Vai al contenuto

frankcoppola

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    201
  • Registrato

  • Ultima Visita

  1. il video www.francescoaccoti.com/download/esempio.mov (7 mb) mostra l'uso dell'effetto "Card Wipe" applicato alla composizione "comp1" (vedere l'immagine www.francescoaccoti.com/download/img.jpg per dettagli sul progetto) Il problema sorge quando voglio zoomare con la telecamera su uno dei "pezzi", ed in particolare in quello segnalato dalla freccia rossa (è un video). appena zoom su di esso mi accorgo che si presenta scalettato e non nitido. Premetto che la composizione principale "main" è alla risoluzione di 640x480 mentre "comp1" è 6400x4800 (10 volte quella precedente). Pertanto ho dovuto scalare la composizione "comp1" ad un valore del 10% all'interno della "main". Il pezzo di video sul quale voglio zoomare è ad una risoluzione uguale alla "main" (cioè 640x480). Il problema non sussiste se elimino l'effetto "card wipe" (e tutti i pezzi ovviamente si appiatiscono come all'inizio del video esempio allegato), nel senso che il pezzo di video zoomato da vicino si presenta nitido. spero di essere stato chiaro e che qualcuno possa dammi qualche spunto per risolvere il problema. grazie
  2. shake: mah hai messo in campo parecchie cose in più tipo il "rotoscoping" , il "3d" le maschere, che comunque non cambiano la trattazione che avevo fatto. Inoltre credo che (almeno nella prima parte del tuo discorso) tu intendevi parlare di quello che in after effects s'intende per "pre-render" (e non il "precomposing") tecnica che permette appunto di produrre un filmato effettivo risultante da vaie composizioni, livelli, maschere , 3d ,ecc, in modo che poi quel filmato possa essere usato come parte di una conseguente progetto più ampio senza doversi mantenere tutti gli elementi che lo hanno prodotto (in after effects si dice che quel filmato svolge la funzione di "proxy"). Cmq è un altro argomento diverso dal dubbio che io avevo. grazie lo stesso.
  3. Pertanto mi confermi che dal punto di vista "funzionale" (nel senso della funzione espletata) non c'è alcuna differenza, ma si saltano semplicemente alcuni passaggi che avrei fatto spostando manualmente i layer in una nuova composizione...
  4. frankcoppola

    After Effects: "nesting" & "precomposing"

    Allora il "nesting" credo di averlo capito, nel senso che basta prendere una "composizione" (composition) e inserirla dentro a un altra. I miei dubbi riguardano invece il concetto di "precomposing". Dal mio punto di vista è la stessa cosa del "nesting" ma eseguito in maniera più rapida. Difatti se seleziono alcuni dei layer presenti in una composizione e utilizzo il comando "pre-compose", il comando mi mette i layer selezionati in una nuova composizione che a sua volta rimane presente nella composizione originaria. Potevo farlo anche senza il comando "pre-compose", creando una nuova composizione dentro quella principlae e poi "spostando" i layer che voglio al suo interno. Pertanto dal mio punto di vista non vi è differenza "funzionale" tra il "nesting" e il "precomposing". Sbaglio o mi sfugge qualcosa?
  5. il mio unico problema e' evitare l"intersezione tra l'ombra dell'oggetto facente parte dello sfondo con l'ombra dell'oggetto inserito sopra allo sfondo. UNa precisazione: immagine 1: è il rendering eseguito SENZA compositing, dove segnalo le zone dove accadranno i problemi, ma che ovviamente NON sono presenti su questa immagine. immagine 2: è il rendering dello sfondo sul quale in compositing si sovvrapporà l'altro oggetto immagine 3: è il render pass delle sole ombre generate dall'oggetto da sovrapporre. immagine 4: è il render risultato dal compositing in photoshop dell'immagine 2 e dell'immagine 3 con evidenziato il problema dell'intersezioni delle ombre.
  6. Molto semplice, dovrò fare una animazione di un uomo (e poi anche di un auto) che si muovono in un ambiente fisso. userò max e vray (e poi forse after effects in compositing). ovviamente voglio che la parte animata sia renderizzata a parte rispetto allo sfondo che è fisso. Mi alleno con una scena-test in photoshop per vedere se tutto va bene ed ecco i 2 problemi: -come vedete il primo problema è una "intersezione" di una ombra appartenente ad un oggetto dello sfondo con l'ombra dell'oggetto che sovrapporrò sullo sfondo. - secondo problema manca la render pass delle ombre, l'ombra dell'oggetto segnalato (scusate mi sono accorto ora che non ho assegnato il materiale vray a questo oggetto) quindi il secondo problema non sussisterebbe gli oggetti sono tutti oggetti vray matte ad esclusione ovviamente di quello enorme segnalato (che diventerà il mio futuro "uomo" o auto"). l'ho fatto così strano e contorto xchè volevo studiare le varie interazioni ombre-riflessi con se stesso e con tutti gli altri oggetti matte dello sfondo. ovviamente il livello ombre in photoshop è con "multiply" e trasparenza circa al 50% spero qualcuno mi aiuti. grazie
  7. Qui dei bei rendering animati: http://www.digitaljuice.com/products/produ...amp;tab=t3#tabs Quali software usati secondo voi? 3ds-vray, maya-mentalray,....
  8. frankcoppola

