Vai al contenuto

MKDIS

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    10
  • Registrato

  • Ultima Visita

  1. vabbè non credo ci siano gli estremi visto che mi si continua a dare del rappresentante MAc. Si merci mi hai scoperto io sono un commerciale mac come tu nei sei un esperto...!!!! senza offesa. Ringrazio Mat77 per alcune delucidazioni. Buon proseguimento a tutti, senza di me chiaramente. Ora capisco perchè su i forum americani, in generale si tratti di win, mac, max, c4d, maya ecc, ci sono sempre + utenti italiani... un classico proprio... Buon ferragosto a tutti
  2. Ciao simone. Scarsa compatibilità in campo grafico, bhe forse per il 3d, in ambito motion grafic, parlando di AFx, Motion, Shake è la apple a dominare il mercato, senza parlare del montaggio video real time in HD, dove final cut è fermamente al commando. La questione dei processori Xenon sarebbe ancora da approfondire, e io non l'ho fatto per non puntare esclusivamente su quello, ma credo di esservi spiegato abbastanza in merito. Pari prezzo, differenti potenze: certo a livello hardware, ma hai mai visto le prestazioni di uno e dell'altro? se dici così spero di si perchè allora sarebbe insensato quello che dici... Come hai detto tu la apple mantiene una linea commerciale che per certi aspetti la penalizza, però spiegami come mai gli IMac sono stati i computer assemblati che da marzo 2008 hanno letteralmente dominato il panorama europeo lato consumer, officer e professional? Comunque ragazzi, se avete un software per catturare a video, per windows camstasia, facciamo i dovuti test, mettiamo a confronto i tempi di render, benchmark, temperature, e tutto ciò che può serve a mettere a stretto paragone i due sistemi... Sono a vostra disposizione. P.S. ricordo che io non ho attacco nessuno e gradirei che non venisse fatto nei mie confronti o posso lasciare tranquillamente il forum, è già la terza volta che mi si accusa di pubblicità... P.S. è successo anche con windows millennium, 98 e xp pro (ultimo caso dovuto ad un blocco ram non funzinante)
  3. Ma no dai, mi sto realmente preoccupando, non voglio assolutamente che venga fraintesa la mia posizione, anche se rileggendo i miei post precedenti non posso biasimarti... ripeto ancora una volta NON LAVORO PER LA APPLE, SERIAMENTE. So che sono molto attenti nel recrutare il personale e io soffro realmente di una leggera dislessia, non verrei preso Hai perfettamente ragione Not: tornando a Win7 so , da alcuni rumors, che questa versione sarà realmente full integrate con mac, addirittura installabile dai main boot, ma non lo so di preciso. Spero almeno che sia meglio di vista, perchè cmq alcune applicazioni, vedi XNA, sono esclusive di Windows. Se non sbaglio prima hai detto di usare Fedora e Maya su un Mac oppure ho capito male? P.S. ho visto i link in firma, complimenti per il tuo "palmares" veramente invidiabile
  4. Per non parlare del kernel, una SH leader nel mondo dello sviluppo dei sistemi operativi basati sul loro NET freamwork che utilizza alcune importani librerie Unix per incrementare la stabilità...!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  5. chiedo scusa Matt, se ho dato l'impressione di voler fare un opera di transporting, ma è venuta spontanea... nessuna intenzione di far passare qualcuno al mac, e normale che nello scrivere venga un pò spontaneo tirare qualche secchiata al proprio mulino, e ti posso assicurare che con la MAC non ho nessun contratto nostante faccia anche il consulente per l'azienda per cui lavoro Da utente mac credo di avere un unica frustrazione.... Ancora poco sviluppo da parte delle SH rispetto a quello presente per windows, anche se le motivazioni sono facilmente intuibili, e non è di certo un discorso di prestazione. Io non ho niente contro windows e non sono nella maniera più assoluta un anti windows, anzi, però se guardiamo alcune cose è impossibile non riflettere: Con vista hanno cercato di scopiazzare dai sistemi OSX Mac