Vai al contenuto

Gruppo Aperto  ·  116 utenti

V-Ray

Info sul Gruppo

Gruppo dedicato al più diffuso motore di rendering nella grafica 3D della casa Chaos Group

  1. Che cosa c'è di nuovo
  2. LucaRosty

    V-Ray Next for 3ds Max, update 1

    Quando ho visto la mail oggi pomeriggio pensavo fosse uno scherzo 🙂 Credo che il 2019 sarà pieno di sorprese 🙂
  3. Marcello Pattarin

    V-Ray Next for 3ds Max, update 1

    thumb
    Già disponibile l'update 1.1 di Vray..... in tempo record per un felice natale..👍.... buona natale a tutti... 🎁
  4. Marcello Pattarin

    Metalness V-Ray Next - Test

    si però tutto quello che è veloce come procedimento è sempre ben accetto, in particolare quando lo devi fare più volta al giorno. Meno variabili da impostare ci sono e meno errori e tempo da dedicare. In questo Vray Next come hai detto è un passo avanti...
  5. LucaRosty

    Metalness V-Ray Next - Test

    Beh si ma anche in precedenza era possibile ottenere risultati plausibili e fisicamente corretti , nell'articolo è anche indicato come . C'era e c'è ancora la possibilità di utilizzare il complex IOR che ora è definito superato dal metalness appunto. È una nuova possibilità, un procedimento forse più preciso e che permette di gestire in modo più proficuo le varie mappe e fare "economia" di risorse sul numero di tex utilizzate. Và studiato e valutato , per me è un bel passo avanti .
  6. Marcello Pattarin

    Metalness V-Ray Next - Test

    in effetti è molto utile, l'ho utilizzato in un modello e finalmente non mi sono dovuto arrampicare sui vetri ....
  7. LucaRosty

    Metalness V-Ray Next - Test

    thumb
    Salve a tutti amici, come da titolo apro questa discussione per condividere una serie ti test eseguiti per approfondire il "Metalness", parametro recentemente inserito da Chaos in V-Ray Next e sul quale ha pubblicato un articolo per descriverne sia il funzionamento che i motivi che hanno spinto Chaosgroup stessa ad introdurlo, per chi se lo fosse perso ecco il LINK , oppure nella news di treddi LINK Nell'articolo è presente anche una tabella realizzata da Vlado ed ho utilizzato alla lettera i parametri descritti per alcuni metalli , Silver, Gold, Copper, Alluminium, Platinum ed ecco il risultato : Come soggetto ho utilizzato il vecchio Gnak con gli occhioni grandi , piccola modifica che piacerà a @D@ve spero 🙂 Nell'articolo è ben spiegato oltre che il funzionamento anche la filosofia di utilizzo che c'è alla base di questo parametro e i motivi che hanno spinto Chaos ad inserirlo, e ad un primo approccio sembra un bel passo avanti per chi vuole o ha necessità di dover utilizzare un determinato workflow. Voi cosa ne pensate? Se avete eseguito test o ne avete in programma, postateli pure qui e poi ne discutiamo, dunque via ai Test 🙂
  8. thumb
    Rieccomi. Ho variato i parametri Irradiance Map e Light Cache e ho tolto un po di libri. I tempi si sono abbassati a 1h 34 min migliorando complessivamente la scena, ma la macchia sulla cornice della libreria è rimasto. Continuerò a modificare i parametri di Irradiance Map, in caso di miglioramenti continuerò a postare. Comunque grazie
  9. Riccardo Lupo

    Impostazione GAMMA/LUT correction

    Grazie, quindi se ho tradotto bene la 3.6 lo fa in automatico!
  10. ChaosLele

    Impostazione GAMMA/LUT correction

    https://docs.chaosgroup.com/display/VRAYSKETCHUP/Migrating+from+Previous+Versions#MigratingfromPreviousVersions-ColorMapping
  11. Riccardo Lupo

    Impostazione GAMMA/LUT correction

    Salve, sono un utente Vray 3.6 per sketchup e non riesco a trovare la sezione Gamma and Lut, vorrei impostarla su 2.2 in modo da avere rendr più illuminati.
  12. Ok grazie. Oggi ho avuto altre cose da fare e non ho ancora mandato il render con altri parametri. Domattina dovrei farcela. Lo studio di architettura in cui lavoro non prende molti lavori che necessitano di render, da ciò ne deriva la vecchia versione di vray. Però quando entrano quei pochi lavori interessanti la prima parola è "facciamo un rendering?almeno il cliente vede come viene"... Comunque grazie.
  13. grafico3DStudioMax

    ottimizzazione parametri per interno "classico"

