Vai al contenuto

MSolferino

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    1297
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    4

MSolferino last won the day on July 13 2014

MSolferino had the most liked content!

Info su MSolferino

  • Rango
    Treddipendente
  • Compleanno 13/11/1972

Informazioni professionali

  • Impiego
    Libero Professionista (Freelancer)
  • Area
    Architectural Visualization
    Industrial Design
    3D
    2D
    Animation
  • Software
    Lightwave
    Photoshop
  • Sito Web
    http://www.marcellosolferino.it

Informazioni personali

  • Località
    Lecce (Puglia)
  • Sesso
    M

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

8008 lo hanno visualizzato
  1. Nuovi Mac Pro: tra dubbi e speranze per il futuro

    Ad ogni modo l'aggiornamento dei "prezzi" del cilindro magico andava fatto. Non so, dal punto di vista commerciale quanto abbia giovato la mossa di rivelare un Mac Pro completamente nuovo l'anno prossimo. E' vero che era loro dovere dare un "segno di vita" agli utenti pro che utilizzano Apple da vent'anni... ma così sicuramente da oggi all'anno prossimo, chi aveva la sia pur minima intenzione di acquistare il cilindro.. non lo farà. Che se ne fa di una macchina che l'anno prossimo sarà obsoleta, costosa, lenta (considerando i "progressi" negli ultimi anni del mondo Hardware) e non aggiornabile..
  2. Nuovi Mac Pro: tra dubbi e speranze per il futuro

    La Apple non lo fa tanto per "rubare i soldi" vendendo l'hardware, ma per ottimizzare il software solo su un determinato Hardware. La maggior parte dei problemi del windows è che deve supportare la compatibilità di tantissimi prodotti hardware (di conseguenza drivers che non scrive microsoft inclusi nell'OS... e che probabilmente possono creare non pochi problemi). Al di là di questo, si... non è legale Installare Mac OSX su un prodotto NON Apple.
  3. Nuovi Mac Pro: tra dubbi e speranze per il futuro

    Ciao Enri2, è quello che stavo facendo... un hackintosh. Diciamo che è un "compromesso" per ora, per restare su OSX e allo stesso tempo sfruttare l'Hardware che meglio si presta al mio lavoro. Se e quando uscirà un decente Mac Pro... vedremo.
  4. Nuovi Mac Pro: tra dubbi e speranze per il futuro

    comunque, nell'attesa... mi faccio un PC.
  5. Nuovi Mac Pro: tra dubbi e speranze per il futuro

    E che ci sarebbe di "nuovo"? A me sembra abbiano solo "rivisto" i prezzi... e mi pare anche ovvio, visto che da quasi 4 anni (dico quasi 4 ANNI!!) erano rimasti invariati. I componenti mi sembrano quelli di sempre (non so se il processore è stato ritoccato... boh?)
  6. [Vendo] Wacom Intuos

