Nuovi Contenuti

Showing all content posted in the last 365 days.

Questo stream si aggiorna automaticamente   

  1. Ultima ora
  2. ciao magari è un post di qualche settimana ma non ha avuto ancora una risposta esaustiva. “sofighera“ - penso di aver capito il tuo problema. tu vuoi ridimensionare un livello utilizzando un punto specifico tramite la “trasformazione libera”; quindi tramite il tasto della tastiera alt/option+clic sinistro del mouse vai a prender il punto, e fino a qui tutto ok; il tuo problema si manifesta quando vuoi ridimensionare il tuo oggetto e utilizzare il punto scelto come “coordinate centrali”. Tu non riesci perché utilizzi il mouse come input per ridimensionare, cioe una volta preso il punto “centrale”, tu clicchi su uno dei punti angolari e procedi con il ridimensionamento… invece se vuoi che photoshop utilizzi quel specifico punto non devi procedere con il mouse ma cambiare direttamente le percentuali nella caselle in alto della “scala asse orizzontale/verticale”. Lo stesso discorso, oltre che per la scala, vale anche per inclina, distorci, prospettiva. Infatti, come dici tu, solo per la rotazione lo vede come punto centrale mentre per il resto devi intervenire come detto ho prima.
  3. Quando guardi una fotografia, in base a cosa stabilisci se è bella o no? Composizione - Soggetto - Toni. Nella fotografia analogica la mappatura dei toni è scritta nella pellicola e nel tipo di carta con cui si decide di sviluppare. Ma nell'era digitale no. Oggi possiamo produrre immagini a una profondità di colore tale che ci permette di ottenere qualsiasi cosa. Però, all'occhio umano non tutto è gradevole. Perchè? M.
  4. Oggi
  5. Attribute Holder online - la prima delle lezioni ri-registrate ed anche Dummy & Point Helper
  6. Ciao a tutti Colgo l’occasione per presentarmi. Gli ultimi anni (circa 6) ho lavorato in un piccolo studio fotografico, fotografia industriale prevalentemente arredo d'interni. La mia mansione principale era la post produzione fotografica e il fotomontaggio e quando dico ciò non intendo solo l’aggiustamento di qualche colore o migliorare qualche dettaglio ma dei veri e propri ““collage”” che spesso i clienti si confondevano e lo chiamavano rendering (immagina di dover ricostruire da zero un ambiente foto-realistico ad un mobile fotografato in fabbrica) ovviamente tutto in photoshop; come mansione secondario (ma non meno importante) era la grafica (inteso come impaginazione di cataloghi listini, volantini…). Sono qui invece perché voglio ampliare le mie conoscenze professionali. Voglio imparare tutto ciò che riguarda il rendering vero e proprio, per lo specifico di interni. I software che voglio imparare sono: Cinema 4d e VRay. Ho scelto cinema 4d perché come “macchina” uso un Mac quindi… Ringrazio anticipatamente tutti coloro che mi aiuteranno e coloro che hanno già contribuito alla crescita di un forum del genere! Grazie
  7. Ieri è uscito Corona Alpha 6.3 per C4D --- LINK ---
  8. Ciao Nel ambito 3d sono un novello mentre per la post produzione/ fotomontaggio ho un po di esperienza... Il tuo, come già detto sopra, è un problema dato dalla gestione dei profili di colore, "incorporati" nell'immagine, tra un software ed un altro. Ciò che ti consiglio è di impostare in tutti i programmi lo stesso profilo colore cosi da evitare problemi come ad es. nel tuo caso. Quindi dovresti impostare lo stesso profilo colore sia per cinema 4d, photoshop, indesign, illustrator, monitor, stampa.... Ovviamente la gestione e assegnazione dei profili-colore è un "mondo" molto più vasto e complesso, pero se tu non hai esigenze particolari come la "fedeltà assoluta" dei colori o altro, un settaggio del genere ti basta per non avere grosse alterazioni di colore, luminosità... quanto passi la tua immagine/foto da un software ad altro. http://digitalpublishingnews.it/2010/07/gestione-colore-cose-il-profilo-colore/.html http://help.adobe.com/it_IT/creativesuite/cs/using/WSBB0A8512-8151-408c-9F79-4A9E9E3BA84C.html
  9. Ciao a tutti sono un appassionato di arti visive in molteplici campi.. sto pensando per il momento di provare con una scuola di grafica 3d ma siccome ho altre passioni pure oltre alla grafica cioè mi piacerebbe imparare altri programmi come illustrator, after effect, in design, photoshop, unreal engine 4, unity 3d, web design facendo nel mentre che mi trovo un lavoro in ambito ad uno di questi campi altri corsi.. diciamo che è vero non si possono fare mille cose nella vita.. bisogna scegliere un ramo in cui specializzarsi e fare quel lavoro.. ma io vorrei comunque continuare a fare corsi per passione e per creatività mia, poi vorrei suggerite delle scuole preferibilmente che hanno CLIENTI/PARTNERS e quindi siano in contatto delle aziende a cui spediscano i curriculum degli allievi.. e che magari diano speranze di lavoro sia nelle piccole che medio, grandi aziende come la Ubisoft tanto per fare un nome famoso. Cosa ne pensate della scuola Mohole nel cuore di Milano??
