Vai al contenuto

zicher

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    96
  • Registrato

  • Ultima Visita

Info su zicher

  • Rango
    Matricola

Informazioni professionali

  • Sito Web
    http://
  1. zicher

    Annunciato Autodesk Softimage 2010

    Vabbe'... inutile. Scrivo una cosa, la ribaltate, la misinterpretete, pensate di saperne di piu' e urlate piu' forte senno' non avete ragione. Le risposte sopra sono veramente vergognose. Mi accusate di cose che non ho scritto, vi inventate fatti, e non pensate prima di scrivere. Congratulazioni. Terza volta che entro sto forum, e definitivamente l'ultima. Rob
  2. zicher

    Annunciato Autodesk Softimage 2010

    Quando dici "curare i propri interessi" non e' corretto. Curano gli interessi di tutti, utenti compresi, che vogliono usare tools che non spariscono l'anno prossimo. Aziende, piccole e grosse, creano costosissime pipelines basate su tools specifici. Rompi un anello di quella catena e vedi che danni che provochi. Ho provato a spiegare quate cose piu' di una volta, inclusi i prezzi, ma sembra che nessuno legge quel che scrivo e si continua a vivere in un mondo utopico. Quel che resta di quel che tu paghi che arriva in Autodesk e' ben poco. Il resto se lo pippano le tasse, i Berlusca vari con i loro cronies, e varie altri fondi che magari pagano per l'assistenza ai disoccupati o chissa' che, che nessuno vuol perdere. Quel che ribadisco e' che dovete sollevare la questione con l'EU, non con noi. Rob
  3. zicher

    Annunciato Autodesk Softimage 2010

    >>>sembra che si siano prefissati che a ogni siggraph devono rilasciare una major release a qualunque costo Non e' una fissa, ma una scelta di mercato. Autodesk e' un azienda pubblica con responsabilita' verso gli investitori. Soddisfi gli investitori, le azioni vanno su, e ci sono soldi da investire nei prodotti. Non soddisfi gli investitori. azioni vanno giu, il cash sparisce, l'azienda chiude. Come tutte le aziende pubbliche al mondo (incluse Disney e Dreamworks), l'income deve essere mantenuto, trimestre su trimestre, a ci sono scelte ben complesse da prendere, spesso rischiose. Sfortunatamente Wall Street comanda. Non prendetevela con Autodesk quando non ne ha colpa. L'era delle major releases, 2.0, 3.0, etc, dove ogni volta c'erano miglioramenti sostanziali, e' finita da un pezzo. Il motivo che molte aziende rilasciano prodotti 2009, 2010, 2011, etc e' perche' la cadenza ora e' basata su calendari annuali, biannuali, o di 18 mesi (decisioni basate sulla longevita' dei prodotti e una marea di altri fattori). La subscription e' un sistema per livellare i picchi e valli dovuti a release cicliche. Quando si rilasciava un prodotto, tutti aggiornavano o compravano e si faceva soldi. Poi, nei mesi successivi l'ondata si calmava e gli introiti si livellavano. Spesso le spese diventavano piu' degli introiti, e quello e' un No-No assoluto per un azienda pubblica. Con un business model del genere era impossibile creare business plans basati su fondamenta sicure. Investitori storcevano il naso, banche non si fidavano a prestare soldini, etc etc. E' uno shift nel modo di fare business che accade a livello mondiale, in ogni settore. Basta guardarsi intorno. Disney e dreamworks anche loro, una volta pubbliche, hanno dovuto pianificare i loro progetti ben in avanti, comunicare intenzioni e proiezioni di introiti anni in anticipo. Questo porta a release di film con scadenze precise, date precise, e spesso, compromessi su qualita', durata, effetti, contratti, etc etc. Posso darvi queste indicazioni generali ma non specifiche su alcuni prodotti or piani a lungo termine. L'unica cosa che posso dire e' che le scelte fatte son basate su fattori che spesso non sono di pubblico dominio. Io non sono piu' parte del gruppo Max/Maya/Softimage, quindi non so bene il perche' di alcune scelte, ma so bene che le persone in carica sanno quel che fanno. Inoltre, ho notato spesso che c'e' la credenza che il mercato 3D sia infinitamente ricco. No, non proprio. Ho visto i numeri a livello mondiale, e vi assicuro che una volta spartiti i dollari che l'industria (totale mondiale) spende in software e tools per il 3D, si divide tra le varie aziende, si sottraggono tasse e spese base... mi sorprendo che riusciamo (non solo Autodesk, ma pure le altre Adobe, Modo, etc) a campare. E pure i prezzi. Non e' la prima volta che lo spiego, ma prendetevela con l'EU , i legislatori e gli avvocati se i prezzi non sono quel che vorreste. Autodesk semplicemente decide un prezzo che permette di essere in attivo in ogni regione. La versione USA di un prodotto non si puo' comprare in EU o Asia (e non e' supportata) non perche' sia diversa, ma perche le leggi protezionistiche locali non lo permettono. L'Autodesk deve segure le leggi, o le prossime multe da 10 fantastilioni che l'EU sembra appioppare tutti ce le becchiamo pure noi. Rob
  4. zicher

