Vai al contenuto

Info sul Gruppo

Contenuti tecnici, esperienze personali, link e notizie utili per la diffusione, condivisione e collaborazione in ambiente Revit BIM, in questo GRUPPO sono ben accetti.

  1. Che cosa c'è di nuovo
  2. ferruccio della schiava

    Confronto CPU per Revit

    32 totali, due banchi da 16. Considera pure anche frequenze più alte. Se puoi vedi su bpm power, per fattutrazione devo prendere tutto nello stesso sotore, 10/20€ non fanno la differenza. Grazie Carlo ;-) ...ormai a birre siamo ad una cassa intera!!!
  3. zatta 3d

    Confronto CPU per Revit

    ok, rimaniamo sulla rog strix x470, nel pomeriggio guardo la compatibilità delle ram, se servono solo 16gb, si può pensare di stare sui 3200mhz, provo a vedere come sono i prezzi in questo periodo, e che ram si trovano in rete, metterò alcuni link di trovaprezzi, perchè non tutti i modelli si trovano!!
  4. ferruccio della schiava

    Confronto CPU per Revit

    Le b450 non mi interessano ;-) Però il chipset x470 si porta dietro un po' di innovazioni rispetto al vecchio x370 e investire qualcosa in più sulla scheda si è sempre rivelato un buon affare, p.es ram a frequenze più alte. Che dici? Come alternativa valuterei la Rog Strix X470 che sta sui 180€. Ma sulla ram sono veramente incerto. E mi servono 2 banchi da 16 non 4 da 8. Mi sarà più facile aggiungere che rivendere.
  5. zatta 3d

    Confronto CPU per Revit

    dunque, ragioniamo sulla mother. concordo nel rimanere in casa Asus al 100%. sulle nuove cpu 2xxx il socket è sempre AM4, ad oggi in commercio esistono solo mother con chipset x470, mentre dovranno ancora uscire le mothers con chipset b450 (dovrebbe chiamarsi così). la differenza fra i 2 chipset è la possibilità di avere 2 vga in Sli, per il resto non cambia nulla. di fatto queste mother hanno costi alti, personalmente se non hai particolari esigenze, il consiglio è di usare le vecchie mother, con aggiornamento del bios. non dovrebbero esserci particolari differenze, forse in o.c. si arriva un pelo più alti, ma sostanzialmente è dettato dalle fasi di alimentazione della mother, ma è un forse, non è detto sia così. altre diversificazioni non ne vedo, solo nei costi superiori. se ti serve il wifi, mettiamo una scheda pci con 15€ e sei apposto. se ti va bene vediamo un paio di modelli "vecchi" di mother. amd dovrebbe mantenere questo socket fino al 2020, quindi non dovrebbe pressochè cambiare nulla, avere la mother di prima o seconda generazione.
  6. ferruccio della schiava

    Confronto CPU per Revit

    Un refuso Carlo, ho caricato l'immagine errata ora è giusta, sulla mobo possiamo discuterne però sono affezionato ad Asus e vorrei che fosse il piò longeva possibile. Le alternative sono la Rog Strix X470-F o la TUF X470-PLUS.
  7. zatta 3d

    Confronto CPU per Revit

    perchè la scelta di quella mother? e la cpu perchè non 2700x? mi hai beccato proprio al volo!!
  8. ferruccio della schiava

    Confronto CPU per Revit

    thumb
    @zatta 3d Ci siamo...quasi. La componentistica di base sarà questa, manca la RAM, due banchi da 16, e per questa attendo il tuo consiglio. Ovvio che se hai di meglio da proporre ti sto a sentire volentieri ;-)
  9. Eziosonoio

    Il BIM non sarà eterno!

    Senza dubbio la prossima grande trasformazione sarà dettata dai computer quantistici. Ci sono già i primi prototipi e tutte le grandi aziende ci stanno lavorando su. Cambieremo sistema operativo e credo tantissime cose.... https://www.ai4business.it/intelligenza-artificiale/computer-quantistico/
  10. Grazie Matteo, interessantissimo, soprattutto per chi non ha conoscenze di Dynamo se poi è ancora più semplice...meglio. La reimportazione dei dati poi, ne fa un must-have!
  11. ferruccio della schiava

