Jump to content

simoanother

Members
  • Portfolio

    Portfolio
  • Content Count

    45
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

simoanother last won the day on April 26

simoanother had the most liked content!

About simoanother

  • Rank
    Matricola

Recent Profile Visitors

404 profile views
  1. Grazie... sono contenta che possa essere utile... avevo paura che fosse del tutto fuori tema per Treddi, non essendo un consiglio di grafica ... ti aggiungo volentieri l'illustrazione da Catalogo (avuta a suo tempo in showroom, perché sul sito del produttore quella non c'è). Chiaramente questo montaggio può essere fatto solo se si ha la certezza della perfetta ortogonalità tra parete/profilo e appoggio a terra del cristallo/pavimento... c'è pochissimo margine di aggiustamento... se l'angolo è troppo diverso da 90° rischi che il cristallo esca dal profilo in alto o in basso e di non riuscire quindi a montarlo, ma di solito ci si fa bene, diversamente, come mi è successo una volta sola in una casa dai muri assai poco verticali, incassi un profilo più profondo usando anche lo spessore dell'intonaco... Se hai bisogno del nome della Ditta scrivimi pure un messaggio privato... non vorrei fare pubblicità... non ho capito ancora bene cosa può essere nominato a livello di marchi ... Buone docce !!! P.S.: Per la mia esperienza la Luce ideale per il passaggio/entrata in doccia è di 50 cm, è già stracomoda e anche d'inverno mantiene un buon comfort termico all'interno del vano... il resto preferisco sempre darlo al cristallo fisso... anche a te
  2. ...sono d'accordo... oltre al soffione fisso hai anche la doccetta... direi che per il cristallo puoi arrivare almeno a 110/115 cm senza alcun problema... soprattutto se il piano della doccia non è incassato rispetto all'esterno...
  3. Complimenti, un render perfetto, da ogni punto di vista! Bellissimi anche i colori ed i materiali scelti! Colgo questa occasione per fare un saluto a tutti voi di Treddi, poiché sono sparita parecchio tempo fa per due impegni, della massima urgenza, che ancora non mi hanno lasciato il tempo di mettere a frutto con calma i tantissimi consigli che ho ricevuto, in altra discussione, da tanti di voi. Volevo però anche dare un'informazione di montaggio che, dopo un mio primo dubbioso tentativo, mi è poi stata davvero tante volte utile, sperando che possa esserlo anche ad altri: molto tempo fa, in un bagno similissimo al tuo, ho evitato di inserire il cristallo fisso della doccia in un profilo metallico da applicare sopra al rivestimento, sia per una scelta estetica sia perché comunque, i metalli di quei profili, nel tempo peggiorano tutti sotto diversi aspetti formali... ho quindi semplicemente inserito, tra una piastrella e l'altra, un profilo apposito, ma di profondità leggermente inferiore a quella del rivestimento + colla... il vetro spunta così dalla parete senza l'aggiunta di altro materiale, il profilato non si vede... è un bell'effetto e, comunque, il cristallo è, all'occorrenza, analogamente sostituibile... magari ti può far comodo... aggiungo anche che in quella stessa occasione un bravissimo idraulico mi ha suggerito di siliconare la parte del cristallo in parete e quella a pavimento dai due lati opposti (interno/esterno doccia) ... non ha saputo darmi una spiegazione fisica ma, certamente, seguendo questo suo consiglio mai sentito prima, non ho più avuto, da allora in poi, nessun problema, nelle docce, di linee di muffa o di condense interne, purtroppo sempre in agguato... anche quel primo cristallo montato così è ancora lì, perfetto, dopo 11 anni...
  4. Buongiorno ragazzi, ieri ho guardato i vostri tutorial, non so come ringraziarvi, alcuni sono per me un po' difficili, quello di Guthrie credo che dovrò rileggerlo come minimo altre dieci volte, ma direi che avete centrato esattamente quello di cui avevo bisogno... sono stati così rivelatori che ho deciso di ripartire da zero... spero di riuscire a "scolpire" presto un primo clay! P.S.: Marcello, appena ne hai l'occasione, manda un mazzo di fiori virtuale al tuo amico Ciro da parte mia... quando, tra le altre mille, mi ha fatto notare che l'AO non è rispettosa della direzione della luce avrei voluto abbracciarlo... io non ci avevo mica fatto caso... wow... W Hierarchy!!!
