazioni in base alle esigenze progettuali, il tutto al prezzo di un solo Render in termini di render time e permette una regolazione a posteriori senza dover per forza ricalcolare il render.
    Quindi diciamo che si, gran parte del lavoro può essere definita in post, a patto di crearsi le condizioni giuste, per capirci io lavoro in questo modo perchè non posso permettermi regolazioni spannometriche o ad occhio , ma volendo il filtro fotografico può essere sostituito da una regolazione sulle tonalità ..... le soluzioni sono infinite 
  22. Thanks
    Marco Vanetti got a reaction from LucaRosty in Illuminazione artificiale Modelli e IES FREE   
    Non vorrei questo diventasse un topic più di promozione di produttori che altro, però personalmente oltre a iGuzzini mi sono sempre trovato bene con la Zumtobel, che ha i file .IES e anche gli .LTD , con cui personalmente mi trovo pure meglio perchè ho un paio di LDT editor che permettono di taroccare le curve fotometriche a patto di avere un po' di dimestichezza con i numeri
    http://www.zumtobel.com/com-en/products.html
  23. Like
    Marco Vanetti got a reaction from GiacomoLight in Vray light e parametri reali   
    Bella piega ha preso la discussione, spero solamente in Chaos venga fatto tesoro del fatto che ci sono anche utenti che vogliono avere una presunta validità scientifica dei risultati illuminotecnici forniti da VRay, perchè io sto solamente aspettando di vedere qualche paper analogo a quello pubblicato da Giacomo per poter far ogni cosa su 3Ds + Vray...
  24. Like
    Marco Vanetti got a reaction from LucaRosty in Vray light e parametri reali   
    Bella piega ha preso la discussione, spero solamente in Chaos venga fatto tesoro del fatto che ci sono anche utenti che vogliono avere una presunta validità scientifica dei risultati illuminotecnici forniti da VRay, perchè io sto solamente aspettando di vedere qualche paper analogo a quello pubblicato da Giacomo per poter far ogni cosa su 3Ds + Vray...
  25. Like
    Marco Vanetti got a reaction from Francesco La Trofa in Alpha channel sballato, perchè?   
    Buongiorno signori,
    ho spulciato il forum ma non riesco a venirne a capo, sono i miei soliti dubbi presunti da niubbo...
    Modello fatto con Autocad 2015 in metri, importato in 3Ds con Vray.
    Dei vari layer il layer MURI persino in Autocad sfarfallava, immaginavo per una ipotetica duplicazione del corpo che in realtà non c'era, per cui ho rifatto da capo e l'import in 3DS è risultato corretto ( prima il layer muri non lo importava ).
    Rifacendo il solido il 3d è uscito correttamente in 3DS durante l'import, e ho potuto renderizzarlo correttamente.

    Tuttavia l'Alpha channel risulta così, come nell'immagine allegata.

    Ho provato a cercare se ci fosse qualche opzione tipo "escludi da Alpha channel" o cose simili ma nulla. La cosa particolare è che mi ha escluso pure il layer Erba, e non riesco a spiegarmi il perchè...

    Qualche sant uomo ha la soluzione?
    Grazie!!

     

×
×
  • Create New...
Aspetta! x

Ti piacerebbe rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel campo della computer grafica?

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai subito una mail con le indicazioni per scaricare gratuitamente:

  1. Le immagini HDRI presenti su HDRI pro
  2. Una sequenza di 300 immagini HDRI generata da Luca Deriu tramite il programma Real HDR