    Purtroppo i tempi di render sono sempre un problema, se vuoi immagini pulite devi aumentare i parametri, oppure usi il Vray denoiser che però è disponibile solo da Vray 3.6 in avanti mi pare, io adesso sto facendo degli esterni e per immagini che andranno stampate impiego più di 10 ore a immagine ! renderizzo di notte, oppure puoi far fare i render a una render farm esterna, è un servizio che prima o poi dovrò provare. 😉 Se metti i parametri che ti ho postato vedrai che risolverai il problema delle macchie da G.I. in postproduzione è molto difficile levarle senza sfocare l' immagine.
  14. Comunque domattina faccio una prova aumentando le subdivision della light cache. Io di solito la mettevo a mille. Se pensi ci siano altri parametri da alzare o modificare per evitare macchie o artefatti fammi sapere. Comunque grazie per l'aiuto
  15. Ciao. Li avevo già visti entrambi e avevo già settato vray con quei parametri ottenedo risultati discreti su progetti più semploci. Ma quando ho interni più complessi con modanature e molti oggetti i tempi diventano troppo lunghi. L'ideale sarebbe uscire con dei render puliti anche sui quali lavorare in post produzione con photoshop.
  16. grafico3DStudioMax

    ottimizzazione parametri per interno "classico"

    Ciao, segui questo tutorial, Vray 1.5 è veramente vecchio ! Adesso c'è Vray next, guardando velocemente i tuoi parametri noto che nella Light cache hai messo subdivis a 400, mi sembra bassissimo ! Io di solito metto 1.600 😄 gli altri parametri adesso non li ricordo, in rete ci sono anche dei preset, se usi quelli di Ciro Sannino (che trovi nel suo libro) ti verranno certamente render puliti. Ti lascio questo tutorial per eliminare macchie da G.I. : http://angeloferretti.blogspot.com/2013/05/eliminare-le-macchie-e-il-disturbo-nel-render-con-vray.html p.s. metti qualche render nel portfolio 😉
  17. thumb
    Buonasera a tutti. Spesso mi capita di dover fare dei rendering di interni "classici", ovvero con arredi e cornici modanate. Utilizzo Rhino 4.0 SR9 e Vray 1.5 (ovvero 32 bit) e sono costretto quindi ad utilizzare settaggi bassi per avere rendering in tempi accettabili. Vorrei sapere su quali parametri poter agire per evitare le macchie sulle parti curve incrementando il meno possibile i tempi. Vi allego un render tipo dove si notano le macchie sulle cornici della libreria e del camino; le dimensioni sono 1800x900 ottenuto con un tempo di 1h e 55min. Posto anche i settaggi. Grazie a tutti
  18. deam

    V-Ray Next for 3ds Max, update 1

    ho trovato un bug forse ho lanciato un video e mi sfarfalla in modo animalo è un treno in movimento e nel ripartire è come se si creasse una serie di sovrapposizioni di frame questo avviene non in fase di montaggio ma proprio nel render , cosa che in una prova prima di mettere l'upgrade non è successa http://prntscr.com/lrh9ng ora rimetto la versione next senza upgrade help Lele
  19. QUINTA

    V-Ray Next for 3ds Max, update 1

    Ho visto e sto provando i nuovi lens effect , i vecchi settaggi vengono ignorati e non più caricati... c'e modo di poterli comparare per capire quali erano quelli vecchi o necessariamente bisogna tornare alla vecchia versione? inoltre non mi è chiaro e scusate come mai prima bloom e glare erano due pulsanti distinti e controllabili e parte ed ora invece non è piu possibile.. credo che un bel tutorial e/o comparazione sui due sistemi potrebbe essere cosa gradita. Grazie mille.
  20. ChaosLele

