Vai al contenuto

Flavio Masi

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    515
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    1

Attività reputazione

  1. Like
    Flavio Masi ha dato la reputazione a Mirco Paolini in Houdini RnD: Vulcano - Colonna Piroclastica   
    Ciao a tutti,
    una delle mie ultime diavolerie fatte per testare Arnold inserito fresco fresco nella mia pipeline con Houdini.
    Alcuni dati:
    -Tempo di render: 7/9 min frame (full HD)
    -Tempo di simulazione: 2/3 minuti a frame
    -Cache: 1,1 TB
    -Voxels: circa 800 milioni
     
  2. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da Michele71 in Aiuto e consigli per neofita - Programma per render spazi esterni (piazze, parchi)   
    Ho acquistato una licenza di Affinty Photo da qualche tempo, è un buon programma, direi. Per certi versi è più "moderno" di Photoshop, essendo tutto basato su livelli di regolazione, live filter e, in generale, modifiche applicate al volo e quindi non distruttive. Quasi tutto quello che fa è disponibile anche lavorando a 32bit per canale, curve comprese (mi pare che in Photoshop ancora non si possano usare le curve a 32bit).
    È molto rapido ad aprire i suoi file, anche quelli molto grossi, per contro non salva in background come fanno PS o Krita. Va detto, comunque, che i tempi per il salvataggio dei file sono ridotti in caso di modifiche contenute. Naturalmente questo porre l'accento sui tempi di apertura e salvataggio dei file ha senso in caso di file grandi, diversamente il problema non si pone.
    Risulta comoda la possibilità di esportare in vari formati, per contro mi pare che la compressione jpeg fornita da AP non sia il massimo, ma ciò andrebbe verificato con una comparativa seria.
    A volte si ha l'impressione – sempre quando si opera su file grossi a 32bit per canale – che il programma si appisoli ma, a giudicare dall'uso della cpu, sembra che vengano eseguite in successione operazioni che il software aveva dilazionato. Insomma, in alcuni casi appare meno reattivo di PS.
    Chiaramente si potrebbero scrivere molto altro ma chi fosse curioso lo può provare – cosa che ho fatto prima di procedere con l'acquisto – o può vedere i brevi video tutorial che si trovano facilmente su youtube o vimeo.
  3. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da Michele71 in Aiuto e consigli per neofita - Programma per render spazi esterni (piazze, parchi)   
    Ho acquistato una licenza di Affinty Photo da qualche tempo, è un buon programma, direi. Per certi versi è più "moderno" di Photoshop, essendo tutto basato su livelli di regolazione, live filter e, in generale, modifiche applicate al volo e quindi non distruttive. Quasi tutto quello che fa è disponibile anche lavorando a 32bit per canale, curve comprese (mi pare che in Photoshop ancora non si possano usare le curve a 32bit).
    È molto rapido ad aprire i suoi file, anche quelli molto grossi, per contro non salva in background come fanno PS o Krita. Va detto, comunque, che i tempi per il salvataggio dei file sono ridotti in caso di modifiche contenute. Naturalmente questo porre l'accento sui tempi di apertura e salvataggio dei file ha senso in caso di file grandi, diversamente il problema non si pone.
    Risulta comoda la possibilità di esportare in vari formati, per contro mi pare che la compressione jpeg fornita da AP non sia il massimo, ma ciò andrebbe verificato con una comparativa seria.
    A volte si ha l'impressione – sempre quando si opera su file grossi a 32bit per canale – che il programma si appisoli ma, a giudicare dall'uso della cpu, sembra che vengano eseguite in successione operazioni che il software aveva dilazionato. Insomma, in alcuni casi appare meno reattivo di PS.
    Chiaramente si potrebbero scrivere molto altro ma chi fosse curioso lo può provare – cosa che ho fatto prima di procedere con l'acquisto – o può vedere i brevi video tutorial che si trovano facilmente su youtube o vimeo.
  4. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da Marco Vanetti in 3D Max, rotazione con asse Z costante e pivot points   
    Tipicamente le tue cabine saranno collegate ad un asse centrale rotante. A questo punto, per controllare l'orientamento in locale delle cabine, ti basta vincolarle da un Oreintation Constraint.
    Se ti serve un esempio lo trovi qui.
  5. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da philix in problema - scatterizzare luci "free light"   
    Due soluzioni:
    1) Usi PFlow e lo script "Bake PFlow To Objects", avendo l'accortezza di utilizzarlo in modalità "Current Frame";
    2) Usi scatter, lo converti in poly, utilizzi un script tipo "DetachElements", applichi "ResetXForm" agli oggetti ottenuti, li selezioni e con uno script tipo questo:

