Vai al contenuto

Flavio Masi

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    516
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    2

Flavio Masi last won the day on August 25

Flavio Masi had the most liked content!

Info su Flavio Masi

  • Rango
    Treddiano

Informazioni professionali

  • Sito Web
    https://www.flaviomasi.it

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

5969 lo hanno visualizzato
  1. Flavio Masi

    Animazione con deformazione assi separati

    Io farei come in questo file di esempio: https://flaviomasi.it/temp/ACDAS.zip So che è antipatico da dire ma, se è quello che ti serve, cerca di capire come funziona (ci vuole un minuto per fare il file di esempio ma un'ora per scrivere come funziona). Cmq, giusto per agevolarti, tieni presente che viene fatto uso di bone e skin; una delle due bone è il cubo stesso (che non è proprio un cubo ma facciamo finta), l'altra è un dummy che ha l'asse x "istanziato" a quello del cubo, per cui se muovi il cubo il dummy si muove solo sull'asse x. Buona fortuna :) – e se proprio non ce la fai chiedi pure.
  2. Flavio Masi

    Animazione con deformazione oggetti

    Qui trovi un file di esempio: https://flaviomasi.it/temp/ADO.zip È un delle possibili soluzioni e, come sempre in questi casi, ci vuole molto più tempo per descrivere che per fare (quindi mi astengo dallo spiegare per filo e per segno come funziona, visto anche che sei un utilizzatore di lunga data di Max.) La soluzione che propongo si basa su questo "storico" espediente: http://makeitcg.com/create-muscle-bones-in-3ds-max/31/ Se servono chiarimenti sono pronto a fornirli.
  3. Ho acquistato una licenza di Affinty Photo da qualche tempo, è un buon programma, direi. Per certi versi è più "moderno" di Photoshop, essendo tutto basato su livelli di regolazione, live filter e, in generale, modifiche applicate al volo e quindi non distruttive. Quasi tutto quello che fa è disponibile anche lavorando a 32bit per canale, curve comprese (mi pare che in Photoshop ancora non si possano usare le curve a 32bit). È molto rapido ad aprire i suoi file, anche quelli molto grossi, per contro non salva in background come fanno PS o Krita. Va detto, comunque, che i tempi per il salvataggio dei file sono ridotti in caso di modifiche contenute. Naturalmente questo porre l'accento sui tempi di apertura e salvataggio dei file ha senso in caso di file grandi, diversamente il problema non si pone. Risulta comoda la possibilità di esportare in vari formati, per contro mi pare che la compressione jpeg fornita da AP non sia il massimo, ma ciò andrebbe verificato con una comparativa seria. A volte si ha l'impressione – sempre quando si opera su file grossi a 32bit per canale – che il programma si appisoli ma, a giudicare dall'uso della cpu, sembra che vengano eseguite in successione operazioni che il software aveva dilazionato. Insomma, in alcuni casi appare meno reattivo di PS. Chiaramente si potrebbero scrivere molto altro ma chi fosse curioso lo può provare – cosa che ho fatto prima di procedere con l'acquisto – o può vedere i brevi video tutorial che si trovano facilmente su youtube o vimeo.
  4. Flavio Masi

    Affinity Photo 1.6

    I tutorial "ufficiali" fanno simpatia, con quella voce pacata e molto "british"...
  5. Flavio Masi

    Affinity Photo 1.6

    Per ora non l'ho usato molto, ma il suo lo fa. Il primo test l'ho fatto con un exr 8500x7412 px, ovviamente a 32-bit per canale, e con un sacco di canali. Ci ha messo un pezzo ad aprirlo ma poi è stato gestibile e mi ha fatto terminare il lavoro - nonostante non mi fossi accorto dei 1024 livelli di undo di default, ho accennato sopra al "problema". Magari, con affinity photo, dovrai usare "add" invece di "linear dodge" come faresti con photoshop, ma per il resto non cambia molto. Da segnalare, per chi usa la tavoletta grafica, la possibilità di gestire la risposta alla pressione per singolo pennello. Non è avanzato come Krita, su quel fronte, ma sembra cmq interessante anche per disegnare. Ultima cosa, il programma è localizzato e te lo ritrovi in italiano - per abitudine l'ho impostato in inglese ma si tratta di scelte personali.
  6. Flavio Masi

    Affinity Photo 1.6

    Ho recentissimamente acquistato una licenza di Affinty Photo (55€). Mi sembra un buon programma che, a svariati "treddiani", potrebbe interessare per l'editing di exr. Gli importa bene e, a differenza di Photoshop, non è praticamente limitato: i livelli di regolazione, con relative maschera, comprendono le curve anche con immagini a 32-bit per canale - che è poi il motiva che mi ha spinto a comprarlo, non posso vivere senza curve Immagino che avrà le sue pecche ma, per ora, non le ho riscontrare e mi ha consentito tutto quello che mi serviva. Per chi fosse interessato c'è una versione di prova. Una sola accortezza, per default il programma tiene in memoria un numero esorbitante di operazioni annullabili (cronologia, history o come la si voglia definire); nel caso di editing di file molto grandi, e magari a 32bit per canale, meglio ridurli drasticamente.
  7. Flavio Masi

