Ciao a tutti, 
in passato mi sono sempre scontrato con il tema "erba" digitale, e so quanto sia difficile da gestire soprattutto se siete alle prime armi o avete le idee confuse.
 
Qui su Treddi, su tanti siti internazionali di CG e su youtube troverete tanti post e discussioni sul tema. Ho cercato di raccogliere le idee e mostrare in maniera molto semplice i più veloci e più utilizzati metodi, per la creazione di prati d'erba.
 
Quali sono questi metodi?
Senza Plugin: 1) Bump, 2) Vray Displacement Mod, 3) Vray Fur
Con Plugin: 4) Autograss, 5) Multiscatter
Compositing: 6) Photoshop
 
Per i primi 3 (bump, vraydisplmod e vrayfur), prenderò in considerazione 3dStudioMax e Vray, ma il ragionamento e le procedure valgono anche per Rhino, Maya, C4D e SketchUp.
 
Vediamo subito le 3 opzioni senza plugin, con i tempi di calcolo:
 
tempi di calcolo
 
Come scegliere quella giusta?
1) vicinanza alla camera
2) potenza di calcolo del computer 
 
Per cominciare abbiamo bisogno di 2 cose: 
- Texture con la foto ortogonale dell'erba (google immagini<grandi dimensioni)
(ad esempio: http://farm6.staticf...a27a8f0b6_o.jpg)
- Mappa noise (google immagini<grandi dimensioni)
(ad esempio: http://farm5.static....5df054d34_o.jpg)
 
 
1) BUMP
Il nostro materiale erba, avrà come Diffuse = texture con la foto dell erba, e come Bump = noise map
 
1.
 
Questo servirà a generare una grana che aiuterà a conferire matericità al nostro piano. Visto da una certa distanza, saremo più che soddisfatti del risultato!
 
bump
 
L'unica accortezza che dobbiamo avere, è ai bordi del piano, e basterà quindi nascondere con oggetti o vegetazione, per evitare l'effetto -piatto- della texture.
 
 
2) VRAY DISPLACEMENT MOD
E' il metodo più veloce da realizzare, che permette di avere fili d'erba veri e propri. Facciamo solo attenzione a come scaliamo la texture.
Il materiale avrà: Diffuse = texture con la foto dell'erba (ci aiuterà ad avere diverse sfumature di verde).
 
Selezioniamo quindi il piano sul quale vogliamo che spunti il nostro bel prato, e dal menù modifica (colonna sulla dx dello schermo), selezioniamo Vray Displacement Mod e UVW Map.
 
2
 
Ricordiamoci di spuntare "2d mapping" (perché stiamo mappando un oggetto 2d) e di impostare "amount" (l'altezza dei nostri fili d'erba, di solito una 1.5 volte l'altezza reale).
 
displmod
 
L'effetto è piacevole e piuttosto realistico, attenzione a non avere terreni troppo piatti, perché si rischia l'effetto "tosatura". Possiamo utilizzarlo a una distanza più ravvicinata rispetto al BUMP.
 
 
3) VRAY FUR
E' lo strumento più potente e realistico dei 3. E' lo strumento utilizzato per pellicce, peli, fili in generale.
Dobbiamo creare un piano o superficie con sufficienti facce (nelle immagini seguenti 1 faccia = 10cm).
 
Selezioniamo il piano e andiamo nel menù create < geometry < vray < vray fur.
 
3a
 
Abbiamo sotto la voce Source object = l'oggetto sul quale si è creato il Fur, dobbiamo solo regolare i parametri.
 
- lenght: stesso discorso del VrayDisplacementMod, circa 1.5 volte l'altezza reale
 
- thickness: conviene fare veloci test di render per verificare che non siano troppo sottili o spessi
 
- gravity e knots: è meglio regolare i due insieme, per verificare la rigidezza finale
 
Nel riquadro variation possiamo dare un effetto più realistico, modificando la geometria e il posizionamento dei singoli fili d'erba, tenendo conto che 0 = nessuna variazione, fino ad 1 = variazione random.
 
Infine in distribution, settiamo il numero di fili da mettere in ogni faccia, spuntando "face".
Questo è il punto cruciale, che renderà il calcolo più o meno pesante. Meglio creare una via di mezzo tra facce e numero di fili per faccia.  Dipende dalla grandezza del nostro prato.
 
fur
 
L'effetto è piacevolissimo, ma facciamo molta attenzione ai tempi di calcolo!! Prima di applicare il FUR e avviare il Rendering SALVA IL FILE. Se hai un pc poco performante, è vivamente sconsigliato, prima prova su immagini molto piccole (parti da un francobollo!)  e con valori di calcolo bassi. 
 
 
 
4) AUTOGRASS
Autograss è un plugin distribuito da Happy Digital (www.happy-digital.com), società canadese, creatrice di piccoli plug-in per la grafica. Il prezzo è di 200€, ma possiamo provare la DEMO gratuita per qualche test.
 
Il programmino lavora su 3dsMax ed è nato per il VFX (effetti visivi per il cinema), ed è stato usato in Alice in Wonderland di Tim Burton. Nel cinema ogni frame ha una posizione diversa del filo d'erba, a causa del vento, e non ci si può permettere una alta quantità di poligoni e geometrie pesanti. Per gli still frame questo non dovrebbe essere un grosso problema.
 
Detto ciò, l'utilizzo è elementare: un click e spunta il nostro praticello, piuttosto realistico, e per cui possiamo scegliere il tipo di erba e il tipo di terra. 
DA PROVARE! (Almeno la DEMO gratuita)
 
grass final 01
grass final 04
grass final 06
 
 
 
5) MULTISCATTER
Il plugin è il più celebre ed efficiente per Vray e MentalRay, distribuito da Visual Dinamics (www.multiscatter.com), a poco meno di 200€. 
 
Il concetto di scatter è molto semplice: seleziono uno o più oggetti e dipingendo la superficie, il programma lo replica per quante volte indico, e in maniera random. Possiamo quindi concentrarci sulla modellazione di un singolo riferimento 3d con grande cura e poi partire.
 
Ad oggi è il miglior metodo per amatori, su 3d Studio Max e Vray per tutto ciò che riguarda la vegetazione, considerando anche i lunghi tempi di calcolo, che spesso rendono necessario, anche per still-images il supporto in render farm.
 
Due esempi da due grandi studi di visualizzazione architettonica digitale, con la tecnica dello Scatter: Batis 3d (www.batis3d.com) e Motyw del grande Pawel Podwojewski (www.motyw.org).
 
4
 
hd 9718268a67915f18a6a0ea8a26fe3644
 
 
 
6) COMPOSITING - PHOTOSHOP
L'inserimento in compositing in post-produzione di qualsiasi elemento, è sicuramente più imopegnativo dal punto di vista del "matching", ovvero ricreare la stessa luce e le stesse ombre, ma se siamo bravi, è sicuramente il più rapido e semplice da realizzare. Basterà cercare e ritagliare in PNG le immagini della vecetazione o di prati già esistenti, e cominciare il compositing (googlare subito "matte painting").
 
Tra i migliori in Europa per quanto riguarda la visualizzazione architettonica in compositing, trovo che lo studio ceco MISS3 (www.miss3.cz) sia nella top 10, una qualità fotografica e una sensibilità compositiva straordinarie!
 
2011 12 15 CHYBIK Graz 0001
 
2012 04 12 AWG salzburg 0003 s
 
 
 
Sperando di aver chiarito le idee, soprattutto a chi è in cerca di risposte, 
Vi saluto e alla prossima!
 
LeFo