Vai al contenuto

clesphar

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    62
  • Registrato

  • Ultima Visita

Info su clesphar

  • Rango
    Matricola

Informazioni professionali

  • Sito Web
    http://
  1. Ciao a tutti, Illustrator digita 'C' ogni volta che uso il drag del mouse, attivandomi le forbici ogni volta che sposto un oggetto. Se poi seleziono del testo, chiaramente questo viene rimpiazzato da una C (sempre maiuscola). Ho provato a guardare nelle impostazioni ma non ho trovato nulla. Nessuno in studio ha idea di dove sia il problema, qualche idea? Forse piu' che in Illustrator potrebbe essere in qualche impostazione di windows riguardo l'applicazione? Non lo escluderei dal momento che il PC ha qualche tool installato (necessario). Grazie! Claudio
  2. clesphar

    interruzione linee vrayedgetex

    Salve a tutti, avrei questo problema su delle geometrie esportate da Rhino in dwg ed importate in 3ds max usando V-Ray 2.0. Queste 'lame' che potete vedere sono di fatto parallelepipedi a cui ho applicato un materiale con Vrayedgetex (linee con spessore world scale - ma con i pixel fa lo stesso). Sapreste dirmi come rimediare? Grazie in anticipo!
  3. clesphar

    Mouse CAD-Rhino-Photoshop

    Ok, grazie.. Nessun'altra opzione? UP!!
  4. clesphar

    Consigli acquisto notebook

    Prova a dare un'occhiata agli Z-book della HP. La versione da 14 pollici forse potrebbe andare.. dovrebbero essere in uscita in questo periodo.
  5. clesphar

    Mouse CAD-Rhino-Photoshop

    Salve a tutti, avrei bisogno di qualche consiglio per l'acquisto di un nuovo mouse. Le caratteristiche che cerco sono: - palm grip - con il cavo - puntatore laser - buon pulsante middle-click (rotellina) per il pan - facoltativo: che non sia tamarro Budget: vorrei stare intorno ai 50€ Utilizzo: autocad, rhino, 3ds e photoshop Grazie
  6. Salve a tutti, come dice il titolo.. Sto cercando di inserire un a parte di un file di illustrator (versione CS6) in un altro, preservando però i livelli. Si tratta di una cinquantina di layer e vorrei quindi evitare di usare il metodo bovino del copia e incolla per ciascun layer. Infatti, se copio una serie di livelli (e vari layer figlio) questi mi vengono fusi sul layer che ho attivo al momento del 'paste'. Pur utilizzando il 'paste in place' non credo proprio sia un metodo da seguire. Ora.. mi pare assai strano che Adobe non renda possibile una funzione così banale, probabilmente mi sfugge qualcosa. Grazie a chi mi svelerà l'arcano!
  7. i problemi di quando sei studente è che se hai una macchina e la vuoi cambiare... ti attacchi! E vabbè che è un Dell Precision.. ma ha anche 4 anni.. Facendo uno smart object non migliorano le prestazioni in quanto "incapsulerei" i gruppi di layer? Comunque ridurrò gli step della storia. Grazie! EDIT: e per quanto riguarda la dimensione dei cache tile e i livelli di cache? come la mettiamo..?
  8. clesphar

    Migliorare prestazioni PS

    Salve a tutti. E' da qualche giorno che ho un problema: il psd al quale sto lavorando da ormai un mesetto pesa davvero troppo (quasi 900 MB composto da tanti tanti piccoli livelli). Si tratta di una sezione di un rilievo fotogrammetrico di una chiesa di 60 metri in scala 1:50.. In basso Photoshop mi dice 4,06 GB.... C'è un modo per rendere più fluido il lavoro? Solo per salvare ci impiego 5 minuti.. Grazie mille! PS: il laptop ha 4 GB di ram e una quadro fx 1700
  9. clesphar

    nuova workstation mobile

    OK, grazie mille per la dritta. Nel frattempo ho dato un occhio in giro ed effettivamente le WS portatili hanno prezzi improponibili, l'unica è la Dell che propone prezzi umani. L'alternativa sarebbe continuare con il Precision M4400 di adesso per un altro anno provando a raddoppiare la RAM che adesso è 4GB.. E dopo aver sostituito l'hdd che mi è partito proprio ieri!!! Ovvio che la CPU è un core 2 duo e le prestazioni in render non migliorerebbero, ma magari la usabilità di photoshop (che adesso è imbarazzante) si..
  10. clesphar

    nuova workstation mobile

    Grazie! Sinceramente il Mac era infatti un'idea che però sto scartando.. Accontentarsi di una 650? Non so sinceramente quanto 'poco' sia in confronto a una k2000m! O meglio.. Sempre di kepler k107 si tratta, cambiano i driver prestazionali più che altro... Dei quali non ho mai avuto un vero raffronto rispetto a schede commerciali, poiché da quando ho iniziato a usare 3ds in maniera pesante ho avuto fin da subito una quadro con driver prestazionali per tutto quello che era supportato. Sinceramente sono rimasto soddisfatto come il pc si è comportato fino ad adesso... e di scene pesanti da gestire (per una quadro fx 1700 mobile) ne ho avute! La cosa che più mi interessa a questo punto è la effettiva differenza in situazione di alto carico con questi software... Da non sottovalutare la accelerazione Hw in PS, dove spesso ho file da oltre 500 MB che una volta aperti esplodono nella RAM..
  11. clesphar