  5. Grazie Marcello, con questi tre post mi hai levato già mille dubbi. Prima di guardare il video che mi hai consigliato, permettimi di essere, una volta ancora, un po' prolissa, non resisto... Ieri sera, cercando di spiegare ad un amico che cosa fosse Treddi, mi sono trovata a fare un paragone: "Sai", gli ho detto, "mi sembra di essere entrata in una di quelle botteghe cinquecentesche, di aver avuto la fortuna di essere incappata in una di quelle dove anche ad essere l'ultimo garzone arrivato e fermo nell'angolino più buio, si ha la possibilità di osservare, di osservare un Maestro generoso al lavoro. Ecco, io vedo Treddi, per molti aspetti, come l'evoluzione di quelle botteghe d'Arte, qui si ha la possibilità di vedervi confrontare tra di voi, ognuno con il proprio stile ed il proprio percorso. Da questa "bottega" ogni Maestro passa, usa, chiede, riporta, ride, regala... tutti legati dalla passione per il proprio lavoro e dalla stima reciproca. Non c'è cosa più utile di questo poter ascoltare ed osservare... Ora scappo a guardarmi il video, ché non resisto più...
  6. Grazie Michele, l'avevo visto il vostro video, devo aver sbagliato qualcosa perchè adesso imgur è un po' diverso, ci riproverò!
  7. che meraviglia Marcello, sono senza parole... è perfetta, l'opacità luminosa di quella vernice, le ghiere e tutti quei dettagli, la mappatura della pelle... fantastico, grazie! Guardando il video sembra quasi di sentire quanto pesava... e quanto pesava... E poi almeno ho qualcosa da riguardare, ché la mia mi sa che nel frattempo se l'è divorata l'acido delle pile, che sicuramente l'ultima volta che l'ho usata mi sarò dimenticata di togliere... potrei avere una bruttissima sorpresa aprendo la custodia ma bisogna che prima o poi mi decida e lo faccia davvero... Wow, bravissimo... W mr! e ancora W Treddi!
  8. scusa Michele... avevo guardato i link delle immagini che avevo postato in questa pagina... erano uguali si.... erano quelle della pagina 1 di quando mi era impazzita la viewport che hai spostato... le ho viste adesso... non c'è speranza... buttatemi fuori...
  9. Buonasera Michele, "l'intromissione" è graditissima, mi fai felice... non vorrei sembrare stucchevole, ripetitiva o sviolinante, ma davvero per me è bellissimo poter ricevere il vostro ascolto! Per quanto riguarda le basi della fotografia, negli anni dell'Università ho cominciato, per forza di cose, ad occuparmene e, soprattutto con l'aiuto dei bellissimi volumi di Adams (dei quali ancora qualche pagina quasi ricordo a memoria), ho cercato di migliorarmi un po'... avevo una nikon F3, era una bella macchinetta allora... ci ho scattato tante di quelle foto... giace da anni in un fondo d'armadio... decisamente hai ragione, la fotografia non è proprio come andare in bicicletta, ha bisogno di essere tenuta un po' sotto torchio e a questo devo sicuramente rimediare. Di illuminotecnica ho proprio un'infarinatura e, anche questo, certo non aiuta e dovrò provvedere, anche se, in generale, forse è l'uso della luce naturale che mi interessa in modo particolare. Relativamente all'aspetto realistico, non è per me importante in quanto tale, mi è, al contrario, diciamo decisamente utile. I render che vorrei imparare a fare dovrebbero aiutarmi nelle scelte progettuali di partenza, nello sperimentare la posizione di un muro o la lucentezza di un materiale, non credo che avrò bisogno di render realistici, se per realistico si intende "vissuto" come fitta presenza di oggetti, dettagli di usura o altro, perché, pur ammirandoli infinitamente ed apprezzandone il grande valore artistico ed empatico, a livello di studio progettuale direi che non avrebbe molto senso... non so come dire... mi viene naturale aver voglia di sfruttare il render così come, per pensare meglio, prima facevo dei plastici di studio e con la pila ci giravo intorno "per attivare il sun"... Quindi assolutamente d'accordo con "il metodo che si piega all'esigenza" che una volta sarà di forzare e spingere per acuire la verifica di un effetto, ed altre sarà essere più asettici per vedere da dove possiamo partire... Per quanto riguarda l'Override sono partita proprio da lì, anche se ti ringrazio dei valori esatti di grigio, devo ricontrollare, ma credo di essere andata un po' a naso e, insieme