Jump to content
bn-top

Simone82

MembersArchive
  • Posts

    3464
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Simone82

  1. Dopo aver disinstallato 3DS 2013, ho installato correttamente tutto quanto senza alcun problema: su Win 7 64 Pro ho scompattato i file grazie all'exe, automaticamente si è avviato il setup, risposto si per i diritti, terminata l'installazione, avviato il programma che si è registrato automaticamente (questa volta senza neanche autenticarmi come in passato) e via. In effetti al primo avvio molto lento, doveva evidentemente crearsi tutti i suoi file di configurazione. Comunque non potevo non provare Populate che è una figata e che mi serviva proprio per il progetto di dottorato che sto terminando: inoltre, non ho potuto non notare che la viewport è una scheggia, è netto e sensibile il miglioramento rispetto alla 2013. Sulla velocità di rendering devo ancora testare, ma se come dite voi siamo anche qui molto più veloci non ne possiamo che guadagnare.
  2. Simone82

    Vue xStream 10

    Significa che modelli dentro Max sfruttando gli elementi di Vue, il cui importing non pregiudica il rendering con MR. Si può naturalmente utilizzare anche l'engine di Vue direttamente in Max. Da un paio di giorni sono arrivati gli aggiornamenti anche per tutte le altre versioni del software: i sottoscrittori di subscription hanno ricevuto una email con il link diretto al download per l'update.
  3. Hardware Minimum Requirements: Intel Pentium 4 or higher, AMD Athlon 64, or AMD Opteron processor 2 GB RAM 2 GB of available disk space 1 GB DirectX 11 compliant video card (tested w/ ATI and NVIDIA)
  4. Ho plussato (si può dire? ) anch'io... Chi vuole aggiungermi alla sua cerchia infernale mi trova here: https://plus.google.com/116358407114764820934/posts Volevo ricordare che i +1 influenzano fortemente la vostra ricerca: siccome Google è attento alla nostra privacy, ogni volta che navigate loggati con il vostro account google la SERP sarà notevolmente diversa dal normale, basata sui vostri +1 e sulle condivisioni degli account che avete inserito nel vostro profilo google (Twitter, FriendFeed, etc.). Quindi la SERP reale non è poi quella che viene visualizzata... Purtroppo questo, quando Google Plus sarà aperto all'universo mondo, temo decreterà la morte dei search engine: se lo useranno come FB, le SERP non saranno più le stesse... Ai primi posti troveremo sempre un "cane e gatto che bisticciano"...
  5. €30 li rischio volentieri per un bel software come Messiah... Ci penserò dopo ad imparare ad usarlo... Cmq in poco tempo la barra verde è già a metà, si può sperare in bene... Una bella campagna viral marketing... Peccato che alla Autodesk non ne abbiano bisogno...
  6. Sapevo di aver scelto il topic giusto! Buona notizia, ottimo a sapersi... Buono anche il fatto che nVidia abbia allargato il suo raggio d'azione sui pcb a basso profilo anche per le 600, in effetti le entry-level erano mediocri anche per un CAD 3D di un certo livello, figurarsi per 3DS Max e similari...
  7. Anche se è tanto tempo che leggo soltanto (sporadicamente per altro), mi ha colpito questa discussione... Soltanto le versioni base delle Quadro sono costruite anche in formato Low Profile, di certo non le Quadro di classe media, tra le quali le 600. È evidentemente un difetto tecnico e come tale dovrebbero sostituire la scheda come fosse in garanzia: ma non c'era la possibilità di controllare la confezione prima di acquistarla? Dalla foto che si vede anche la disposizione degli elementi è diversa da una 600 classica, deve proprio essere un errore di fabbrica. Spero in bene per l'ordine di Papax...
  8. Si beh un fisheye buono costa cifre a 3 zeri, e bisogna saperlo usare... Su ebay le chromeball a 3 pollici le vendono a €25 mi pare... Il terzo link era solo per dimostrare che, realizzando una immagine panoramica con una camera (ci vuole quanto, 40 secondi di scatti e 30 secondi di montaggio?), si può comunque ottenere una buona hdri senza per questo utilizzare una chromeball: e si ha il vantaggio di avere anche il backplate pronto. Una tecnica diversa, non per questo migliore: io non ho una chromeball e nell'unica occasione in cui ho dovuto fare una hdr del luogo l'ho fatta in quel modo, senza la presunzione di aver fatto il non plus ultra dell'hdr. Non era mia intenzione dimostrare altro, tanto per chiarire. All'atto pratico il mio pregiudizio non è né un errore né uno sbaglio, ma solo una idea diversa dalla tua: ognuno interpreta il proprio lavoro come meglio crede, finché si rimane nel campo delle proprie espressioni personali. Non ho espresso leggi universali né tanto meno verità rivelate. Non vedo perché il mio preferire le reflex ed i formati non compressi sia necessariamente una colossale stupidaggine: saranno fatti miei, del mio hard disk e del mio portafoglio, non mi sembra di obbligare chicchessia a pensarla come me, come invece stai facendo tu nei miei confronti continuando ad utilizzare espressioni che io ritengo un palese insulto giacché non si tratta di leggi scientifiche universali tipo 1+1=2. Però se queste sono le regole del forum... Chiuso OT.