  10. Hai due opzioni o dai un "crese" con opzione "edgeloop complete", oppure seconda opzione fai "insert" opzione "multiple edgeloop" creando piu maglie, vai in"DIVIDE", togli lo smt, dai piu livelli di suddivisione e poi inserisci lo smt a 4-5 livelli dai ancora livello di suddivisione e vedrai che la siluette dell' oggetto resterà con i bordo ben allineati
  11. Grazie anche a te Michele, lo farò sicuramente. Ciao
  12. Bene....direi che è il momento giusto per aiutare ad approfondire questa tematica..è un pò di tempo che ti leggo in giro per le varie discussioni e batti sempre sul tonemapping.....dai su..dai qualche info anche a noi tonedaltonici...sarebbe interessante un tutorialino o qualche info dettagliata..io per primo vorrei approfondire.. PS: vedo subito un salto di qualità con poche modifiche ad un immagine...porxamiseriella...
  13. Ottimo! Grazie mille Mat, questa soluzione fa proprio al caso mio. Ho fatto una prova "grezza"... ora vedo come funziona nel mio progetto e se riesco a rendere un po' meno densa la superfice dell'acqua sono a cavallo! Grazie ancora prova.avi
  14. .
  15. Non parlo di post-produzione: un tonemapping fotografico si può raggiungere già nel framebuffer. Io stesso tendo a evitare Photoshop. M.
  16. E' un problema che è capitato anche a me a volte il programma quando rientri da photoshop a zbrush non riconosce la variazione, per cui rientra ancora in photoshop e poi rifai ancora una pittura creando ancora un ulteriore variazione poi rientra e vedi se cambia qualcosa ovviamente devi fare la procedura in modo corretto. Ti mando un link. Ciao.
  17. No figurati! Certo, i valori tonali fanno miracoli, però li siamo già nel post produzione! In questi anni diciamo che il mio migliore amico è diventato Photoshop quindi tra fotoinserimenti vari, modifiche di canali, maschere ecc.. ho sempre cercato di scavalcare la fare render, in modo tale da realizzare piccoli oggetti da fotoinserire.. però, come dicevo, cercavo di avvicinarmi il più possibile alla perfezione (parolone) tramite renderizzazione.. comunque grazie dell'input!
  18. Aldilà degli ottimi consigli di MatEvil, potresti dare una occhiata anche a questi tutorial:
  19. No, funziona anche con le facce e gli Edge, ma lavora sicuramente meglio con i vertici perché in realtà le modifiche sostanziali le fai con i vertex/point. Mi era sfuggito che vuoi realizzare un'animazione, in questo caso si usa le particles i alternativa ti avrei detto di modellare. Mat
  20. Probabilmente devi andare sul menu: UVMAP: Premere su "GUVtales", aspettare il processo e poi vai sul "new from polipaynt". Seguire poi il video già postato.
  21. Ti dirò che la scena ha delle ottime potenzialità. Anche come progettino. Ci sono delle cose fatte male, mappate male e alcuni materiali strani. Ma l'esperienza viene col tempo. La questione è: lavora sul tonemapping. La risposta di una macchina fotografica è differente dal framebuffer a 48-bit: nel framebuffer hai possibilità illimitate, e quindi illimitate possibilità di sbagliare. Spero tu possa perdonarmi se ho provato a infrangere i copyright M.
  22. Attic Bathroom made in Blender, post-production in Natron
  23. ma tutti questi rendering che hai postato sono lavori fatti per clienti o per te stesso ? La parete gialla a scivolo è stata progettata da un architetto ? Mi pare che rubi solo metri quadrati.
  24. Come ho scritto all'inizio dovrebbe essere un'animazione. Ho rivisto il video e ho capito che il soft selection si attiva solo in modalità vertex (questo mi era sfuggito). Adesso ci smanetto un po'
  25. Un onore ricevere un consiglio da parte tua! grazie! Posso chiederti un dubbio di tale rehinard? Como dici tu, io utilizzavo exponential, nello specifico HSV exponential, perchè riuscivo ad ottenere colori non bruciati e a mantenere il colore.. Con rehinard, posso solo abbassare il valore burn e un dubbio mi assale.. se io ho un "raggio" di sole che sbatte sul mio pavimento, mi ritroverò ad avere una macchia bruciata e tutto il resto invece ottimamente illuminato...dovrei quindi diminuire quindi, il valore di luminosità della texture del pavimento andando a renderlo più scuro anche nelle altri parti? Non mi è chiaro questo concetto.. perchè se io abbassassi ulteriormente il burn, ritornerei al punto di partenza, ad ottenere un exponential che non brucia senza troppe perdite di luminosità...cosa sbaglierei? grazie
  26. grazie per la risposta sei stato abbastanza chiaro... quindi a quanto ho capito mi converrebbe approfittare del fatto che sto studiando autocad 2d per studiare anche il 3d dato che come hai detto tu maya non è adatto ai lavori di dettaglio....
  27. gumroad
  1. Load more activity