Jump to content
bn-top

tecinese

Members
  • Content Count

    44
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by tecinese

  1. Dimenticavo:

    chiarisciti immediatamente le idee sui concetti di "risoluzione", "dpi" e tutto ciò che riguarda il corretto dimensionamento di un'immagine.

    ;)

  2. La cosa più bella di photoshop è che puoi provare in libertà tutti i comandi che ti vengono offerti, tanto succede sempre qualcosa!

    La cosa ancora più bella è che conta solo quello che vedi.

    Per prima cosa impara a utilizzare i layer, i livelli di regolazione e le maschere. Poi, con un po' di fantasia, verrà il resto.

    :hello:

  3. ...ho suggerito il progetto dei due architetti austriaci, in quanto da studente visto che non ci si inventa strutture "en plein air" credo potesse essere più utile un progetto del quale si trova molta più "letteratura" rispetto un progetto appena costruito e molto meno pubblicato.

    ancora buona giornata.

    Mi sembra un suggerimento molto sensato. Condivido pienamente. :)

  4. Per te spero proprio di no, ma per il bene della collettività, mi auguro con tutto il cuore che questa "cosa" no diventi mai un edificio vero. Un progetto veramente imbarazzante.

    Secondo me il tuo render va bene. Ancora però, non mi convince il primo piano. Forse conviene cambiare inquadratura; in fondo spendere tante energie su una strada mi sembra uno spreco di tempo.

    Forse c'è troppo giallo, ma soprattutto sono troppo saturi i colori, per me. in particolare non mi convincono le tegole del portalino di ingresso.

    ciao, e in bocca al lupo con 'sti clienti. :)

  5. Capisco il senso della tua domanda, ma non so darti una risposta precisa. Però ti posso dire che, nella realtà, con le moderne fotocamere impostate in modalita "full-auto" la terna "tempo-diaframma-ISO" viene gestita dall'esposimetro.

    Se ti metti con la fotocamera davanti a una foglio bianco e scatti, in condizione di luce uniforme, sia di notte sia di giorno, otterrai un' immagine di un grigio chiaro (c'è un valore preciso che adesso non ricordo).

    Dunque potresti provare a ragionare come l'esposimetro: fai in modo che il tuo fabbricato abbia gli interni bianchi (o di un grigio chiarissimo); fino a quando il render produrra un immagine con degli interni grigi (di un grigio prossimo a quel famoso valore che non ricordo) allora l'esposizione sarà paragonabile a quella calcolata da una fotocamera reale.

    Il metodo mi sembra un po' grossolano e forse neanche corretto, ma io, in mancanza di altri strumenti, farei così.

    ciao

    N.B. se anche riuscissi a simulare il comportamento dell' esposimentro di una fotocamera reale, non è detto che quest'ultimo riproduca la risposta di un occhio umano, anzi.

  6. Solitamente [...]gli elementi si cercano di mettere più verso sinistra perchè l'occhio umano è abituato a leggere un immagine come se fosse una pagina di un libro quindi noi leggiamo da sinistra verso destra di conseguenza ci viene più facile ricordarci ciò che sta a sinistra [...]

    Mat, io sapevo il contrario: le cose da ricordare vanno messe a destra, perchè è proprio lì che si ferma l'occhio.

    Comunque si può fare un esperimento semplicissimo: specchiare l'immagine e vedere come cambia. ^_^

    Sui contenuti del lavoro proposto invece il mio giudizio personale è piuttosto negativo perchè ai mie occhi appaiono superficiali e grossolani.

    Bella invece l'idea di partenza di ricreare un'ambientazione domestica con una luce da cameretta...

    ciao :hello:

  7. Per le luci sparate ho imparato sui tutorialdi aversis ( fai una ricerca per parola e lo trovi subito) che la prima operazione da fare è correggere il gamma. Lo puoi fare seguendo le indicazioni suggerite da Morpher.

    Anche per me i colori sono troppo saturi, ma ,sempre secondo me, prima di lavorare sui materiali, conviene arricchire il modello che mi sembra ancora troppo povero.

    Ciao. :hello:

  8. Ciao Dagon, a chi è rivolto questo manuale?

    E' per utenti esperti, oppure può essere indicato per chi non sa nulla (ma proprio nulla :D ) di MR?

    Fino a quale livello di approfondimento si arriva?

    Ciao, grazie e complimenti! :Clap03:

  9. Ciao, domanda semplice :) :

    Test d'illuminazione di interni con una scena composta da una scatola con una finestra e da una teiera all'interno; vray light e direct light che simulano la luce solare.

    Aumentare oppure diminuire il numero di poligoni che compongono la scatola in che modo influenza il risultato finale?

    O forse una superficie (una parete per esempio) se è piana, conviene sempre che sia composta da un numero minimo di poligoni?

    Scusate la domanda banale. :hello:

  10. Da quando navigo su questo forum ho notato un consiglio ricorrente:

    <<vai sul sito xxxx e troverai millemila texture che faranno al caso tuo.>>

    Ma non si corre il rischio di usare tutti le stesse cose?

    Ma allora perchè non farsele da soli? In fondo, con la diffusione delle fotocamere digitali,oggi non è così difficile fabbricarsene una...

    Mi perdo qualcosa?

    Le texture in rete hanno forse delle caratteristiche che non sono poi così scontate da ottenere? :blink2::)

  11. cmq è molto importante capire il concetto dello smooth e smoothing groups

    Un grazie te meriti, non fosse altro per aver avuto la forza di rispondere alle 3 e 26 di notte!!! :eek:

    Bene, mi studierò gli smoothing groups. :)

  12. Grazie a entrambi per le risposte. :)

    lo smooth invece non c'entra nulla, nel senso che non tocca la geometria ma agisce sul modo di rappresentare i poligoni esistenti

    Mmmh, interessante, potresti spiegarmi meglio questo concetto? :)

    Pigiare F1 è stata la prima cosa che ho fatto. Lì, in effetti, c'è una spiegazione del comando, ma mi sfugge lo stesso l'applicazione pratica di questo modificatore.

    Voi lo usate? Se sì, in quali occasioni?

    Come già ho detto ho trovato dei benefici utilizzandolo spuntando l'opzione "autosmooth". In questo modo ho ottenuto in maniera estremente rapida dei risultati soddisfacenti. :blush:

×
×
  • Create New...

Important Information

Per garantire la migliore esperienza di navigazione possibile questo sito utilizza cookie tecnici, statistici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy - Cookie Policy