    Aftereffects E Il Misterioso "pulldown"

    ho scoperto una cosa strana: usando da tastiera il tasto pag-down che permette di avanzare frame per frame ho scoperto che il video avanza fluido fino al frame 12 e poi da questo fino al frame 14 rimane fermo, poi di nuovo riprende fino al 15 e poi di nuovo rimane bloccato fino addirittura al frame 33 dove di nuovo riprende. La cosa è stranissima perchè non segue nessuna di quelle che si chiamano "fasi" tipiche del pulldown (cioè le sequenze wwssw, ssswws, ecc.). Altra cosa stranissima è che importando lo stesso file m2v in adobe encore qui la preview del video è normale e del tutto fluido. ...misteri della fede
  9. frankcoppola

    Aftereffects E Il Misterioso "pulldown"

    allora ecco il mio problema: - con il programma "MPEG_Streamclip" converto un file vob (proveniente da un normale DVD-video) in un file m2v (il classico MPEG2-DVD) - apro il file con AfterEffects e qui è il problema perchè quando eseguo il ram player (o rendering) il video risulta a scatti. la cosa non mi sorprende xchè so che probabilmente la cosa ha a che fare con l'interacciamento del video: cioè riguarda la gestione del famoso "pulldown" (nella finestra di interpretazione del filmato). Ora ho smanettato un pò combinando tutte le varie opzioni delle quali non ne so quasi niente: -> nessun risultato. ho bisogno che il filmato risulti normalmente fluido perchè dovrò unirlo mediante transizioni ad altri filmati (anch'essi provenienti da vob convertiti a m2v). spero sinceramente che qualcuno m'illumini.
  10. una curiosità: visto il tuo tempo di rendering inferiore al mio, che processore hai? p.s. il mio è un intel mobile core 2 duo T7200 a 2GHz
  11. come potete vedere nel rendering linkato compaiono delle macchioline di riflessione che sinceramente non credo dovrebbero fisicamente e logicamente esserci perchè si tratta di una semplice testo 3d posato su un vrayPlane riflettente più una vraysun e nient'altro. sarei contento se qualcuno renderizzasse la scena postata per sapere se anche voi vi ritrovate quelle macchioline. immagine (date tempo di caricarsi circa 500K): file: file
  12. apprezzo il tuo voler sviluppare il lato creativo e un pò sperimentale di photoshop, ma io debbo fare un compositing per un lavoro di animazione dove la post-composizione verrà fatta su più frames appartenenti ad una automobile che si muove tra degli edifici. Pertanto il risultato finale del compositing sull'auto deve essere il più possibile simile al contesto (contesto renderizzato una sola volta e che rappresenterà lo sfondo fisso) nella quale si muove. non posso essere creativo o sperimentale.
  13. frankcoppola

    V-ray Problema

    forse la mesh della valigetta include anche un piano che ti sei portato dietro da rinho (prova a renderizzare solo la valigetta senza piano...)
  14. Mi piacerebbe aver chiarimenti sui canali partoriti da Vray e sulla loro composizione in Photoshop Mi riferirò a vray 1.5RC5 (3dsmax9). I canali prodotti da vray separatamente sono questi: Background DiffuseFilter GlobalIllumination (c'è anche la versione Raw) Lighting (c'è anche la versione Raw) MatteShadow Reflection reflectionFilter Refraction (c'è anche la versione Raw) RefractionFilter SelfIllumination shadows (c'è anche la versione Raw) specular TotalLighting (c'è anche la versione Raw) UnclampedColor Primo dubbio: a che serve la versione "Raw" di alcuni canali? secondo dubbio: xchè di alcuni canali (es. Reflection e refraction, c'è un canale aggiuntivo "xxxFilter")? ---- andiamo in photoshop. trascurando il canale "background" (che dovrebbe essere sul fondo dei livelli), io li ho così disposti per quanto concerne l'ordine (il livello col numero più basso è quello che sta più giù): (Premetto che non ho usato i canali di tipo Raw e neppure i canali aggiuntivi di tipo "xxxFilter") 1. totalLighting 2. Reflection (blendig: "linear dodge", ma anche alcuni altri erano buoni) 3. Specular (idem come sopra) come vedete non ho usato altri canali tipo ad es. quello delle ombre (shadows) nonchè neppure molti altri. Le ombre sono presenti nel canale totalLighting da me usato. Pertanto con questi soli 3 canali ho ottenuto una immagine più o meno simile a quella del rendering completo in vray. Sono graditissimi suggerimenti e considerazioni (ad esempio come potrei usare il canale "shadows" e con che tipo di opzione "blending", ecc.) p.s. il refraction non mi serviva perchè il materiale è di tipo metallico, ma se fosse stato vetro colorato, come lo avrei disposto? e con che tipo di blending? Thanks
×