L'intento di questo tutorial è di creare una scena-base per poi arricchirla con ciò che volete;
Questo metodo di illuminazione (battezzato ironicamente sul forum "Metodo pillus") vi consente di ottenere
un discreto risultato usando solo due luci.
Non c'è niente di particolarmente innovativo,si basa sulla mia esperienza personale con i vari tutorial
e consigli sparsi in rete,senza nessuna pretesa.
Diciamo che è un tutorial che a me personalmente avrebbe fatto molto comodo agli inizi;
Spero che riesca anche a far capire la potenza e la (relativa)facilità di questo eccezionale motore di rendering.



Potete scaricarvi il file della scena-base
http://www.treddi.co.../scena_base.zip

senza texture  e della mia scena finale:
http://www.treddi.co...na_completa.zip

Fatene l'uso che volete ; )
Unzippate tutto nella stessa cartella e una volta aperto dategli il percorso dell'irradiance map.Ma vi consiglio di farlo alla fine del tutorial.


Detto questo,possiamo iniziare:

1) Impostazione della scena

Se non lo avete ancora fatto,andate nel menu render,scorrete giù e assegnate vray come
renderizzatore.
Ora,impostate le unità di misura in centimetri.
Questo perchè -come con la radiosità- vray tiene conto se un oggetto
è grande 10cm o 10km e cambia di conseguenza l'effetto che ottenete in render.
cominciamo adesso a modellare la nostra stanza,facendo un box con questi settaggi:
1

Poi,cancelliamo questi due poligoni e applichiamo all'oggetto un modificatore "SHELL"
che conferirà spessore alle pareti del box con "outer amount" su 6.Poi convertite tutto in editable poly
(ogg.poligonale modificabile).Con questo sistema sarete sicuri di fare velocemente un interno privo di "Buchi" e aperture
che pregiudicherebbero la qualità dell'illuminazione globale(GI).
2

Adesso posizioniamoci all'interno della stanza nella finestra prosperttiva
come in figura,aumentando il "field-of-view" (senza esagerare,evitando di deformare troppo la vista).
Ora create una free camera dove volete,e premete control-c per allinearla alla vista.
3

2) Impostazioni preliminari per il primo render
Creeremo un primo render semplice su cui fare velocemente
delle prove.
Impostate tutto come da immagini (quelli indicati dalle frecce sono gli unici settaggi che ho toccato);
Notate che tra le opzioni dell'irradiance map abbiamo abilitato il salvataggio automatico della stessa
al termine del render,nel percorso specificato.Quindi,a parte il primo render,in cui ci saranno 3 prepass di
elaborazione,i successivi partiranno immediatamente avendo l'irradiance map già pronta.
Se spostate di molto la visuale e fate grossi cambiamenti alla scena però,dovrete ricalcolarla,
impostando di nuovo "single frame" nel menu.Non mi soffermo sul significato dei singoli parametri,ma voi ovviamente documentatevi,leggete le informazioni che trovate in rete o qui tra gli altri ottimi tutorial di vray ;)

N.B.:Se avete una versione più recente di vray,impostate il QUASI MONTE CARLO nei secondary bounces.

4
5



3)Luci e materiali base
Come primo passo,posizioniamoci nella vista "Back"(posteriore) e creiamo una luce "Target direct"
con il target al centro della stanza e la luce in alto a destra.Questa luce simulerà il sole.
Impostate i seguenti parametri (IMPORTANTE disattivate il parametro "area" se volete avere ombre nette,
come al tramonto):
6

Ora assegneremo alle varie parti della stanza dei differenti ID:per farlo,selezionate i poligoni
corrispondenti,scorrete nel menu dell'edit poly e cambiate l'id.
Aprite l'editor dei materiali,cliccate su "Standard" e cambiatelo in "Multi sub-object".
Qui ci creeremo tutti i materiali per la stanza,per adesso (importante) impostate i nomi ai vari id,
settate "vraymtl" al posto dei materiali standard e cambiate soltanto i colori del diffuse con dei colori simili alla texture che avete in mente di mettergli dopo,in questo modo dopo il primo render avrete già una grossolana idea dell'illuminazione generale,e senza texture potrete vedere tutti gli eventuali errori-problemi.
7