    3ds Max 2010 Design

    Leggo con interesse questo thread.... Cerchiamo di aprire gli orizzonti un pochino. Io ora non son piu' nel gruppo di Max, per cui leggo le new features per le prima volta come tutti voi, ma sono ancora parte di Autodesk, e so come si giunge a certe decisoni e perche'. Potrei prendere ogni singolo elemento criticato e ribattere senza problemi, ma ho provato a farlo tempo fa solo per capire che e' inutile, e me ne sono andato dal forum. Non guardate al vostro piccolo. Non criticate se la vostra funzione favorita non e' ancora stata aggiunta. Guardate la totalita' del mercato, dell'utenza, delle produzioni. Perle come questa (e molte altre): >>> ...(fino all'ultima zozzeria dei promaterials)... ... sono assolutamente gratuite e basate su ignoranza. I promaterial sono una zozzeria? Peccato che la pensi cosi, ma sono stati introdotti per motivi ben specifici che nel tuo piccolo probabilmente non vedi e non vedrai mai, ma per altri rappresentano una rivoluzione. Calmiamoci, pensate prima di scrivere, guardate al passato e al futuro, fate un po' di ricerca, e vedrete che c'e' un motivo per tutto. Rob
  5. zicher

    3d Studio Su Mac

    >>> il NON SUPPORTATO è riferito proprio al sistema FlexLM che non funziona nel caso di una partizione OSX/Win. Io ho un mac pro con Vista Ultimate 64-bit su una partizione (e OSX sull'altra), con Bootcamp. FlexLM funziona benissimo. Non e' supportato significa solamente che in Autodesk quella specifica configurazione non viene testata e quindi non la garantiamo. Una volta che Vista gira, il fatto che stia su hardware Mac, non crea problemi a Max (2008 e 2009, li uso entrambi). Mi sembra che Microsoft non supporta ufficalmente Windows XP con Bootcamp, ma solo Vista (e la 64-bit solo recentemente). Ho avuto XP-64 su altri due mac pro e funzionava perfettamente. L'unico problema che ho e' una certa lentezza di refresh delle viewport che e' colpa di Vista e dei drivers Nvidia. La stessa lentezza la vedo su un altro PC (non Mac) con Vista... quindi non preoccuparti dell'hardaware mac. Funzia tutto. Spero Windows 7 risolva il problema della lentezza di refresh. Rob
  6. zicher

    Acquisto Software All'estero

    Stai dimostrando un ignoranza incredibile... Scusa... Certo che so cosa fa la GM, certo che so il loro costi. E so pure come funzionano le cose qui negli USA e in altre parti del mondo. Ho lavorato per industrie di impianti meccanici internazionali, ho lavorato per una ditteralla piccola piccola chamata Microsoft, e ho fatto il consulete per decine di ditte piccole e grosse, in Italia e in USA. In Italia avete la sanita' pubblica, in USA no. I costi della sanita' per la GM e per l'Autodesk (e per il negozetto all'Angolo) qui sono argomenti notevoli, capaci di chiudere business che non riescono a sostenerli. 5) Rileggi di nuovo. P.S. la borsa c'entra... fattelo spiegare da qualcun'altro allora. Io ci ho proprio rinunciato. Rob
  7. zicher

    Acquisto Software All'estero

    Capito niente eh... vabbe'... ci rinuncio. 1) la borsa c'entra... eccome. ADSK e' pubblica. 2) L'economia globale c'entra. 3) beni materiali o no, cambia solo la BOM (Bill of materials) e la distribuzione 4) L'assistenza sanitaria c'entra, perche' e' un costo da recuperare. Come la carta e l'omino delle pulizie. 5) Costo Adobe/Microsoft... rileggi il thread Quindi secondo te siccome is soldi si recuperano in USA e canada... i Italia dovremmo vendere il software per $10. Mi spiace annunciarti che una ditta recupera i soldi su tutte le vendite che presume fara'... e per l'Autodesk il mercato USA e' solo il 40%. Dopo aver sentito ste "assunzioni" da asilo mi ritiro. Rob
  8. zicher

