Vai al contenuto

sauro82

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    28
  • Registrato

  • Ultima Visita

Info su sauro82

  • Rango
    Matricola

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. A livello informativo, posto anche qui la soluzione che mi hanno consigliato. E' quasi banale, ma non ci avevo pensato. Basta utilizzare un simbolo di carattere in un box di testo sagomato a partire dalla forma. Il pallino c'è già tra i simboli predefiniti, con tutti i vantaggi della formattazione del testo: si può impostare dimensione, spaziatura, ecc... Ecco un esempio veloce: L'unica differenza dal pattern è che le righe seguono il bordo e quindi il disegno non è identico in tutte le sue parti. Ma per me va bene anche così.
  2. Salve a tutti, sto lavorando con dei pattern a puntini e mi chiedevo se ci fosse un'impostazione o un metodo veloce affinché i puntini più vicini al bordo di una forma non siano tagliati (freccia blu), bensì soltanto tolti (freccia rossa). Nell'immagine la versione giusta è stata ottenuta sovrapponendo una forma bianca che copre i pezzi. Oppure si potrebbe modificare il bordo della forma. Ma questi procedimenti diventano lunghi quando la forma è molto grande e complessa. In altre parole l'ideale sarebbe che il modello del pattern fosse ripetuto solo dove c'è spazio, lasciando vuoto dove invece sarebbe tagliato. Inoltre....questo potrebbe funzionare anche per altri pattern? Ringrazio in anticipo chi mi potrà aiutare.
  3. :eek: Grandissimo anche GimmiGIS. All'inizio volevo pure contattarlo nel suo blog. Ho provato la nuova procedura e funziona alla grande, veloce e senza errori. Un ringraziamento caloroso ad entrambi.
  4. Elaborazione finita ora. E' stata piuttosto pesantuccia e lunga, il pc era impallato di brutto...non dovevo neanche toccarlo. Ci sono dei messaggi di errore, forse perchè alcune categorie non sono state trasformate. Saranno qualche decina di righe del tipo: Nome simbolo "Superfici a copertura erbacea: graminacee non soggette a rotazione" errato. Alterazione record della tabella di simboli non riuscita. Comunque nella finestra dei layer ci sono quelli trasformati: Devo controllare precisamente quante e quali categorie non sono state trasformate. EDIT: Le categorie non trasformate sono rimaste raggruppate in un unico layer c05060200051_CopS, cioè quello originale, che si vede nell'elenco dei layer (seconda immagine che ho postato).
  5. Dopo aver associato il file salvato ad uno nuovo, mi esce di nuovo carta bianca. Cioè dopo aver cliccato OK qui:
  6. Ho chiuso tutto quello che avevo aperto e ho provato di nuovo. Adesso vedo la carta. Però ho dovuto togliere l'accelerazione hardware perchè scattava molto, di più di quando ho importato con il comando "connetti". Ora provo ad andare avanti con il tutorial, spero non ci siano altri problemi.
  7. Ho provato ma non si vede niente. Nel momento dell'importazione si è un po' impallato il pc (purtroppo al momento lavoro solo con un asus n50, perchè il fisso è in riparazione), boh Ora rifaccio la procedura di nuovo. PS Comunque devo ancora imparare la nuova interfaccia di autocad. Sono abituato con quella vecchia (lavoro ancora con autocad 2008). Anzi, credo che imposterò quella vecchia fino alla fine del periodo di prova.
  8. Ok, andiamo per passaggi La cartella di partenza contiene: - 1 file formato .shp - 1 file formato .shx - 1 file formato .dbf - 1 file formato .csf - 1 file formato .ini - 1 file formato .prj Credo ci sia tutto, ma penso che i più importanti siano lo shape e il file del database .dbf Faccio esattamente quello che hai scritto tu: 1. comando MAPIMPORT 2. finestra importazione 3. parte l'elaborazione 4. finita l'importazione, la finestra mi dice: “Elaborazione entità ….. 60000” Questo è il risultato Sto cercando di capire se è un problema di visualizzazione. C'è qualche impostazione da attivare?
  9. Con il procedimento di importazione che spieghi io ottengo una carta bianca.
  10. Infatti in un primo momento non ho letto la data. Ecco perchè non lo trovavo....tutorial fresco fresco. Se mi dai il permesso, posto il link anche negli altri forum in cui ho iniziato il topic. PS L'utente di cui parli sono io? PPS Blog salvato nei segnalibri
