Vai al contenuto

taliesin

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    18
  • Registrato

  • Ultima Visita

  1. taliesin

    Post-presentazione

    Grazie. Certo che ho qualcosa, specie "d'epoca" (ci terrei particolarmente); dammi solo il tempo di frugare tra vecchi CD: è un po' come cercare un ago in un pagliaio, ma insomma: m' impegno a farlo "as soon as possible". Si tratta per lo più di lavori (elaborazioni parziali) dell'88-'92 fatti con Arc plus e più tardi (quando uscirono i primi Pentium S 90-120 MHz) integrati con qualche sporadico render eseguito con Microstation o Pov Ray (allora Arc Render+ era davvero povera cosa). A presto, taliesin
  2. taliesin

    Creare Logo Azienda 3d

    PS: dimenticavo SketchUp, semplice ed efficace: ottimo approccio !
  3. taliesin

    Creare Logo Azienda 3d

    sì, capisco: modellazione + render fotorealistico. Mi pare che il disegno tecnico ti interessi meno, almeno per ora. Intendo dire che le immagini fotorealistiche di una casa sono utilissime, per es., per illustrare un'idea e far capire al cliente quale sarà il risultato dei soldi -non pochi- che sta per spendere, ma poi bisogna far capire esattamente a muratori, carpentieri, scalpellini ecc. come devono operare praticamente in cantiere, oppure agli stampisti esattamente che tipo di forme e curve si richiedono: questo comporta disegni quotati molto precisi, dettagli di impianti e definizioni accurate che, poi, consentiranno un risultato finale più o meno fedele all'immagine iniziale. E a volte si toppa clamorosamente per una fesseria: le due linee spesse con cui molto semplicemente si rappresenta un muro in pianta implicano, in realtà, tutta una serie di operazioni che devono essere fattibili. Io farei così (ma poi ognuno ha la sua strada): prenderei un oggetto o una casa non particolarmente complicato ma che mi piace particolarmente e proverei a modellarlo e riprodurlo con diversi software. Che so: un accendino o un mouse ... Oppure da un'idea libera, semplice e personale che ho in mente (es: una scala o una piccola casa un po' particolare): una cosa semplice e che mi attira molto, per cui magari mi invoglia anche a superare le inevitabili difficoltà. Porsi il problema di come fare a ottenere il modello di un oggetto è, credo, il primo passo essenziale. E soprattutto penso che giocare sia molto più istruttivo e stimolante di quanto pensiamo: il gioco è una cosa seria. A presto, taliesin
  4. taliesin