    V-Ray Next for 3ds Max, update 1

    Credo il post sia meritevole di stare da solo: L'IPR in finestra e' da intendersi come uno strumento INTERMEDIO nella pipeline di produzione. Nel senso che uno e' incoraggiato ad isolare, zoomare sul selezionato, per poi compiervi lavoro di shading. Oppure con un material override sulla scena, a muovere le luci e camera, per trovare la quadra alla distribuzione luminosa, o alla posizione di oggetti in scena. Certamente e' in grado di calcolare scene complesse per shading e lighting (interni completi, ad esempio), ma noi facciam vedere quello come esempio estremo di dove e' in grado di arrivare questa tecnologia nel suo stato corrente. Non prendetelo come un tutorial, piuttosto inventatevi modi per sfruttarlo al meglio ove sia performante sul vostro hardware. Presto (Update 2, almeno.) avremo anche il "Debug Shading" (gia' presente in Maya) con un paio di aggiunte carucce (furnace lighting, ad esempio, per il controllo dell'Albedo) rispetto a quanto c'e' ora, per darvi ancora di piu' l'idea di come si intenda noi questo strumento. L'IPR in VFB ha ancora il suo perche', ed e' piu' orientato alla scena completa, e modifiche minori, per approccio iniziale. In ogni caso, sono ORIENTAMENTI (consigli), niente piu': usate poi quel che vi pare, come vi pare. 😄
  21. ChaosLele

    V-Ray Next for 3ds Max, update 1

    non c'e' un particolare problema tecnico verso l'IPR distribuito. C'e' pero' una questione pratica: le reti non hanno velocita' infinite, e gli slave neppure, nel caricare la scena. Si spenderebbe piu' tempo nel sincronizzare le macchine, che nel vederle calcolare. EDIT: vale lo stesso per l'IPR via Cloud. Si puo' concettualmente, ma uno non puo' aspettarsi uploads e modifiche istantanee, come dalla scena caricata interamente in memoria locale, prossimale alla CPU.
  22. QUINTA

    V-Ray Next for 3ds Max, update 1

    certo che si potesse fare IPR distribuito su piu macchine visto che sfrutta la CPU sarebbe una manna!.
  23. ChaosLele

    V-Ray Next for 3ds Max, update 1

    Il parametro, accessibile solo via MaxScript, permette di compensare (a crescere o diminuire) l'auto esposizione calcolata dalla Telecamera in fase di rendering. Agisce come Bias, tra -inf. e +inf. (CREDO che siano F-Stops, ma non ho verificato. Potrebbero essere EV.) Idealmente, uno lo lascia stare come e'. 🙂 In casi particolari, pero', l'algoritmo proprio non riesce ad ottenere l'esposizione desiderata, e il controllo agisce come compensazione (come, nelle dSLR reali, il correttore d'esposizione, in sostanza.). Tutto CPU! Credo Vlado abbia gia' deciso di trasferire l'effetto dei controlli del VFB verso la viewportIPR. Non so se per l'hotfix, o per un prossimo udpate (dipende dal carico di lavoro). Mentre per quel che riguarda il fermarla, non ci avevo pensato (e credo sinora nemmeno Vlado.), ma vale come per l'IPR normale: imposti un timeout, o un numero di passate, o un noise threhsold, e lo lasci andare finche' non ne raggiunge uno o l'altro. Esiste, per l'IPR normale, un comando per fermarlo, ma in Viewport fermare l'ipr manualmente scarta i risultati del render (mh. da correggere, direi. sempre non sia Max che refreshi la viewport di suo.). Decisamente uno degli aspetti da migliorare, grazie del suggerimento!
  24. LucaRosty

    V-Ray Next for 3ds Max, update 1

    @QUINTA credo si riferisca alla possibilità di scegliere a quale vista/camera assegnare il controllo di esposizione e bilanciamento automatico LINK ... che se non ricordo male nella versione precedente non c'era.
  25. LucaRosty

    V-Ray Next for 3ds Max, update 1

    Appena testato IPR sia in Viewport che nel VFB , se ho capito bene IPR in Viewport calcola con GPU e in VFB con CPU, confermi? IPR in Viewport strepitoso, veloce e molto reattivo tanto quanto in VFB , migliorata sia la velocità, reattività e qualità rispetto alla versione precedente. Credo che IPR in Viewport sia molto comodo per chi lavora su singolo monitor , mentre per chi lavora con doppio monitor come me preferisca IPR in VFB, anche perchè in VFB c'è la possibilità di regolare al volo esposizione e tutto ciò che il VFB offre. Devo trovare o configurarmi uno shortcut per lanciare e fermare l'IPR in Viewport ma a parte questo direi ottimo strumento e soprattutto per ora nessun crash 🙂 Promosso alla grande !!!
  26. QUINTA

    V-Ray Next for 3ds Max, update 1

    buongiorno , volevo chiedere cosa è questa modifica e cosa comporta , la vedo scritta nel changlog che ho letto accuratamente alla fine della installazione. *) V-Ray: Add a parameter for additional control of the auto-exposure (renderers.current.camera_autoExposure_compensation); grazi e a tutti
  27.  
×