Vai al contenuto

stream_title_12

Showing all content posted in for the last 365 days.

Questo stream si aggiorna automaticamente     

  1. Oggi
  2. aurelio tomasso

    Migliori software 2D/3D per Architetti

    Cosa ne pensate se unissimo le nostre conoscenze così da fare una MINI GUIDA di orientamento per i Software di Architettura? A dire il vero, la cosa mi sta prendendo d'entusiasmo e potrebbe essere abbastanza simpatico mare una sorta di MAPPA di ORIENTAMENTO in base alle esigenze dei progettisti. Ripeto, orientativa, magari però, con indicazione di pro e contro, maggiori o minori qualità per differenti esigenze. Non so se mi son spiegato. Per esempio: Sketchup: Velocità di modellazione +++, Qualità dei render e gestione dei settaggi + e così via... !? Myhrs vedo che hai fatto molta strada dal giorno del post e allora perché non condividerlo assieme!? E' una proposta, altrimenti fa nulla e teniamoci in contatto per qualche dubbio/consiglio o birretta assieme! 😉
  3. Ciao Aurelio, il piacere è mio e ti ringrazio di aver risposto a questo post nonostante la distanza di tempo da quando l’ho pubblicato. Concordo pienamente con ciò che hai scritto e negli ultimi mesi ho avuto modo di utilizzare utilizzare software che conoscevo ma che non avevo mai utilizzato, quali Revit e Rhino. Inizialmente è difficile capire quale sia il software adatto alle nostre esigenze e a quelle future...ho capito che spesso non si può attribuire un software per un solo compito ma entrano in gioco diverse soluzioni che includono facilità, velocità e comodità. Mi sono trovato a lavorare su Revit per la creazione di una famiglia e per comodità o semplice conoscenza ho avuto il bisogno di appoggiarmi al disegno CAD per il dettaglio costruttivo. Il problema iniziale è stato capire cosa facesse un programma e cosa facesse un altro perché parlare di 3D chiedendo se è meglio Revit o Rhino non ha assolutamente senso. Sono due modi di concepire le forme e i dati diversi fra loro. Ci è voluto un po’ per capirlo e ci si arriva solo quando conosci il software che hai in mano. Come dici tu bisogna anche vedere le esigenze del cliente è il modo di lavorare si ogni studio. Avere conoscenze del BIM al giorno d’oggi è quasi obbligatorio e può dare una marcia in più per una futura assunzione in un determinato studio. Grazie anche a te Pix per il commento e mi aggancio con il discorso di prima...finora anch’io mi sono limitato al minimo indispensabile perché alla fine l’ho testato in prima persona lavorando presso un paio di studi di architettura; i programmi più richiesti sono AutoCAD e uno di modellazione 3D che può essere Sketchup, Rhino o altri software simili. Come diceva Aurelio, pensiero che condivido a pieno, nei grandi studi vengono richieste conoscenze di software che non tutte le persone che escono da una scuola di Architettura hanno. Detto ciò vi ringrazio per le risposte e spero possano essere d’aiuto anche alle persone che hanno avuto i miei stessi dubbi.
  4. marcozak

    ombre ed interni

    thumb
    Salve a tutti, ho cercato un po ovunque , e sembra un problema poco sentito:le ombre negli interni, se siamo all esterno basta variare un po il gamma della hdri e le ombre diventano piu marcate , ma se siamo all interno e la nostra scena è illuminata da una hdri e l'unica luce è quella che penetra dalle finestre , le ombre diventano molto meno rappresentate,mi si dirà che è naturale che sia cosi perche la luce entra rimbalza un po ovunque e non è più direttiva come fuori,il problema è che a mio avviso le ombre si attenuano troppo,nella realtà piu ti avvicini ad una finestra e più le ombre vengono proiettate con decisione piu ti allontani piu si fanno lievi ma sempre ben distinguibili,allego la scena test fonte della mia infelicità.
  5. Quando mi capita di leggere inserizioni lavorative della mia zona (Toscana) che richiedono un modellista 3D di architettura, il 95% delle volte i software rihiesti sono: Autocad (proprio cosi...) e Rhino. Mi sarà capitato una o due volte di leggere qualcuno che rischiede la conoscenza di 3ds max o Zbrush Questo forum è l'unico posto dove trovo inserizoni con la conoscenza dei software più svariati (anche se ovviamente non tutti sono d iarchiettetura)
  6. Gentile Architetto