    sostituto=$Luce

    selezione=$

    for i in selezione do instanceReplace i sostituto

    (dove "Luce" sarà il nome della tua Free-Light) ottieni le tue istanze di Free-Light.
  6. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da zatta 3d in Rallentare oggetti lungo una traiettoria   
    Con la Camera selezionata, apri il "Track View" e cerca "Percent", il controller attivo sarà di tipo "Linear Float", sostituiscilo con un "Bezier Float" (con "Percent" selezionato premi "C", si apre un menu, doppio clic su "Bezier Float"). Con questo controller potrai gestire accelerazioni e rallentamenti utilizzanto frame chiave interpolabili a tuo piacimento.
  7. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da Michele71 in 3d max cloth   
    Si selezionano dei vertici a piacere (stiamo usando Cloth, naturalmente) e creiamo il nostro "Group" di tipo "Node" che vincoliamo ad un oggetto qualsiasi; con il nostro gruppo di tipo Node selezionato possiamo accedere ai parametri del gruppo stesso, tra i quali "On" che, per default, è "spuntato"; On e animabile essendoci un controller - di fatto booleano - che consente di disattivarlo; basta attivare Auto Key e decidere in quale keyframe togliere il segno di spunta da On, fatto ciò possiamo avviare la simulazione. Come sempre, in questi casi, si fa molto prima a fare che a spiegare.

    Ciao
  8. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da Michele71 in 3d max cloth   
    Si selezionano dei vertici a piacere (stiamo usando Cloth, naturalmente) e creiamo il nostro "Group" di tipo "Node" che vincoliamo ad un oggetto qualsiasi; con il nostro gruppo di tipo Node selezionato possiamo accedere ai parametri del gruppo stesso, tra i quali "On" che, per default, è "spuntato"; On e animabile essendoci un controller - di fatto booleano - che consente di disattivarlo; basta attivare Auto Key e decidere in quale keyframe togliere il segno di spunta da On, fatto ciò possiamo avviare la simulazione. Come sempre, in questi casi, si fa molto prima a fare che a spiegare.

    Ciao
  9. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da lucaradio in 3d max cloth   
    Premetto che sono fermo alla versione 2012 di Max quindi mi riferisco al modificatore Cloth (mi pare di aver visto che nelle versioni più recenti ci sono altri, o anche altri, strumenti di simulazione dei tessuti).
    I "node" di Cloth sono disattivabili tramite keyframe, per cui puoi stabilire in quale frame della simulazione i vertici non saranno più vincolati. È naturalmente possibile anche far interagire il "tessuto" con altri oggetti, o con altri "tessuti".
  10. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da fabricium1 in il compositing:reflex o videocamera?   
    Le reflex, a quanto ne so, registrano in AVCHD, cioè video compresso AVC (h.264), 8 bit 4:2:0. C'è, è vero, anche la possibilità di registrare in non compresso dotandosi di registratore esterno, ma si tratta comunque di video a 8 bit 4:2:2, molto meglio dell'AVCHD ma non proprio il massimo. Inoltre resta il problema della decimazione (le reflex sono dotate di sensori grandi, realizzate per ottenere svariati megapixel, e per ridurre la dimensione delle immagini al formato video non si ricorre al ricampionamento ma alle decimazione di righe e colonne, mi pare che lo chiamino "sottocampionamento").
    Esisterebbe una soluzione relativamente economica (1000 dollari di solo corpo macchina) con un sensore super 16, sulla carta di qualità, in grado di registrare in HD sia prores 4:2:2 sia sequenze di raw (12 bit?). Forse ci sono altre soluzioni intermedie non di mia conoscenza e poi, certo, vi sono le soluzioni pro con cineprese digitali e ottiche cine da svariate migliaia di euro.