    Problema Rendering

    Differenze di tempi con diverse quantita' di memoria possono dipendere anche dall'hardware. Se usi moduli di memoria con velocita' diverse, magari tutta la ram viene accessa alla velocita' del piu' lento di suoi componenti. Anni fa ricordo che anche la configurazione dei modulini faceva differenza, 2 moduli o 4 moduli causavano dversi metodi di accesso visto che gli slot erano vuoti o pieni. Pure la cache potrebbe avere un influenza. Con meno memoria il sistema operativo ottimizza di piu' l'allocazione all'applicazione che lavora di piu', a scapito di altri pezzi che vengono scaricati su disco. Questo magari fa si che la cache interna o esterna al processore abbia un numero di hit piu' alti. Inoltre, il sistema operativo continua ad ottimizzare l'uso della ram con i "garbage collections", che possono avvenire in qualsiasi momento. Con piu' memoria, i GC impiegano di piu'. Non sono aggiornatissimo sull'hardware degli ultimi tempi, ma certe problematiche credo siano ancora valide. Rob
  9. zicher

    Acquisto Software All'estero

    >> non si è in rosso: prova a fare 500 copie x il prezzo della singola (rimanendo nell'esempio, ovvio). Devi includere i vari costi di base + quelli di localizzazione. Produrre una versione di max costa svariati milioni di dollari solo di sviluppo, poi c'e' la produzione, il marketing, e decine di altre cose, inclusi i salari e le spese mediche che l'azienda si incolla solo per mantenere la workforce qui. Lo sapete che la General Motors spende $1500 per ogni auto che produce solo per coprire l'assicurazione medica degli impiegati? Ti assicuro che il guadago non e' $3500 per ogni copia di max venduta. E' molto molo meno. Quindi, 500 copie vendute in italia con exra spese per la traduzione riducevano i guadagni a poco. Alzando il prezzo si coprivano i costi, ma come dite voi, poi la gente non compra se il prezzo e' troppo alto. Quindi si elimina la localizzazione, si elimina personale (2 o 3 giri di "reduction in force") e si cerca di mantenere il bilancio in attivo. Autodesk e' un azienda pubblica. Alias no. Softimage non la trovo nel listino, quindi penso non sia pubblica. Quando un azienda e' pubblica, le cose cambiano parecchio. Le strategie diventano pubbliche, i numeri diventano pubblici, le perdite non sono accettabili dagli investitori, che in quattro e quattr'otto possono pigliare i loro investimenti e fare business altrove, effettivamente forzando una ditta in bancarotta a chiudere in due-tre settimane. Nessuno in Autodesk tenta di fregare i clienti. Anzi. Abbiama passato 2 anni in rosso nella nosta divisione. Son stati tempi duri, e si e' continuato. L'Alias ha abbassato i prezzi e fatto ottome campagne pubblicitarie, ma finanziariamente... bhe.. non poteva durare molto... quindi l'acquisto. Il cambio Dollaro-Euro fluttua... non e' na novita' dell'ultima generazione. Con l'euro alto dovremmo abbassare i prezzi? Perche? Perche non abbassate i prezzi dei prodotti Europei venduti in USA allora? Stanno cominciando a costare troppo pure qui. Ripeto... economia globale 101 ragazzi. Prendiamoci un libro e leggiamolo. Ci aprira' gli occhi. O come me... cominciate a investire in borsa Vedrete che perdere $10k a settimana sviluppa le facolta' di apprendimento molto velocemente Rob
  10. zicher

    Problema Rendering

    Vero fino a quando la scena e piccola. Con scene complesse la memoria necessaria per textures e geometry supera il limite fisico della RAM, e si comincia a swappare su disco. A quel punto, la CPU spende un bel po di tempo aspettando dati da disco, e avere piu' memoria velocizza, visto che lo swapping si elimina o minimizza. Rob
  11. zicher

    Cosa Vorrà Dire?