    I corsi di formazione su Revit MEP

    Torniamo On Topic. Tirando le somme avete espresso tutti le mie stesse perplessità e mi fa piacere leggerle, siete tutti istruttori (a vario livello e titolo). Risulta palese che un corso d'aula, a dire il vero qualsiasi corso e soprattutto nel nostro ambito, non possa essere esaustivo, ma parte di qualcosa di molto più vasto e complesso. Farlo capire e metabolizzare non è affatto semplice. Concordo poi nettamente sul tempo a disposizione e sulla problematica di non poter accontentare tutti. Riscontro anche che, a nemmeno a metà corso base, in molti si rendono conto che in 40 ore non si fanno miracoli. Certi mollano subito dopo il primo approccio pratico perchè vanno all'abbordaggio di progetti più grandi della loro conoscenza dello strumeto o della metodologia. Con il MEP ho fatto lo stesso errore anni fa (e si che lo dovrei saprere da solo ) per poi rendermi conto che dovevo fare un bel bagno di umiltà, gavetta e tanto studio.
  12. ferruccio della schiava

    I corsi di formazione su Revit MEP

    Non è successo nulla e non è morto nessuno il mio compito è moderare ed evitare flames.
  13. Grazie per l'intervento repentino.
  14. Mi hai frainteso non era mia intenzione usare questo gruppo per pubblicità, ma solamente per rafforzare la mia idea, ferrucio della schiava mi ha anticipato nella modifica del post
  15. Salve, mi fa piacere segnalarvi un plugin forse poco conosciuto ma veramente molto utile. Si chiama RevEx e non fa altro che esportare un abaco in formato Excell, permettere la compilazione dei parametri direttamente dal software Microsoft e quindi la re-importazione su Revit con la conseguente modifica del parametro o dell'elemento su Revit. In molti frangenti, soprattutto di compilazione, lo abbiamo trovato più semplice di Dynamo. Per quanto mi riguarda l'ho utilizzato per inserire i calcoli dei valori delle portate dei diffusori direttamente da Excell: posizionamento diffusori con parametro Portata vuoto, export da Revit dell'abaco con identificativo della stanza, compilazione con inserimento formula nei campi vuoti, importazione del documento compilato su Revit e auto-modifica dei parametri e dei tipi dei diffusori in funzione delle portate. Ora, spero di essermi spiegato bene, ma se ce ne è necessità posso fare un breve tutorial.
  16. ferruccio della schiava

    I corsi di formazione su Revit MEP

    Buongiorno @Matteo Proia e anche a te benvenuto su treddì e a questo gruppo. Ringraziandoti per il tuo contribibuto devo però avvisarti che la pubblicità diretta non è permessa. Per quella devi parlare con d@ve - Fabio Allamandri, patron di treddì.com. Mi sono permesso di modifcare il tuo post e togliere il link. F.
  17. Neri Lorenzetto Bologna

    I corsi di formazione su Revit MEP

    Ciao Matteo, non mi pareva lo spirito del post pubblicizzare un corso quanto eventualmente esperienze didattiche oppure esperienze personali sia come formatori sia come fruitori della formazione. Io non amo usare i forum per questo tipo di attività, perdonami l'appunto oltretutto non sono neanche il moderatore qui in TREDDI.
  18. Salve, mi permetto di inserirmi in questa discussione dato che la mia società si occupa di consulenza BIM prevalemente per grandi società di progettazione ed imprese di costruzione, ed organizza corsi professionali, soprattutto per la disciplina MEP, proprio per formare professionisti e non "caddisti 3.0". Per l'ambito MEP, trovare un corso che leghi, oltre a spiegare i "bottoni" di Revit, argomenti propri della disciplina, come cos'è un P&ID e come si produce, cosa sono le perdite di carico e conoscere almeno l'esistenza degli standard ASHRAE, fa la differenza tra un corso professionale ed uno da "Caddista Moderno". Perchè se è vero che il BIM è il presente -> futuro, è altrettanto vero che il GAP tra i "bimmisti" ed i progettisti si sta ampliando sempre di più, proprio perchè le "nuove leve" sanno cliccare, quindi sanno impostare magari le preferenze di instradamento, ma poi non hanno idea del perchè inserire una curva flangiata e si bloccano, ed è proprio questo che preoccupa il cliente e lo fà frenare dall'adottare il processo BIM. L'esempio lampante è un progetto importante che abbiamo seguito proprio per la parte impiantistica in Nord America, senza che scendo in dettagli noiosi, cercavamo ulteriore personale tecnico in grado di affiancare i nostri progettisti, ma non siamo stati in grado di trovarne di adeguati, quindi abbiamo deciso di assumere tre giovani professionisti e li abbiamo formati noi internamente. Lo stesso corso ora lo proponiamo esternamente, con docenti con un bagaglio di esperienza tecnica importante, perchè per noi più il mercato è saturo di gente preparata professionalmente, più il mercato del BIM si amplia, con più commesse e maggiore visibilità internazionale per tutti.
  19. Come scrive Neri, nei corsi il livello dei partecipanti e le aspettative sono spesso molto diverse. La parte MEP è sempre molto complessa da affrontare e spesso i partecipanti sono convinti che un software sia la "bacchetta magica" che risolve tutti i problemi. Credo che in un corso sia fondamentale far capire le potenziali del software, ma poi deve seguire la pratica su casi concreti. Per chi si approccia al BIM e a Revit, la difficoltà maggiore è comprendere che non si parla più di cad e che Revit può fare molto di più ... troppo spesso ho sentito dire "ma in cad lo facevo e con Revit non si riesce?" . In realtà per ogni cosa ci vuole tempo (impostare template, famiglie, ...) che sarà ripagato in futuro, se si conosce bene l'obiettivo da raggiungere.
  20. ferruccio della schiava