  9. Io ho una FX560 con gli ultimi driver, ma non ho notato di questi problemi... Sarebbe interessante capire da cosa derivano, visto che prima funzionava tutto...
  10. Per Maya è meglio una ATI, a causa della struttura del software le nVidia sono parecchio penalizzate, sei sicuro di aver letto bene la guida di Papax? Non mi pare dicesse il contrario... Sui portatili, le FirePro sono poco diffuse e costano molto: per rimanere nella cifra che indichi (piuttosto modesta per un portatile da lavoro), guarda cmq alle ATI. Se devi renderizzate un i7 o minimo un quad core è fondamentale, altrimenti quasi meglio un dual core con frequenze nominali elevate (ma poi niente rendering). Sempre se renderizzi, sarebbe idoneo un pc con lo chassis in metallo, quelli in plastica soprattutto ad alte temperature ambientali "vanno in fumo"... Il 7 pro non si usa per i programmi "tosti", essendo uguale identico all'home (fatta eccezione per qualche features in più), ma semplicemente perché offre un controllo migliore del sistema operativo e poiché solo con le versioni dalla pro in poi puoi creare una rete tra pc degna di questo nome. Dischi da 7200rpm sono oramai piuttosto comuni anche sui portatili, ma a partire da un certo livello di prezzo ovviamente: addirittura meglio sarebbe avere un doppio hard disk, piuttosto che un disco partizionato.
  11. Mai detto cosa diversa, ma in genere le compatte non hanno grandi dotazioni: poi ci sono anche le compatte da €300, ci mancherebbe, con tante belle funzioni e tutto quanto... Ma si dovrebbe allora aprire una lezione apposita sui sensori delle macchine fotografiche, sulla loro qualità, e così via seguitando: premesso che il medio formato è generalmente perfetto, non userei mai un sensore di una compatta se dovessi restituire un colore corretto dell'ambiente e dovessi utilizzare l'hdri per produrre riflessioni su superfici a specchio, poiché la definizione e la nitidezza di una compatta sono per forza di cose limitate (è un problema insito nella tecnologia, non nella marca né tanto meno nell'operatore). Così come nel jpeg: non è una questione di avere una data profondità colore, è una questione di usabilità del formato: io poi non lavoro più in formato compresso da anni, sono naturalmente portato a sconsigliarlo sempre e comunque a prescindere. Ma non ho detto che sia un errore o una cosa da condanna penale utilizzarlo. Quindi non vedo dove siano le inesattezze: sono approcci diversi alla tecnologia, non inesattezze... Sul fatto che non sia strettamente necessario realizzare una lightprobe per l'hdri, si può vedere qui: http://www.spinquad.com/forums/showthread.php?p=264326 http://forums.3dtotal.com/showthread.php?p=674264 Sul come utilizzare una foto panoramica per l'hdri, si può vedere qui: http://www.hdrlabs.com/sibl/ Il meglio è sempre preferibile a prescindere, ma tra il meglio irraggiungibile ed una cosa fatta male, mi tengo la via di mezzo che non è il massimo ma è fatta bene. Cmq ho visto Chromeball ottimamente realizzate che si prendono con poche decine di euro di spesa, anche sufficientemente grandi (30cm di diametro): peccato che non trovo più il link... Giusta precisazione, ma più che un errore di sostanza, ho confuso hdri con backplate, da cui poi è nato tutto: mi "disistimo da solo"... La sfilza di grossolane inesattezze imho si riduce ad 1 sola, il resto sono personali punti di vista che attengono al modo di pensare di ognuno...
