Jump to content
bn-top

Sirio76

Members
  • Posts

    17
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Sirio76 last won the day on January 8

Sirio76 had the most liked content!

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Sirio76's Achievements

  1. Mi chiarirei meglio le idee perché tra la visualizzazione architettonica e lavorare in posti come Pixomondo o altri grandi studi di produzione ci passa un'abisso (intendo veramente un'abisso!), sono settori completamente diversi. A livello di formazione non c'è scuola al mondo che ti possa garantire successo o impiego in grossi studi, dipende tantissimo da te. Realisticamente puntando sull'archiviz avrai più chance, magari sarà un'impiego meno remunerato e più banale, ma comunque ti permetterà di arrivare a fine mese (cosa da non sottovalutare, i sogni di gloria non pagano i conti), se sei in gamba potrai anche campare bene e toglierti qualche sfizio. Discorso diversissimo per lavorare in grandi produzioni, intanto dovresti dartela a gambe levate dall'Italia dove le possibilità sono limitatissime. In UK, USA o altri paesi potresti avere più occasioni. In questo settore della qualifica di architetto non te ne fai nulla, per essere precisi non te ne fai nulla neanche di altre qualifiche, l'unica cosa importante sarà il tuo portfolio ( o meglio il tuo demo reel). Come software per l'archiviz punterei su Max o Cinema4D, insieme a Vray o Corona. Per lavorare in studi produzione meglio Maya, Houdini, Max, come renderer Renderman, Vray, Arnold, più un sacco di altra roba (Zbrush, Substance, Unreal, Mari ecc).
  2. Era così anche prima dell'introduzione del metalness visto che i conduttori si costruivano con diffuse totalmente nero. Non vedo perché dovresti avere problemi nell'utilizzo di quei render elements, servono per ricostruire il beauty pass e il contributo dei metalli lo troverai tutto nel canale reflection e specular. Come puoi vedere l'immagine ricostruita nel composite è identica a quella RGB nonostante su GI e lighting l'oggetto in metallo rimanga nero. Magari se indichi che tipo di trasformazioni vorresti effettuare sull'immagine sarà più facile darti consigli su come procedere.
  3. Direi che dipende da ciò che devi modellare, un conto se devi ricreare forme semplici, un conto se devi ricreare oggetti con dettagli complessi. Un mobile può richiedere dieci minuti come dieci ore e ovviamente il prezzo non può essere lo stesso.. Dipende anche dall'azienda.. per un'oggetto di buona qualità un prezzo onesto potrebbe essere intorno ai 100€ ma se l'azienda fattura 50.000 € l'anno di certo non ne verranno a dare 20.000 a te per la libreria di oggetti, se invece fatturano 5 milioni di euro l'anno per loro saranno spiccioli e saranno più inclini ad accettare cifre anche più alte. Formare un prezzo a naso è molto complesso a meno di non conoscere tutti i dettagli del caso, se dai più informazioni sarà più facile darti indicazioni. Nel frattempo se hai dubbi pensa ad una cifra che sia soddisfacente, poi aggiungici qualcosa sopra perché rogne e rotture varie escono sempre fuori, e a meno che il tuo lavoro e il tuo tempo valgano poco non li svendere.
  4. Il difetto si chiama color bending ( https://www.google.com/search?q=color+banding&client=safari&rls=en&sxsrf=AOaemvLUE9kgaz6c4WsrGzHoE2h1IbzWwg:1641662545759&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=2ahUKEwiDnoXH1aL1AhXwi_0HHVfGDLsQ_AUoAXoECAEQAw&biw=1539&bih=1335&dpr=1 ) su file a 8bit a volte non hai abbastanza informazioni a livello di profondità di colore. Hai provato ad usare direttamente un gradiente circolare? attento anche a non aggiungere ulteriori correzioni sopra lo sfondo perché a meno di non lavorare a 16/32bit potrebbe saltare fuori il problema.
  5. Se siamo fortunati le aziende ci forniscono i laser scan oppure li troviamo online, altrimenti modelliamo noi. Quì nell'immagine allegata ad esempio ho fatto tutto io tra C4D e Marvelous Designer. Scusate per l'off topic.
  6. Figurati;) se hai domande su Cinema e Vray chiedi pure, uso anche Max ma lo conosco meno bene.
