Vai al contenuto

Otto Brando

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    194
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    1

Otto Brando last won the day on January 20 2017

Otto Brando had the most liked content!

1 che ti segue

Info su Otto Brando

  • Rango
    Treddista

Informazioni professionali

  • Impiego
    Impiegato (Employee)
  • Sito Web
    http://www.ottobrando.com

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

6250 lo hanno visualizzato
  1. Non conosco la struttura, ti posso dare dei consigli su come muoverti. Vai a visitare la scuola, qualunque essa sia, prima di decidere, per parlare con i prof, per sentire a pelle le sensazioni, vedere l'ambiente. Cerca di contattare qualche ex alunno, io dico sempre almeno 3 per avere una opinione piu' vsta, e senti da loro cosa dicono, fai sempre le stesse domande a tutti, cosi capisci le differenze di visione di ognuno, e chiedi esplicitamente aspetti positivi e negativi, dei prof, della struttura, dei corsi... Spero ti sia di aiuto.
  2. ecco...allora come prima cosa passa a windows 😂😂😂😂
  3. non ti si apre questa pagina? devi compilare il modulo per ricevere la guida.
  4. a questo link (https://www.nutscomputergraphics.com/guida-corsi-computer-grafica/) puoi trovare una guida aggiornata al 2018 delle scuole italiane di 3d e motion graphics. e game
  5. Otto Brando

    Renderista Lombarda

    Ciao, benvenuta e complimenti, bei lavori. Forse se posso farti qualche commento, mancano 1 po' di personalita'. Sono un generale 1 po' piatti di ambientazione, e di profondita'. Dovresti lavorare 1 po' di piu' contrasti, luci e materiali (alcuni come il televisore o il frigo avrebbero bisogni di una ritocchino, e forse qualche altra piccola cosa) un esempio : http://www.lngstudios.com/work/360-virtual-tours Come anche in vfx e animazione io suggerisco sempre di guardare molte immagini di reference per farsi l'occhio a cosa possa mancare al nostro lavoro. In generale per crearti un portfolio clienti (in architettura soprattutto credo) tocca avere un ottimo portfolio, ormai molti ragazzi con pocho fanno lavori di altissima qualita', quindi bisogna distinguersi 1 po'. Io ti consiglierei di provare con studi di architettura o studi specializzati in tendering architettonici esteri che ti permettano di imaprare. Ce ne sono moti se cerchi per esempio "architecture render studios" in google. Uno come esempio e' https://www.wonder-vision.com/careers/ dove puoi vedere le posizioni aperte. una prima lista cosi a caso presa https://www.thetoptens.com/3d-visualization-design-companies/ auguri
  6. Otto Brando

    Quale scuola scegliere?

    Ciao dai una occhiata a questa discussione: magari ti puo' essere utile
  7. Otto Brando

    Esperienze lavorative nel 3D

    se sei convinto che tu possa farcela non lasciarti scoraggiare dai nostri discorsi, non 'e mai facile, ne nel 3d ne in altri lavori. Se puoi dedicati a quello che vuoi, ma fai molta attenzione alle scelte, cosi da "perdere" meno tempo possibile e avere presto una buona reel e esperienza da venderti all'estero.
  8. Otto Brando

