TUTORIAL SPAZZOLINO



spawire


In questo tutorial si danno per scontato concetti di tangenza tra superfici, il funzionamento dei comandi di rhinoceros e l'uso degli Snap. Tuttavia credo, che con un po' di pazienza, tutti possano riuscire anche nelle cose che non ho spiegato.
Non disponendo di immagini reali, vi fornisco il file di rhinoceros con le blue print ottenute da
delle misure di massima, prese dall'oggetto reale.

Ecco le superfici che realizzerete:

sunto

Il tutorial è diviso in cinque gruppi di superfici:

1. Superfici Inferiori Del Manico.
2. Superfici Superiori Del Manico.
3. Posteriore Del Manico.
4. Tagli Inferiori Dell'Impugnatura.
5. Taglio Superiore Dell'Impugnatura.
6. Supporto Setole.




1. Superfici Inferiori Del Manico.

1.1. Iniziate disegnando la linea che segue i punti in cui lo spazzolino raggiunge la sua massima larghezza. E' anche la linea di incontro tra le superfici superiori e quelle inferiori.

Create questa curva nella vista frontale con il comando _Curve badando di attivare le funzioni PROJECT e PLANAR per posizionare tutti i punti della curva sul piano XZ.

primaLinea

1.2. Adesso disegnate quello che sarà il profilo del dorso dello spazzolino, immaginandolo senza i
tagli che formano l'impugnatura. Devono essere usati gli stessi strumenti della prima curva.

secondaLinea

Nota. Non è importante che le curve si sviluppino per tutta la lunghezza dello spazzolino,
l'estremità posteriore e la testa dello spazzolino verranno realizzate solo nelle ultime fasi.

1.3. Ora disegnate come dovrà apparire nella vista superiore, la prima linea (1.1).
Spostatevi nella vista superiore (top) e disegniate la curva (volendo potete anche fare copia incolla
dalla linea che forma le blue prints, io ho usato la stessa. Basterà sbloccare il Layer grigio e
esplodere _Explode la sagoma per copiare solo le 2 linee che ci interessano):

terzaLinea

Nota. è importante che le prime due curve disegnate, non siano minori in lunghezza a questa terza
curva.

La curva 1.1 ha un restringimento (all'altezza del collo dello spazzolino) che risulta essere
troppo accentuato per fare da binario nella superficie inferiore. Se non effettueremmo la
successiva modifica la superficie risulterà troppo forzata, generando pieghe non proprio corrette.

1.4. Copiate quindi la prima curva (basta, dopo aver selezionato l'elemento, fare ctrl+C -> ctrl+V).
Nascondete la copia col comando _Hide.

1.5.
Ora selezionate la curva da modificare e col comando _PointsOn visualizzate i suoi punti di
controllo. Selezionate i punti del collo (come in figura) e alzateli per rendere la curva più continua.
Nota. Tenete premuto shift mentre spostate i punti di controllo in modo da spostarli solo
verticalmente.

quartaLinea

Nota. Il profilo reale, lo otterrete successivamente tagliando la superficie con la copia che abbiamo
nascosto in precedenza.

Ora che abbiamo vista frontale e vista superiore del nostro binario, li uniremo per ottenere il
binario che effettivamente utilizzeremo per la superficie.

1.6. Utilizzando il comando _Crv2View selezionate prima la curva 1.5 e poi la curva del punto 1.3.
Otterremo così il nostro binario:

5Linea

1.7. Cancellate le due curve generatrici e, col comando _Mirror, specchiate la curva appena creta
utilizzando come asse di simmetria l'asse X.
Usate lo snap (se vi basate sulla griglia) o gli Osnap (se vi basate sulla curva del profilo inferiore)
per dare il corretto asse di simmetria.

Ora che avete queste tre curve vi resta da disegnare quelle che saranno le sezioni trasversali che
daranno origine alla nostra superficie.

1.8. Disegnate (aiutandoci con l'Osnap END) una curva che parte dall'estremo della curva 1.1
all'estremo della curva 1.2.
Per renderla planare dovrete disattivare la funzione PROJECT, ma dovrà essere disegnata nella
vista Right.

6Linea

I prossimi due passaggi servono a trovare la tangenza tra la curva e la sua copia speculare.

1.9. Costruite una linea ortogonale che parte dall'ultimo punto della curva 1.8.

1.10.
Ora attivando i punti di controllo della curva 1.8, selezionate il penultimo punto e digitate il
comando _Move.
Posizionate (servendovi dell'Osnap NEAR) il punto sulla linea ortogonale:

1giust

1.11. Ora cliccando su ESC per uscire dai punti di controllo, specchiate la curva e col comando
_Join, unitela alla sua copia.