    Creare Logo Azienda 3d

    Prova a dare un'occhiata qui: http://www.cocreate.com/products/ModelingP...Next-Technology ovviamente la PE contiene delle limitazioni, ma credo che per iniziare a orientarsi e fare i primi passi nella modellazione 3d (e gratis) possa essere davvero utilissimo. Ha, peraltro, un ottimo help e tutorial online a non finire e molto ben fatti, anche in video. Di prodotti, poi, ce n'è una marea: c'è solo l'imbarazzo della scelta. Tutto dipende, anche, da cosa intendi fare tu: un conto è modellare in prevalenza scenari per videogiochi, per es., un conto sono gli oggetti di design (Ashlar Vellum tuttora rimane, in questo campo, un prodotto di primissimo ordine: l'ho visto usare da designer affermatissimi nel campo dei sanitari e degli accessori da bagno, per es.: settore molto più complesso di quel che si pensa a primo acchitto), un conto sono i personaggi tipo cartoni animati 3D, un altro sono gli stampi per carrozzerie di auto e un altro ancora è modellare edifici e volumetrie dalle forme un po' insolite. I problemi progettuali, specie in fase tecnico-esecutiva, sono spesso molto diversi: un'ambientazione per videogiochi non richiede certo la precisione -specie in offset di superfici- richieste dagli stampi per auto, aerei o barche, per es.. Tieni presente, poi, che la scelta di un sw è una cosa delicatissima che va sempre ponderata attentamente e richiede un po' di tempo, approcci e prove dirette. Sperimentare in prima persona è fondamentale, secondo me. Il miglior sw, poi, sarà quello che meglio risponde alle nostre esigenze di lavoro. E perché no, anche quello che sappiamo usare meglio, direi. Puoi anche provare una demo di Rhino 3d (limitata a 25 salvataggi, per quanto che ne so) oppure -ma non so se lo producono ancora- Amapi Pro della Eovia, nato originariamente su Mac e poi trasferito anche su pc, con un'interfaccia davvero molto interattiva e "user friendly", o Hexagon sempre di Eovia, o Bryce ... non so: molto dipende da te. La domanda essenziale mi sembra: 3d per fare cosa, in prospettiva futura? Bye, taliesin
  5. Non so dirti nulla di Inkscape. Certo Corel Draw non è paragonabile ai prodotti Adobe, ma per quello che mi serve va benissimo (lo uso fin dalla rel.3: pre-Windows 95, per intenderci) anche come rapporto qualità-prezzo e ci ho fatto ottime cose persino di livello professionale. Corel Draw X3 importa ed esporta tranquillamente i formati Adobe Illustrator, dalla rel.3 a CS3: fossi in te, ci penserei. Anche perché puoi provarlo (mi pare per 30 giorni). Bye, taliesin
  6. taliesin

    Post-presentazione

    Ciao a tutti: ottima iniziativa e partecipanti davvero bravissimi. Complimenti! Mi sono accorto di questo spazio solo dopo aver aperto alcune discussioni, ma non fateci caso: sono un architetto, categoria a volte un po' svagata :-) Vorrei, come presentazione, inserire un pezzetto di storia vissuta in prima persona: penso che sia utile. Ho sempre creduto nel computer come strumento dalle straordinarie potenzialità per lavorare e soprattutto per pensare. Ci sono, naturalmente, mille altri modi: per es., non ho mai abbandonato l'abitudine di fare tanti, tanti plastici di studio. Ma il computer è un altro mondo: ampiia i confini del pensiero e può essere utilizzato nei modi più svariati e personalizzati. Come sia, ne ho sempre avuto la passiione; infatti vengo dalla preistoria: ho iniziato con un Apple II con 32 kbyte (si: kilobyte) di ram :-), sono passato poi a un Olivetti M20 (un 16 bit puro) con 32 colori e 512 k ram ingestibili se non scrivendosi da soli delle routine in Assembler Z800 e un HD da 20 mega (opzionale: ti evitava di fare il disk-jokey) che costava quato il computer: un vero sballo! La prima volta che ho provato l'emozione di disegnare (si fa per dire) su un personal -i mouse ancora non c'erano- è stato con Autocad 1.1 e un M24: praticamente un tecnigrafo elettronico contenuto in due floppy da 5" e 1/4 da 160 kb l'uno. Era l'epoca di MS-DOS 3.3 e si disegnava con le freccette della tastiera; la tridimensionalità stava, in pratica, nella possibilità di aggiungere "thickness" a figure bidimensionali, o poco più. Tempi biblici, peraltro. In pratica 99 volte su 100 non ci si poteva lavorare: il lavoro "vero" si faceva sempre su tecnigrafo, matite e china. Le cose cambiarono un po' con gli Intel 386 e 486 e un programma a suo tempo rivoluzionario, secondo me: Arc+, "modellatore solido per l'architettura", il primo vero 3D su personal. Con i miei 2 soci ed amici ci svenammo e lo acquistammo insieme con un gorsso 386 con costosissimo coprocessore matematico Weitek (obbligatorio), tavoletta grafica e plotter A0 a rullo e pennini hp Draftmaster Pro: un trattore indistruttibile. Una cancellazione di linee nascoste poteva richiedere anche 8 ore e più di elaborazione. Comunque ci aiutò in diversi lavori anche di dimensioni non proprio piccole, ma sempre integrando pc con tavolo e pastelli: era inevitabile. Avevo anche un 386 tutto mio, con scheda Matrox Impression 1024 e plotter Benson doppio A0 foglio singolo. L'ornai obsoleto M24 era collegato al 386 con un cavo lap-link: come "buffer" per il plotter era ancora utilissimo... I computer, volendo, sono come il maiale: non si butta niente ;-) Si era a fine anni '80: ne è passata acqua sotto i ponti, direi ... bene: anche con softwuare avanzati, all'epoca potevi immaginare forme inaudite ma poi molte era quasi impossibile rappresentarle, studiarle, modificarle e gestirle: le limitazioni erano enormi. L'evoluzione di pc e software è stata davvero una rivoluzione di portata storica nella progettazione. E non per i tempi di lavoro, come sostiene qualcuno: è cambiato e si è potenziato il nostro pensiero. Le nuove possibilità sono immense. Ho guardato in contest i lavori di molti di voi: bravissimi! L'inventiva non ammette confini: siamo solo agli inizi. Dunque, lietissimo di essere qui -e mi sono dilungato per questo- vi saluto tutti: bentrovati :-) taliesin
  7. taliesin