    nuova workstation mobile

    Salve a tutti, vengo da 4 anni di Dell Precision M4400, è giunta l'ora di cambiare.. Premettendo che mi sono trovato molto bene con l'assistenza NBD aziendale di tre anni, chiedo un consiglio per una nuova macchina. Sto valutando se rimanere a Dell o di passare a Apple. La motivazione di prendere in considerazione un passaggio ad Apple è semplicemente data da un discorso di maggiore portabilità della seconda opzione. Mi muovo infatti quotidianamente e, anche se mi attacco sempre alla presa, il pc ha una discreta mole.. E la presenza del lettore DVD non è vitale. Tipico workflow (spesso con sovrapposizioni di più programmi aperti): Autocad --> Rhino --> 3ds max + VRay --> PS --> InDesign Appare chiaro che necetisserei di una partizione. Sono interessato a capire quale delle due schede grafiche è anche più appropriata con VRay RT in GPU, e come lavora 3ds in condizioni normali (senza Vray RT) con il nuovo motore Nitrous. Opz. 1: Dell Precision M4700 (2800€) i7-3840QM 16 GB @ 1866 MHz SSD Mini 128 GB + HDD 750 GB @ 7200rpm Quadro k2000m 15.6" full hd Opz. 2: Apple Retina 15" (3200€ (!) ) i7-3820QM 16 GB @ 1600 MHz SSD 256 GB GeForce GT 650M Retina display Personalmente ho già una mia idea, ma preferisco sentire anche qualche altra campana...
  12. Abbiamo usato il cavalletto (sarebbe impossibile, altrimenti), anche il gorilla, ed abbiamo sempre usato il minimo ISO. abbiamo anche usato il bracketing per alcune viste. utilizzare le medesime impostazioni in manuale, come ho già scritto, non è possibile per le elevate situazioni radicalmente diverse che si trovano all'interno del corpo di fabbrica. Per situazione acrobatica intendo: posizionare la coolpix in cima alla canna telescopica per avere foto dei capitelli scattate ortogonalmente. L'unica cosa che per ora non abbiamo pensato ad usare è l'HDR merge di PS. Continuiamo e vediamo un po' come va... Grazie ancora, Claudio
  13. evidentemente no, Philix Per conoscenza personale so che macchine come la D90 (non credo proprio la coolpix) hanno tra le impostazioni la possibilità di mantenere le medesime per una serie di scatti. tuttavia non era possibile eseguire tale procedura per il semplice motivo che all'interno di una chiesa vi sono forti contrasti a livello del cleristorio, e bassissime luminosità nelle navate laterali (oltre alla presenza di vetrate colorate che non aiutano). Inoltre la composizione dell'impianto è romanica per le navate (scarsa illuminazione) e gotico italiano per l'abside (elevata luminosità). La situazione non è semplice, l'impianto è di 70 x 25 metri, per un'altezza di 15 (24 la volta) e sicuramente manchiamo d'esperienza. Ormai a correggere le magagne con PS è cosa rodata, chiedevo infatti qualcosa di meno bovino.. Anzi, di un po' più professionale. Non apro qui la polemica di quanto l'università manchi di insegnare meteodi pratici e vicini al mondo del lavoro, non mi pare la sede adatta. Per questo ho chiesto qui un consiglio (magari anche per le prossime volte) Grazie, Claudio
  14. Ciao a tutti! Sto eseguendo un fotorilievo (per l'università) nel quale ho il classico collage di immagini che ricostruisce gli alzati. Prima di mettermi a regolare ogni foto manualmente con i rispettivi adjustments per eliminare lo "stacco" tra un pezzo e l'altro, volevo sapere se c'era una via diversa, diciamo un po' meno "bovina". Mi spiego meglio: ogni foto (che ho raddrizzato) ha ovviamente livelli di esposizione diversi, diverso bilanciamento del bianco, ecc... ed ovviamente diverse condizioni di illuminazione reale (si tratta di una chiesa). Come potrei procedere? Note: Ho dovuto fare le foto con due tipologie di apparecchi (una coolpix e una D90), a seconda delle esigenze "acrobatiche". Grazie in anticipo Claudio
  15. visto che siamo a effetti e tecniche per avere foto/render suggestivi... in questo render di concorso, come sono state fatte secondo voi le luci "divine" e invece come sono riusciti a far rendere così bene il ruscello e in che modo hanno fatto la vegetazione? Ovvero, per fare un render (anche se qui mi sa che di render c'è poco) di un parco, da che parte comincio, e come finisco? http://europaconcorsi.com/projects/192693-Gartenschau-Bad-Herrenalb-2017/images/3059703
×