risultato il sistema meno stabile prodotto al mondo, messo in vendita con un numero di bug da far invidia alle release beta; con W7 hanno raggiunto il massimo, hanno cercato veramente di emulare l'ambiente desktop di leopard...!!! Speriamo almeno sia stabile come quest'ultimo Credo che il discorso windows o osx mac sia un pò come parlare di quello che preferisce i motori di render biased un-biased, uno è lento ma di qualità altissima sempre e cmq con necessità veramente minima di settaggi, vedi maxwell, l'altra, vedi mental ray, ha talmente tante impostazioni e setting che prima di trovare il setup giusto per tutte le scene hai fatto in tempo a finire un render con maxwell A parte l'ironia il mondo è bello perchè e vario, e per fortuna esiste la competizione tra Mac e Win, in questa maniera dovrebbe rimanere altissimo lo standard dello sviluppo e dell'innovazione, per entrambe le parti, proprio per emergere sopra la concorrente. Vedi W7, dopo la batosta presa con Vista, si sono buttati su un sistema che si spera sia veramente stabile, e che non presenti schermata blu come è successo fin dal Win95 ad ogni presentazione ufficiale delle restanti versioni... che figure ragazzi, che figure La vuoi vedere sporca ad ogni costo eee...!!!!
  6. Ciao endesyl. Ti spiego subito il perchè maya non è stato sviluppato ancora in 64 bit, e credimi, puoi anche scriverlo, verrà fatto nell'arco del 2010. Due Parole fondamentali: Carbon e Cocoa = passato e presente/futuro sin da tiger, che ormai si poteva definire un sistema operativo 64 bit, o quasi, apple ha sempre dichiarato che la piattaforma Carbon era provvisoria in quanto non soddisfava a pieno le caratteristiche di supporto dei loro processori, del loro osx e degli sviluppatori. Se qualcuno di voi ricorda, questo fatto, a determinato anche il mancato supporto di PhotoShop CS4 64bit, proprio perchè la Apple aveva dichiarato che sul nuovo sistema leopard e definitivamente su Leopard Snow, che uscirà tra qualche settimana, la loro piattaforma 64 bit ufficiale sarebbe diventata cocoa e che i supporti per gli sviluppatori sarebbero stati rivoluzionari nel campo. Non dimentichiamo che l'azienda di Cupertino è da tempo che sfrutta le piattaforme 64 bit sul proprio sistema operativo, anche se non integralmente, e non dimentichiamo nemmeno che anche i software non sviluppati direttamente su piattaforme a 64 bit per mac hanno certamente potuto godere di una stabilità maggiore della gestione del sistema e delle operazioni di Strong-Batch, intese come processi multipli intensivi. Mental Ray migliore su Windows? Non saprei, ma può essere, non dico che windows non da vantaggi o che sia totalmente inferiore agli osx mac, credo che ogni applicazione abbia il suo perchè sui vari os, vedi XSI su linux ecc. Però posso dirti che personalmente, all'inzio, ho trovato grosse difficoltà per utilizzare il net render su mac, e quando parlo di grosse difficoltà voglio dire che stavo letteralmente impazzendo in quanto non riuscivo a farli comunicare, pur tenendo presente che fino a qualche anno fà, in italia, ben pochi utilizzavano i mac per fare grafica 3d e quindi il supporto delle community non era poi così avanti e bisogna fare affidamento proprio ai forum americani. Nell'ultimo biennio la apple ha scalato letteralmente l'Europa con un incremento delle vendite veramente generoso, sia in campo home che in campo professional. Questa espansione ha fatto muovere diverse softwarehouse, e credo quindi che il 2010, per noi appassionati della mela, sarà un anno di vera innovazione e sorpresa. Non dimentichaimo che la stessa Pixar e tornata sui mac con il loro amato Renderman nella release 11.5, proprio per il nuovo supporto 64 bit impiegato dalla apple. prova ad installare fedora su un mac e potrai notare a pieno le differenze tra un pc e un mac, a livello di macchina, tenendo presente che gli OSX si appoggiano su un kernel unix, quindi possiamo dire, piena compatibilità con linux per le macchine apple.
