Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

New Contet

Showing all content posted in for the last 365 days.

This stream auto-updates     

  1. Today
  2. Esiste vray per rhino su Mac? C’è quello di sketchup, funziona anche su Rhino? Qualcuno sa consigliarmi un renderer alternativo? grazie
  3. Ciao a tutti, dovrei svolgere questo fotomontaggio con Photoshop tramite queste tre immagini presenti all'interno del video che vi linko, per poi ottenere il risultato finale che è la quarta immagine presente nel video.. mi direste i passaggi da compiere per arrivare a lavoro finito.. oppure mi linkereste dei tutorial adatti per questo genere di operazioni.. o entrambe le cose perfavore?? Grazie
  4. thumb
    Ciao a tutti!! Sto facendo il mio primo lavoro in unreal e stavo inserendo delle luci spot e alla 3 mi appare la luce con una x rossa come vedete nell'immagine allegata. ma c'è un numero massimo di luci che posso inserire? Help me!!!!
  5. Complimenti Karma, mi ricordo di te fin dai tempi in cui facesti Gandhi, premetto che mi occupo di interior quindi non voglio entrare in merito a particolari riguardanti questo genere di lavori, ma devo dire che sei veramente bravo, non sono in molti in Italia a raggiungere il tuo livello,bravo bravo bravo...sotto tutti i punti di vista, sculpting, hair e fur, materiali e luci
  6. Guarda che i tempi per la consegna sono scaduti!!
  7. Lisa, ti conosco ! Segue sempre le tue interviste sul tuo sito renderit.blog ciao
  8. Avrei aggiunto un ombra di occlusione ed un riflesso molto sfocato nel pavimento per riprendere i colori. Inoltre avrei usato una corrispondenza colore per migliorare luce, contrasto, colore, etc..
  9. Inserire una persona in post-produzione all’interno di un’immagine è un’operazione molto complicata da svolgere: una volta prodotto un render infatti, con qualsiasi tipo di programma di renderizzazione 3D, da 3ds Max a Cinema 4D, da SketchUp a Lumion e via discorrendo, l’integrazione tra il render ed il contributo che vogliamo inserire, richiede una serie di passaggi lunghi e complessi, necessari al fine di ottenere un’immagine finale credibile. Photoshop, come ben sappiamo, è uno dei programmi più utilizzati per la post-produzione di immagini e permette di ottenere risultati performanti sotto più punti di vista. Per poter realizzare un foto-inserimento attraverso questo potente software, sviluppato e pubblicato da Adobe Inc. sia per il sistema operativo Windows che MacOs, innanzi tutto occorre scegliere il contributo che andremo ad inserire nella nostra immagine. Spesso navigando nel web ci capita di trovare diversi contributi interessanti che talvolta però presentano degli sfondi dai quali andrebbero estrapolati qualora si vogliano utilizzare; in alcuni siti invece possiamo trovare persone/oggetti/piante in formato png o psd già scontornate, perfette per i nostri foto-inserimenti. Analizziamo il caso più sfortunato nel quale il contributo che vogliamo inserire presenti uno sfondo. Il primo step che andremo a compiere sarà quello di scontornare attentamente il nostro contributo, dissociandolo dallo sfondo attraverso il comando ‘Lazo poligonale’ di Photoshop. Scontornare una persona o più in generale un oggetto con Photoshop non è mai semplice in quanto occorre fare attenzione a non realizzare dei ritagli segmentati e poco realistici, soprattutto per quanto riguarda le persone; nel nostro caso, occorre lasciare i tratti sinuosi dei polpacci della bambina evitando di ritagliare il tutù in maniera squadrata. Una volta creata la selezione con il Lazo poligonale, andiamo a creare un nuovo “livello copiato” con il tasto destro del mouse. Otterremo così il nostro contributo dissociato dallo sfondo. Spegnendo il livello dal quale abbiamo dissociato il contributo, verifichiamo che lo scontornamento sia andato a buon fine ed operiamo se necessario, degli ulteriori ritagli Una volta scontornato e “depurato” da eventuali sfondi il nostro contributo, inseriamolo come livello sovrapposto all’interno del nostro render. Andiamo quindi a dimensionare attraverso la Trasformazione libera (cmd o ctrl + T da tastiera) il nostro contributo, ricordando che qualora dovessimo mettere “in prospettiva” alcuni suoi punti ci occorrerà agire solamente sui margine dell’immagine (piccoli pallini grigi che compaiono una volta selezionata l’immagine stessa) tenendo premuto ctrl o cmd. Dopo aver dimensionato correttamente il nostro contributo procediamo con