Vai al contenuto

cyberninja

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    19
  • Registrato

  • Ultima Visita

Info su cyberninja

  • Rango
    Matricola

Informazioni professionali

  • Sito Web
    http://
  1. cyberninja

    Alma [Shortfilm]

    Bello! Come nella migliore tradizione di "Ai confini della realtà"... Luca
  2. cyberninja

    Prototype

    Ecco...!!! E io che me ne ero stato zitto apposta... Luca
  3. cyberninja

    Prototype

    Ovviamente la mia era solo un'iperbole, mi sembrava ovvio. Il problema non sono i supereroi/poteri in quanto tali ma l'effetto che producono sugli oggetti che li circondano. Se il tuo drago vivesse su Antares forse potrebbe anche volare con le ali di un colibrì, ma se lo vuoi far volare qui sulla terra, perchè sia credibile, le ali dovranno essere di dimensioni adeguate e le "manovre" non potranno avere, per forza di cose, la stessa rapidità di una tavola da surf, ad esempio, che riesce a volare perchè al suo interno contiene un apparato che riesce a sfruttare i campi gravitazionali di pianeti, galassie... Luca
  4. cyberninja

    Prototype

    Forse non mi sono spiegato bene. Con "realismo con R maiuscola" non intendevo la pedissequa rappresentazione della realtà, ma la rappresentazione realistica di un'idea, ancorchè fuori dagli schemi a cui siamo abituati da sempre. Voglio spiegarmi ancora meglio: se il nostro supereroe, che nel trailer spicca un balzo prodigioso saltando sul tetto di un'automobile, accartocciandolo, compisse lo stesso prodigioso balzo saltando su una foglia attaccata al ramo di un'albero tu lo troveresti "realistico" solo perchè possiede poteri sovrumani o sfanculeresti di brutto il pirla che ha sceneggiato quella sequenza perchè, conoscendo le leggi della fisica, sai benissimo che la foglia non potrebbe "reagire" con una forza uguale e contraria a quella impressagli dalla supermuscolatura del protagonista e quindi non potrebbe fornire una solida base da cui far partire la spinta? Quello che frega non è la straordinarietà del personaggio, ma l'ordinarietà dell'ambiente che lo circonda e con cui deve interagire. Ha pienamente ragione hires quando dice che è più credibile, se fatto bene, un surfista che vola piuttosto che, se fatto male, un felino che spicca un balzo, che sia di un metro (volendo rapprensentare un gatto "reale") o di dieci metri (volendo rapprensentare un supergatto ). Luca
  5. cyberninja

    Prototype

    C'è un errore di fondo nel ragionamento di alcuni che hanno risposto. Mi è stato contestato il fatto che ho dato troppo peso alla rappresentazione realistica delle deformazioni che subisce un corpo in una certa situazione, adducendo la motivazione che, essendo un lavoro di fantasia, avrei dovuto chiudere un occhio su certe, chiamiamole, incongruenze. SBAGLIATO!!! Se il perno della storia è un essere con capacità straordinarie, allora, per far sì che io accetti "l'inganno", l'ambiente che gli ruota attorno deve rispondere ESATTAMENTE a determinati comportamenti, come io mi aspetto che siano nella realtà. Pensateci bene... quando osservate un rendering fotorealistico, che cosa vi convince che può essere definito tale? Rispondo io per voi? TUTTO! Realismo delle texture, differenti rugosità e shading delle superfici, ombre, ecc... anche solo uno di questi aspetti che si discosti, anche minimamente, da quella che è la vostra esperienza quotidiana con l'ambiente che vi circonda ed ecco che il tutto si trasforma in: quasi perfetto, ma io correggerei [inserite qui un aspetto del rendering a piacere]... ... "l'inganno" è caduto! Anch'io, come voi immagino, osservando queste produzioni, rimango sempre più stupito dai traguardi che si riescono a raggiungere, ma, almeno per me, siamo ancora lontani dal realismo con la R maiuscola, inteso non come contenuto, ma come rapprensentazione di quest'ultimo, anche se inverosimile. Se ho scritto baggianate, niente violenza fisica, please! Luca
  6. cyberninja

    Prototype

    Non ci sta neanche in contesto "supereroe". Lo schiacciamento del solo tetto dell'automobile (come si vede nel filmato) avrebbe dissipato tutta l'energia cinetica. Per renderlo credibile avrebbero dovuto far si che lo schiacciamento (e quindi il piede del protagonista) arrivasse al livello della strada. Allora sì avrebbe incontrato un punto abbastanza solido da permettere la spinta. In questo caso sono più "realistici" i voli dei film di arti marziali. Luca
  7. Io la vedo così: - i pneumatici... non conosco gli originali, ma li scurirei un po', stonderei un pelo il bordo della spalla e toglierei un po' di riflettività (e poi? ... basta? ) - la prospettiva del modello non mi sembra proprio correttissima (ma potrebbe essere un'impressione dovuta allo "scollamento" che mi danno i pneumatici). Comunque grande lavoro... fossi capace io di fare robe del genere... Luca
  8. cyberninja