  7. dannazione nvidia no nvidea.... help non non ne azzecco una
  8. NOTA: chiedo scusa a tutti per lo XENON, e non XEON dei post precedenti, ma certe volte la mia piccola dislessia da fretta si fa sentire... sorry in questo forum ci sono dei tecnici che possono spiegarlo benissimo, ma inzialmente provo a farlo io, che cmq, ho acquisito una certa conoscenza, dato che il mio lavoro mi ha portato a dare consulenza presso le graphic House con le quali collaboriamo. Iniziamo dal discorso 2 core VS 8 core, come dice Algosuk: Chiaramente dal punto di vista Hardware performance, l'avere a disposizione un processore 8 core, rispetto a 2, mostra indubbiamente i suoi vantaggi, ma se dici questo: non cosci sicuramente le caratteristiche tecniche di buffering e SlideClock dei processori Mac. Un esempio: il processore di cui parlo io, ovvero l'E8435 3,06GHz è stato concepito sui Mac come un Catalist, ovvero, un processore in grado di sostenere un WorkTime stabile anche a regimi di OverRange, quindi predisposto a pieno a sfruttare la tecnologia cocoa 64 bit delle applicazioni mac. Ad oggi, purtroppo, i processori Icore7 non sfruttano ancora a pieno le prestazioni 64bit dei sistemi operativi windows, questo dovuto ad una frequenza di clock standard che deve in qualche modo essere accessibile e funzionale su diverse schede madri create da diversi produttori. Questo discorso per la Apple non esiste, in quanto le schede madri sono prodotte appositamente in serie e per quella singola configurazione, in quanto il Base Asset della macchina, ovvero l'hardware fornito con la configurazione di base, è quello e non può essere cambiato dal cliente. Ora, i processori vengono implementati sulla base delle caratteristiche di quell'assemblaggio e settati per un funzionamento mirato in combinazione a quel determinato tipo di hardware. Pensiamo alle ram, nei mac troviamo le Fully Buffered con latenze pressoché minime. Questo non è infatti dovuto solo al tipo di ram, ma ben si alla scheda madre e al bridge channel che è configurato in quella scheda madre. Ora se prendiamo un computer con 4 giga di ram possiamo determinare che questo sfrutterà circa il 65% della prestazione totale della memoria a disposizione, a causa anche dei limiti imposti dai sistemi operativi e dai kernel Windows, mentre un OSX sfrutta a pieno sull'applicazione/i il quantitativo di ram a disposzione in quanto ne riserva una pecentuale veramente piccolissima per il Sitema operativo. In ordine di confronti, molto approssimativi in quanto non ricordo dove trovai la tabella delle comparazione dei due sistemi, è di circa Win xp 64bit 65% / vista ultimate 64 Bit 68% di utilizzo , OSX leopard 88%. Da questo gia possiamo dedurre che su due configurazioni identiche si ha un guadagno in prestazioni di memoria di circa il 20% / 24%. Questo stesso paragone può essere fatto per i processori, se parliamo di operazioni su i due diversi sistemi operativi. La reazione delle configurazioni HardWare Mac con sistemi windows 64 bit? STABILE, per via della configurazione assolutamente perfetta e dell'assenza certificata di incompatibilità tra hardware, che molto spesso nei pc viene fuori dopo mesi, ma soprattutto L'ASSENZA DEL BIOSSSSSSSSSSS. Credo che il BIOS sia un problema non da poco per i pc, infatti questo gioca un ruolo molto importante a livello di monitorig sulle temperature, la stabilità dei core ecc, e purtroppo, molto spesso, le configurazioni MOBO bios per pc riportano carrieristiche e impostazioni standard per poter ospitare diverse serie di processori e non sono dedicate a quel processore in particolare. Ora sul Mac troviamo che tutto e