  7. Cinema4D è più semplice rispetto a Max ma poi hai anche meno risorse per quanto riguarda la visualizzazione architettonica. Non è detto che sia la soluzione ideale per te, comunque se ti interessa sul nostro canale abbiamo appena caricato qualche video dove mostriamo l'intero flusso di lavoro, dal CAD fino al render finale: https://www.youtube.com/c/3DRenderandBeyond/videos
  8. Fermo restando che si possono creare immagini ottime con ogni renderer in circolazione, nessuno dei motori inclusi è ideale per visualizzazioni architettoniche, meglio puntare su Vray o Corona. Essendo più adatti ed enormemente più diffusi troverai molto più facilmente risorse dove imparare, anche gratuite (basta fare un giro su YouTube).
  9. Non li conosco, offriranno anche il miglior prodotto del mondo ma il fatto che sul loro sito non c'è neanche un singolo oggetto per valutare la qualità non è una buona cosa.. praticamente compri a scatola chiusa.
  10. Altro esempio, quì una mia scena abbastanza pesante visualizzata su un semplice laptop, sono circa 80 milioni di poligoni reali più qualche altro miliardo di poligoni via render instances, come vedi nessuna difficoltà se la scena è ben ottimizzata. Non serve dividere la scena per ogni inquadratura, cosa che sarebbe molto più rognosa da gestire. Magari se posti una schermata di una tua scena con qualche indicazione sul numero totale di oggetti presenti sarà più semplice darti indicazioni, te lo chiedo perché il rallentamento potrebbe anche dipendere da altro.
  11. Contrariamente a quello che si possa pensare la GPU non è così importante per la viewport, o meglio... è importante ma quasi sempre il collo di bottiglia dipende dal flusso dei dati che deve essere elaborato dal processore in primo luogo e la maggior parte dei software usa un singolo thread per l'operazione. Ragion per cui un processore moderno con un clock elevato mediamente aiuterà molto di più che una GPU potente. A prescindere dall'hardware che usi, non otterrai mai un'esperienza fluida se la scena è concepita male. Come già detto i software digeriscono meglio pochi oggetti anche se con un numero elevato di poligoni piuttosto che il contrario, quindi unisci la geometria con lo stesso materiale e cerca di limitare il numero di oggetti per quanto possibile. Poi usa tutto ciò che il software ti mette a disposizione, istanze di render, proxy o altro (dipende anche dal motore di rendering, ad esempio usando Vray i proxy possono essere settati per mostrare solo un numero limitato di poligoni). Per farti un'esempio banale guarda i primi secondi di questo video che ho caricato un paio di giorni fa (è un'altro software ma il concetto è lo stesso anche su Max), come vedi lo stesso identico contenuto del CAD ha effetti molto diversi a seconda di come viene gestito.
  12. Se già hai utilizzato 3DS o Cinema forse ti consiglierei di rimanere su quello che già conosci piuttosto che imparare un terzo software. Cinema in particolare è molto semplice da usare e forse per un'utente meno esperto è più adatto rispetto a 3DS, puoi già contare sulla libreria di oggetti inclusa nel software, inoltre motori come Vray offrono anch'essi la loro libreria di modelli già pronti per l'uso. Poi mi chiarirei anche meglio le idee su motori RT, CPU, GPU o ibridi.
  13. Il problema in genere non è tanto il numero di poligoni quanto il numero di oggetti (che siano geometria statica o istanze conta relativamente poco). Il mio consiglio è di imparare ad ottimizzare le tue scene, a seconda del settore in qui lavori ci sono vari accorgimenti che puoi prendere per velocizzare il lavoro nella viewport.
  14. Il D2 ci ha invitato per un workshop gratuito e lo stanno mandando in streaming adesso, si può scaricare una versione base della scena nella descrizione del video. A fine workshop ci sarà anche un quiz dove si potranno vincere licenze Vray e scena completa. Scusate se vi do l’informazione solo a workshop iniziato ma meglio tardi che mai;)
×
×
  • Create New...