  12. Fattela prestare... Io ad esempio ho preso una Canon 5D Mark II anche perché ho accesso a tanti accessori che ora non mi posso permettere via prestito di amici del CCI di Roma... Per dire... Altra cosa: con la compatta non ci fai molto perché non hai controllo sui tempi di esposizione, puoi soltanto controllare il bilanciamento EV; inoltre la tipologia di sensore delle compatte è proprio poco adatto a queste situazioni, al di là poi del jpeg che fa ridere (ma neanche in tiff salva?). Secondo me ti può convenire fare così: a meno che tu non abbia bisogno di riflessioni a 360°, puoi anche fotografare direttamente la zona da cui proviene la luce. Puoi anche fare un montaggio dell'ambiente, ma devi avere conoscenze di punto nodale per fare questo. Se ad esempio prendi una porzione di edificio, fai 5 esposizioni tramite il bilanciamento EV, poi le monti insieme, è vero che hai un campo limitato di rendering (nel senso che non puoi ruotare più di tanto la camera), però l'hdr funziona. Tante hdr sono realizzate in questo modo, la chromeball a mio avviso non è in effetti la cosa migliore in assoluto: primo perché deve essere perfetta per avere riflessioni perfette, poi ha bisogno di postproduzione (cancellazione del fotografo, e bisogna saperlo fare), secondo perché non funziona come sfondo di scena: non è pronto uso insomma. Preferisco sempre utilizzare una mappa piana, quando poi avrai una attrezzatura professionale penserai eventualmente ad una buona chromeball. Almeno questo è quello che penso, altri potranno portare la loro maggiore competenza... PS: usa hdrshop per montare le foto realizzare...
  13. thumb
    L'Adobe ha annunciato che la CS5 verrà ufficialmente presentata il 12 aprile, quindi a maggio dovrebbe essere disponibile già in localizzazione italiana (si consiglia di usarla in inglese, l'italiano sulla CS4 ha dato non pochi problemi, almeno all'inizio). L'azienda ha dunque mantenuto le promesse di una versione finale in primavera, visto che circolava voce di un arrivo estivo per la nuova versione del programma. Non resta dunque che attendere ancora pochi giorni.
  14. thumb
    Salve ragazzi, passate le vacanze di Pasqua torno a proporre una nuova versione del rendering: ho controllato i vetri, ho verificato il trace depth (aumentandolo di molto ma evidentemente ancora non basta...), ho lavorato anche sulla GI (senza cioè utilizzare i settaggi predefiniti del file), e questo è il risultato, sperando di essere arrivato a 5,5... Unica cosa: esattamente cosa s'intende per GI troppo pulita che diventa errore? Da cosa si nota esattamente questo aspetto? Immagino domanda stupida e banale ma abbiate pazienza! Grazie ancora...
  15. Ho precisato la mia esperienza visto che non avevi specificato parlassi espressamente di nVidia. Poi può darsi che anche con le ATI funzioni così (pure per le ATI i driver sono gli stessi, ma evidentemente registrano da qualche parte il modello di scheda presente), io ho riportato quanto ho notato sul Vista sul quale ebbi modo di mettere le mani... Poi magari se ci riprovo adesso tutto fila liscio...
  16. In realtà il blocco di nVidia pare sia aggirabile, almeno su alcuni titoli, per cui si riesce ad usare sia Radeon che GeForce... Non è neanche vero che due schede diverse condividono lo stesso driver: su Vista ho cambiato da HD3450 a HD4850 ed il sistema ha chiesto un aggiornamento dei driver perché quelli precedentemente installati non riconoscevano la nuova scheda. Però anche questo è molto relativo e si basa sul software utilizzato: il supercomputer postato qualche tempo fa montava insieme GTX275 e GTX295... Penso che anche Arion sfrutterà tutte le schede CUDA compatibili presenti nel sistema, indipendentemente dal loro modello, ma su questo non sono sicurissimo in quanto non ho visto alcun bench in proposito. Le Tesla inoltre prevedono anche un parco programmazione più avanzato rispetto alle normali Quadro (le geffo non credo ne abbiano alcuno), quindi possono essere incanalate nella giusta direzione direttamente sulla propria macchina: per questo sono unicamente dedicate al computing massivo. Credo che una Tesla ben programmata sia una spanna sopra qualsiasi gpu di pari livello, anche perché altrimenti non avrebbe molto senso, al di là della presenza maggiore di ram.
  17. thumb
    Metto in ordine le risposte... Come AO ho usato l'Exact AO così come spiegata nel libro di dagon, ho imparato ad usare quel metodo, se ne intendi un altro dovresti spiegarmelo perché così non sono in grado di capirlo (sono più capra di te... ). Sulla GI in realtà non ho lavorato molto, mi pare che ho tenuto i settaggi di base dati da quelli che hanno creato la scena: cmq questi sono i valori che riporta, 500 per i photons e 0,24m per il radius. Ora però ho deciso di studiarli meglio... Sui vetri delle luci devo verificare. Sul vetro della finestra... Non esiste alcun vetro: sono un pirla, ho dimenticato di aggiungerlo prima di renderizzare... Tra poco una versione spero più avanzata di questa...