stato assemblato e tarato per ottenere il massimo da quella configurazione, senza vie di mezzo, senza low range settati di base e da ottimizzare in base al tipo di processore o di configurazione variabile. Ci sarebbero altre tonnellate di cose da scrivere, ma vista l'ora, e come ho già detto, il mio obbiettivo è quello di avere un confronto diretto con persone che la pensano in maniera diversa ma senza scontrarmi, cercando solamente di mettere sul tavolo le esperienze di tutti e fare un valutazione, sicuramente ulteriore, a quelle che già sono state fatte migliaia di volte. Se qualcuno ha in mente dei test da propormi io sono disponibile a girare il tutto anche a video. Ho a disposizione l'Imac riportato sopra, un MAC Pro con due processori Xeon Nahalem quad 2,9GHz con 16 GB di ram, 3 x Nvidea 120 512 (ha 3 mesi di vita), Mac Book Pro e il precedente MAC Pro dual Xeon QuadCore 3,2 Giga con 8 Giga di ram + Nvidea 8800GT
  9. prima citazione (ti ricordo che i sistemi a 64 bit erano sfruttati praticamente solo dai processori xenon, fino a qualche anno fa, perchè erano gli unici a poterli sfruttare a pieno) seconda citazione (la versione era la sua non la mia, io ho messo la macchina o vuoi anche i dettagli di quello che ci siamo detto nelle telefonata ??? ) madò che sfiduciati....!!! P.S. cosa intendi per poco oggettiva, non vorrei risponderti prima di aver ben capito il tuo punto di vista... non voglio fraintendere e attaccare prima di capire realmente quello che scrivi, ma dato che non hai messo spiegazioni sul tuo punto di vista, ora te le chiedo un attimino più sensate tempo mercoledi, dall'ufficio, posterò alcuni render
  10. Salve ragazzi, e ragazze! Sono nuovo di questo forum. Mi chiamo Alex Aiškus (cognome Lituano ma sono italianissimo…!!), e sono contento di essere finalmente riuscito a trovare il tempo per iscrivermi. E’ da tempo che seguo sul web le varie diatribe tra Mac Vs PC, Win vs OSX, Max Vs Maya ecc ecc. Tra tutti i feed appresi fin oggi devo dire che anche su treddi.com molto si è parlato di questo argomento e che tanto si è letto di obbiettivo e razionale, ma anche di poco obbiettivo e irrazionale. Detto ciò, volevo portare la mia esperienza sul passaggio da Win a Mac, da MAX a Maya e C4D. Visto che ci sono molte discussioni, però datate, sull’argomento, ne ho aperta una nuova, se ho sbagliato sezione chiedo scusa in anticipo. Ho iniziato a lavorare su Max mentre portavo avanti i miei studi, come credo moltissimi di noi. Studiando ingegneria paesaggistica, mi sono ritrovato ad utilizzare molto spesso Autocad e Max, coppia assolutamente perfetta sotto windows. Dopo essermi laureto ho avuto accesso ad un master negli stati uniti (più deleterio che utile) che mi ha messo di fronte ad una realtà veramente Grigia per l’epoca, ovvero MAC + MAYA. Non avendo mai utilizzato Maya ed essendo abituato alla struttura totalmente disordinata e ricca di errori di 3DS non ero in grado di sviluppare al meglio gli obbiettivi del master, ovvero Static Modelling & Landascape Ideation. Questo è successo all’inizio del 2006, quando ormai la Apple aveva intrapreso la sua scalata con le nuove configurazioni intel. I primi 15 giorni sono stati devastanti in quanto non riuscivo minimamente a seguire il contesto del master, fino a che ho visto la luce, portata dal mio tutor. Ho iniziato una discussione con lui, e chiesi come mai non usassero max e win ma maya e mac. La sua risposta fu chiara: Una configurazione apple intel come quella presente su uno di questi mac, a livello di prestazioni in resa finale, si ottiene spendendo almeno 2 volte e mezzo su un comune pc, non per la differenza