    Quel messaggi semplicemente indica che manca un plugin. La scena usa il plugin XYZ che era installato nel max che ha salvato il file, ma non nel max che carica il file. Certi plugins permettono in "round-trip", ovvero puoi lavorare nella scene anche senza plugin, e poi risalvarla. I dati del plugin vengono mantenuti. Quando riapri la scene in un max con il plugin, tutto funge come prima. Ovviamente non tutti i plugin possono far cio'. Rob
  12. zicher

    Acquisto Software All'estero

    >> in quanto niente vieta di acquistare software all'estero Se acquisi una macchinetta fotografica all'estero, quando rientri in Italia dovresti dichiararla e pagare lo doganamento/tasse varie. Poi nessuno lo fa perche' tutti hanno macchinette fotografiche quando viaggiano, e sarebbe assurdo tentare di beccare chi l'a comprata all'estero e chi no. Poi la macchinetta fotografica si rompe, e ci si accorge che la garanzia e' invalidata. >> questo è piuttosto bizzarro (impressione personale): gli utenti o/e i distributori del software avrebbero esplicitamente chiesto "non vogliamo la traduzione"? Non i distributori, ma le sedi Autodesk che si accollano parte del costo di traduzione e fanno le loro ricerche di mercato. Qualunque sia il ragionamento che hanno seguito, e' colpa loro. Ma in poche parole, se la traduzione costa 300k dollari, e poi si vendono 500 copie di max... bhe... si e' in rosso, e non ha senso continuare a farlo. >> Ecco, se Avid riesce a fare questo e Autodesk no, penso sia lecito chiedersi perché e sentirsi anche presi un po' per il c*lo, nonché sfruttati Il prezzo e' deciso in modo vario da azienda ad azienda. Qualcuno puo' decidere di uniformare i prezzi globalmente, ma in quel modo avra' incasssi diversi per copia. Una copia di max in usa a prezzo di listino (sparo na cifra tanto per esempi) ha un guadagno netto di $500. una copia in Italia con il prezzo calcolato col metodo sopra, ha un guadagno netto di $100. Qualche ditta magari accetta sto ribasso di introiti, altre invece correggono i prezzi per mantenere un guadagno che ripaghi costi e infrastrutture. Comunque io chiudo qui. Le prossime domande fatele ad un economista. Rob
  13. zicher

    Acquisto Software All'estero

    >> dovrebbe costare di + anche il resto..., (vedi automobili x esempio). La vita qui costa piu' che in Europa su certe cose, ma non su altre, e in alcune zone ma non in altre. E' una questione di dimensioni del mercato. Vendono molte piu' auto qui che in Europa, quindi il prezzo si abbassa.. >> Quello che proprio non capisco è come si faccia ad arrivare da 2700 euro in usa a 4250 euro in italia. Potrei sbagliarmi, ma mi sa che tu stai paragonando il prezzo di listino EU con il prezzo "di strada" (come si dice qui) USA. Il prezzo di listino qui e' $3500. >> se io potessi acquistare e scaricare il software direttamente dalla rete Il modo di delivery non cambia le basi del commercio software. Comunque, non essendo parte del reparto legale o vendite, i dettagli non li so. Bisognerebbe che chiedessi in giro e non so neppure bene a chi rivolgermi visto che ora quasi tutto e' a Montreal. >> In oltre qui in italia non abbiamo piu' neanche la versione in lingua propria , il che mi fa supporre che un qualche risparmio da qualche parte ci deve pur essere. La fine della localizzazione in Italiano e Spagnolo e' stata richiesta (sorpresa sorpresa) dall'Italia e dalla Spagna. Il motivo e' che il costo di localizzazione era alto e non veniva recuperato con le vendite. Nonostante quel che si pensi, il mercato italiano e' piccolo piccolo. Rob
  14. zicher

    Acquisto Software All'estero

    Ripeto... e' una questione legale e di leggi protezionistche di ogni paese. L'autodesk non puo' far altro che rispettarle. Se tu hai un punto di residenza in USA, un qualcosa dove posta e telefono funziona e ti permette di essere contattato, puoi comperare in USA. Se poi lo usi 100% del tempo in Italia aizzeresti qualche sospetto. Il problema e' che per le leggi Italiane o Europee, tu hai importato un prodotto illegalmente. Cioe', hai pagato gli USA e bypassato le tasse Italiane. L'autodesk potrebbe cancellarti la licenza se lo scopre per rottura del contratto (che tu "firmi" installando il prodotto e cliccando alla cieca Yes quando ti chiede di leggere l'EULA, il papiro Legale) ma niente altro. Dovresti invece preoccuparti di piu' delle Fiamme Gialle che potrebbero visitarti a casa e chiederti di pagare quel che devi alle casse Italiane, piu' una multa Lo so che sarebbe bello che tutto il mondo fosse uguale etc etc, ma dai... siamo realisti, e' business 101... non continuiamo ogni 3 mesi con la stessa storia. Rob
  15. Controlla pure che la scheda video abbia memoria sufficiente per le textures, e che il driver non sia bacato. I driver video di XP lavorano in modo protetto, e se hanno bachi possono tirar giu' l'applicazione che li usa o tutto XP. Credo che Vista finalmente fissera' sto problema. Rob
×