    Shade 9 (localizzato)

    Ammazza, che interfaccia. E pensare che qualcuno si lamenta di Blender. Luca
  9. cyberninja

    Software Originale E Controlli

    Io non sono del settore (sono solo uno che si diverte un po' col 3d) perciò potrei anche sbagliarmi, ma mi gioco i cabasisi che in uno studio, per quanto piccolo, CAD=Autocad - 3D=Max - 2D=Photoshop. Se sei onesto ti sbatti magari a trovare versioni un po' meno recenti ma più abbordabili come prezzo. Se te ne sbatti e pirati è una tua scelta e come ho detto più sopra te ne assumi le eventuali conseguenze. http://www.datamanager.it/articoli.php?idricercato=21362 Luca
  10. cyberninja

    Software Originale E Controlli

    Hai ragione, magari mi sono un po' allargato, ma il titolo del topic, "Software originale e controlli", secondo me, tende a indirizzare la discussione verso il campo di chi lo usa per lavoro. Dubito che la finanza venga a casa mia per vedere se ho Max originale, date che per loro io non "esisto" (come professionista, intendo). Luca
  11. cyberninja

    Software Originale E Controlli

    Vero, ma nel 100% dei casi, quando diventi un "professionista", e con quei programmi ci devi fare soldi (possibilmente ), te li devi acquistare tutti. Solo Photoshop e Max sono 5.000 e rotti € (senza contare hardware, s.o. , software di contorno, ecc... ) Una bella spesa per uno che, verosimilmente, ha entrate 0. Queste sono chiacchiere... lo sanno tutti che è il "mercato" che decide lo standard. Infatti la maggior parte dei software (anche proprietari) tendono ad introdurre le feature che l'utenza richiede, non viceversa. Per evitare di essere frainteso... se domani io scrivessi un programma di modellazione 3d sarei "costretto" a implementare la subsurf modelling, altrimenti chi cacchio lo compra...?! Che poi molti non si sbattano più di tanto per provare vie "alternative" è vero, ma è altrettanto vero che parte della colpa è imputabile a chi deve gestire i flussi di lavoro. Ma qui si parla di professionisti o di principianti? Se apri uno studio grafico, spendendo una fraccata di soldi in software originale, e sei ancora "alle prime armi col 3d", scusa, ma sei un kamikaze. E' un punto di vista condivisibile, ma è anche vero che chi pirata Max per farci una sfera con la texture schifida, illuminata da uno spot, alla seconda versione del programma che scarica si è già rotto le balle e al limite lo fa perchè glielo chiede un amico. Ovviamente sono scelte, per quanto discutibili, di cui ognuno pagherà eventuali conseguenze. Luca
  12. Il primo setup che mi viene in mente è: - bicchieri (per esempio) su ripiano (e vabbè...) con sfondo scuro - camera frontale con centro allineato a metà altezza dei bicchieri - due arealight esattamente ai lati della composizione - fine Le luci, oltre a fornire l'illuminazione, riflettendosi nei bicchieri ne disegneranno anche il contorno e così avrai risolto (almeno in prima battuta) anche il problema di "cosa far riflettere". http://www.photolook.it/portal/displayimag...10103&pos=5 Ovviamente presumo che il materiale sia già settato... Luca
  13. cyberninja

    Bilanciamento Del Bianco

    Leggendo il passaggio che citi tu si capisce che l'indicazione di usare il grigio 18% per fare la calibrazione del bianco è una "finezza" per far sì che i valori medi della foto (che, di solito, sono quelli che più interessano) siano leggermente sovraesposti (quindi più luminosi). Può essere una buona idea, ma canonicamente il grigio 18% serve per calcolare l'esposizione con esposimetri manuali. Se invece vai via di digitale stai attento a usare certi trucchetti, rischi di trovarti con delle dominanti indesiderate che poi andrebbero corrette in post (e non è sempre facile). Luca
  14. cyberninja

    Corpi Femminili Low Poly

    Giusto! Io ho 35 anni e sinceramente preferisco la seconda della fila in alto! Luca p.s.: perdonate, non ho resistito.
  15. cyberninja

    Cerco Software - Pago Bene!

    Questo è il "bello" delle licenze dei software proprietari. Migliaia di euro per un programma di cui non potrai mai disporre liberamente (sempre nei limiti della legalità (non la loro), ovviamente). Mah! Scusate la risposta polemica ma a me queste "politiche" fanno girare i cabasisi. Luca
×