Adesso creiamo una vraylight in corrispondenza della finestra;non c'è bisogno che combaci perfettamente,basta che
grosso modo si trovi lì.Mettete i parametri come in figura.Ovviamente quando avrete a che fare con scene con più
aperture,ne metteterete una in ciascuna.
8


4)Il primo render
Siamo pronti al primo render di prova!
Assicuriamoci di renderizzare la vista camera e,IMPORTANTE,se vedete che non elabora l'irradiance map e parte subito
senza fare i prepass,annullate,andate nel menu della irradiance map e rimettete "Singole frame".

Dovreste aver ottenuto un immagine simile a questa:
primo render

I due segnalati sono i primi difetti che saltano all'occhio,cioè la luce "sgranata" della direct e molti aloni tra le pareti,nonchè una luminosità generale insufficiente.
Per il bordo della direct,bisogna aumentare le "subdivision" della stessa:qui basta impostarle a 18.
Per gli aloni e la qualità generale per adesso aumentiamo l'intensità della vraylight a 5,e impostiamo 25 subdivision nella stessa.

Ultimi ritocchi:selezionate l'oggetto mura,andate nel menu render-renderer-system e su "object setting"
settate il "receive GI" su 2.
Cliccate su close,poi su "Lights settings" e settate per entrambe le luci 250 diffuse subdivision
e mettete il diffuse multiplier su 1,5.
Se avete fatto casini (o se siete pigri;)potete trovare la scena-base  QUI(file "pillus.max").

Renderizzate di nuovo.
Questa volta,con l'irradiance salvata,dovrebbe metterci pochi secondi (in 640x480).
secondo render

Beh molto meglio no?
Ci sono ancora alcuni artefatti ma li risolveremo con le impostazioni del render finale.
Ricordatevi,poi,che i difetti che si notano senza texture,spesso con la texture applicata non si notano affatto!
Per questo vi consiglio di texturizzare ovunque potete.
Bene,adesso è il momento di modellare la vostra scena!Come avrete visto io l'ho lasciata quasi vuota,
ma voi ovviamente aggiungete tutti gli oggetti-dettagli che volete!!!(occhio sempre a non esagerare però!).
Sento solamente di darvi due dritte:Il bordino tra le pareti e il pavimento fatelo sempre,infatti non esistono
interni senza questa rifinitura!Almeno nelle case normali.
Seconda cosa:Le tendine! E' una bella appesantita ai tempi di render ma oltre ad essere gradevoli,fanno in modo di
"Diffondere" meglio la luce sparata che entra dalla finestra;qui ci sono i due passaggi per farle al volo:
Create una spline a zigzag,selezionate tutti i vertici e cliccate col destro,scegliete "Smooth".
Poi estrudete questa spline (mettendo anche un pò di suddivisioni orizzontali) e dategli un modificatore "Noise"
col parametro "Fractal" attivato e giocate coi parametri xyz in modo da "strapazzarla" un pò.
9
10

Ok ora l'altra parte fondamentale per il realismo:il texturing.

Quando usate vray,i materiali devono essere sempre cambiati da "standard" a "Vraymtl",per prima cosa.
In quest'immagine potete vedere l'esempio di un materiale tipico,il parquet:
materiali
Nel diffuse,cliccando sul quadratino mettete la vostra texture.
Reflect (riflessione) e refract (trasparenza) sono i parametri più importanti,cambiando
il colore da nero a bianco aumentate tali effetti.
Il Glossiness,importantissimo,decide quanto devono essere "sfuocati" i riflessi o le trasparenze.
State attenti che questo parametro appesantisce di molto i tempi di rendering;usatelo "oculatamente".
Abbassando questo parametro ottenete un effetto più sfocato;i settaggi più usati vanno dallo 0,6 allo 0,95.
Se state facendo uno specchio,ovviamente non toccate questo parametro!!!
In questo caso è a 0,9,con un reflect quasi sul nero,poichè è un parquet quindi dai riflessi abbastanza puliti ma non netti come uno specchio.
Le subdivision controllano la qualità del glossiness,se lo abbassate di molto tale effetto diventa "granuloso".

