Jump to content
bn-top

Frames3D

Members
  • Posts

    42
  • Joined

  • Last visited

Professional Info

  • Employment
    Libero Professionista (Freelancer)
  • Sito Web
    www.frames3d.it

Recent Profile Visitors

1202 profile views

Frames3D's Achievements

  1. Ciao Effecizero4D, per accendere e spegnere le luci puoi animare il power della luce, setti la potenza a 0 e inserisci il keyframe con "i", poi in quanti frame vuoi che si accenda?, vai con il cursore della timeline avanti dei frame desiderati, setti il power della luce al valore che più ti aggrada, e inserisci il secondo keyframe.
  2. Buongiorno Pier77, per alleggerire la scena, potresti pensare di splittare le scene di render con esclusivamente le geometrie che si vedono nel render in questione di modo da alleggerire il carico sulla memoria.
  3. Comincia ad assomigliare a quello che avevo in mente, la scalatura dei cilindri falla già sulla superficie sviluppata sul piano che sei più comodo. Per quanto riguarda la sede per le pietre è vero si fa sempre uno scarico per la colla di modo che al montaggio non sbordi sulla superficie esterna(magari già galvanizzata) che si pulirebbe a fatica, il diametro varia a seconda della grandezza della pietra e dello spessore che hai a disposizione.
  4. Materiale nylon, l'accopiata Rhino e zbrush è "must have" nel settore orafo, negli accessori moda si tende a prediligere il cad progettuale come Solid Edge, Catia, Solid Works, e io ci metto CimatronE che è un loro parente, perchè la maggior parte dei lavori non necessita del mondo poligonale. Poi ci sono l'eccenzioni, le scelte variano da azienda ad azienda in base alle loro esigenze e in base alle conoscenze di chi assumono.
  5. In questo caso avevo l'indicazione di creare una geometria morbida con tante pietre incastonate, evento raro, di solito idee, linee di stile e riferimenti mi arrivano già fatti e devo tradurre il tutto in 3d senza troppa fantasia. Ho prestato particolare attenzione agli spessori visto che dovevo stamparlo in 3d e di conseguenza ho ottenuto l'ingombro.
  6. Ciao Simo, si l'ho fatto da zero ed eseguito tutto in Blender, come puoi vedere ho disegnato i "pezzi" del fiocco separati e poi li ho uniti con una booleana, dopo di che sono passato alla distribuzione del pietre(ed qui che si perdono diottrie ). Utilizzando il giusto workflow in blender pieghe e cavità non si formano, come potrebbe accadere con le superfici. Comunque non vedo grosse difficolta ad eseguirlo anche con Rhino, la parte centrale del fiocco potrebbe essere un drive (in rhino credo che sia swipe a 2 binari)e poi spessorata, gli anelli centrali e la parte finale del fiocco possono essere profili estrusi, spessorati e poi "sgabbiati" per dargli l'effetto "morbido". Per la disposizione farei quello che stiamo provando a fare con la sfera e i cerchi, sviluppare sul piano le parti da decorare(le pietre sono solo davanti), disposizione delle pietre sul piano(perchè va bene lavorare in 3d ma dobbiamo anche semplificarci l'esistenza ) e poi scorri su superficie per posizionare pietre e i relativi oggetti di taglio, ultimo passaggio booleana con gli oggetti di taglio per creare le sedi sul fiocco.
  7. Ciao Emilierollandin, la tua afferamazione è corretta se prendi in esame il gruppo di cerchi, in questo caso se non ho capito male il gioco è mettere ogni cerchio normale alla superficie in quel punto, ad esempio se ogni cerchio fosse una sede per swarovski con la tua soluzione in alcune sedi si montano mentre in quelli piu "ai lati" della proiezione non si montano a causa deformazioni. Allego un paio di render di un tacco che dovrebbe essere quello che sta cercando di fare Simo.
  8. Grande Simo, prova ad estrudere i cerchi sul piano, poi fai lo scorri su superficie con i cilindri opzione rigido:si, e vediamo .
  9. Ciao Simo, quando usi il comando scorri su superficie gioca con il parametro rigido(si/no) per vedere come lavora il comando.