di hardware, ma ben si per la cattiva gestione del sistema da parte di Windows e per la cattiva gestione dell’ architettura delle ram e della cache di ogni processore sempre ad opera di Windws. I sistemi OSX non prevedono l’applicativo a livello nativo sul kernel, ma ben si sfruttano le applicazioni come eseguibili di Background o più comunemente chiamate Immagini StartUp , senza influire minimamente sulla stabilità del sistema operativo, tanto che cancellando direttamente la cartella di un software installato non si va a danneggiare il sistema operativo, come invece avviene sotto windows che sfrutta il kernel e il registro di sistema per gli Input Starting dei software. In questa maniera, ovvero come oggetto di lavoro sul mac, il processore deve dedicarsi pochissimo alla stabilità del sistema e dei processi attivi e può riservare più potenza alle operazioni di Timing Buffering che i software di render richiedono. Dopo questa bella sviolinata, del quale ho fatto un succo piuttosto sintetico, ho continuato ad approfondire le mie conoscenze in ambito Mela, e partecipando al NAB del 2007 ho avuto modo di chiacchierare con un tecnico Dell. Se qualcuno di voi è stato qualche volta al NAB si accorgerà di come il 75% degli stand mostra e presenta i propri prodotti su piattaforma MAC. Questo chiaramente ha colpito anche me e parlando con Richard, il tecnico accennato appena più sopra, siamo arrivati a fare delle considerazioni. La mia prima riflessione fu: accidenti, ci sono 4 stand che presentano le loro workstation grafiche e tutti sono pressoché riservati su di uno solo, ovvero MAC Stand, e qualche altro sulle WS grafiche della Nvidea. Dell e HP rimanevano decisamente più vuote rispetto alla Apple nonostante presentassero configurazioni HardWare decisamente più elevate, per l’epoca. Richard si è espresso così: E’ normale in questo contesto, dove è la grafica a parlare. I sistemi MAC stanno presentando caratteristiche ottimali anche per sfruttare il discorso multi piattaforma attraverso bootcamp. Vedrai che tra qualche hanno non sarà difficile vedere utenti che acquistano workstation MAC destinate esclusivamente a windows. Questa sua impressione aveva chiaramente un fondamento, tanto che già nel 2008, al GS di Bon (Graphics Stand) ho visto alcuni MAC Pro con windows vista 64 bit e 3dsMax attivo. La vera rivoluzione è arrivata nel 2009 con i sistemi Xenon Nahalem, dove Windows gira con una stabilità decisamente superiore più rispetto ad altre configurazioni Hardware PC, ma soprattutto sfrutta a pieno la tecnologia 64 bit dei nuovi processori Xenon. Nel frattempo ho acquistato un MacBook, nel 2007, e ho avuto il problema di tutti i Max dipendenti che hanno un mac, ovvero, le ventole girano in maniera standard sotto windows e per modificare questo aspetto bisogna spingere le ventole oltre i 4000 giri avendo comunque un computer che in idle sfiorava i 63-64 gradi e in full i 74. E fu così che iniziò il passaggio + duro della mia vita, da Windows a MAC, e da Max a Maya per il rigging e Motion G, e C4D per gli sviluppi architettonici, che nel mio caso sono paesaggistici. Le prime difficoltà si sono presentate per l’assenza dei pugin che ero abituato ad usare su Max, non disponibili per Maya, e la mancata presenza del CAD, per l’estrusione architettonica, ma non potendomi calare su gli allori mi sono dovuto muovere in maniera istantanea per iniziare a lavorare su mac e dimenticarmi windows. Ho letto per la prima volta, per intero, le guide dei software che dovevo utilizzare, e l’acquisto di qualche buon tutorial mi ha semplificato la comprensione di alcuni passaggi fondamentali per