Vai al contenuto

trasto

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Numero messaggi

    80
  • Registrato

  • Ultima Visita

Info su trasto

  • Rango
    Matricola

Informazioni professionali

  • Sito Web
    http://
  1. Allora: ho studiato assai e dopo lunga ricerca è venuto fuori che si tratta di un plug in per la mano destra che si chiama "bic". Sto contattando il fornitore...
  2. Mi interessa molto questa discussione. Nell'immagine che robertino87 ha allegato in alto a sinistra, sulla vasca da bagno, si vede una "X" di colore rosso dall'andamento un po' random. Qualcuno sa dirmi come sia possibile ottenere questo effetto?
  3. Illuminazione! ho capito! Grazie arri grazie isobitis per aver fatto i conti con la mia testa dura! Praticamente nasconde le linee nascoste dei solidi che stanno "nello" spazio carta e non nelle viewport dello spaziocarta... sinceramente non capisco perché uno debba disegnare solidi nello spazio carta, dove poi non hai orbite e altro, ma ho fatto una prova estrudendo il quadrato e ruotandolo con rotate3d per vederne tutte e 6 le facce. effettivamente funziona come dite. dubbio risolto, mi sento molto meglio arigrazie!
  4. Ciao Arri, grazie per le risposte (iperdettagliate) Non avevo capito che si riferisse al comando "hide". Ora ho estruso il cerchio, e messo in prospettiva il cilindro che ne deriva. Ho fatto il comando "hide" vado nel setup di stampa. Qui ridò un'altra volta i numeri. Se seleziono o meno "hide paperspace objects", autocad fa la seguente cosa: alla prima preview di stampa il cilindro è visto in modalità hidden, alla seconda preview (senza cambiare nessun parametro!) in modalità wireframe. E questo, ripeto, sia se faccio le preview con "hide paperspace objects" selezionato, o meno. Provare per credere! Secondo me non funziona tanto bene... comunque vi dicoche questa discussione ha solo fine conoscitivo, in verità stampando con la viewport impostata su hidden dalle proprietà il problema si risolve. Mi resta solo il dubbio di capire come cavolo funziona (se funziona... ) sto comando...
  5. Allego l'esempio. Ho disegnato un cerchio nello spazio modello, sul layer "cerchio-modello". Un quadrato nello spazio carta, sul layer "quadrato-carta". La viewport per vedereil cerchio nel layout si trova sul layer "viewport" In teoria ora se uno attiva la scelta hide paperspace object" il quadrato e la viewport dovrebbero scomparire...invece ad autocad non je ne po' frega' de meno! se fate una preview di stampa vedrete che stanno sempre lì. eppure l'help dice che il cambiamento è visibile (solo) nella preview. p.s. ho provato a vedere se per caso questa opzione servisse a escludere la scelta "plot" dalle impostazioni generali dei layer (hide, lock...). purtroppo non è così... esempio_01.rar
  6. trasto