a quelle meraviglie di letture che mi hai mandato (mannaggia solo all'inglese infestante) spero di poter migliorare nell'eseguirlo.... persiste il problema della "lettura" del Clay, non è così facile, una volta ottenuto, capire se va bene e dove andare a correggere ma, per questo, mi sa che l'unica cosa che posso fare è tanto tanto esercizio... Spesso, in queste settimane, ho pensato anch'io ad un WIP, fondamentalmente per il fatto che tante volte ho perso giornate per risolvere problemi talmente banali per chi è del mestiere ma assolutamente insormontabili per chi, come me, ha appena cominciato e, proprio in virtù di questo, magari potrebbero essere di aiuto proprio perché non danno nulla per scontato poiché, logicamente, più si prosegue in un percorso e più, alcune cose, si danno per assodate quando invece, per chi comincia, non lo sono. Il problema è che purtroppo il mio studio, dipendendo da un programma che non ho a disposizione ogni volta che vorrei, è molto saltuario... ti ringrazio della proposta, mi ha fatto molto piacere... ci penso su e vedo come potrei fare... E soprattutto: del PS ti ringrazio con tutto il cuore, sposta pure tutto quello che vuoi, mi fai soltanto un immenso favore... sapessi che imbarazzo la prima volta che ho deciso di scrivere sul Forum, non sapevo dove mettere le mani e quando il post è partito davvero mi sono quasi commossa... son troppo imbranata, non ho capito neppure cosa vuoi dire, esattamente, con l'aver reso visibili alcuni miei link... io continuo a vederli uguali a prima... è una battaglia persa... ho anche provato a chiedere ai miei figli come funzionano i like, ho ricevuto un silenzioso sorriso spiazzante e non ho insistito... riguardo alle immagini mi pareva di aver letto che devo per forza metterle altrove, perché non avendo un abbonamento mi sono giocata con la prima che ho postato tutto lo spazio disponibile, e quindi Imgur, non è così? Forse mi stai dicendo che da Imgur invece di fare copia/incolla devo fare inserisci immagine da URL? Ho tentato di fare un collegamento unico per tutte, non ci sono riuscita... ormai mi sono svelata, la mia inettitudine online è totale... vi prego, spiegatemelo per bene una volta per tutte, lo so che vi sembrerà fuori dal mondo ma vi assicuro che, fino ad oggi, ero vissuta benissimo anche senza saper usare questi malefici bottoni... grazie ragazzi e buonanotte a tutti
  10. Grazie per la tua immediata risposta! Volentieri, ho ammirato tantissimi dei suoi lavori qui sul sito e ne sarei onorata, avere i suggerimenti di due guru come voi è davvero un sogno! E' che il fatto non riguarda soltanto l'illuminotecnica, ma anche la volontà di creare degli spazi che valorizzino al massimo la luce naturale a disposizione... purtroppo, al di là di quanto, fortunatamente, mi capita di studiare su Treddi, ovunque si trovano Tutorial soltanto sul COME fare le cose, rarissimi sono i PERCHE' ed i QUANDO, a seconda delle finalità che si vogliono avere e questo, ovviamente per forza di cose, riguarda anche l'ottimo F1 ed i seri ed approfonditi manuali che sto leggendo... nei prossimi giorni non sarà facile, ma appena procedo negli esercizi del tutorial ti aggiorno! Grazie infinite Marcello.
  11. Carissimo Marcello, in questi giorni non sono potuta andare allo studio per fare pratica e ne ho approfittato per leggere il più possibile, per sviscerare i consigli che mi hai così gentilmente indicato, per cercare di capirli a fondo e metterli in pratica con maggior sicurezza. Ti prego di dare ancora una volta per scontate l’ammirazione, la gratitudine e la consapevolezza della mia inesperienza ma, devo ammettere, come già ti avevo accennato, che relativamente al tuo suggerimento per l’illuminazione indoor (le luci a soffitto di supporto), ancora mi sfugge qualcosa. Il fatto è che, nonostante sia lampante quanto questo metodo sia da te facilmente gestibile e ti porti a risultati ottimali, io stò avendo non poche difficoltà a posizionare e dimensionare, in ogni senso, quelle luci di supporto che, senza la PM, ho capito essere fondamentali. Cerco di spiegarmi meglio: mentre, ad esempio, mettere le skyportal intensifica un’illuminazione che proviene da una apertura esistente, e quindi non mi fa sorgere il dubbio di cambiare le carte in tavola (il