RUDIMENTI VIDEO EDITING.
Lo scopo di questo tutorial è quello di introdurre le nozioni base per editare un video, partendo da animazioni fatte con 3D Studio Max, per arrivare ad un filmato montato e composto con animazioni in Macromedia Flash.

1.0 Formato di esportazione.

Dando per scontato la realizzazione di una serie di sequenze video preparate in 3D Studio, bisogna renderizzarle e salvare.
Verrebbe semplice salvare tutto in un formato video come .avi o .mov, ma è una procedura sbagliata. In realtà bisogna salvare in una sequenza di immagini e successivamente riunire in un filmato unico, vedremo dopo come.
Il formato migliore è targa (.tga), sia per qualità alta, che per il fatto di mantenere il canale alpha separato.

01

Il canale alpha può anche essere “splittato” (separato), in modo tale da poterlo riutilizzare nel caso serva creare un'animazione con uno sfondo trasparente. Oppure si ci può divertire ad utilizzare l'alpha come maschere monocromatiche.


02
Esempio di rendering.

03
Esempio di alpha del rendering precedente.



2.0 Riunificazione dei fotogrammi in una sequenza animata.

Per riunificate la sequenza in .tga senza perdere qualità, si può utilizzare il Ram Player di Max. Lo si trova in Rendering>Ram Player.
Dal nostro RP apriamo la prima immagine della nostra sequenza in “targa”, stando attenti a selezionare “sequence” , altrimenti apriremmo un'unica immagine.

04

Elaborata e testata la sequenza, siamo pronti per salvare nel formato preferito, personalmente utilizzo il formato quicktime, ma potrebbe andare bene anche un avi, l'importante è non usare compressioni video (non è ancora il momento).

05


3.0 Adobe Premiere.

Preparate le nostre sequenze animate ed eventualmente anche rendering statici (magari per rappresentare delle pause), importiamo tutto nel nostro file sorgente di premiere. Posizioniamo le nostre sequenze come riteniamo più opportuno.

06

Preparato il video lo esportiamo, per vedere cosa abbiamo fatto. E' importante non comprimere il video e anche in questo caso, personalmente, utilizzo il formato quicktime.

Segue un esempio video, che pur non essendo in formato quicktime non compresso, è da considerarsi tale.




4.0 Preparazione “titolazione”.
A volte, nei nostri filmati, abbiamo l'esigenza di introdurre o sovrapporre scritte o elementi grafici. Probabilmente lo strumento migliore per operazioni di questo genere è flash, con il quale è possibile fare infiniti titoli e animazione di ogni genere.
In questo tutorial non tratteremo in maniera specifica l'utilizzo di flash, ma solamente la sua interazione con software di composizione video, nel nostro caso specifico Premiere. Quindi consideriamo già realizzata l'animazione che vogliamo inserire e sovrapporre al nostro filmato, fino ad ora realizzato.
Segue l'animazione fatta in flash:


5.0 Sovrapposizione “titolazione” con video

Per sovrapporre la nostra animazione flash al video, possiamo utilizzare diverse tecniche, qui in seguito ne analizziamo due, una senza e una con plug-in esterne.

5.1 Eliminazione del colore sfondo dal filmato flash.
Per poter importare in Premiere il filmato flash, bisogna prima esportarlo dal sorgente flash in un formato riconoscibile da Premiere. In questo caso la soluzione migliore è esportare in formato avi, file>export movie, inutile ribadire che l'ideale è il formato in fotogrammi non compressi.
Creato l'avi, lo importiamo in Premiere e lo posizioniamo in un livello superiore rispetto al nostro filmato già realizzato. La prima cosa che noteremo è che il colore di sfondo del nostro filmato, coprirà completamente il nostro filmato, posizionato nel livello inferiore.
Ora bisogna applicare il “chroma key”, che troviamo nella finestra “project”: effects>video effects>keying>chroma key. Prendiamo l'effetto e lo trasciniamo sull'avi (flash), nella timeline.

09

Tenendo selezionato l'avi a cui abbiamo applicato il “chroma key”, andiamo nella finestra “monitor”, in effects contolls>video effects>chroma key, dove troveremo tutti i parametri per eliminare correttamente il colore di sfondo.

10

Per eliminare il colore basterà trascinare l'eydropper (contagocce) nella finestra dell'anteprima del filmato, fino a selezionare il colore non desiderato.

5.2 Utilizzo di “swf2video”
Per i felici possessori della plug-in “swf2video” della Flashants, l'operazione è molto più semplice. Questa plug-in permette l'importazione diretta dei file swf in Premiere e supporta il canale alpha e soprattutto supporta l'action script.

11

E' possibile scaricare una versione “trial” ed avere più informazioni all'indirizzo http://www.flashants...deoplugin.shtml

6.0 Esportazione video da Adobe Premiere
Preparato il video con Premiere, lo esportiamo in un formato non compresso, in modo da avere un filmato alla massima qualità.

N.B.
Per ottenere un risultato il più fedele al filmato iniziale è molto importante mantenere sempre gli stessi FPS (fotogrammi per secondo)che solitamente sono tra i 25 e i 30.



7.0 Compressione filmato

La prima cosa che noteremo , una volta realizzato il video, sarà l'elevata pesantezza del file, dovuta al fatto che abbiamo generato un filmato con fotogrammi non compressi. E' possibile comprimere il video direttamente con Premiere, ma non sempre il risultato è soddisfacente.

Per la compressione è preferibile utilizzare un programma dedicato. I programmi di compressione video sono tanti, qui in seguito vedremo l'utilizzo di “Sorenson Squeeze”, un discreto compressore per WEB e LAN.



7.1 Compressione con Sorenson Squeeze
Importiamo il nostro video in Sorenson Squeeze, dalla finestra “format & compression settings” scegliamo il formato in cui vogliamo comprimere il nostro filmato. In questo caso ho deciso di comprimere il video nel formato flash, visto che la destinazione finale è quella di essere pubblicato in questa pagina web (il video compresso corrisponde al video visto precedentemente).

13

Cliccando due volte sull'icona della compressione scelta si aprirà la finestra con i parametri della compressione.

14

Scelta la compressione migliore, bisogna trascinare l'icona dalla finestra “format & compression settings” nella finestra “setting”. A questo punto non ci resterà che cliccare sul tasto “squeeze” e attendere la conversione.

Questo è quanto… buon video.

Pentotal

---
Questo articolo è stato importato automaticamente dal forum il 31/lug/2014
Per vedere il post originale e/o i commenti sul forum prima di quella data clicca qui