    Toys

    thumb
    Product Visualization for a Toy's Firm
  7. Gentile Architetto

    Appartamento Rho

    thumb
    Appartamento-Tipo di un complesso di nuova costruzione
  8. aurelio tomasso

    Migliori software 2D/3D per Architetti

    Ciao Myhrs, piacere di conoscerti, io sono Aurelio. Come te Architetto, già avviato nel mondo del lavoro e già in contatto con studi e realtà al di fuori il campo Universitario. Ho avuto modo di frequentare/conoscere ed entrare in contatto con realtà ben conosciute nel campo dell'Architettura Internazionale e ti posso dire questo: Per quanto riguarda un programma di progettazione, che sia capace di trattare dal 2D al 3D, compresa la parte render e soprattutto parametrica, allora non posso che nominarti REVIT. Lo faccio anche perché nei grandi studi, è quel programma che può far fare la differenza nella scelta del nuovo "assunto" ma, ovviamente, dobbiamo riflettere un po' a riguardo. Revit è un programma straordinario, capace di concedere molto rispetto alla concorrenza, vedi anche per modellazioni di superfici ed elementi curvilinei però, è anche vero che Revit non può approfondire alcuni dettagli riguardanti la Modellazione 3D di particolari dettagli. Voglio fare un esempio, se dovessi mai modellare/renderizzare un tessuto di certo Revit non sarebbe il massimo ma quindi verrebbe da utilizzare un plugin come Clothilde di Rhino [appunto da Cloth=Stoffa/Tessuto] oppure, se dovessi mai aver bisogno della modellazione di un'immagine dinamica, magari potrebbe esser più efficiente un software come Cinema 4D! Ecco, il mio messaggio vuole essere più un punto di riflessione, perché oggi abbiamo tutto per tutto. Nel senso che c'è davvero ogni tipo di supporto per ogni tipo di esigenza e non parlo solamente in campo software. Un Architetto deve avere la grande capacità di saper ricercare e scegliere in base alle esigenze del cliente e, spesso, il primo cliente è egli stesso. Quindi cosa spero di darti con questo messaggio, certamente l'entusiasmo di iniziare a cercare e d'informarti a riguardo. Inizia a scrivere: "Best 10 software for Architecture" in Google e vedi che ti si apre un mondo, perché solamente dopo aver conosciuto cosa c'è a disposizione, puoi esser capace di scegliere in base alle tue esigenze! Per qualsiasi cosa, non esitare a scrivermi, vediamo assieme di trovare qualche piccola scorciatoia ma il grosso, devi farlo tu con la tua passione per questo mestiere. Buona RICERCA, piccolo Progettista.
  9. sebastiano76

    spingi/tira o estrudi

    Buongiorno. E' normale che sia così. In linea di principio devi ripassare le linee e ti dirò che SketchUp, con una sua logica, riconosce i percorsi chiusi: generalmente ti basterà ripassare poche linee per ottenere delle superfici chiuse da estrudere. Ovvero ragionando con logica "aggiungi/sottrai" con il tool rettangolo riesci in velocità. Assicurati che le linee del disegno che importi siano tutte perfettamente complanari. Buon lavoro.
  10. Michele71

    bentrovati

    Ciao e buon viaggio qui su Treddi
  11. Vic Nguyen

    bedroom 2019!