capire alcune delle più importanti funzionalità dei software e delle macchina che avevo a disposizione. Dopo qualche settimana la carburazione aveva preso un buon passo e pian piano ho iniziato ad accorgermi dei vantaggi che avevo guadagnato con il passaggio che stavo effettuando, ben si questo sia avvenuto in maniera totalmente radicale e istantaneo. Oggi, passati circa 2 anni e mezzo, ho acquistato 2 mac pro Top gamma Intel Quad Core, lavoro con Maya, C4D, Mental Ray e Vray per C4D (spero a breve anche con Final Render) con tempi di render che ti stampano realmente un sorriso sulle labbra, per me che sono costretto a lavorare al massimo del foto realismo, anche quando presento i petali dei fiori che verranno messi in un giardino, e proprio per questo non tornerei indietro su Windows e Max nemmeno se mi proponessero la cosa a pagamento. Tante persone sagge su questo forum hanno scritto su centinaia di POST: non esiste un software migliore di un altro, dipende da chi lo usa e da quanto si trova bene con questo, e i risultati si possono ottenere in qualsiasi situazione, basta applicarsi. Io dico che niente di più vero è stato detto in questo forum, ma riguardo alle persone che si ostinano a screditare i MAC come macchine per il 3D, mi sento ovviamente di dissentire, ma non per presa di posizione o per dati e cause di situazione, ma solo per esperienza in entrambi i campi. Sia chiaro che con ciò non voglio ardire in polemica. Il 14 maggio del 2009 ho acquistato il nuovissimo Imac top gamma: 24 pollici Intel Core 2 Duo a 3,06GHz 4GB di memoria FB Disco rigido da 1TB NVIDIA GeForce GT 130 512 MB Raffreddamento del processore con GEL più Ventola. Chiunque fosse abituato a lavorare con sistemi intermedi sotto Windows, esempio con i nuovi Icore7 ecc, dopo aver provato le prestazioni di WINDOWS sotto questo IMac è rimasto basito. Mi è capitato di dover utilizzare Max per fare un piacere ad un amico, quindi ho installato windows xp pro 64 bit e max 2009 con Vray. E’ stato incredibile! Una macchina da 2100 euro che reagiva in maniera superiore ad una work station Dell Icore7 con circa il doppio delle prestazioni Hardware e del prezzo. Il risultato? Stefano, il mio amico, ha acquistato l’Imac e lavora egregiamente con Max sotto Windows, e con C4D sotto Mac. Ora devo solo convertirlo a MAYA Skerzo! Ora, chi si pone il problema di leggere alcune affermazioni con scritto: Se compri mac usa OSX e basta perché windows non lavora bene, oppure se hai mac scordati MAX, non dia troppo retta a questo genere di informazioni che per quanto giusto non sono complete. Oggi l’unico vero problema dei MAC con il discorso 3ds MAX riguarda i portatili che non gestiscono le ventole sotto windows e le tengono ad un regime di giri identico a quello che avviene sotto OSX, le altre macchine mac sono assolutamente compatibili con windows, e non solo, con i nuovi leopard vengono dati i cd di bootcamp gratuito che contengono tutti i driver della macchina per windows, sono completamente auto installanti e non richiedono nessuna conoscenza ne di windws, ne di mac, in quanto basterà inserire il cd e l’installazione verrà fatta automaticamente senza nessun messaggio di opzione, se non quelli di: quale sistema operativo preferisci attivare automaticamente all’avvio? Win o OSX? P.S. sia chiaro, non sto facendo pubblicità alla Apple ne marketing a maya o c4d e derivati, e lungi da me l’intezione di screditare i pc, windows e Max come strumenti per i treddi, ma essendo questo un forum di professionisti e sicuramente il riferimento web + importante d’Italia in ambito 3d, ho voluto raccontare la mia esperienza in merito.
×