una serie di correzioni cromatiche attraverso la Tonalità/Saturazione (in basso nel menù dei livelli) o luminosità/Contrasto che ci permetterà di rendere i colori del contributo simili a quelli del render in cui lo stiamo inserendo. Infine occorrerà realizzare una piccola ombra appartenente al personaggio inserito, in quanto nella realtà si creerebbe; per realizzare l’ombra occorrerà utilizzare un pennello nero in un nuovo livello posto in posizione inferiore rispetto al contributo (bambina) ed in trasparenza (portando l’opacità al 30% nello slot in alto a destra nella finestra dei livelli); oppure in alternativa dovrà essere creato un nuovo livello copiato del contributo stesso, al quale verrà associata una Tonalità/Saturazione con Luminosità pari a -100, posto in prospettiva attraverso la trasformazione libera, con opacità al 30%. Il risultato finale sarà ottimale qualora il contributo inserito non si distaccherà dallo sfondo, sia per colori che per dimensioni, portando lo spettatore a credere che abbia sempre abitato lo spazio. Se trovi Photoshop uno strumento interessante ed utile per la tua attività e vuoi approfondirne le funzioni in modo completo e professionale, ti suggeriamo anche il video-corso completo di Post-Produzione di immagini con Photoshop CC, in esclusiva per la community di Treddi.com al prezzo di 99€. --- note - l'articolo fa parte di una collaborazione editoriale tra Treddi.com e GoPillar Academy
  10. thumb
    Buondì a tutti, condivido un immagine realizzata in questi giorni e ancora da dettagliare
  11. Lo tenevo sott'occhio, hai fatto il corso online o il master?
  12. Yesterday
  13. Grazie mille per le tue belle parole caro! Troppo troppo gentile! : ) Un abbraccio!
  14. thumb
    Ciao Treddi, Eccoci di nuovo a noi! Ho importato il volto in 3dsmax. Per il render ho iniziato a testare Arnold. Premetto però che è la prima volta che lo uso quindi ci sarà decisamente da ridere! ihih (Eventuali consigli tecnici di tuning, lighting, materials,texturings ecc.. saranno quindi ben graditi!) Per iniziare ho buttato giù un lighting setup basilare , mi servirà in modo preliminare in tutta la fase di testing di shader e di editing dei materiali. Si tratta di una semplice Arnold light impostata su Skydome con uso di una Hdri textures (gratuita) di nome studio_small_06_2k.hdr https://www.deviantart.com/hdri-skydomes/gallery/69544283/Studio? Al primo approccio e nonostante i pregiudizi iniziali, devo dire di aver apprezzato la semplicità e la velocità di utilizzodi Arnold. Infatti la gestione della scena risulta molto semplice ed intuitiva. Da quanto mi è dato capire ila pannello di controllo della qualità è molto semplificato ma fornisce la possiibilità di setuppare in maniera selettiva ogni singolo aspetto . Questo permette di contenere il tempo di render della scena potendo editare soltanto quei parametri relativi al pass che lo richiede, mantenendo un sample di valori più basso la dove possiibile. Una delle particolarità di Arnold è che non necessità dell'uso di turboSmooth, in quanto fa uso del suo Arnold Properties da cui è possibile aumentare le subdivision della mesh (le ho impostate a 2) da cui è possibile abilitare e aggiungere una texture di displacement apprezzabile solo in fase di render (parametri disp: HEIGHT:1,3 ZERO: 0,5 BOUNDS PAD: 0). Di seguito ecco uno dei primi test di render effettuato, per ora fa uso solo di Difuse e displacement. La diffuse è stata proiettata usando una left e una front references di buona qualità,mentre la displacement è estratta dall'highress scolpito in zbrush. Ho già iniziato a lavorare sui capelli e posterò gli sviluppi non appena avrò qualcosa di decente da mostrare. A presto!
  15. forse hai delle luci troppo forti... prova a mettere delle luci area e aumenta il sapling delle luci a 16 o 32 . poi senza parametri è un po un terno al lotto indovinare cosa sistemare.. impostazioni di render. tipo di luci e impostazioni Materiali.
  16. Grazie mille karma! Siamo ansiosi di vedere sviluppi del self portrait!!
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...
Aspetta! x

Ti piacerebbe rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel campo della computer grafica?

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai subito una mail con le indicazioni per scaricare gratuitamente:

  1. Le immagini HDRI presenti su HDRI pro
  2. Una sequenza di 300 immagini HDRI generata da Luca Deriu tramite il programma Real HDR