Jump to content
bn-top

Morgot

MembersArchive
  • Posts

    104
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Morgot

  1. Morgot

    Hancock

    Ottimo film, mi è piaciuto. Ottima interpretazione di smith e buoni effetti speciali
  2. thumb
    Si ma almeno questa volta abbiamo a disposizione delle immagini.
  3. V'invito a leggere l'articolo (in inglese) http://www.hothardware.com/News/NVIDIA-Sho...racing-on-GPUs/ e questo in italiano http://www.tomshw.it/news.php?newsid=15062 cito un passaggio: "Per spingere la demo in questione è stato usato un sistema composto da quattro schede grafiche Quadro FX 5800, basate su chip GT200 con 240 shader e 4 GB di memoria GDDR3 ciascuna, per un totale di 960 shader e 16 GB di memoria GDDR3." Cosa ne pensate?
  4. Mark infatti ho comprato l'Asus P5Q Deluxe
  5. Già ma più volte si è parlato del quadcore come un sistema non ancora pienamente sfruttato, sono indeciso.
  6. Intel Core 2 DUO E6750 Conroe 2.666Mhz LGA775 FSB1333 2X2048K L2 cache BOX Intel Core 2 DUO E8400 3,0Ghz LGA775 FSB1333 6Mb. L2 cache BOX Intel QuadCore Q6600 G0 2400Mhz LGA775 FSB1066 8Mb L2 cache BOX 10 euro in più 10 euro in meno costano tutti allo stesso modo. Quale scegliereste? Grazie
  7. L'idea è carina ma secondo la modellazione andrebbe rivista, in particolare il capo e le mascelle. Comunque carino.
  8. Interessante 'sto post, sarebbero altrettanto interessanti anche delle fonti o dei riferimenti... dei libri.
  9. Anche in Germania non sono messi male e in alcune scuole insegnano direttamente in inglese. Se vuoi ti cerco qualcosa.
  10. 5 anni fa comprai il libro... mi ha deluso un pochino, probabilmente perché non era quello che cercavo. Credo però che per i neofiti (e anche per il sottoscritto) non sia male, me lo devo rileggere.
  11. Segui il consiglio di ciolla, lascia solo due moduli e vedi come si comporta, inoltre come ha suggerito lanciodrom aggiorna bios e sistema operativo, magari dai un'occhiata al sito ufficiale della tua scheda madre per vedere se ci sono aggiornamenti driver significativi.
  12. Ottimo lavoro. 5 stelle secche secche!
  13. Innanzitutto m'inchino al maestro che ha fatto questo capolavoro, lo trovo a dir poco eccezionale. Ora da bravo amante della natura (e da bravo rompicogli***) devo contraddire Marco, che a mio pare erra un po' nelle sue considerazioni. E' pur vero che "tendenzialmente" le tecniche di caccia e di riproduzioni si avvalgano di caratteristiche presenti nell'organismo, ma abbiamo altrettanti esempi di specie che per accoppiarsi e nutrirsi hanno l'assoluto bisogno di utilizzare oggetti esterni che di prettamente naturale hanno ben poco. Alcune scimmie ed alcuni uccelli oramai sono quasi succubi di questi oggetti, ad esempio il picchio nero usa un ramoscello da infilare nei fori degli alberi per recuperare le larve, lo scimpanzè usa oggetti abbastanza complessi per poter giocare o nutrirsi, ad esempio sono stati studiati scimpanzè che facevano scorta di pietre pronte per essere lanciate in caso di un avvistamento di un potenziale predatore qual'è il leopardo (Panthera pardus). Basti pensare all'uomo stesso che oggi è totalmente dipendente degli oggetti artificiali che si autocostruisce, anche le popolazioni "più primitive" (ad esempio la tribù quasi totalmente incontaminata degli indios) hanno bisogno dei loro attrezzi per sopravvivere. L'uomo nel suo insieme non si è evoluto perfettamente e ha i suoi difetti, ad esempio per ripararsi dal freddo ha bisogno dei vestiti (un tempo ci accontentavamo delle pelliccie), e se gli venisse sottratta la capacità mentale di adattare artificialmente il suo corpo all'ambiente che lo circonda oggi non avrebbe raggiunto i quasi sei miliardi di esemplari (un po' troppi...). Nell'opera di Loden abbiamo l'esempio del grosso pene sorretto dalle catene, questo accade anche in africa dove un'antica tribù è costretta a sostenere il proprio pene con il corno (cavo) di vacca legato tramite lacci al bacino, non ricordo bene il nome della tribù ma mi rimase impresso visionando un documentario degli anni 80, a dir la verità un documentario un po' macabro. Come possiamo notare l'adattamento del corpo tramite l'uso di oggetti autocostruiti o comunque ad uso artificiale è tipico nei primati, da quelli meno evoluti (Pan troglodytes) a quelli più evoluti (l'homo sapiens sapiens) che devono compensare i loro deficit facendo uso di agenti esterni. In conclusione, chi lo dice che il mostro di Loden non sia un primate? Non ha bisogno di pellicce per proteggersi dal freddo, ma sicuramente ha bisogno delle catene per sorreggere il pene, altrimenti pur non morendo di freddo, non potrà riprodursi.
  14. A me piace moltissimo. Veramente bel lavoro.
  15. Intanto installiamolo su di un altro pc e vediamo come si comporta, poi vediamo.
  16. Potresti darci qualche altro dettaglio sull'HD? Un 160 GB? Come si comporta, cosa fa? E' totalmente morto e non reagisce? Ti crea errori quando copi o sposti file? Hai provato a spostarlo? Se hai un secondo pc, prova ad installarlo su quest'ultimo e vedi come si comporta.
  17. Soggetto veramente interessante, trovo la modellazione molto pulita. Seguirò!
  18. Un modo originale di presentarsi. Benvenuto
  19. Mal interpretato la tua risposta, vado a picchiarmi mentre stringo il cilicio alla coscia destra.
  20. Uhm.. due quadri e un mazzo di fiori avrebbero rallegrato la situazione, magari una "lattata" alle pareti Poi sbaglio o non vedo ombre? P.S. Lattare in dialetto = verniciare, passare un po' di colore.
  21. Morgot

    Vrayscatter

    Grazie ceco quello l'avevo già letto sul sito dove ho scaricato la demo, ma non si capisce se la frase è riferita solo alla demo o in generale alla/e versione/i acquistabile/i.. sarò corto di cervello.
  22. Mi spiace, il mio suggerimento è valido anche per gli altri componenti, non credo tu o qualcun altro sostituisca la ram 3 volte al giorno e comunque il procedimento di sostituzione è simile a quello degli altri componenti, quindi perché la ram si e gli altri no? Tornando al discorso "pulizia". basti pensare all'urea, ai grassi, all'acido lattico e a tutta la zozzeria che il nostro corpo (e le nostre mani) tira fuori, è per questo che molte volte sulle istruzioni c'è scritto chiaramente di non toccare l'hw a mani nude, perché oltre a poter danneggiare i componenti che lavorano a tensioni bassisime (e quindi facilmente danneggiabili con una scarica di corrente elettrostatica) i contatti si ossidano facilmente creando una patina che nel corso del tempo aumenta, ecco perché dopo qualche mese hanno sfumature che tendono sul nero. In poche parole, prima di acquistare un componente nuovo, staccare i connettori e togliere l'hw per darli una pulitina con un po' d'alcool etilico e un pennello non costa nulla e potrebbe far risparmiare soldi. Non sempre il bip bip ha ragione...
×
×
  • Create New...