Jump to content
bn-top

apposai

Members
  • Posts

    366
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

apposai last won the day on February 6

apposai had the most liked content!

Professional Info

  • Employment
    Libero Professionista (Freelancer)

Recent Profile Visitors

5035 profile views

apposai's Achievements

  1. Prova ad andare per esclusione. Dal PlotManager spegni l'impostazione di visualizzare lo stile di stampa nel layout. Da qui puoi già cercare di capire se è dovuto ad un impostazione dello stile di stampa, oppure un impostazione del insita nel layermanager. Magari potrebbe capitare che l'utente abbia modificato nello stile di stampa, l'opzione relativa all'opacità. Per cui le linee appaiono non nere, ma grigie. In genere controlliamo i colori, ma non badiamo alle altre opzioni.... magari trovi lì la soluzione. Oppure puoi provare ad associare il monocrome, come stile di stampa...ma se già disattivi la visualizzazione nel layout, capisci dove è il problema.
  2. E' possibile che sia stata modificata qualche impostazione sul layout, o in relazione allo stile di stampa. Di solito se non viene attivato un ctb o un stb specifico, come stile di stampa, il tutto viene gestito dalla gestione layer. Non avendo il file a disposizione, è un po difficile capire quale opzione sia stata attivata. Tuttavia è capito di aver ricevuto files dwg corrotti, oppure dove non riuscivo a venirne a capo. La soluzione più semplice è stata quella di copiare il contenuto da model su un nuovo dwg. Poi usare il Manager per trasferire i layout sul nuovo dwg. Hai già provato questa opzione?
  3. Ci sono LaptopW anche più costose, specie se ti indirizzi verso marchi come Dell, Hp.... Come già ribadito, la scelta di una postazione mobile offre degli svantaggi in termini di prestazioni oltre che di costi, per non parlare dell'usura delle componenti. La tipologia di lavoro che la macchina va ad eseguire, si ripercuote sulla tenuta della temperatura non solo del CPU e della GPU ma anche delle altri componenti in solido. Il picco nell'utilizzo delle risorse è protratto per lungo tempo, a causa delle elaborazioni. E' normale che di conseguenza le prestazioni calino per tenere stabile il sistema..... Tutti discorsi che bene o male un po tutti conosciamo. In fondo abbiamo a che fare con macchine elettriche. Una soluzione del genere, per la tipologia di utilizzo, potrebbe essere consona, quando ci si ritrova a lavorare come freelance, in luoghi diversi. Tuttavia si possono apportare degli accorgimenti, come ventole di raffreddamento etc..., se serve fino al confinamento in frigo. Già...c'è chi ha usato il frigorifero come luogo di permanenza del proprio laptop, in fase di calcolo. Sembra uno scherzo, ma non lo è. Un altro aspetto è che la postazione mobile, può essere presa di mira da occhi indiscreti, e sottratta con facilità. In definitiva, se il tuo lavoro non ha una sede fissa, il laptop è sicuramente la soluzione migliore, con tutti i pro e contro. Il discorso cambia, secondo quanto già detto dagli altri utenti, nel caso di una sede di lavoro fissa, dove una workstation a colonna o box, è sicuramente più adeguata.
  4. Hai provato ad esportare in *.3ds da rhino? Ci sono molte estensioni che entrambi leggono, e sinceramente, per le forme curve, il dwg non è la migliore. Meglio un *.obj. Cmq puoi esportare anche gli oggetti senza quello che crea fastidio. Poi esporti solo quello in un altro formato....
  5. Alla fine mi piace il risultato...
  6. Carino, mi piace molto come soggetto. Oddio, fa tanto mulino bianco B...lla, però dai...ci stà! :D
  7. A vedere il primo Avatar, ormai 13 anni fa, dava l'idea di poter dar vita ogni realtà. Il film dell'epoca era realizzato con ibrido, tra personaggi ripresi e personaggi sostituiti o aggiunti digitalmente, in un mondo quasi completamente digitale. Oggi quella tecnica si è evoluta moltissimo, vedi Alita, l'angelo della battaglia. Avatar sembra al confronto una versione arcaica. Oggi come oggi, distante cos tanti anni, non so se la risposta del pubblico possa essere come quella del 2009. Onestamente dubito. Vedremo se almeno la storia a supporto, valga il sequel.
  8. è probabile che l'importazione risenta dell'unità impostata in origine dal *dwt. Attento infatti a scegliere un dwt in metri e non in imperial. A tale scopo puoi impostare le unità di misura del dwg come "nessuna". In questo modo le unità di disegno corrispondono ai metri o ai cm, a secondo di come si sono introdotte le misure. Ad esempio, se hai indicato 1 metro come 1 unità di disegno, il files resterà in metri, mentre se hai indicato 100 unità di disegno, il files sarà in cm e così via. Quando importi in max, imposta prima la scala di sistema e poi la digitazione delle unità di disegno. Ragiona per analogia. Se nel file dwg le unità metriche sono espresse in unità di disegno tipo 1m=1ud allora in max dovrai usare la scala di sistema in metri. Se invece 1metro=100ud allora dovrai indicare in max, la scala di sistema in cm.
  9. Mi piace l'idea in se. Forse avrei lavorato sulla linea della calandra e del posteriore in modo diverso. Avrei reso meno imponente l'estrattore posteriore.... Tutto sommato mi sembra riprendere la sobrietà che caratterizza i modelli Ferrari. Come già detto, il tettuccio ha un riflesso strano, forse dovuto al contesto.
  10. Certo che è possibile. Come già detto, puoi usare i metodi 2D e costruire una prospettiva centrale, accidentale, a pozzo, come su un qualsiasi foglio di carta. Ovviamente tocca seguire tutte le regole di costruzione. Ciò ha senso, qualora Tu abbia necessità di esercitarti per uso scolastico. Altro discorso, è realizzare un modello digitale dell'oggetto della rappresentazione, quindi un modello 3D, utilizzando i comandi di modellazione etc.. Da qui, puoi semplicemente posizionare una Camera nel puto di vista desiderato, e far elaborare la prospettiva, nella frazione di qualche decimo di secondo.
  11. Sicuramente migliorabile, con qualche accorgimento in più, ma va bene anche così. Del resto è risaputo, a volte i committenti chiedono correttivi grafici, che poco si accordano con il fotorealismo. Piace a loro...
  12. Effettivamente si...son tanti. Curato un po meglio contrasto ed esposizione, avrebbe messo in risalto scorci e prospettive. Cmq bel lavoro.
  13. Immaginavo un ambientazione tipo Vormir. Magari dando risalto al veicolo con linee di luce direttamente sul volume.
  14. "Grazie al supporto CUDA, OpenCL, e DirectCompute 2.1, la GeForce GT 610M può essere di aiuto nei calcoli generici. Ad esempio, il processore stream può codificare i videos molto più velocemente rispetto ad una veloce CPU. Inoltre, i calcoli fisici possono essere teoricamente effettuati dalla GPU utilizzando PhysX (i.e. supportato da Mafia 2 o Metro 2033) ma le prestazioni non risultano sufficienti per questo." Prova ad usare Vray solo con il supporto CPU. Lascia la scheda grafica il solo uso grafico ed editing. Diversamente prova ad esportare ed usare un renderer esterno. Lumion 10, sul tuo hardware dovrebbe darti risultati decenti in pochi minuti: 1-2min. Diversamente, tocca spostarsi su un hardware più prestante. In genere puoi solo cambiare hd-SD o implementare la RAM, ma non puoi cambiare la scheda grafica. Se è integrata, non c'è molto da fare.
×
×
  • Create New...