Vai al contenuto

Genga

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    31
  • Registrato

  • Ultima Visita

Info su Genga

  • Rango
    Matricola

Informazioni professionali

  • Sito Web
    http://www.extraneo.it
  1. Funziona funziona... anche su vray dalla camera fisica, avete da settà i parametri dell'AA e del DMC sampler!
  2. Genga

    Dope Sheet Rallentatissimo

    Trovata la gabola, stavo lavorando in mm e con oggetti molto grandi (900000 e passa mm), ho scalato tutto /1000 e ora va velocissimo
  3. Genga

    Dope Sheet Rallentatissimo

    Ciao a tutti Sto animando una scena da pochi milioni di poligoni (1.7), nello specifico una semplice rotazione di camera intorno a un insieme di oggetti, per regolare le chiavi di animazione del target vado su dope sheet ma per selezionare una chiave ci mette dei minuti... già provato a fare merge in un'altra scena ma nulla. Questo sempre su tutte le scene, il programma è Max 2008 X64 su Windows 7 Pro. Noia, qualche idea? :wallbash:
  4. Genga

    Ducati 1098

    è la parte bassa della carena dietro la ruota anteriore
  5. Genga

    Ducati 1098

    mooolto meglio così a occhio: il serbatroio è sbagliato, l'incavatura deve essere meno accentuata e con l'angolo interno più basso i dischi anteriori mi sembrano troppo piccoli il puntale è da rivedere profondamente anche la zona pedalina destra, traliccio e carena di zona i sembra da aggiustare vedi: http://www.motorcyclenews.com/upload/193978/images/1098.jpg per le prevvù forse meglio una visione a materiale neutro e luci standard. Insisti
  6. Genga

    Ducati 1098

    Non si vive di soli blueprints... la cosa sana di solito è prendere molti reference fotografici delle varie angolazioni, capire come le linee di forza sono state pensate (c'è una logica molto spesso), magari fa du foto in un concessionario ducati, il top avere il modellino in scala (usato cum grano salis ovviamente, dato che spesso sono semplificazioni). In ogni caso Insistisci
  7. Genga

    Ducati 1098

    cerca di essere più preciso sulle proporzioni e di creare meno bozze sulle superfici. vai vai che ce n'è da fareeee, chi la dura...
  8. complimenti! 5 stelle! Da un'occhiata così volante per le 5 stelle deluxe e entrare nell'olimpo ci volevano: -il movimento degli uccelli iniziali a un certo punto devia, e troppo bruscamente, che si colleghi all'inquadratura successiva è uguale, il risultato è cheap. -movimenti più semplici delle telecamere, quelli composti sono suggestivi ma se reiterati diventano ridondanti e troppo presenti stilisticamente (si perde la centralità del soggetto, ponendo l'attenzione sul fattore tecnico dell'inquadratura che gira, che deve essere solo un mezzo di comunicazione). -i movimenti partono e si concludono spesso in maniera troppo dura, verso tre quarti del filmato e oltre ci sono degli zoom out che fanno cadè di sentimento (se non incazzà, cioè tutto quel popo' di rendering buttato all'ortiche) -stesso discorso per i cambi di direzione, da ammorbidire o evitare come la peste -per lo stesso motivo del primo punto le deformazioni prospettiche diventano troppo evidenti e visivamente presenti, ci casca l'occhio e il prodotto va in secondo piano -impianto a pannelli solari? dove? Modelli, illuminazioni e texturing belli potenti, sa veramente di plastica solo un rampicante in un vaso di un interno.
  9. Genga

    Consigli

    Ciao, tra le altre cose insegno da un bel po' di anni sia in scuole (prima) che in studi professionali (ora) e di allievi ne ho visti tanti con le motivazioni e le aspettative più disparate. I corsi fanno bene ma devono ASSOLUTAMENTE essere accompagnati da una pratica assidua, sennò non servono a niente... le persone che non si esercitano e poi si lamentano dei corsi non fanno nemmeno ridere. I corsi per come la vedo io hanno la funzione di indirizzarti e riuscire a apprendere come i programmi ragionano, tutto il resto lo metti tu. Non esiste infatti fare dei corsi e poi sapere fare tutto, ogni lavoro può nascondere situazioni e sfide nuove anche per i più smaliziati, soprattutto nel campo del 3D e dell'advertising. Quindi ti direi: -comincia con photoshop e illustrator, sono i requisiti minimi per entrare in qualsiasi agenzia, guardateli un po' da sola e se vuoi far veloce fai un buon corso che ti indirizzi. L'importante è che l'insegnate si spieghi bene, poi il pezzo di carta della scuola figa nel lavoro professionale serve a poco e nulla, conta quanto sei brava e veloce. -Quando sarai brava e veloce a disegnare, fotoritoccare e giocare coi vettori fai un po' di lavori più impegnativi che andranno a costituire il tuo portfolio... per quello non mettere lavori per la sagra della bistecca o per il cugino dell'amico che magari son buoni per esercitarsi, slogan drammatici o amenità, di solito fanno storcere il naso anche se ben fatti, devono esser robe che l'art director di turno deve guardare e dire: "fforte!". Vince sempre la semplicità del concetto, l'immediatezza della comprensione, una buona tecnica e un tocco di personalità, che verranno fuori solo macinando pile di fogli reali o virtuali. Sii molto critica col tuo lavoro anche quando amici e parenti ti riempiranno di complimenti... non sono addetti ai lavori. Riguarda dopo qualche mese i lavori vecchi, troverai 3000 difetti che all'inizio non capirai esattamente (c'è qualcosa che non va ma non so cosa) ma poi piano piano diventerai brava a capire. -Successivamente guarda tu, se ti vuoi dare all'animazione flash, al web, al 3D o al compositing e postproduzione video, all'illustrazione o quel che vuoi tu... fai ciò che ti ispira e non ti fa fatica fare, sperimenta e prova. Tutto in relazione al fatto che vuoi creare delle cose che hai in testa, non che devi far funzionare dei programmi; questi devono essere sempre e solo degli strumenti. In bocca al lupo.
  10. Genga

    Texture Legno

    Dipende che si usa: -per le textures bitmap la ricetta è unwrap e clonazione, è molto più facile di quel che si creda e spesso le travi sono tutte uguali -per le procedurali il wood standard di max è spesso sottovalutato, se regolato a dovere rende benone e quello si spalma da solo
  11. Genga

    Ducati 1098

    Dal render non si capisce bene, ma la direzione par quella giusta. INSISTISCIIIIIII!!!!
  12. Genga

    Karma Geisha :)

    D'accrodo col Mercy per le labbra, non tanto per la secchezza, ma mi san di troppo vuote sulla sinistra del labbro inferiore... boh, magari avrà picchiato una musata. Ci sono anche altri particolari o scelte di stile che non mi convincono (tipo troppo grossa la parte inumidita sopra la palpebra), ma l'arte non se discute.
  13. Genga

    Flstf Fat Boy

    Ora sì che prima no! Comincia a bollire lo sangue nelle vene! Eppure a me la curva del parafango posteriore me pare spezzata in un punto nella parte bassa.
  14. La bruciatura è licenza poetica, l'aliasing no. Dai che ce sei.
×