    Ciao, Al Rocca.... credo di averla venduta una decina di anni fa... il post era del 2006 infatti.
  7. Salve a tutti, eccomi nuovamente con una serie di immagini per il nuovo catalogo (si fa per dire, perchè sono immagini dell'anno scorso) di infissi. Le Ambientazioni sono state realizzate con lightwave 3D (sia per la modellazione che per il rendering) e post prodotte in Photoshop.
  8. Perdonami, ma a questo punto tecnicamente sai dirmi la differenza tra SubD e Subdivision surfaces? Ho provato a leggere in giro...ma mi sembrano la stessa cosa.
  9. Mah...a questo punto chiediamo un chiarimento/approfondimento da parte di Crispa sulla differenza che c'è tra "Superfici di suddivisione" e "SubD".
  10. 1. Le subpatches sono superfici di suddivisione. forse qui è più chiaro: http://lightwiki.com/wiki/Fundamentals_of_Subpatch_Modeling 2. E' proprio guardando la tua guida che ho capito a cosa ti riferissi...e cioè alle superfici di suddivisione, e di quello si tratta 3. Nessuno ha gridato al miracolo o al tecnologicamente innovativo (Visto che le subpatch in Lightwave ci saranno da una ventina d'anni forse...da quando lo uso io senz'altro). 4. la differenza tra superfici di suddivisione e subD non ho capito bene. ma in ogni caso non ho mai detto che lightwave utilizza le SubD...ma semplicemente che le subpatches sono superfici di suddivisione. Ciao D@VE, io non parlavo di SubD, ma di superfici di suddivisione...ma, in effetti anche nel link che mostri c'è scritto "Subdivision surfaces"...non vuol dire superfici di suddivisione?....:).
  11. Ciao, senza polemiche, l'ho letto il tuo post e visto il link. Magari non ci stiamo capendo, se dai un'occhiata al link che ho inserito, mostra un tutorial in 7 parti (molto DATATO) che mostra le subpatch (Superfici di suddivisione) in azione. Ovviamente oggi ha altri strumenti molto più avanzati. P.S.: Comunque non per dire...ma Lightwave viene (un tempo molto di più) utilizzato per modellare da tempo immemore (non è che sia l'ultimo software arrivato).
  12. Mmm...no, credo si stia facendo un pò di confusione. Non capisco cosa intendi con "Inutile nelle produzioni moderne". Le superfici di suddivisione non è che siano degli "aiutini", ma ti permettono di ottenere dei risultati che con i poligoni sarebbe impensabile riprodurre...per esempio nella modellazione organica, sono indispensabili (se non si utilizza un software di sculpting come Zbrush per esempio). Non sono aiuti...ma puoi passare da poligonale a subpach in continuazione per vedere il risultato. Non è che se utilizzi le subpach non sai modellare...si tratta sempre di modellazione poligonale. Chi modella "organico" in produzione...con lightwave...utilizza le subpatch...per forza. Immagino sistemi di modellazione di questo tipo siano presenti in tutti i software...con Maya come fai a modellare un volto se inizialmente non puoi controllare le forme in maniera decente? E' ovvio che una volta raggiunta la forma desiderata si passa ai poligoni (convertendo le subpatch). Forse converrebbe seguire questo tutorial per capire di cosa stiamo parlando (le subpatch), dalla parte 1 alla parte 7. Ci si fa un'idea di cosa siano e come funzionano, anche se si tratta di un tutoria di una decina d'anni fa o più......ma di fatto è una modellazione poligonale anche se, più che poligoni, un poligono convertito in subpatch...rappresenta una serie di poligoni che saranno...per ottenere quello che in quel momento quel poligono rappresenta. (spero di spiegarmi)...:). Tutorial: https://www.youtube.com/watch?v=Z0STfMu4nQk&index=1&list=PL80AC2F3815A47AF8
  13. Ah beh...quello indubbiamente. Diciamo che le subdivision surfaces ti permettono di raggiungere facilmente determinate forme che richiederebbero altrimenti un lavoro eccessivo..! Comunque non ti ho neanche fatto i complimenti per il modello...caspita davvero bello e detagliatissimo! Sono stupefatto dal lavoro che fai e che permette di fare 3D Coat per il texturing...non lo conosco, ma credo che darò uno sguardo.
  14. Guardavo il tuo link...esatto...le subpatch di Lightwave sono Subdivision surfaces.
  15. Ciao Cris, non cedo sia proprio la stessa cosa tra lo smusso di cui parli (degli spigoli) e le subpatch di Lightwave. Attivando le subpatch su un modello poligonale, lo trasformeremo in un modello per il quale ogni vertice si trasforma in un punto di ancoraggio che guida il poligono di riferimento come fosse una curva (un po' come fanno le curve di Bezièr in illustrator ), molto più simile a quello che avviene manipolando un modello NURBS. Questo sistema ti permette di raggiungere forme che lavorando con i soli poligoni, non potresti raggiungere. Inoltre puoi intervenire sugli spigoli del modello addolcendo la curva o facendola avvicinare maggiormente ad una retta (segmento). In questo modo puoi controllare più facilmente la moderazione organica. Poi puoi passare alla versione "poligonale" del modello "freezando" i poligoni "curvi" di cui è composto. Il software ci metterà tanti poligoni, quanti occorrono per ottenere la stessa forma ottenuta con le subpatch...ora diventa realmente poligonale (prima era un modello parametrico). Credo che lo smooth di cui parli sia più simile al "Rounder" di lightwave...non alle subpatch. Marcello. P.S.: Infatti osservavo ora meglio il modello. Se dai un'occhiata alle linee di costruzione presenti in alcuni screenshot...non sono poligoni, perché i lati sono "curvi"...sono subpatch, modelli parametrici che possono successivamente essere trasformati in poligoni.
×