Ciao a tutti
------------------------.

l'immagine che vedete qui

FIGURA1


è stata ottenuta con Vue d'esprit 4 e , come già ho spiegato nel mio precedente tutorial per principianti, con un numero molto basso di poligoni, per velocizzare il rendering finale. Se a qualcuno interessa questo effetto di "erba alta ", ecco le fasi e i trucchetti per ottenerla.

Tengo a precisare che questo tutorial non dà tante novità rispetto al precedente, il metodo di base è lo stesso che si usa per creare piante 2d che sembrano tridimensionali, peraltro ho deciso di scrivere ugualmente il tutorial pensandolo più che altro come "scorciatoia" per giungere in fretta al risultato , risparmiando le ore di tentativi che ho impiegato io !

Intanto,riassumendo al massimo, l'immagine alpha è un disegno bianco e nero che permette ( col bianco o col nero ) di rendere trasparente una parte dell'immagine originale e quindi sovrapporla ad uno sfondo . Per il nostro caso ho fatto così :

1- con un programma di grafica vettoriale creare un file vuoto con dimensioni 400 x h 200 pixels, o simile . E' importante usare un programma di grafica vettoriale perchè le stesse operazioni le ho provate con uno di tipo bit-map ( precisamente photofiltre) ottenendo però alla fine piccoli difetti nei fili d'erba che, quando in primo piano ossia vicini alla macchina fotografica di Vue, risaltano troppo . Probabilmente i difetti derivano dall'uso della bacchetta magica che seleziona pixels in eccesso o difetto, generando delle sbavature che rendono i fili d'erba in primo piano troppo spessi e contornati . Forse Photofiltre non è Photoshop oppure io sono stato frettoloso, comunque il risultato non era convincente, specie la scontornatura per generare l'immagine alpha.
2- con santa pazienza ( ma aiutandosi col comando "duplica" o il solito copia incolla ) trasformare il foglio vuoto  circa come la  seguente immagine, tracciando almeno un centinaio di fili d'erba. Fate attenzione a rispettare la maggior densità al basso rispetto all'alto del disegno e dare un po' di curve ai singoli fili d'erba .

FIGURA2

notare che i fili d'erba sono disegnati con la penna più sottile possibile, specie i più alti. Questi ultimi sono anche  più chiari, in linea di massima, di quelli corti. Ovviamente con combinazioni diverse si avranno ciuffi d'erba adatti a scopi diversi. E' sempre importante,secondo me, avere un'idea delle tonalità di colori delle varie texture, per fare in modo che il terreno e la sovrastante massa d'erba non facciano " a pugni ".

3-selezionare tutti gli oggetti vettoriali e salvare la selezione,raggruppata, come  file jpeg.
non so se tutti i programmi di grafica vettoriale offrono questa possibilità, io ho usato Deneba Canvas.
4- salvare una seconda copia del file, chiamandolo "alpha" o simile, in formato vettoriale.

FIGURA3

5- selezionare tutti i fili d'erba e cambiare il loro colore in nero.
6- salvare e chiudere l'immagine alpha, stavolta anche lei in formato jpeg. Primo trucco: non serve a nulla usare bmp o file più ricchi di informazioni , 72 dpi van benissimo, compressione abbastanza elevata ( circa80 % ) è più che accettabile. Aumentare la risoluzione non farà senz'altro male, ma Vue poi si vendica durante il rendering facendomi regolarmente addormentare nell'attesa.
7- Avviare Vue, creare nuovo file, scegliere un'atmosfera che sia credibile ed intonata con la tonalità assegnata all'erba.
8- scegliere dalla toolbar di sinistra l'oggetto " alpha plane" e, quando Vue lo chiede, inserire le due immagini create in precedenza .
9-spostare ( nell'object manager di destra ) il ciuffo d'erba nel layer2
10- con il comando "drop object" far scendere a contatto l'erba sul terreno
11- ora , dalla vista in pianta, cercate di ottenere , duplicando ripetutamente il ciuffo d'erba, una disposizione come in questa figura