    Esperienze lavorative nel 3D

    Scrivo qui la mia personale opinione su questo discorso (scuole) parlandone in modo generico. Un premessa per meglio capire chi sta scriverndo: Io ho fatto una scuola che, dopo molti anni, ma ha dato motivi di riflessione su cosa ho pagato e cosa mi sono ritrovato tra le mani. Ho vissuto un bellissima esperienza di vita, ma non era quello di cui avevo bisogno e per cui avevo deciso di iscrivermi. Ora questa scuola usa il mio nome per publicizzarsi, per me non e' un problema, ma come ho detto in un workshop fatto da loro, io sono dove sono per i miei sforzi e per la mia tenacia non per il fatto che ho fatto il corso da loro. Tocca dare a ognuno i giusti meriti, non me ne vogliano, e se me ne vogliono...bhe pazienza! ------ a questo link (https://www.nutscomputergraphics.com/guida-corsi-computer-grafica/) potete trovare una guida aggiornata al 2018 delle scuole italiane di 3d e motion graphics. Io non voglio entrare nel merito di chi da' cosa, e quanto costa, ma a mio avviso una ragazzo che cerca di capire quale scuola/corso fa per lui dovrebbe tenere a mente alcune cose importanti all'ora di valutare una scuola e sceglierla. Di seguito elenco quelli che, per me, sono dei criteri che potrebbero aiutare per una scelta piu' consapevole: -> la prima e per me la fondamentale e': CHI INSEGNA? questo vuole dire cercare nome e cognome dell'insegnate che avro' in classe, andarne a cercare il cv, vedere la sua reale esperienza sul campo, capire se ha mai insegnato prima e di cosa andra' a parlarmi (se il corso e' un corso avanzato o base). Avere qualcuno che, oltre al dirti che bottoni premere e perche', ti passi la sua esperienza lavorativa e' un plus che molte scuole in Italia non possono vantare, e questo e' un valore inconmensurabile, a mio avviso! Conosco molte persone, bravissimi artisti, che pero' non hanno la propensione all' insegnamento. La cosa che ho imparato, dopo tanti anni di lavoro e insegnamento, e' che rendere comprensibili e assimilabili dei concetti non e' cosi facile come si possa pensare. -> che qualita' di lavori sto pagando? Ho sottolineato qualita' non a caso. Non tutto si riduce a quanto pago, ma, secondo me, in questo mondo (vfx e animazione), la qualita' di quello che ti porti a casa dopo il corso vale piu' di quello che si paga! Quando finisci il corso avere del materiale, per poter montare la prima reel, di una certa qualita' e' di pari importaza a chi mi ha insegnato, perche' questa reel sara' il vostro bigliettino da visita per poter entrare con uno stipendio decente in una societa' (ricordate che ci sono dei range di stipendio per ogni livello, quel range puo' permettervi di avere piu' soldi se la vostra reel ha piu' o meno qualita' ) -> Cosa mi sta vendendo la scuola? Andiamo a vedere quali sono i focus della scuola! Ti sta vendendo un corso dove impari quali tasti premere? Ti sta vendendo una esperienza di vita? Ti sta vendendo una professionalita'? Ti sta vendendo un sogno? Capire cosa vogliamo e' il primo passo per capire dove andare a cercarlo! Tutte le scuole vendono un corso, ma quale di questi corsi ti da di piu' del solo "imparare dove cliccare" Questo lavoro comprende decine di software, diversi per ogni reparto, imparare un software non significa saper lavorare ne' tantomeno essere un professionista si quello specifico software! - Una volta finito il corso cosa mi resta? Io credo che un ragazzo che si pone la domanda "e dopo che faccio??" e' un ragazzo cosciente che non e' l'arrivo la fine del corso, ma bensi e' il primo gradino di una lunga scala. Una scuola dovrebbe darti la possibilita' di avere connessioni con artisti che ti possano aiutare a migliorare, a crescere. La scuola non deve darti solo un corso, ma bensi deve guidarti a entrare nel mondo del lavoro, a farti capire come venderti, dove venderti, con chi parlare e come. La fase "social" per me e' molto importate e conoscere chi fa cosa, chi ha fatto cosa, puo' aiutare un alunno a capire quale e' la miglior forma per lui di iniziare a creare la sua carriera, non tutti sono fatti per partire per Londra dopo 6 mesi di corso, c'e' chi magari, ha necessita' di impare il mestiere in societa' che lo formino e gli aprano la mente a diversi modus operandi. ok questo e' tutto, scusate se mi sono dilungato 😄 spero possa essere uno spunto per scegliere il meglio per il proprio futuro.
  9. Otto Brando

    Esperienze lavorative nel 3D

    @Michele71 da una parte, se posso permettermi, ha ragione Luca. Molte discussioni sulle scuole che abbiamo in italia sono datate, e sono nate nuove scuole che nelle varie discussioni non ci sono per ovvi motivi. Forse lasciare 1 poco piu' di spazio a una discussione che magari si ripete dopo molto tempo potrebbe aiutare ad aggiornare le idee ai nuovi iscritti. Anche perche' alcune discussioni sono molto caotiche su questo argomento (scuole) perche' partono discussioni sterili per qualche parola o qualche frase che non piace. Non voglia essere motivo di discussione questo post, ho solo espresso una opinione personale.
  10. Otto Brando

    Esperienze lavorative nel 3D

    😄😄😄😄 tranquillo Michele gli ho risposto in privato proprio per evitare di sviare il discorso 😄
  11. Otto Brando