    I corsi di formazione su Revit MEP

    Grazie Neri, passo la palla a Marco per testarlo, modificarlo, ri-condividerlo.
  21. Neri Lorenzetto Bologna

    I corsi di formazione su Revit MEP

    Ciao @ferruccio della schiava! Allego il dynamo per assegnare agli air terminal supply quanto indicato dentro allo space nella voce "Specified Supply Airflow" va aggiunto la libreria DynamoMEP e dovrebbe funzionare. Se trovate errori o la ampliate al solito ricondividete come io in genere faccio..... Provata ora su revit 2018.3 in inglese e funziona.... Poi farò un post di là per spiegare meglio quale sarebbe secondo me il workflow...e/o forse anche su Linkedin..... Specified Space Air to Supply Terminal.dyn
  22. ferruccio della schiava

    I corsi di formazione su Revit MEP

    Ciao @Neri Lorenzetto Bologna, ti do il benvenuto qui su treddi.com. Data la tua esperienza è di grande importanza il tuo contributo. P.S. Se quelli dei "treni" mi avessero avvisato prima avrei fatto in modo di ricavarmi un paio di giornate o quantomeno una sera per andare a mangiare un boccone a insieme. Ci saranno altre occasioni.
  23. Beh, come si dice dalle mie parti, è come invitare un'oca a bere. Se me lo vuoi inviare per mail marcogll@hotmail.it lo accetto con piacere, grazie mille. Spero poi ci sarà occasione anche di incontrarci di persona in futuro. Grazie ancora.
  24. Neri Lorenzetto Bologna

    I corsi di formazione su Revit MEP

    Se poi vuoi un dynamo preparato un pò di tempo fà per assegnare agli air terminal di tipo supply e return il fabbisogno assegnato allo space nei valori rispettivi di specified airflow che ti sei calcolato....chiedi pure...sarà da aggiornare come libreria ma funzionava....
  25. Vero, concordo su tutto. Ora però sto avendo la fortuna di lavorare con uno studio che crede in questa metodologia quindi mi ascoltano. Esempio banale gli abachi. Gli ho parlato della possibilità di prendere tutti i dati dei locali (volume, occupazione, superficie etc) e utilizzarli con Excel per il predimensionamento di cassette e dei canali di aria primaria portandogli tutti questi dati su un file. Li si sono incuriositi e penso che per il prossimo progetto affineremo questo metodo. Credo dipenda molto da quanta passione trasmetti al cliente e quanto lo incuriosisci. Bisogna pensare che loro sono in una posizione di confort "abbiamo sempre fatto così" e occorre dare loro l'inerzia per il cambiamento.
  26. Neri Lorenzetto Bologna

    I corsi di formazione su Revit MEP

    Ciao Marco, mi fà piacere fare due chiacchiere anche qui. Più che il rischio di farlo fare ad altri a volte non c'è il progetto da sviluppare con un software BIM con le sue potenzialità. Ad esempio in alcuni ambiti chiedono lo sviluppo delle pareti, in altri si potrebbe collegare ai quadri i vari terminali elettrici sia per avere l'arco elettrico ma anche una corretta assegnazione di quale circuito é assegnato. Eppure spesso molti poi rispondono no va beh poi dopo vediamo in cantiere è inutile.... Quindi a parte il software che non sarà mai come ognuno lo vuole, trovo grosse difficoltà da parte di molti a capire che volendo si può ottenere molto di più da Revit ma che pochi hanno il coraggio di spingersi alla personalizzazione per le proprie esigenze.
  27.  
×