Vai al contenuto

ilmelo

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    204
  • Registrato

  • Ultima Visita

Info su ilmelo

  • Rango
    Treddista

Informazioni professionali

  • Impiego
    Libero Professionista (Freelancer)
  • Sito Web
    http://www.lucameloni.com
  1. ilmelo

    Migliorare render 3ds max + mental ray

    Mi viene da consigliarti di controllare (e aumentare) i samples della glossiness reflection del materiale metallico, delle ombre delle luci (per la grana sul pavimento) e abbassare il contrast treshold RGB(A) nei parametri di rendering di mental ray.
  2. ilmelo

    Immagini sfuocate 3dsmax + vray

    Secondo me... è il Cubic (25 pixel blur) nella sezione Anti Aliasing ....
  3. ilmelo

    eliminare animazione 3d studio max

    Selezioni il modello, Alt+tasto destro mouse sul modello, nel quad menu "set" (quad in basso a destra) che ti appare seleziona "Delete selected animation", e ti rimuove tutte le animazioni / chiavi di animazione associate al modello.
  4. Mi ricorda qualcosa.... Ciao State of Art... Ma tu lavori per lo studio Smania per caso? ))))))) CIAOOOOOOOOO
  5. Grazie ragazzi, i vostri appunti sono tutti sensati, e il fatto che comunque un pò vi piaccia è una belle soddisfazione per me. Per quanto riguarda le texture, la maggior parte le ho prese dal solito affidabilissimo cgtextures.com, altre invece sono mie (dalla mia libreria che ho costruito nel tempo, comprando cd e collezioni).
  6. Grazie per i commenti, ci stava bene la locandina, magari a mò di stendardo appeso tra gli archi I due sposini sono presi da una foto scaricata, la luce combacia proprio poco (era una foto in esterno con cielo nuvoloso), ma mi piacevano troppo, curiosi e spaesati ma ruspanti!!!
  7. Un omaggio per il 20esimo anniversario di 3ds max. Ho immaginato una mostra dedicata a 3ds max ospitata nelle sale dei palazzi storici di Urbino, dove ho studiato, e dove è nato il grande Raffaello nel 1483. Modellato e renderizzato in 3ds max 2011 e mental ray. Post-work in Photoshop (curve, color correction, lens effects, glow e atmosfera). La prima volta che usai 3D Studio fu nei primi anni '90 (versione 2 per MS-DOS) e da allora è il mio strumento fisso principale per tutto quello che riguarda il 3D. Questo è il mio omaggio al programma, ai suoi creatori e a tutti coloro che hanno contribuito alla sua storia passata e presente.
  8. Complimentissimi, bellissime immagini e un uso di mental ray proprio da riferimento...
  9. ilmelo

    La Storia Di 3Dstudio

    bellissima questa intervista, e rivedere quelle immagini... Che ricordi!!!! Io ho iniziato con il 3D Studio v.2 sotto MS-DOS a inizi anni '90... Avevo un 386+387 25 Mhz con 4 MEGA di ram !!!!! :-))))) FANTASTICO!!!!! Chi si ricorda il 3ds -vibcfg delle versioni appena successive per configurare la sk video non standard tramite driver vibrant !?!?!? Ho ancora i floppy della versione 4, la prima con IK !!!!!!
  10. ilmelo

    Wall-e

    Appena uscito il film ne avevo iniziato uno, poi (come tante altre cose, per mancanza di tempo) l'ho lasciato perdere.... (vedi sotto....) Se devi solo animare puoi anche crearti un mini personaggio / robot semplice per conto tuo e concentrarti sull animazione... modellazione e animazione vanno a braccetto (un "brutto" modello darà tutta una serie di problemi se non costruito con ben in mente come dovrà poi muoversi)... Io tutte le volte che ho trovato modelli "già fatti" per poi animarli ho sempre dovuto perdere un sacco di tempo per sistemarli....
  11. ilmelo

    Monitor Per Fotografia

    Arrivato ieri il dell u2410, ottima resa dei colori, uniformità delle tinte piatte su tutta la superficie, moltissime le regolazioni possibili per il colore. In AdobeRGB ottengo le tinte più naturali (soprattutto con i lavori per la carta e per il fotoritocco). Con dvd blue ray e giochi meglio le modalità game o multimedia (che da quello che ho letto in giro minimizzano input lag & c.) e a occhio sembrano migliori con le immagini a tutto schermo in rapido movimento. Nella confezione c'è un prospetto con tutti i risultati della calibratura colore fatta in fabbrica. L'ho preso perchè sulla carta va a 10 bit (ha la display port + un sacco di altre connessioni) che spero saranno il futuro prossimo per la grafica e delle schede video in generale in ambiente Win. Non posso dare giudizi approfonditi, ma per il momento (il mio modello) si è presentato benissimo mantenendo ciò che prometteva.
  12. Esatto, infatti come ho scritto nel mio post (mi riferivo proprio al tutorial della mini cooper ma non l'avevo specificato), ho guardato anche quello, siccome pensavo fosse un effetto "teoricamente" e per un modulo come particle flow "semplice" da realizzare. Sul sito di frantic film c'è una spiegazione lunghissima, serve un ulteriore pacchetto di plugin esterno (Orbaz) e inoltre bisogna anche sapere usare script & C. Sono alla ricerca di qualcosa di più "immediato", ma evidentemente fare in modo che una particella prenda il colore dalla texture "sottostante" e poi lo mantenga non è così immediato da farsi.
  13. grazie ragazzi, l'effetto infatti non è venuto male.... ma vorrei trovare il modo per ottenerlo in maniera "comoda, pratica e scientifica" :P
  14. Sto cercando di ottenere l'effetto che potete vedere nella serie di frame qui sotto. CLICCANDO QUI potete vedere l'animazione (9MB QT mov). L'effetto in teoria e anche in pratica l'ho ottenuto, ma utilizzando una scorciatoia non proprio elegante, e cioè salvando le particelle della viewport come preview (e poi compositando, ovviamente). Perchè in questo modo? Perchè nelle viewport l'effetto che ottengo è corretto, mentre quando renderizzo la mappatura sulle particelle rivela l'immagine di sfondo. Come dire, non si fissa il colore iniziale e una volta per tutte. Come sorgente/emitter delle particelle ho usato una sagoma (spline estrusa) che ha i contorni della persona, con un materiale camera mapped. Allego un grab del flow (vedi immagine A), che nelle viewport mi da un risultato corretto (vedi immagine B, infatti le particelle in alto sono le prime a partire e hanno il colore rosa del viso, poi lo scuro della maglia, e il blu dei jeans, e mantengono tale colore per tutta la loro vita) mentre in rendering (vedi immagine C) mi rimane attaccato alla mappa usata come materiale camera mapped per la sagoma emitter... Sbaglio sicuramente qualcosa, ma non riesco a capire dove... Nel materiale camera mapped? Ad applicare gli operatori corretti nel flow? Ho cercato in rete, ma su the Area dicono che l'unico modo è usare un maxscript di Bobo che nel mio caso sembra non funzionare (forse perchè sono diversi il flow e gli operatori); ho anche dato un'occhiata a Krakatoa, e il procedimento è complicatissimo, oltre a necessitare pure del PF Box #3 di Orbaz... Possibile "che sia così difficile" colorare una particella con il colore della texture dell'emitter sottostante e poi mantenerlo? Immagine A Immagine B Immagine C Grazie in anticipo a chi potrà darmi chiarimenti in merito CIAO!!!
×