  10. Ciao Simo, mmmm a vederlo cosi sembra che tu voglia posizionare delle sedi per pietre sfacciettate sulla tua superficie, il modo migliore che conosco per rhino è utilizzare prima il comando sviluppasrf poi sulla superficie sviluppata sul piano posizioni il tuo "array con scalatura" una volta posizionati i cerchi duplichi la superficie sviluppata e usi il comando scorri su superficie per riadagiare il tutto sulla tua geometria 3d.
  11. Allora, l'ideazione su carta ti arriva dallo stile del cliente, se l'azienda in questione non è il "marchio", la modellazione è durata circa 5 ore, destinazione stampa 3D, è stato realizzato in 4 ore in plastica per approvazione linee ma poi si è bloccato il progetto. L'effetto martellato è un modificatore displace con voronoy texture applicata in Blender, per gli "stili immagine" era solo per far capire meglio le geometrie che con i riflessi si perdono un po, tieni conto che il render per chi produce accessori è una perdità di tempo e non sono un gran che considerati utili di solito vedo girare screenshot o tavole a colori, io mi sono creato una scena predefinita di blender con dentro i matriali che uso di piu gia tutto impostata in modo da fare import, assegna materiale e render.
  12. Ciao Simo, ThinkDesign?, comunque non l'ho mai visto solo sentito parlare, per quanto riguarda le tavole non si trova in giro niente e quelle che ho disegnato non posso condividerle per motivi di riservatezza. I meccanismi li ho imparati sul campo, ogni azienda ha le sue specifiche condividendo il metodo, ad esempio il meccanismo di un moschettone è una molla in una sede con un scasso per la carica, poi ognuno lo realizza come meglio crede in base all'esperienza, alle richieste del cliente e alle tecnologie a disposizione, e nella maggioranza dei casi cambiano in base alle misure e allo stile, una frase che si sente spesso è : " E' uguale ma diverso" . Comunque ci sono accessori dove una connotazione artistica serve, di seguito ti allego un riferimento e la modellazione che ho realizzato di un accessorio, questo lo posso condividere perchè era una proposta che non è andata in porto.
  13. Ciao Simo, quello che tu chiami pensare in "costruzione 3D" e fortemente collegato a come si realizza l'accessorio, ad esempio la fibbia in questione se la devi fresare a CNC bastano i contorni principali(anche proiettate sul piano XY) senza superfici perchè la z la gestisci di cam, se la devi stampare in 3d devi disegnare tutto come se fosse finito compresi i raggettini da 0.5mm, è un po come nella grafica 3d classica se devo fare un render vale la regola "se non si vede non esiste", se devo fare un video a 360 allora devo disegnare tutto(compreso gli oggetti che vengono riflessi ma non sono inquadrati). Comunque hai fatto un bel lavoro, se devo trovare qualcosa l'ardiglione è un po troppo sottile, spessore minimo 2mm(l'ardiglione è la parte basculante della fibbia che poi infili nel buco della cintura per bloccare) se guardi la tua foto si vede che è a spessore costante ed è solo piegato.
  14. Ciao Simo, da quello che mi hanno detto iraccordi in rhino sono un "pain", non è nuovo che qualche modellatore rhino mi chieda di raccordare il modello perchè ha dei problemi, Cimatron avendo un comparto di modellazione solida ben fatto si trova sempre una soluzione, comunque anche lui non e esente da quelle che chiama "limitazioni geometriche", la mia soluzione in questo caso e modellazione vecchia maniera:
  15. Ciao Simo, tutti gli accessori devo essere raggiati minimo 0,5mm, nessuno vuole un accessorio che si impiglia nei fili delle maglie, in alcuni casi si realizza a spigolo vivo e poi lo si lascia nella burattatrice per una notte in altri si esegue una procedura di smusso con utensile a cono(bulino) sul profilo del raccordo(quando è piccolo 0,5 0,6 mm), oppure si usano utensili di forma raggiati e per finire si può fresare(con frese toriche o sferiche) con la procedura passo3D in caso di curvature non regolari.
×
×
  • Create New...