    thanks you!
  12. claudietta

    spingi/tira o estrudi

    buongiorno.. vi spiego il mio problema.. qualsiasi disegno io faccia con autocad quando lo importo con sketchup non riesco ad applicare il comando in oggetto ovvero a trasformarlo da 2d a 3d!! come fare?? grazie
  13. claudietta

    bentrovati

    buongiorno!!bentrovati a tutti!! claudia
  14. Ehhh già, la fortuna è quel pizzico di ingrediente che non si dovrebbe mai sottovalutare. Le persone con cui puoi e potrai relazionarti sono tutte qui, pian piano ci conoscerai, tra un WIP e i vari Thread, un po come stare al bar, tra un caffè e una birra si parla e ci si confronta, si litiga e si impara. C'è un piccolo punto su cui dovresti far chiarezza. Denoto quel tuo timore nel confrontarti con Architetti e Designer.. Allora, se vuoi progettare e poi anche far 3D è un conto, se vuoi solo far 3D è un altro. Poi, come dice Filippo, a volte si creano strani e inenarrabili miscugli tra professioni e (in)competenze, ma lo imparerai sula tua pelle. I timori che hai sono fondati, ma non credere che non siano gli stessi di noi tutti, che ogni giorno ci alziamo e dobbiamo correre più della gazzella, del leone e delle nostre stesse GPU! 😂😂😂😂 E' giusto farsi delle domande, come è giusto tutto, ma sin quando non lo farai non lo sapremo mai. Sei nel mondo dell'immobiliare, quindi tecnicamente parti già con un bagaglio di conoscenze tra professionisti del settore e tecnici, il che torna tutto a tuo favore. Le lacune si colmeranno pian piano, poi, non puoi far altro che migliorare.
  15. Vic Nguyen

    bedroom 2019!

    thumb
    bedroom 2019!sw: 3dmax and PSfull model: VicnguyenDesignthanks all!
  16. Ieri
  17. Filippo Soldateschi

    PIACERE DI CONOSCERVI E DI IMPARARE DA VOI

    Sante parole
  18. Filippo Soldateschi

    PIACERE DI CONOSCERVI E DI IMPARARE DA VOI

    La questione mi colpisce particolarmente nel personale quindi aggiungo un ulteriore commento. Se vuoi campare con questo lavoro dovresti (per così dire) avercelo nel sangue e quindi fare bei rendering. ma, oltre ad essere bravo ci vuole anche il saperla vendere questa bravura, quando poi hai il cliente bisogna mantenerselo. E quindi essere onesti....saperci fare ecc . Ricapitolando. Se sei brava , ti sai vendere e ci sai fare con i clienti puoi camparci. Ha dimenticavo..., ci vuole anche la botta di culo. Per quanto riguarda la questione se è meglio essere architetto o no conta che, in realtà , se fai il lavoro del renderista tu sarai nella maggioranza dei casi a servizio di un architetto o designer , quindi l artista è lui , noi siamo solamente operai ....poi ci sono gli architetti che si fanno i render da soli e i renderisti che provano a fare gli architetti....ma quella è un altra storia. Ho scritto di getto spero di.non aver detto qualche stupidaggine. Comunque è uno spunto di discussione interessante....
  19. Se si parte con questi concetti non si va da nessuna parte. Potrebbe essere letteralmente il contrario!!! Ad esempio su Twitter seguo con interesse artisti che lavorano in level design per gaming. Fanno cose stratosferiche e nessuno di loro è architetto. Lavorano tutti per aziende molto molto grandi. Quello che conta è il darsi da fare e la capacità assoluta nel settore dove si opera....
  20. @Magog Grazie mille. Valuterò bene tutto quello che mi hai detto. Coltivo già la passione per la fotografia 😊 amo la street photography e il reportage fotografico e visito parecchie mostre; mi sto interessando anche all home staging lavorando appunto nell' immobiliare. Il mio timore nasce solo dal fatto che non avendo persone con le quali relazionarmi su questo settore, non so se buttarmi a capofitto sia effettivamente produttivo o se è un ambiente estremamente concorrenziale in cui è difficile emergere pur raggiungendo buoni standard qualitativi. Non so se acquisire buone capacità oltre ad avere un buongusto innato siano sufficienti se di riflesso ci sono persone accademicamente più preparate ( es. architetti) che costituiscono un valore aggiunto e preferenziale in un settore lavorativo come questo .
  21. Grazie D@ve per avermi citato.. Onorato! Innanzitutto benvenuta. 😊 Non posso che quotare e prender spunto da quanto detto da Michele! Blender è uno strumento estremamente potente, completo e la sua filosofia è una delle colonne portanti che più apprezzo! Anche io sono autodidatta, e nonostante gli anni di esperienza alle spalle, continuo sempre ad approfondire e studiare, oltretutto ora si trovano corsi on-line molto molto interessanti. Esempio.. Non credere che essere Architetto o Designer sia sinonimo di possedere il segreto della bellezza e armonia universale, anzi, se vuoi carpire il vero segreto di questo mestiere frequenta dei corsi di fotografia. Ovviamente la tecnica e la conoscenza del sw non possono venir meno, e anche in tal caso, preparati a tante giornate (e nottate ) di prove, di test e di studio. Questo è un lavoro che, se reputerai di intraprendere seriamene, ti metterà sempre e costantemente alla prova. Se non hai esigenze ed obblighi particolari, come dover seguire e collaborare ad esempio con uno staff che magari utilizza 3Ds, secondo me Blender è la scelta idonea, sia per quanto già scritto oltre ad essere gratutio. Anche perchè dovrai pensare a lungo raggio, quindi eventuali licenze, un computer + prestante, P.Iva.. E sono bei soldoni, specie se sei in casa Autodesk. Ma, a prescindere dallo strumento che utilizzerai, inizia ad imparare ad osservare, guarda gli altri lavori, spulcia tra i forum e i trhead per capire come hanno fatto, sii affamata di conoscenza e curiosità, sbranati ogni Making of.. chiedi, prova.. Non esistono ricette pronte, sei solo te, la tua passione, tanti squali tutt'attorno e un un monitor per creare il tuo mondo. Per qualsiasi cosa c'è anche il gruppo di Blender su Treddi.com. Un grande in bocca al lupo!
  22. Grazie mille D@ve ☺️☺️
  23. dasky

