Vai al contenuto

Diego Borghini

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    1437
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    9

Diego Borghini last won the day on April 20 2013

Diego Borghini had the most liked content!

Info su Diego Borghini

  • Rango
    Infinite cose da fare e così poco tempo...

Informazioni professionali

  • Sito Web
    http://diego-borghini.treddi.com/

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

9568 lo hanno visualizzato
  1. Diego Borghini

    D.R.E.N.

    Grazie cantoneraf. Per la storia non dovrai aspettare molto... l'avevo già postata, controlla sotto i render nel mio post di apertura.
  2. Diego Borghini

    D.R.E.N.

    Grazie DAiki
  3. Diego Borghini

    D.R.E.N.

    Grazie D@ve. Si per quanto riguarda la storia ho buttato giù due righe per dare maggiore supporto alla scena ed enfatizzare il carattere del personaggio. Grazie diname. L'idea degli episodi è ottima, ma si scontra con il fatto che di animazione ne so quanto una scimmia sa di fisica quantistica, e per il momento non ho tempo per approfondire questo argomento. Comunque mai dire mai, magari tra un po'...
  4. Diego Borghini

    D.R.E.N.

    Ciao a tutti, vi presento un progetto nato da una richiesta di mio cognato di realizzare un robot da poter usare sul suo sito. Dopo aver finito il lavoro per lui mi è venuta voglia di creare un render completo con il quale poter dare "vita" al personaggio in questione. Per fare questo è bastato dargli un nome, uno scopo, e inserirlo in un'ambientazione che lo ritraesse in una situazione tragicomica. Da questi presupposti è nato D.R.E.N. - Droide Rilevamento Emissioni Nucleari. Software usati: 3ds Max, Vray, Photoshop Un po' di storia, chi è D.R.E.N. e come si guadagna da vivere: Il lavoro di D.R.E.N. consiste nell'andare in zone contaminate da radiazioni per rilevare dati scientifici. Il problema è che il nostro amico, dopo uno strano incidente(non è dato sapere quale), ha sviluppato una strana e paradossale paura verso tutto ciò che ha a che fare proprio con le radiazioni(che sfiga immonda direte voi), in particolar modo, come si può notare anche nel render, non riesce assolutamente a controllarsi quando deve subire i test diagnostici nei laboratori dove è stato progettato e costruito. Questo problema purtroppo contrasta con le normali operazioni di routine, e di conseguenza la sua intera esistenza e il suo lavoro vengono messi costantemente in crisi dalla sua difettosa "emotività". "Avvicinati ancora un po' all'ordigno, non aver paura... ci servono quei dati DANNAZIONE!!!" Gli scienziati a D.R.E.N. "Non riusciremo mai a ripararlo." Gli scienziati su D.R.E.N. "Io non ho paura delle radiazioni... Io non ho paura delle radiazioni..." D.R.E.N. in fase di autoconvincimento CURIOSITÀ: Il nome D.R.E.N. deriva dalla parola NERD scritta al contrario e siglata... in effetti, cosa c'è di più nerd di un robot cicciottello e cagasotto? Grazie a tutti per l'eventuale attenzione. Le critiche e i commenti sono più che ben accetti, ma ne farò tesoro per i prossimi lavori in quanto ritengo questo progetto chiusissimo e non ho una cippa di voglia di riaprirlo. Ciao a tutti by ex Lord Fener :hello:
  5. Diego Borghini

    TAEKEWON V

    Già... l'hard disk maledetto, me l'ero dimenticato. Attendo con pazienza il wip del Rah66.
  6. Diego Borghini

    TAEKEWON V

    Premio più che meritato. Ramek una curiosità... avremo il piacere di vedere un render dell'apache completo di texture e ambientazione?
  7. Diego Borghini

    TAEKEWON V

    Ho seguito il WIP e devo dire che è stato un grande progetto. Adesso che vedo l'immagine finale non posso far altro che complimentarmi... un lavoro eccelso!!! :Clap03: Guardando il video mi è piaciuto molto il modo con cui hai applicato sgraffi e bagliori in PS, lo trovo un procedimento molto produttivo. Sicuramente questo metodo non può essere usato in ogni occasione, ma per certe cose texturizzare direttamente sul render fa risparmiare moltissimo tempo, e per di più non incide minimamente sulla qualità finale rispetto agli altri metodi "tradizionali". Ancora complimenti.
  8. Diego Borghini

    Ironman

    IMHO tutto da rivedere. Per il momento lascia stare materiali, texture, illuminazione... e la sezione final di questo forum. Come si dice dalle mie parti "dai retta a babbo": • Cerca su google IMMAGINI "iron man 3D model" e lasciati ispirare da ciò che vedrai. Guarda cosa si può fare con il 3D e impara ad essere autocritico confrontando alcuni lavori con quello che hai postato. Poniti come obbiettivo di arrivare a certi livelli. • Quando avrai l'ispirazione e sarai carico come un mulo ricomincia da capo seguendo tutorial di modellazione. Qui sul forum e in rete ne trovi a secchiate. • Rifai il modello e apri un wip nella sezione apposita. Il soggetto è interessante, anche gli aiuti arriveranno a secchiate. • Dopo che la modellazione sarà "corretta" passerai alle fasi successive. Sono sempre stato dell'idea che è inutile voler anticipare i tempi. È come farsi una corsetta bendati in un campo pieno di valmara 69... pessima, pessima idea!!! In grafica 3D non rischi la vita, ma in compenso se continui a lavorare senza un metodo perdi tempo e basta.
  9. Diego Borghini