FIGURA4

trucco numero due : notate che gli alpha plane sono  a breve distanza fra loro quando vicini alla macchina fotografica, mentre allontanandosi da essa anche la loro distanza reciproca aumenta. In questo modo si risparmiano un bel po' di copie , in quanto la prospettiva  annulla anzi rovescia la disposizione che abbiamo assegnato ai ciuffi d'erba, quindi li riavvicina. Se invece di fare così avessi tenuto sempre la stessa distanza fra piani, ne avrei usati di più e quindi più poligoni = più RAM = più tempo per ill rendering .  Se invece si esagera ad aumentare l'interasse fra i piani, specie quelli vicini alla macchina fotografica, il rendering  finale rivelerà gli spazi fra le "file" di ciuffi d'erba e si vedrà troppo terreno in mezzo . Beh, ripensandoci, è un buon modo per simulare un campo seminato no? Un'altra cosa: dalla figura4 si vede un numero di poligoni vicino a 100. Ok , sono partito da lì , ma via via , con rendering rapidi di prova ( quelli che si fanno senz'antialiasing e con il comando "select render" che renderizzerà solo una parte del disegno , ovviamente alta e stretta perchèsia significativa) si possono ridurre fino a 50 o anche meno, a condizione che la quota Z della macchina fotografica sia circa quella della seguente figura. Se avete paura che con poche copie di poligoni alpha plane l'osservatore riconosca che è sempre la stessa figura ripetuta, state tranquilli : non succede. Specialmente se, mentre duplicate i poligoni, ogni tanto ne sovrapponete un po' e ne ruotate qualcuno di 180 ° ( mi riferisco ovviamente alla vista in pianta)

FIGURA5

la quota Z è essenziale (terzo trucco?) : più ci si alza e più succede una cosa importante: si vedono sempre più le file di ciuffi d'erba nel campo. Ma a dire il vero, se lo scopo era creare un'immagine come quella  all'inizio del tutorial, è ovvio che la camera deve essere bassa.Se ci si alza molto , tanto vale usare le texture procedurali di Vue per creare un campo erboso.
12- prima di passare al rendering, selezionare l'intero layer2 ( quello che contiene solo gli alpha plane dell'erba) e col tasto destro raggruppare gli oggetti. Questa procedura abbrevia il tempo di rendering. Il vantaggio è maggiore , in termini di tempo, se gli oggetti sono molti.
13- Ora , con il comando nella toolbar in alto nel monitor la cui icona è una serie di palline in scala , visualizzare l'elenco dei materiali  usati nella scena. Fare doppi clic sull'erba e , dalla finestra che si ottiene, agire sulla checkbox in modo che la texture sia "one side "
(= su un solo lato). Anche questa scelta accorcia il tempo di rendering senza perdere qualità dell'immagine, almeno nelle prove che ho fatto io.
14- Assegnare al terreno una texture intonata con il colore dell'erba, ossia stiamo nella gamma dei verdi e, se necessario, andiamo a modificare la " colormap" di uno dei materiali che compone la texture procedurale del terreno, per portarne la tonalità verso quella dell'erba.
15- un rendering di prova : se è successo quel che è accaduto a me, il risultato dovrebbe essere scadente. Infatti ci vuole l'ultimo trucco : il sole
16- il sole in Vue , se non si effettuano modifiche all'apertura di un nuovo file, è in una posizione molto svantaggiosa per dare un bell'effetto finale, quindi prendiamo il sole e trasciniamolo verso il basso. La cosa migliore è "paciugare " con il sole  un po' e intanto dare un occhio alla finestrella d'anteprima, fno a che si vedrà il campo con un bell'effetto di profondità e la parte bassa dell'erba che si scurisce. E' più facile farlo che descriverlo!
17- un tocco finale in più è un intervento nell'editor di atmosfere, per assegnare alla scena una luce ambientale con prevalenza dal cielo e dal sole. Insomma, un po' di contrasto in più rispetto a quello che propone Vue solitamente.
18- il tutorial finisce qui, però qua sotto c'è un'altra immagine

FIGURA6

in cui i ciuffi d'erba, per puro esperimento, sono stati piazzati a gruppi su una montagna anziché sul terreno piatto. A prescindere dall'orribile texture che ho scelto per il terreno, sia come fattura che scalatura, volevo solo far notare come , con piccoli ritocchi, l'immagine potrebbe migliorare notevolmente :
a- si potrebbe provare a partire da immagini di 200x200 pixels anzichè400x200
b- essendo a base stretta  le immagini,  si potrebbe poi portare il numero di poligoni oltre 200 , magari anche 300.
c- il gruppo di poligoni ( ognuno col suo ciuffetto d'erba) potrebbe essere fatto aderire al terreno collinare inclinato col solito comando "drop" , simulando così il pendio erboso. Se questa operazione viene fatta con una serie di immagini larghe 400 pixels o anche più, non penso che il risultato sia apprezzabile : la regola è : più alta la pendenza, più stretti gli alpha-plane...per non trovarsi davanti una collina con l'erba su dei gradini ...
d- ovviamente, l'uso misto di erba con alpha plane e vegetali poligonali  default di Vue, dovrebbe migliorare un bel po' l'effetto finale.

Ciao ciao -indianajones2

---
Questo articolo è stato importato automaticamente dal forum il 31/lug/2014
Per vedere il post originale e/o i commenti sul forum prima di quella data clicca qui