    Configurare pc per redshift

    Io stò facendo la stessa identica cosa...stò passando da Corona a Redshift. Ero abituato a renderizzare in DR con un altra macchina che ora abbandonerò. Stò giusto facendo ora un piccolo upgrade di GPU avevo una 1070 ed oggi mi è arrivata la 2070. Calcola che, dalle prove che ho fatto con la demo, Redshift è moooolto più veloce, quindi l'altra macchina che ho credo la metterò da parte. Non credo che puoi continuare a lavorare sulla stessa macchina dove renderizzi. magari se proprio vuoi, puoi usare una per modellare e l'altra solo per renderizzare.
  24. Tommy00

    Gestione Layout e impostazioni di stampa

    Salve a tutti. Premetto che ho già fatto ricerche all'interno del forum e sul web, non trovando tuttavia quello che cercavo in merito ai Layout e alle impostazioni di stampa. Ho terminato da poco un progetto su Rhino producendo le viste bidimensionali di prospetti, piante e sezioni di un edificio, e, adesso, devo passare all'impaginazione che deve essere comprensiva di cornice e testi, ed effettuata in un foglio di dimensioni A1 e poi salvata come PDF. Ovviamente "i 2D", così come tutto il modello, sono in scala reale. Quello che non capisco è se devo scalare gli oggetti nel modello e poi creare una cornice ed i testi, oppure, se si può scalare in modo PRECISO gli oggetti nei Layout; ho bisogno di impostare una vera scala... la carrellata con la rotella del mouse, con relativo ingrandimento e centramento fittizio nel foglio è l'unica cosa che sono riuscito a sperimentare ma non è affatto ciò che mi serve. Spero che possiate aiutarmi, postandomi link di indirizzamento a qualche tutorial che magari mi è sfuggito, o, meglio ancora, elencandomi i punti da seguire per una corretta impaginazione. Se doveste avere bisogno del modello o di chiarimenti ( non so se ho espresso chiaramente i mie problemi ) fatemelo sapere al più presto! Vi ringrazio anticipatamente.
  25. Ciao a tutti; non sapete quanto mi avete resa felice con i vostri interventi, temevo che una novella ai miei livelli venisse ignorata e invece la vostra presenza è stata una immensa piacevole sorpresa. Grazie per tutte le info che mi avete dato finora, spero di apprenderne molte altre. Siete stati gentilissimi e cercherò di leggere tutte le discussioni avvenute precedentemente per estrapolare preziosi consigli ❤️
  1. Load more activity
×