    Esperienze lavorative nel 3D

    ti ho risposto in PVT
  12. Otto Brando

    Esperienze lavorative nel 3D

    Io fossi in te farei un secondo giro di ricerche per le scuole 😉 24 anni non sono troppi, puoi iniziare a qualsiasi eta', dipende dalle tue doti e dalla tua assiduita' nel tornare a casa e lavorare, studiare, creare, confrontarti e finire un progetto. Per lo stipendio ti posso portare degli esempi sullo standard londinese, in italia purtroppo le cifre sono cosi ridicole che non si possono quantificare, (se e quando ti pagano!!!) Uno junior in una societa' londinese, puo andare da 25K / 30k - un mid da 30k / 40 - un senior da 40K / 60K etc... Non sono dati assoluti, c'e' chi prende di piu per una posizione e chi di meno, dipende dal tuo cv alla tua capacita' di contrattare. Considera pero' il costo della vita a Londra, dove con 25K (che sono 1680 £ al mese) ci vivi con molti sacrifici, se pensi che una stanza media non ti costa meno di 800£ al mese (diciamo con le bollette incluse, se esi fortunato) in piu' hai 40£ di mezzi a SETTIMANA, in piu' cibo ...ecco che a fine mese arrvi con 100£ da parte se sei attento. quindi diciamo che non e' facile neanche qui.
  13. Otto Brando

    Esperienze lavorative nel 3D

    Ciao Luca, credo di capire che non hai mai parlato con qualcuno di questo mondo, qualche professionista che ci lavora da molti anni. Credo che i miei "colleghi" ti dicano di lasciar perdere perche' il nostro mondo e' diventato un mondo in cui l'eta' sta doventando importante, provo a spiegarmi. Se hai 24 anni, con un corso di 5 mesi, non pensare di riuscire ad entrare nel mondo del lavoro a 24 anni. Una volta uscito dal corso (qualunque esso sia, non entro in merito a che scuola vuoi frequentare) avrai una infarinatura di tutto 1 po', ma le societa' estere non ti prenderebbero se non per una intershitp (una esperienza di pochi mesi) dove non toccherai quasi il pc, ma potrai vedere cosa fanno gli altri e poco di piu'. Mettiamo che sei molto bravo e riesci dai 24 anni ai 25 (ti do 1 anno) per montare una buona reel per una specifica posizione, lighting, animazione, o quello che ti piace, (non dico da generalist perche' avresti bisogno di piu' tempo) e inizi ad applicare e, mettiamo che hai la fortuna di entrare subito a lavorare, entreresti da junior. Per arrivare a un livello che ti permetta con lo stipendio di mantenere una famiglia avrai bisogno di almeno 7 anni (e sono positivo). la tua idea di aprire qualcosa in Italia e' purtroppo (e senza voler essere negativo) molto difficile, ci sara' un perche' non esistono realta' italiane grandi e che lavorino con l'erstero. Problemi di tasse, spese, etc te li risparmio, li capirai piu' avanti se deciderai di continuare. Quindi tornando all'eta' sarai arrivato dopo 7 / 10 anni a 34 anni e forse avrai una posizione che ti permettera' di mantenere una famiglia. Dopo tutta questa scalata tu vuoi davvero tornare in Italia e ricominciare tutto d'accapo con tutti i problemi che ancora non sai, ma che sono moltissimi? Non e' per scoraggiarti, il lavoro e' bellissimo (dipendendo dove lavori con piu' o meno aspetti negativi), pero' sii cosciente che quando arriverai a 34 anni non avrai ancora questa voglia di tornare in italia, se non per vacanza. Se hai altre domande sono qua per aiutare
  14. Otto Brando

    Ultima reel 2018...

    Ciao a tutti, volevo farvi vedere la mia ultima reel aggiornata. è passato molto da quando ho postato l'ultima volta...perciò siate clementi - consigli sempre bene accetti - ...abbraccio a tutti...
  15. Otto Brando

    Ci risiamo...

    In quel caso il cielo stesso faceva da bluescreen, non c'era bisogno di un greenscreen perche`c'era abbastanza contrasto di colori per poter tagliare il girato dal vivo e poter aggiungere il CG. Si io apro una scena preparata dal reparto di layut o animazione, e lavoro il lighting sugli elementi che trovo in scena. Il reparto di compositing ha molti strumenti per poter ritagliare il fondo non necessario, alcune volte lavorano frame by frame, ma per la parte maggiore anche loro cercano di risparmiare risorse, quindi nella fase di girato il supervisore sul set dira se è necessario aggiungere il greenscreen o no pensando a quanto lavoro devono fare i compositor e tutti i reparti. è tutto pianificato su carta prima di andare a girare qualsiasi cosa, quindi "il meno sforzo per il massimo risultato" funziona anche per le grandi societá, questo per dirti che è molto raro che lavorino frame by frame, ma puo' capitare.
×