    Creare Logo Azienda 3d

    CoCreate ONESPACE Modeling PE ... ... non ho ben capito se il tuo problema è creare un logo aziendale in 3d e stop, o più in generale iniziare a modellare col 3d e a capirne la logica. Nel secondo caso, soprattutto, ti consiglio di scaricare OneSpace Modeling Personal Edition dal sito della CoCreate: è assolutamente gratuito (questa la novità): basta registrarsi e fare il download. Ovviamente le versioni "pro" di drafting e modeling (che sono disponibili sia in ver. 32 che 64 bit) sono tutt'altra cosa, ma prevedono anche moduli molto specialistici. La PE è cmq ricca e ben fatta e, a differenza delle demo che non consentono, per es., salvataggi su disco, ti permette di lavorare senza particolari limitazioni, come con qualsiasi altro software con licenza. Sono spesso alla ricerca e prova di modellatori e sto provando questo per capire un po' la logica di OneSpace -mi dicono che se la batte con concorrenti ultrablasonati e che costano più del doppio- e la mia prima impressione è che sia davvero dotato di comandi molto potenti (per comandi potenti intendo comandi "sintetici", che consentono con pochi passaggi operazioni generalmente più complesse e realizzabili solo in più fasi). Non so quanto può rispondere al problema del logo, ma come 3d -per giunta a costo zero- lo trovo davvero molto interessante: spero, con ciò, di esserti stato utile. Bye, taliesin
  8. taliesin

    Dual O Quad?

    tnx credo che l'hp130 abbia anche driver x64; cmq non c'è problema: il q6600 andrà in rete e l'hp continuerà ad essere gestito dal buon vecchio Pentium IV ...
  9. taliesin

    Dual O Quad?

    Ok: ancora grazie x le preziose indicazioni :-) taliesin
  10. taliesin

    Stampante Pdf

    il pdf va benissimo, anche se occorre fare attenzione in stampa perché mi è capitato che alcuni service mi abbiano restituito -per problemi loro di settaggi di plotter ecc.- dei pdf stampati un po' ridotti rispetto ai file. Per come descrivi il problema, io proverei dwf viewer e writer: sul sito Autodesk trovi tutto quello che ti serve. Revit e Autocad e i programmi Autodesk esportano direttamente in dwf, volendo. Ma puoi installare una stampante dwf virtuale senza problemi col 2d e 3d dwf writer, usabile con qualsiasi software, Bye, taliesin
  11. taliesin