1.12. Con lo stesso metodo create poi altre sezioni servendovi dell'Osnap NEAR o, quando
necessario, dell'Osnap END, per agganciarvi alle curve o ai loro estremi. Al momento dell'ultimo
aggancio, cercate di rendere le curve il più planari possibile, tenendo sott'occhio la vista frontale.
Invece per rendere planari al primo gli altri punti, sarà sufficiente disegnarli nella vista Right.
Alla fine vi troverete davanti a qualcosa di simile:

7Linea

1.13. Col comando _NetworkSrf creiamo la superficie. Selezionate prima le curve in un senso e poi
nell'altro.
Si ha una resa migliore ottenendo la superficie inferiore con due superfici distinte. Create
l'anteriore con le prime tre linee di sezione e la seconda con le ultime due più l'orlo dell'altra
superficie, ricordandovi di dare la tangenza dove si incontreranno le due superfici.

1sup

1.14. Col comando _Show recuperate la curva nascosta al punto 1.4 e posizionandovi sulla vista
anteriore, attivando il comando _Trim, tagliate la nostra superficie per ottenere il restringimento
originario:

2sup


2. Superfici Superiori Del Manico.

Nota. potete cancellare o nascondere le linee fatte sino ad ora, non ci serviranno più.

2.1. Disegnate il profilo della pancia dello spazzolino seguendo la blue print:

8a

2.2. dopo aver copiato la linea appena creata e averne nascosto la copia col comando _Hide,
prendete l'originale e le modificate due punti di controllo eliminando la concavità che forma
l'impugnatura:

8b

2.3. Create il profilo superiore del collo che deve agganciarsi (Osnap END) all'estremo della curva
2.2, ma senza tangenza:

9

2.4. Create dei piani nella vista Right e posizionandoli (sempre grazie agli Osnap) sui bordi delle
prime due superfici inferiori (in modo da renderli planari alle linee di sezione) taglierete (_Split o
_Trim) gli estremi delle ultime due curve:

10

Andrete ora a costruire la prima curva di sezione che farà anche da spigolo tra le due superfici
superiori. Ma prima abbiamo bisogno di estrarre una isocurva dalla superficie inferiore, in modo da
costruirvi sopra una linea di sezione ad essa tangente.

2.5. Con il comando _ExtractIsoCurve estraiamo una curva dalla superficie inferiore, cercando di
posizionarla proprio sotto lo spigolo che formano le curve 2.2 e 2.3. Assicuratevi una volta dentro
al comando _ExtractIsoCurve che il parametro direction abbia valore "V" e non "U".

12

2.6. Col comando _Blend, selezionando i due estremi della isocurva 2.5, andrete a creare la curva di
sezione:

13

Non è finita però.

2.7. Create una linea, che partendo dal punto medio (Osnap MID) della curva blend, va da qualche
altra parte, non ha importanza dove, basta che non intersechi di nuovo con la curva blend.

2.8. Tagliate a metà la curva blend proprio servendovi della linea appena tracciata:

14

2.9. Attivatene i punti di controllo e spostate gli ultimi due sullo spigolo (Osnap END) delle curve
2.2 e 2.3:

15

2.10. Potete modellare la curva a vostro piacimento, togliendo la funzione PROJECT o Snap vari se
attivi, in modo da non fare perdere la planarità ai punti di controllo.
State attenti a non toccare il penultimo punto di ogni estremo altrimenti farete perdere la
tangenza con la superficie sottostante o con l'altra metà di curva che successivamente
specchieremo.

Nota. Nel caso riteneste di dover modificare l'altezza del penultimo punto dell'estremità inferiore,
fatelo a patto che poi usiate il comando _Match. In questo modo farete ritrovare la tangenza tra
curva blend e isocurva (in questo caso, dopo aver dato il comando, selezionate prima la curva
blend, poi la isocurva, lasciando la spunta soltanto all'opzione "Preserve the other end").

Nota. Invece, per modificare il penultimo punto dell'estremità superiore, dovremo utilizzare il
metodo della linea ortogonale, utilizzato ai passaggi 1.9 e 1.10, per la creazione delle linee di
sezione delle superfici inferiori.

2.11. Una volta che la forma della curva vi avrà convinto, fatene una copia speculare col comando
_Mirror e successivamente unitele (_Join).