    Ciao
  11. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da Bebbu in Film – cambiare il formato, migliorare la risoluzione   
    1°) dipende dal materiale di partenza, tipo se è raw e a quanti bit o, se sono rendering, a quanti bit per canale sono salvati;
    2°) dipende dagli strumenti a disposizione (DaVinci resolve, Nuke, AE, Premiere, Vegas, Edius, Color ecc.);
    3°) dipende dalla capacità di chi interviene.
    Se il materiale grezzo di partenza lo consente, e a volte anche se non lo consentirebbe, in genere lo si sottopone alla cosiddetta color correction - per chiarimenti vedi google. Chiaro che un conto è fare la CC su un video 4:2:0 (vedi google) e pure compresso, altro conto è farlo su uno 4:4:4, altro ancora è farlo su una sequenza di exr a 32-bit per canale. Un conto è fare la CC con Premiere altro è farlo con Nuke o DaVinci. Un conto è se la faccio io - che sono pure daltonico - altro è se la fa uno bravo.
    Per dire, se color correggo una sequenza di exr a 32-bit le informazioni cromatiche di cui dispongo sono talmente abbondanti che posso permettermi molte libertà, se provo le stesse modifiche su un video 4:2:0 le conseguenze possono essere rovinose, semplicemente perchè il materiale di partenza non regge.
    Per concludere, non è che la CC su del materiale 4:2:0 e compresso AVC non si possa fare, magari si ottiene un video che, soggettivamente, soddisfa di più ma, oggettivamente, vi sarà una perdita di qualità più o meno evidente.

    Ciao
  12. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da lucaradio in sequenza png   
    In realtà ho scritto una evidente inesattezza, utilizzando un codec come h.264 vi è sempre degrado, anche utilizzando impostazioni che privilegiano la qualità; va da se che più si aumenta la compressione più il degrado diventa percepibile. D'altro canto, se non si vuole il degrado, esistono codec "lossless" ma a quel punto, se l'uso è quello del compositing video, una sequenza di png o exr si può benissimo usare direttamente, senza ulteriori passaggi.

    Ciao
  13. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da lucaradio in sequenza png   
    Più leggero di un h.264 è dura. Proverei ad usare lo stesso codec cambiando i parametri, sempre che lo h.264 che usi sia sufficientemente configurabile. Naturalmente, estremizzando i parametri di compressione, si arriva inesorabilmente al degrado.

    Ciao
  14. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da foffo in Problema animazione ossatura in 3ds max   
    In questo caso animerei una spline, direttamente o tramite Spline IK. Se il cavo non fosse a sezione circolare potresti ugualmente utilizzare la spline animata come "path" per un "Loft". Naturalmente ci sarebbero anche altri modi...

    Ciao
  15. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da Pamela88 in CAT animazione spline   
    Tieni presente che, come ho già scritto, non puoi animare le vertebre (per esempio del collo) singolarmente visto che quelle sono dotate di un controller "procedurale"; infatti il collo, nel suo complesso, lo muovi traslando o ruotando la testa - prova sia ruotando che traslando, il risultato è diverso.

    Ciao
  16. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da Pamela88 in CAT animazione spline   
    Non ti seguo: che spline ci sono nel preset Allosaur? Intendi forse spine, cioè colonna vertebrale?
    Se è così, con un layer abs attivo e in modalità Auto Kay: mi posiziono in una frame a piacere, diciamo il 20, traslo e ruoto il testone dell'allosauro e si crea il frame chiave, come da copione;
    provo poi a ottenere un frame chiave della modalità di animazione della spine selezionando una vertebra e spostando lo slider in Spine Motion, e lo ottengo. Insomma, mi pare funzioni tutto.

    Volendo animare le vertebre separatamente le cose si complicano, si può fare ma bisogna ragionarci un po'. A quanto ne so se opti per l'utilizzo dell'animazione procedurale delle vertebre non puoi utilizzare list controller e scegliere poi quali usare. Quando mi è servito ho optato per l'utilizzo di una doppia spina dorsale, la principale animata tramite frame chiave ma "agganciabile" a piacere ad un'altra procedurale. Insomma, un po' un acrocchio ma, tutto sommato, efficace. Ma probabilmente siamo ampiamente al di fuori di quello che ti può servire...

    Ciao
  17. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da Pamela88 in maschere di photoshop   
    Per copiare in un canale specifico (e quindi anche in una maschera) bisogna che lo stesso sia selezionato e visibile. In pratica, nella palette canali, clicchi sia sull'etichetta del livello maschera sia sul relativo quadratino contenente l'icona a forma di occhio, fatto ciò puoi incollare.

    Ciao

    Flavio
  18. Like
    Flavio Masi ha ricevuto reputazione da EagleEye in Morpher, come funziona UseVertexSelection?   
    Oddio, che mi combini?...
    Ti ricordo che, se stai usando skin, questo andrà posizionato *sopra* a morpher. Munire di ossatura i morph target non è esattamente un sistema ortodosso - né utile, ritengo.

    Ciao
    Flavio
×