    Non Stampare Oggetti Del Layout

    Ciao a tutti! Ho cercato di stampare una tavola con cartiglio e tabelle dello spazio carta nascosti. Nel scheramata del setup di stampa sotto la voce "plot options"c'è una simpatica opzione che si chiama "hide paperspace objects" che serve proprio a questo. Attivandola (dice l'help) si stampa solo il contenuto delle finestre e non tutti gli oggetti che si trovano nello spazio carta. In pratica non funziona. qui abbiamo il 2009, ma ho provato anche su acad 2008, niente da fare. Il problema si è risolto mettendo gli oggetti su un altro layer e spegnendolo, ma la curiosità è rimasta... Qualcuno sa perché sto ****** non funziona, o come strac***** funziona? Un grazie anticipato
  7. Le strade possibili fino ad ora per risolvere il rpoblema sono: A-rhinoceros 1-apri il file in rhino. 2-selezioni tutte le linee 3-clicchi sul comando di conversione delle spline (non ho rhino su questo pc, mi ricordo che l'icona si trova nel gruppo di icone della barra di modifica delle polilinee e ha per disegno una S sinuosa, "ricalcata" da una S tutta spezzettata. 4-imposti una tolleranza accettabile (sbrigativamente ti dico che è il valore dell'angolo di deviazione tra i punti che rhino individuerà sulla curva. maggiore è il valore, più la curva sembrerà spezzettata, minore è il valore, più la curva sembrerà fluida, ma allo stesso tempo sarà più pesante, perchè piena di punti). 5-cancelli le vecchie spline. 6-esporti in formato dwg. B-autocad map Non te la so descrivere, perchè non l'ho mai usato. la procedura comunque sarà sicuramente la stessa di rhino. C-autocad by "arry" L'onnipresente arry ti ha messo il link ad un comando installabile per autocad. Scaricandolo e "dicendo ad autocad di caricarlo", si ha la possibilità di utilizzarlo digitando il suo nome sulla tastiera e premendo "invio" (ossia scrivi nella riga di comando "spl2pl" e premi invio). La strada per caricare i comandi aggiuntivi a memoria non me la ricordo e (quasi inutile a dirsi) su questo pc autocad non c'è. Comunque se ti capita di farlo, il comando "spl2pl" funziona esattamente come il comando di rhinoceros. D-autocad by "bafio" Il suo è miglior modo senza dubbio per ridurre il numero di punti, ma è anche il più oneroso in termini di tempo. Visto che stanotte mi sento verboso ti faccio una lezioncina sperando che ti possa tornare utile. Se ho capito bene usi illustrator (che padroneggi molto bene, visto il disegno) e non usi autocad (quindi non sei avvezzo di polilinee). Illustrator disegna unicamente rette e spline, non polilinee. Le polilinee sono catene di linee formate unicamente da segmenti retti e segmenti semicircolari. Per intenderci, un arco di ellisse non può far parte della catena di una polilinea. Il punto è che in illustrator quando disegni un cerchio o un arco di cerchio, in verità stai disegnando delle curve paraboliche che approssimano l'andamento circolare. quindi se tu ricalcassi tutto il disegno in illustrator con segmenti e (finti) archi di cerchio non risolveresti il problema. staresti comunque disegnando spline. Importando il disegno in autocad ti ritroveresti sempre pline. aggiungo pure che disegnare in tal modo in illustrator è un'impresa impossibile, visto che questo programma non disegna cerchi passanti per 3 punti, non ha snap alla tangenza ecc. quindi se per caso ti era passato in mente di farlo, lascia stare da subito l'idea. non produce assolutamente risultati. Se vuoi ripassare il disegno lo devi fare per forza in autocad o in rhino. E pure per stanotte è tutto! Facci sapere come risolvi!
  8. Ciao. Se ho ben capito il problema, la soluzione non è in autocad. Mi spiego meglio. Quando converti un file di illustrator in dwg, le spline non vengono convertite in tanti segmenti. Rimangono spline. E' il loro software che fa il passo successivo e discretizza le curve. E qui sorge un dubbio: Possibile che non possano settare i parametri della conversione delle curve per ottenere un file con meno punti? Volendo fare tu la conversione da spline a tanti segmenti, sappi chr autocad non la fa. Mi è giunta voce tempo fa che lo fa la versione di autocad "map" (se per caso conosci qualche utilizzatore di questo sistema gis...). La strada che mi viene in mente è quella di usare Rhinoceros. Effettivamente rhino puo convertire le spline, permettendoti di controllare la fedeltà delle curve discretizzate con le curve originali (quindi anche il peso del file). Qui mi fermo e ti dico in bocca al lupo!
  9. trasto

    Revit Fa Per Me?

    Ciao. Provo a risponderti in maniera sintetica... Revit è utile se progetti strutture che poi necessitano di fasi di lavoro, computo metrico,e comunque ha un ottimo motore parametrico, che ti permette di avere sempre tutti i 2d aggiornati al modello 3d che costruisci. Di contro, non è ancore molto sviluppato come modellatore solido, non permette di fare animazioni, e come render stiamo messi male (ma riguardo a quest'ultimo fatto sembra che ora integri mental ray... non sono aggiornato sul suo sviluppo). Autocad Ottimo per disegnare e modellare praticamente tutto. anima le telecamere, ha come motore di render sempre mental ray. tuttavia l'integrazione di questo fa un po' schifetto se confrontata con qualsiasi altro software che lo ospita (3d studio max, maya e xsi). 3d studio max, maya, cinema4d, xsi... Tutti modellatori mesh (e qualcuno anche nurbs, ma non in maniera caddistica) con cui puoi modellare ciò che ti pare. meno precisi dei cad, ma per la previsualizzazione dei progetti va più che bene, c'è chi li usa anche per la modellazione concettuale, poi stabilite le volumetrie, passa al cad. Ottimi tutti per render e animazione, poi quale sia meglio è discorso troppo personale. il punto è che per fare ottimi render... bisogna fare tanta tanta pratica! mancano ancora tanti programmi all'appello, ma qui mi fermo e ti consiglio: progettare=bim (revit, archicad, allplan...) modellare=cad (autocad, vectorworks, microstation, rhinoceros...) render e animazioni= 3dstudio, xsi, blender, cinema4d...
  10. Decisamente meglio il dwg! Ti ritrovi i layer così come erano in autocad L'eps spezzetta le curve in tanti segmenti retti, nel dwg rimangono le curve le campiture in eps diventano tante singole linee, nel dwg diventano campiture di illustrator il testo in eps diventa un groviglio di linee, in dwg rimane editabile ciao ps problemi ad editare le linee in un secondo momento in illustrator non ne ho mai riscontrati... pps per leone: in illustrator ci sono un po' di scorciatoie molto utili. se per esempio devi cambiare lo spessore delle linee 0.1 portandolo allo spessore 0.2, basta selezionare una sola linea con tratto 0.1 e poi andare nel menu select - same - stroke weight, e tutte le linee con lo spessore 0.1 verranno selezionate e potrai portarle allo spessore 0.2. ma comunque se importi un dwg hai già le linee nel layer che ti interessa (non so come lavori, da me per i 2d, ogni layer è uno spessore di tratto). in tal caso basta selzionare tutti gli oggetti nel layer e cambiargli spessore.
  11. trasto

    Un Nuovo Pacchetto 3d Per Arch-viz!

