Vai al contenuto

linux4all

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    294
  • Registrato

  • Ultima Visita

Info su linux4all

  • Rango
    Treddiano

Informazioni professionali

  • Sito Web
    http://
  1. linux4all

    Utilizzatori di Indigo Renderer

    lo farei molto volentieri... ma ho poca potenza di calcolo per realizzare qualcosa di decente in tempi brevi, con l'anno nuovo (e casa nuova) ho previsto l'acquisto di una workstation adatta allo scopo (signora permettendo) intanto vedo di cercare tra i render già fatti se c'è qualcosa di valido
  2. linux4all

    Utilizzatori di Indigo Renderer

    bene a sapersi! cavolo però nessun altro!!! mi sa che ho "puntato sul cavallo sbagliato" quando ho acquistato la licenza (anche se ho gli aggiornamenti vitalizi)
  3. linux4all

    Utilizzatori di Indigo Renderer

    Salve a tutti! spero di non fare uno sbaglio aprendo questa discussione... volevo sapere se il forum è frequentato anche da qualche utilizzatore di Indigo Renderer... chi si fa avanti?
  4. linux4all

    Indigo Renderer 3.0 e RT

    è appena stata rilasciata la versione 3.4 stabile (3.4.16) ecco la pagina per il download: http://www.indigorenderer.com/download-indigo-renderer l'annuncio sul forum ufficiale: http://www.indigorenderer.com/forum/viewtopic.php?f=1&t=11973 e la pagina dedicata alle novità: http://www.indigorenderer.com/threepointfour ricordo che fino al 23 novembre è possibile ottenere uno sconto rispetto al normale prezzo di listino (tutti i dettagli li trovate nelle pagine linkate)
  5. nessun utilizzatore di blocchi dinamici all'orizzonte? ma in quanti siamo qua dentro ad utilizzarli?
  6. per ora sta venendo bene... http://www.mediafire.com/?ogjge49ibsam86e
  7. più semplice di quanto credessi... due parametri distanza due azioni di stiramento un controllo dinamico che agisce su entrambi i valori nessun grip visibile e la selezione del tubo così la faccio dal menu a tendina del controllo dinamico poi per la lunghezza, un semplice parametro distanza con grip singolo e via.
  8. con parametro visibilità: http://www.mediafire.com/?rfho0ufx9ru23fu
  9. con scale non funziona (scala anche il bordo del tubo, che invece è una dimensione fissa) l'unica alternativa che ho trovato è disegnare tanti tubi (che tanto sono standard) e nasconderli alla bisogna.
  10. come da titolo, di sicuro mi perdo in un bicchier d'acqua ma devo poter stirare un blocco con un solo grip e fare in modo che la stessa azione sia eseguita simmetricamente. ho un tubo in cui voglio definire lunghezza (semplice azione di stiramento) e diametro, qui mi fermo perché vorrei poter definire il diametro (o raggio) e fare in modo che il centro del tubo non si sposti... per ora ho sempre usato due grip e stirato ognuno della metà... ma vorrei trovare una soluzione chi mi aiuta? grazie!
  11. linux4all

    Spessore di linea onnipresente

    come da titolo... apro un qualunque disegno NON fatto da me e trovo la funzione "mostra/nascondi spessore di linea" attiva!!! vado sulle altre postazioni in ufficio (con altri s.o. e altre versioni di autocad) e gli stessi file vengono aperti SENZA visualizzare lo spessore linea. salvo un nuovo file da una qualunque postazione. la riapro sul mio autocad 2009 et voilà... mostra gli spessori linea!!! idee? (i file fatti da me sono esenti dal problema... devo vedere se il problema si presento DOPO il salvataggio di un mio disegno su un'altra postazione)
  12. http://arcgis.provincia.rimini.it http://www.tuttocitta.it/ meglio di google maps/earth se hai voglia di imparare ad usare il fotoraddrizzamento: https://www.google.it/search?q=fotoraddrizzamento+rdf certo che vien bene con cose squadrate... ma con un pò di buona volontà secondo me ci si riesce
  13. ma fammi capire con quale precisione devi lavorare.... con gli strumenti a disposizione ho calcolato 85m di sviluppo basandomi su una larghezza totale di 21m
  14. il rilevo di una piscina "tondeggiante" non è proprio comodo... quando è capitato a me (piscina a forma di fagiolo) ho optato per l'uso di una classica stazione totale con misurazione senza prisma e come posizione ho scelto la terrazza del secondo piano che si affacciava sulla piscina. ho portato a casa il lavoro in un'oretta compresi i convenevoli. se in questo caso è preferibile l'uso del fotoraddrizzamento... l'ho usato in maniera proficua in uno dei miei primi lavori da geommmmmetra, rilievo di facciate di banche in fabbricati storici, con rilievo strumentale di massima delle aperture e quintali di foto raddrizzate.
  15. da pessimo conoscitore di MAX io credo di aver capito che: per il 99% dei casi il 70% degli utenti preferisce disegnare il 98% dei volumi in autocad (o altro vettoriale) ed il restante 2% su MAX (o altro modellatore) per l'1% delle volte il 10% degli utenti preferisce modellare tutto in MAX ben sapendo che l'altro 90% divide il progetto in più parti e lavora ad ognuno col giusto strumento per il 30% di utenti che rimane dubbioso proprio nel 99% dei progetti vige la regola del caos tenendo ben presente che: ognuno fa un pò come gli pare
×