Importante:potete mettere una mappa sia al reflect che al refract-in quel caso il livello è controllato
dalle zone scure o chiare della mappa,ad esempio se volete fare delle impronte digitali su uno specchio,
mettete come mappa glossiness un'immagine in bianco e nero di impronte digitali,con le impronte bianche e lo sfondo nero.

Ovviamente scorrendo le opzioni trovate il consueto pannello "Maps" dove potete settare anche il bump(rugosità).

Date un occhiata magari ai materiali presenti nella mia scena e fate molti esperimenti,saper creare dei buoni materiali
è fondamentale.Date un'occhiata anche ai tutorial al riguardo.


Per quanto riguarda le tende,io ho usato lo stra-abusato materiale di salUTO,vi consiglio di partire da quello
per ottenere un buon risultato.
Ricordate anche,salvo inquadrature ravvicinate,di ridurre le "subdivis" del reflect o del refract da 50 a 25 o 10.
Per le mappature uvw della stanza,visto che è un multi-sub object,selezionate di volta in volta i poligoni con l'id di quel materiale e dategli il modificatore uvwmap,una volta sistemate collassate l'elenco e rifate la stessa cosa con gli altri materiali.Non abbiate fretta,o rischierete di rovinare tutto!Se non vedete le texture spegnete le luci e mettete una omni provvisoria im mezzo alla stanza.Ricordatevi poi di toglierla e riattivare le luci!!!
State sempre molto attenti a non "allargare" troppo le texture,specie se non sono ad alta risoluzione.
11


Ok avete finito?
Adesso prepariamoci al "Gran finale" e incrociamo le dita.
Andate nelle impostazioni di rendering,rimettete l'irradiance su "single frame" e settate il preset su "medium".
Cambiate il parametro "Interpolation samples" da 10 a 60(IMPORTANTE!!!).
Assicuratevi che la vraylight abbia 25 subdivision e la direct ne abbia 18.
Ultimo tocco:Selezionate tutti gli oggetti,andate su "System",object settings,e impostate il "Receive GI su 2.
Ok adesso armatevi di mooolta pazienza e fate partire il rendering;ci saranno tre prepass,poi inizierà a renderizzare.Questo è quello che ho ottenuto io(Scusate l'orripilante sedia ma l'ho modellata "a occhio" in 10 min):
tempo di rendering 1h:35min su un 1600mHz 640x480.
render finale

Anche se vedete che,mentre compare,il render è troppo chiaro o troppo scuro fateglielo comunque finire,in modo da avere
l'irradiance map salvata per consentirvi di sistemare rapidamente il rendering successivo con gli ultimi ritocchi alle
luci.
Se il render "Non vi soddisfa" giocate essenzialmente su:
-Intensità della vraylight
-Intensità del Dark multiplier
-Parametro "Receive GI" nel pannello object settings nel menu system
-Interpolation samples dell'irradiance map.

Tenete ovviamente conto del tempo che avete a disposizione,della potenza del vostro pc e delle inquadrature che dovete fare.
Se avete un buon pc mettete prima di tutto l'irradiance su "high" e gli interpolation samples su 40 ; )


Ok ragazzi questo è quanto,spero che questo tutorial sia stato d'aiuto,soprattutto a chi sta agli inizi ;)
Mi raccomando fate prove su prove su prove e approfondite i singoli aspetti!!!


p.s.Magari fatemi sapere quanto ci mette a renderizzare la mia scena sui vostri pc,magari la possiamo usare
come benchmark qui su treddì :D

---
Questo articolo è stato importato automaticamente dal forum il 31/lug/2014
Per vedere il post originale e/o i commenti sul forum prima di quella data clicca qui