dosaggio della luce relativo tra una zona e l’altra della scena), il dover inserire quelle luci di supporto mi aggiunge problematiche che, senza la tua esperienza, sono per ora per me foriere di grosse indecisioni e pasticci… ho provato anche con altre due scene, diverse,… insomma mi sfugge un po’ tutto di mano…, anche nella versione reale della stanza che vi ho mostrato, (ossia la versione senza la vetrata sulla destra aggiunta da me come esercizio), non sono riuscita a ripetere la forte differenza di illuminazione che noto ogni volta che in quella stanza ci entro per davvero, dovuta all’unica piccola apertura della porta a vetri sul lato corto della stanza (in proporzione, lunghissima). Mi piacerebbe molto capire meglio quali sono i pro e i contro, ad esempio, tra l’uso del solo FG o il suo abbinamento alla PM, così da poter meglio sfuttare tutto quello che mi stai insegnando, anche perché, avendo come finalità la “progettazione” degli spazi e delle aperture, rischio di trovarmi poi davanti a delle sorprese se agisco, proprio lì, meccanicamente. Chiaramente ho già capito che, come in tutte le cose davvero belle, i metodi per raggiungere gli stessi ottimi risultati sono molteplici e dipendenti da innumerevoli fattori, non ultimo quello dovuto a preferenze personali che si affinano e direzionano lungo il tempo. Non è facile, per me, riuscire a capire come usare quelle luci rimanendo certa che lo studio dell’illuminazione nella progettazione sia attendibile… potresti indicarmi ancora qualcosa da leggere? Un altro argomento che continua a sfuggirmi (che avevo affrontato leggendo sopratutto l’F1 nel primo momento in cui mi sono avvicinata al programma e quindi, evidentemente, spesso fraintendendo, o non capendo proprio, quello che leggevo), riguarda l’uso delle dome o dei piani curvi che ho visto nel tuo ed in altri tutorial… prima di ripartire dall’inizio con la seconda (diciamo pure almeno terza, visto tutte le volte che lo ho consultato) lettura dell’Help, avresti in mente qualcosa dove sia spiegato in modo approfondito il perché si debbano usare queste soluzioni invece di schiaffare una mappa semplicemente nell’environment che comunque può essere gestita, mi pare, nel material editor allo stesso modo? Non è fatto a posta? Che cosa aiuta l’aggiungere quelle geometrie? Nel video, ad un certo punto, mi dici di lasciarci il mr phisical sky perché mi fa comodo, ma non è lo “sky” (quello del daylight) che comunque influenzerà l’illuminazione, con i suoi colori ed intensità, che ci sia o no la mappa fisica del cielo? Lo so, devo studiare tantissimo ancora, ma magari, con qualche altra dritta, piano piano riesco a farcela… purtroppo allo studio la persona che usava il programma non c’è più da tanto e non ho davvero nessuno a cui poter chiedere neppure queste cose base che, mi rendo perfettamente conto, per voi sono quasi da linciaggio… Bene, direi che non posso approfittare oltre e mi fermo qui. Chiaramente questi miei dubbi sono rivolti a tutti coloro che avranno piacere a parlare dell’argomento e a darmi il proprio parere, ne sarei molto contenta… non vorrei incastrarti in un dialogo a due per te, a lungo andare, sicuramente sfinente e, seppure con questo mio post mi sia rivolta a te direttamente, sono assai imbarazzata nel chiedere ancora… Ancora complimenti per Treddi, al di là della bravura da mostri e dalla professionalità che continuamente traspare, in questi giorni mi avete anche fatto fare un sacco di risate per il modo in cui interagite tra di voi in tantissime delle discussioni che ho letto (bello anche l'indovinello di qualche tempo fa: sneak peek, Perez, Udine 2016). Beh, diciamo che alla mia età non mi aveva ancora mai neppure sfiorato l’idea di partecipare ad un forum ed ero restia, non perché fossi contraria per qualche motivo ma perché, fondamentalmente, non pensavo che potesse dare granché… come mi sbagliavo… a presto… a tutti!
  12. si... beh... ok, prometto che ci provo sicuramente, ma anche lì sono all'inizio... vedremo cosa vien fuori... ancora grazie!
  13. ...infatti la peculiarità di Treddi parte da lì... e si vede...
  14. ...scopro solo ora questa discussione... meravigliosa! Grazie Kap, infinitamente... un condensato di consigli e link utilissimi, eccellente!
×
×
  • Create New...