    Particelle con piu' oggetti

    Puoi usare un gruppo, come istanza. Poi dovrai mettere la spunta per usare i componenti del gruppo come particelle. Se non ricordo male c'è anche un altro segno di "spunta" da mettere affinché i vari oggetti del gruppo siano disposti "casualmente", una cosa tipo "random order" o simili... Ciao Flavio
  8. Flavio Masi

    NK1K - MCipollini - Making Of

    Bel lavoro. La parte meno convincente, a mio parere, sono le sequenze finali con Cipollini in bici (dal minuto 1:24 circa ), ma nel complesso mi pare molto buono. Bravi!
  9. Non è che il "cumulative undo" provoca rallentamenti, semplicemente il programma va regolarmente in crush se usato nel modo che ho descritto. Sarebbe un dettaglio, tra l'altro, perché basta disattivare il "cumulative undo". Ben più serio il fatto di non poter lavorare a 24bit (8bit per canale), visto il "lag" esagerato, non presente lavorando a 16bit per canale. A risoluzioni altine, diciamo sopra i 7000px sul lato lungo di un rettangolo, il programma, da me, diventa inaffidabile, chiudendosi spesso e volentieri - ma solo la versione win.
  10. Anch'io sono ancora su windows 7, ma ho avuto diversi problemini, soprattutto salendo con la risoluzione. Per dirne uno, da me la versione per win funziona male a 8 bit per canale; meglio a 16bit, ma la memoria diventa un problema (ho un vecchi pc con solo 8GB di ram). Nessuna anomalia, invece, con linux (che ho istallato appositamente) sul medesimo hardware. Siccome con windows non ho rogne con nessun altro software, Krita per win resta "l'imputato" principale. Se hai modo, prova, con il "cumulative undo" abilitato, a dare una serie molto veloce di pennellate, come se dovessi ottenere una puntinatura. Da me Krita per win (2.9.9, ma con la 2.9.8 era lo stesso) si chiude inesorabilmente senza nessun avviso.
  11. Apple Trailer Download: Apple Trailer Download: Apple Trailer Download: Apple Trailer Download: Ultimamente sto usando il già citato Krita su una distro linux. (La versione per windows, nel mio caso, non si è rivelata affidabile.) Bel programma con ottima gestione della tavoletta grafica.
  12. Flavio Masi

    Errore "out of memory" 3ds max

    In passato avevo avuto lo stesso problema - c'era di mezzo del displace - e dopo un certo numero di frame si saturava la ram. Avevo risolto tramite batch render, la guida di max ti potrà chiarire le idee. Sostanzialmente si scrive un file di testo tipo questo: 3dsmaxcmd "D:\Scenes\DEMO\Demo.max" -frames:1-100 -v:0 3dsmaxcmd "D:\Scenes\DEMO\Demo.max" -frames:101-200 -v:0 3dsmaxcmd "D:\Scenes\DEMO\Demo.max" -frames:201-300 -v:0 e così via, si salva quindi il file con estensione "bat". Si posiziona il file nella cartella principale di max; si può anche posizionarlo dovunque si voglia ma bisogna che max sia inserito tra le variabili di sistema. Quando si lancia il file (eseguendolo come amministratore di sistema, se necessario) vine esaminata la prima riga del testo che "invoca" 3dsmaxcmd.exe il quale, a sua volta, avvia max, gli fa aprire il file Demo.max e avvia le rese indicate, nell'esempio dal frame 1 al 100. Una volta terminata la centesima resa 3dsmaxcmd.exe chiude max e se stesso, si passa quindi alla seconda riga del testo e così via. Se tra la resa 1 e la 100 c'è qualche problema, errori software di qualsiasi tipo, il processo non si arresta ma si passa comunque all'esecuzione della riga successiva. Inutile dire che l'esempio proposto è indicativo, se cento frame alla volta sono troppi o troppo pochi modificherai il file bat di conseguenza. In coda alle istruzioni per il 3dsmaxcmd.exe si può mettere anche un riga tipo: shutdown.exe -s -t 00 per spegnere il computer una volta eseguiti tutti i calcoli, cosa che faccio regolarmente - se, tramite "rundll32.exe powrprof.dll,SetSuspendState 0,1,0" non lo mando in stand by.
  13. A quanto intravvedo, la geometria della scatola non è composta da un unico elemento. In questo modo viene anche meno la necessità di usare Skin, basta collegare le varie parti al bone corrispondente, a pensarci non ci sarebbe nemmeno bisogno di usare bones. C'è poco da dire, se non raccomandare un po' di studio per apprendere le basi dell'animazione, dovrebbe davvero bastare poco per risolvere i problemi... Purtroppo non posso ottenere un file compatibile con la versione del programma che usi. In quel file, comunque, la scatola è composta da un unica geometria e le bones (non sono bones, in realtà, ma la loro funzione è la medesima) hanno un senso, così come ha senso usare Skin.
  14. Sembra funzioni, anche se non impeccabilmente. Si potrebbe fare anche in altri modi ma, viste le tue conoscenze attuali, forse è meglio che perfezioni quel sistema. Ad ogni modo qui ho messo un file di esempio, se vuoi dare un'occhiata. È piuttosto semplice, in realtà, ma ci sono un paio di cose che potrebbero sfuggirti, tipo controller istanziati, orentation constreint e list controller. Sicuramente ci sarà un modo ancora più semplice ma, al volo, mi è venuta in mente quella soluzione.
×