    Stampante Pdf

    Che software usi, abitualmente? Alcuni CAD e programmi grafici hanno già la possibilità di output in pdf (es.: Archicad, Corel Draw, Adobe Illustrator ecc.) mentre altri, come Autocad o Revit, escono in DWF, che non è niente male, anzi ... anche se trovo attualmente alquanto incasinato il software di conversione e gestione dei DWF (che Autodesk distribuisce gratuitamente) rispetto ai Pdf. Trovo, però, un tantino più versatile il dwf e soprattutto un po' più accurato nella resa in stampa degli spessori delle linee: ma a mio parere si tratta, tutto sommato, di differenze non eclatanti. Ciò detto, ci sono molte strade: come stampante virtuale mi pare che vada molto bene Amyuni, in dotazione gratuita con Archicad, che viene visto come stampante virtuale dal sistema ma non so quanto costi in stand alone. Darei anche un'occchiata , eventualmente, a convertitori come quelli della Nuance, che converte anche da pdf a vari formati tipo Office, Word ecc.. Nuance produce varie versioni di converter pdf (da 49 a 99 euro); ce ne sono, poi, anche vari gratuiti, ma non so come vanno. Una strada interessante può anche essere quella di creare un pdf stampabile a partire da qualsiasi altro file stampabile e cioé: scaricare dei driver dal sito Adobe da usare come driver di una stampante virtuale che configuri manualmente e poi usare programmi di visualizzazione e stampa gratuiti: a questo scopo credo -non ne sono certo- che vada benissimo anche Acrobat Reader 7, gratuito, che per la stampa utilizzerà i formati reali delle stampanti che hai sul sistema. Interessanti indicazioni le trovi anche a questo link: http://www.pc-facile.com/guide/creare_pdf_gratis_freeware/ Bye, taliesin
  12. taliesin

    Dual O Quad?

    PS: quando scrivo che con "altri SO tipo Linux o MacOSX ... non avrei la scelta che oggi ho su Win" intendo, ovviamente, "scelta di software" ...
  13. taliesin

    Dual O Quad?

    Grazie anche a runaway80 e papafoxtrot: le conferme a favore del q6600 mi sembrano tante e da punti di vista diversi. Buon segno :-) Mi pare, poi, che le quotazioni non registrino una gran differenza di prezzo tra q6600 (si trova mediamente a 184 + iva) ed e6750 (circa 128 + iva): non tale da rendere proibitiva la scelta del quad. Che, mi sembra di capire, è anche molto più versatile e promettente, sempre se è vero quello che ho letto: che in impaginazione con prgm tipo photoshop, per es., le differenze tra quad e duo si sentono moltissimo, naturalmente con netta superiorità del primo. Ho, invece, un altro dubbietto; attualmente uso XP Pro: nonostante i rivenditori mi dicessero che tra pro e home non ci siano differenze se non per le reti, se sui vecchi Pentium IV vuoi usare l'hyper threading (e la differenza è sensibile) solo XP-Pro può farlo. Non passo ad altri SO tipo Linux perché non avrei la scelta che oggi ho su Win: e anche con Apple e Mac OSX (che è Unix a tutti gli effetti, come Solaris di Sun o Iris di Silicon Graphics) la scelta è piuttosto limitata. Quindi resto sul vecchio Windog. Ho 2 giga ram ma il nuovo pc vorrei ne avesse almeno 4. Solo, leggo che XP ha problemi sopra i 2 giga (anche se proprio qui in un 3d ho letto di settaggi al register per bypassare il problema) che Vista non ha. Conviene Vista? E pur essendo non determinante in rendering, è vero che Vista ha problemi con Open GL? Bye, taliesin
  14. taliesin

    Dual O Quad?

    PS: per xmario. gli amd phenom sono già in commercio? ma non dovevano uscire ai primi del 2008 ??? devo risolvere max entro 10-15 giorni :-)
  15. taliesin

    Dual O Quad?

    Va bene: ho capito :-) Per acclamazione, Q6600! E vuol dire che mi adeguerò ;-) Grazie ancora taliesin
×