    The italian lover

    Realizzazione e idea ottime. Complimenti. Da Pisano non posso che apprezzare la scelta "dell'ambientazione". Da uomo invece, sono più che contento di NON riconoscermi ancora nell'idea della tua immagine. P.S. Treddiani, finchè ce la facciamo, teniamo "duro".
  10. Diego Borghini

    Umojan Guard da StarCraft2

    Un bello Zerg morto ai suoi piedi ci starebbe proprio bene. Complimenti, lavoro eccezionale. :Clap03:
  11. Diego Borghini

    Sci-Fi Knight

    Il consiglio per quanto riguarda lo scudo è quello di rimanere sullo stesso design. Magari aggiungendo delle luci rosse come nel martello. Anche il destriero stesso design, e vista la natura sci-fi della scena, lo farei come fosse un robot in linea con il cavaliere. Si intendevo proprio questo. Volendo potresti applicarci anche una texture, ma i tipi di set che ti ho mostrato non credo sarebbero validi per quello scopo. In quel caso dovresti usare qualcosa di squadrato, come se fosse l'interno di una stanza, e ovviamente la texture dovrebbe riprendere sempre lo stesso stile sci-fi (pannelli in mettallo o simili). Con un uso sapiente della scena potresti, con l'aggiunta di dettagli fini come tubi,fili elettrci, ingranaggi etc.., far sembrare la parete dietro il knight una sorta di corridoio sotterraneo di un ipotetico castello futuristico. So che ti sto dando idee che complicano un po' il tutto, ma puo' essere un occasione per studiare cose nuove. Comunque sono solo idee buttate li per dare qualche spunto in più. In linea di massima ti consiglio di sperimentare e provare varie soluzioni, trai ispirazione(senza copiare^^) dai lavori più validi che trovi in rete, studia ogni cosa con criterio, prenditi il giusto tempo e non avere fretta di finire... è il solo metodo per tirar fuori un buon lavoro (IMHO).
  12. Diego Borghini

    Sci-Fi Knight

    Lo sfondo lo toglierei proprio e, nel caso del set studio, modellerei un piano di presentazione. Anche in questo caso ci sono molte varianti da adottare: Questi sono solo pochi esempi, diciamo che puoi sbizzarrirti con le forme e regolare la smussatura degli spigoli per creare dei piani di appoggio secondo le tue esigenze, il tutto si basa su che illuminazione intendi dare e che tipo di sfumature vuoi che ci siano sullo sfondo. Inoltre una cosa carina da fare(dipende dai gusti),e che si vede spesso, è creare una pedana come se il modello fosse una sorta di action-figure. Se eventualmente hai intenzione di cimentarti nella creazione di un ambientazione completa, potresti provare a fare un qualche tipo di campo di battaglia. In quel caso non sarebbe male, visto che stiamo parlando di un cavaliere, aggiungere anche uno scudo sull'altro braccio e il fedele destriero.
  13. Diego Borghini

    Sci-Fi Knight

    La questione riguarda più la fotografia che il 3D, infatti mi riferivo ad un set da studio fotografico. Per impostarlo basta che fai una ricerca su internet e cerchi qualcosa in quell'ambito. In linea di massima potresti adottare la classica situazione 3 punti luce, ovvero luce principale(1), luce di supporto(2) e luce posteriore(3). Queste tre luci servono rispettivamente per: 1) Non credo ci sia bisogno di spiegare cosa fa questa luce, è la più ovvia. 2) Ammorbidire le ombre della prima luce. 3) Staccare il soggetto dallo sfondo. Per la posizione solitamente si mette la principale sulla sinistra più o meno accanto alla telecamera, quella di supporto sulla destra sempre accanto alla telecamera(depotenziata o più lontana), quella posteriore (sempre depotenziata) ad un angolo di circa 180° rispetto la key light (luce principale), quest'ultima andrebbe anche rialzata un po' rispetto alle altre. Ovviamente queste sono spiegazioni basilari e standard, ci sono molti altri modi per giocare con l'illuminazione. Per esempio puoi sfruttare i rimbalzi delle luci su dei pannelli riflettenti posizionati ad hoc, o ancora usare un pannello nero per far si che la luce venga assorbita anzichè riflessa, questo può essere utile per attenuare il contributo di una determinata luce. L'argomento è ampio e i set si possono fare in altri modi a seconda delle esigenze, diciamo che si tratta di impostare le luci per "modellare" il soggetto e l'ambiente circostante. Nella realtà è questo che fa l'illuminazione, ci modella, anche perchè senza di essa noi e il mondo che ci circonda saremmo paurosamente incolore e privi di quella profondità che ci rende così interessanti.(beh forse non tutti) Sono consapevole di aver dato spiegazioni non troppo precise, inoltre non sono un fotografo, ma in forum non è che si possa fare molto di più. Spero comunque di aver risposto in modo abbastanza esauriente alla tua domanda.
  14. Diego Borghini

    Vespa 50 PK-S

    Quoto gli altri, buon lavoro.
  15. Diego Borghini

    Mech - Primo tentativo

    Ecco, queste sono ciò che personalmente considero altissime potenzialità e pure ben espresse. Avendo fatto pochi tutorial e senza mai aver messo mano al programma hai eseguito un ottimo lavoro.
×