  11. Sei un grande! Grazie mille, ti devo più di un caffè. Ora provo subito. PS Avevo cercato molto una soluzione sul web, probabilmente sbagliato chiavi di ricerca e non ho trovato la pagina.
  12. Aggiungo: nel mio caso sarebbe stato efficace il plugin free di abcautocad, che importa i file shape direttamente in autocad, senza passare per autocad map. http://www.abcautocad.it/software_autocad.html Il problema è che mi dà sempre errore in fase di importazione. Avevo provato anche programmi proprio di GIS (per esempio GRASS, la demo di ArcGIS, gvGIS) per riuscire ad esportare la carta, ma non capivo molto oppure mi davano errore nella lettura dei file che avevo. Allora ho provato autocad map come ultimo tentativo, anche perchè è simile ad autocad normale.
  13. Lo scopo è costruire degli schemi che descrivono la struttura del paesaggio. E' un lavoro a cavallo tra urbanistica ed ecologia del paesaggio e sarà parte del materiale di una tesi di urbanistica. Essendo un laureando di specialistica in urbanistica, della disciplina dell'ecologia del paesaggio prendo soltanto la modalità di analisi del paesaggio, perchè la parte scientifica non mi interessa. Quindi devo individuare in una determinata porzione di territorio gli elementi che ne caratterizzano la struttura: - matrice (la componente del paesaggio più estesa e più connessa). - i corridoi naturali e antropici (per esempio lo spazio occupato dall'autostrada) - le macchie (patches). Per esempio le isole insediative possono essere considerate macchie. Poi l'analisi mostrerà in dettaglio la struttura interna di matrice, corridoi, macchie. La somma delle analisi sarà la base per la costruzione di uno scenario di progetto. Tutto il lavoro ha anche una parte grafica da elaborare, ed è qui che entrano in campo gli altri programmi. Forse è anche questione di abitudine, ma io ho sempre lavorato con autocad + illustrator per cura della grafica e per impaginazione + photoshop per fotoritocco + 3ds, sketchup per modellazione e rendering. Per creare i disegni della tesi, questi programmi bastano e avanzano. Iniziare ora a lavorare anche in autocad map, cioè con un nuovo programma, con l'organizzazione del GIS che non ho mai usato, mi pare un inutile smanettamento. Infatti ho scaricato la demo di autocad map solo per poter esportare la carta. Lo shapefile però contiene informazioni che mi servono. Per esempio: - disegna già i corridoi autostradali, stradali (lo spazio dell'autostrada di cui parlavo prima) - divide i singoli campi, lotti, aree precise, che sono le tessere che formano le patches e la matrice del paesaggio Praticamente lo shapefile mi fornisce il materiale base per poter fare alcuni schemi. Pensa se dovessi farlo manualmente a partire dal ctr. Queste cose devono essere messe su layer per poter poi elaborare più facilmente altri disegni "figli" del dwg che avevo pensato di esportare. Purtroppo io pensavo che fosse più facile esportare materiale da GIS, invece anche tu mi dici che ci sono vari passaggi da fare, boh.
  14. Per far capire meglio: io sto utilizzando questa carta La freccia indica che c'è solo un layer per le geometrie. A queste è collegato il database, che è la tabella che ho postato prima. Zoom della carta: Ora tutte le aree sono collegate alla tabella, ma come potrei lavorare fuori dal shapefile senza avere i layer? In fin dei conti io devo soltanto esportare la carta. Non devo lavorare sullo shapefile in autocad map.
  15. Ho bisogno dei layer perchè lavoro con altri programmi come illustrator, photoshop, oltre che con autocad normale. Il dwg deve essere organizzato con i layers perchè poi dovrò fare degli schemi che utilizzeranno una o più categorie dell'uso del suolo. Esempio: se mi serve il layer delle strade, lo accendo, altrimenti lo spengo. Praticamente il solito lavoro che si fa con autocad, niente di più. Perciò ogni elemento deve essere all'interno di un determinato insieme, rappresentato dal layer. Un file strutturato come uno shape non mi serve a niente (con tabelle, database, ecc..), ho bisogno invece di un dwg tipo ctr.
×