  18. Infatti non ho detto che sia un errore, ma soltanto che viene fuori qualcosa di innaturale se da una fonte di luce che è unicamente esterna, invece di vedere dei gradienti si vedono delle situazioni piuttosto uniformi... Innaturale non significa per forza sbagliato o illogico se ciò che conta è unicamente la resa gradevole dell'immagine. D'altronde è abbastanza ovvio che fotograficamente parlando, in un controluce del genere o vedi l'esterno o vedi l'interno, entrambe le cose le hai soltanto con un artefatto, cioè con un file hdr oppure appunto aggiungendo una luce artificiale: qualsiasi altra situazione genera un errore di sottoesposizione o di sovraesposizione di una delle due zone... Io cmq la omni interna l'abbasserei un pochettino come intensità, poi si tratta di situazioni che fanno parte del gusto personale, del modo di leggere le immagini, del taglio cromatico che si vuole dare e quant'altro... Qui sarebbe interessante capire che tipologia di parametri nel controllo esposizione è stata utilizzata, credo che si possa ancora lavorare su questi elementi...
  19. thumb
    Ciao a tutti, vi presento questo rendering d'interni sul quale ho lavorato per l'illuminazione: la scena è tratta dal cd che la Autodesk allega con l'acquisto del programma, alla quale ho modificato/aggiunto alcuni particolari ma soprattutto ho rifatto completamente l'illuminazione come mio esercizio personale per sapere quanto tempo impiego con Mental Ray a prendere una scena vuota, illuminarla e renderizzarla: considerando 1 ora di rendering per questa immagine ho impiegato mezza giornata dalla prima apertura alla generazione finale. Leggera post produzione per l'aggiunta dell'AO ed il controllo del colore. Illuminazione con sistema daylight più skyportal, FG (0,4/200/bounces 2)+GI. Prima di passare al notturno vorrei sapere cosa ne pensate: in una ipotetica scala che va da 1 a 10, dove 10 significa lavoro consegnabile, arrivo almeno a 7? Il secondo esercizio che vorrei approfondire è la mia personale capacità di valutazione di rendering d'interni, sui quali non sono ancora molto ferrato... c&c a manetta...
  20. C'è qualcosa che non mi torna: la omni nella stanza disturba un poco, in linea teorica con solo illuminazione esterna la facciata del mobile dovrebbe essere più scura e le due sedie avere un leggero gradiente piuttosto che una luce piatta ed uniforme (e d'altronde è proprio il risultato che viene fuori lavorando come nel primo caso). Io proverei a lasciare soltanto l'illuminazione esterna lavorando sull'esposizione della camera e sull'intensità delle skyportal...
  21. thumb
    Foto scattata con una Canon EOS 1Ds Mark III ed un Sigma 200-500mm, alla focale di 500mm, TV 1/125, AV 4.5, no post-produzione. Altre foto le aggiungo piano piano qui, per vederle più grandi: Giusto per info e per chi non l'avesse riconosciuta, lei è Ilaria, una delle due bionde della pubblicità estiva TIM insieme a Belen...
  22. thumb
    E mica sono un pirla... Diciamo il 10% dei miei scatti erano di prova obiettivi: ho provato il Sigma 12-24 (vignetta un pochino a 12mm), il Sigma 105mm Macro (molto bello), il Sigma 200-500mm (straordinario, foto perfette, infatti costa €30.000), il Canon 600mm ed il Canon 800mm... Tokina non fa obiettivi per FF, Tamron non ha un ultragrandangolare, allo stand Canon c'era davvero troppa fila, ma avrei provato felicemente un 16-35mm: sarà per il prossimo Canon Day di Roma...
  23. thumb
    Bella Fiera, una marea di roba, possibilità di provare il mondo intero nella fotografia... Gli gnocca-stand era poi particolarmente frequentati... Ho fatto alcuni scatti di alcuni obiettivi, poi carico le foto e ve le mostro... Dire che sono tornato distrutto a casa è usare un eufemismo...
  24. I 7500 erano per forza a 45nm perché derivano dall'architettura Nehalem di prima generazione, non da Westmere: dovevano arrivare al più tardi a dicembre 2009, poi la crisi ne ha rimandato ad libitum l'uscita. Inoltre hanno l'HT abilitato, quindi penso proprio che saranno superiori come prestazioni ai 6 core 5600... Il paragone però è poco fattibile, perché i 7500 costano €2500 e si comprano a pacchi di 4 alla volta, non 2, infatti si tratta di roba da server e non workstation. Se i 12 core AMD si allineeranno, come spero, a questi, sicuramente i prezzi scenderanno, non c'è dubbio che una AMD forte nelle prestazioni va a nostro vantaggio: oramai Intel è da 1 anno e mezzo che domina il mercato e non taglia i prezzi di $1, come sarebbe stato naturale in un mercato competitivo. Non resta che attendere qualche bench serio da chi se lo può permettere...
×
×
  • Create New...