    Grande Enea! Che ventata di entusiasmo! Aggiungo le mie ossevazioni in campo di modellazione e per fare ciò farò una luuuuunga premessa. Nella modellazione architettonica si modella spesso con i numeri (che piacciono tondi) e ancor più spesso con i rapporti (e qui i numeri diventano meno utili). Faccio un esempio: disegna un quadrato qualsiasi e poi disegna il rettangolo aureo che lo contiene. Lo puoi fare matematicamente, ma i programmi che ti permettono di farlo con la costruzione geometrica ti fanno risparmiare parecchio tempo. A Xsi (come a 3d studio, Cinema 4d ecc.) mancano una serie di comandi fondamentali per permettere di modellare per rapporti. Altro esempio: ho 2 cubi piazzati "a cavolo" su un piano. Voglio ruotare un cubo in modo tale che un certo lato di base sia allineato con un certo spigolo di base dell'altro cubo. Con xsi la rotazione la faccio a occhio, con autocad, che accetta gli snap nella rotazione, la faccio precisa e il rapporto geometrico voluto è rigoroso. Secondo me per modellare architettura in xsi servirebbero: - snap in abbondanza, all'intersezione, alla perpendicolare ecc. - snap per la rotazione e la scalatura. questi ultimi proprio fondamentali, se ne sono accorti alla newtek e alla luxology e ora li strombazzano a destra e a manca - creazione delle primitive tramite punti indicati sul display (tipo 3ds max) e non semplicemente cubi al centro degli assi cartesiani. Ritengo questi 3 punti più importanti di un possibile sviluppo della parte nurbs del programma (che credo sia pure un po' utopica). Per quanto riguarda i render nulla da dire, quanto già c'è mi basta e mi avanza (e non trovo mai il tempo di approfondirlo come vorrei). Mi accodo comunque a quanti tifano per un bel camera match e ne aggiungo un'altra (l'ultima, giuro!) In 3dstudio nelle viste prospettiche a quadro inclinato è possibile "raddrizzare" le linee dell'asse dell'altezza (asse z in 3ds, y in xsi), in modo tale che siano parallele tra loro e non convergenti in un punto. E' un tipo di visualizzazione usatissima in architettura. Mi piacerebbe che fosse possibile farlo intuitivamente anche in xsi. Per ora ho finito (per ora...).
  12. trasto

    Rhino,autocad O Inventor

    ma sì parliamone, che è sempre divertente! inventor non lo conosco... rhino è un fantastico modellatore, che permette di progettare veramente qualunque forma desideri, ma con 2 limiti: 1 crea modelli di molto più pesanti di autocad, a limiti elefantiaci (prova a fare ogni tegola di un banale tetto e otterrai un modello ingestibile) 2 il tuo personale limite a gestire forme complesse... mi spiego: per la tesi di laurea con rhino modellai una copertura astrusa, poi divenni pazzo a capire come disegnarne la struttura! i pregi e i limiti che ho descritto non sono specifici in verità del programma, bensì della modellazione nurbs, molto più ricca di quella solida, ma anche più pesante e rognosa. secondo me ti conviene studiarlo, ma non abbandonare l'autocad, e fare come fanno in tanti: modelli quasi tutto in autocad, poi l'oggetto strano lo fai con rhino e lo importi. Considera anche che, se fai architettura, le forme che progetti, per quanto complesse, sono al 99% dei casi riconducibili a combinazioni di elementi dalla geometria semplice (pilastri, travi, solai...), rhino (e simili) sono indispensabili per l'arredo, il car design ecc. ho parlato pure troppo. ciao
  13. se puoi modificare la geometia dell'oggetto da "appoggiare", ti consiglio di fare come segue. mettiamo che tu abbia un cubo da mettere sopra la mesh: 1-estrudi la faccia inferiore del cubo, fino a fargli sorpassare la mesh di appoggio. 2-scrivi _slice (non so come sia in italiano, ma se lo scrivi con l'underscore come ho fatto io lo accetta in qualunque lingua sia il tuo autocad) e premi invio 3-selezioni il cubo come oggetto da tagliare e premi poi invio 4-digiti "s" che userà una superfice mesh per tagliare il tuo solido, premi invio 5-selezioni la mesh di taglio e premi invio il parallelepipedo è tagliato in 2 metà, una sopra e una sotto la mesh. spero fosse questo il consiglio che ti serviva. ciao (e premi invio)
  14. trasto

    Tagliare Le Mesh

    con il comando "thicken", che in italiano diventa "ispessisci" (o _thicken) puoi dare spessore a oggetti non planari
  15. trasto

    3dsout

    provare a reinstallarlo? se non funziona allora forse bisognerà aspettare la pubblicazione di 3dsout per il service pack 1...
×