2.12. Con gli stessi metodi create quante linee di sezione volete, tenendo presente che per le due
sezioni agli estremi e per quella sulla linea di unione delle due superfici inferiori, non dovrete usare
il comando _ExtractIsoCurve . Infatti il comando _Blend riconosce come input non solo le curve, ma
anche i bordi di superficie.
Ecco quello che ho ottenuto io:

16

Nota. Siccome tra superfici inferiori e superiori, grazie a questo metodo, non si dovrà fare alcun
raccordo, è necessario che le curve di sezione siano modellate tenendo presente che dovremo
dare noi una parvenza di raccordo nei punti desiderati.

2.13. Ecco come ho suddiviso sucessivamente le superfici (in ogni bordo in cui le superfici si
toccano, date tangenza) utilizzando il comando _NetworkSrf :

16sup

NOTA. se al momento della selezione alcuni bordi delle superfici risultano essere spezzettati, si
dovranno unire attraverso il comando _MergeEdge.

NOTA.
La superficie verde deve essere creata per ultima, e non deve essere selezionata come
input la curva del profilo superiore (2.2). Cosa che invece bisogna fare per tutte le altre superfici.


3. Posteriore Del Manico.

3.1. Usando il comando _ExtractIsocurve estraete dalle superfici superiori ed inferiori la isocurva
mediana, vi aiuterete quindi con lo Snap MID:

3 1

3.2. Utilizzando come input le due curve appena estratte, create una Blend Curve con il comando
_Blend :

3 2

3.3. Attivate i punti di controllo della curva Blend e modificateli in modo da rendere la Blend
Curve simile alle blue prints:

3 3
3 4

3.4. Ora col comando _DupEdge duplicate il bordo che vedete nell'immagine:

3 5

Attivate quindi i punti di controllo della curva appena creata.

3.5. Attivate il comando _Line e grazie allo Snap POINT selezionate come primo estremo il punto
di controllo evidenziato in rosso nell'immagine:

3 6

Prima di dare anche il secondo estremo della linea dovrete digitare da tastiera il comando along,
che permette di posizionare un punto sulla linea immaginaria che passa per altri due punti.
Una volta digitato assicuratevi di avere attivo lo Snap POINT e selezionate come input quelli
evidenziati nell'immagine.
Ora vi sarà permesso di posizionare il secondo estremo della nostra linea, solo sulla retta passante
dai due punti selezionati, come una rotaia. Tutto questo si fa per mantenere la tangenza.

3.6. Dalla linea appena creata col comando _ExtrudeCrv estrudete, con direzione ortogonale, un
piano che vada oltre la curva creata al punto 3.2.

3 7

3.7. Ora con il comando _Split dividete la curva 3.2, tagliandola per mezzo del piano 3.6 che
cancellerete dopo l'operazione.

3.8. Col comando _Line create una linea ortogonale che parte dall'estremo di una delle due curve
ottenute dalla divisione del punto 3.7, e lunga a piacimento, l'importante è che sia parallela all'asse
Y:

3 8

Nota. Con questi passaggi abbiamo creato delle linee (3.5 e 3.8) complanari che ci serviranno per
la costruzione di una curva che sia tangente sia alle superfici del manico che alla sua copia
speculare.

3.9. Con il solito comando _Curve costruite una curva che ha i quattro punti di controllo che sono
posizionati sulle linee 3.5 e 3.8, vi aiuterete quindi con gli Snap END e NEAR:

3 9

3.10. Specchiate (_Mirror) la curva appena creata usando come asse di simmetria l'asse X.

3.11. Create un piano e posizionatelo indicativamente come in figura:

3 10

3.12. Col piano 3.11 tagliate (_Trim) le quattro curve create nei punti precedenti, vi troverete alla
fine davanti a qualcosa di simile:

3 11

3.13. Con il comando _InterpCrv create ora una curva selezionando gli estremi appena ottenuti dal
taglio del punto 3.12:

3 12

3.14. Dividete (_Split) la curva appena creata per mezzo delle curve create nei punti 3.9 e 3.10:

3 13

Finalmente abbiamo ora tutte le curve che ci servono per la costruzione delle superfici del
posteriore del manico.

3.15. ecco come creare le due superfici attraverso il solito comando _NetworkSrf:

3 14
3 15

3.16. Per tappare il buco che rimane utilizziamo il comando _Patch in questa maniera, stando
attenti a selezionare i bordi delle superfici e non le curve:

3 16


4. Tagli Inferiori Dell'Impugnatura.

4.1.
Creiamo la curva (_Curve) del profilo del primo taglio che andrà a formare l'impugnatura:

4 1

Nota. La curva 4.1 dovrà prolungarsi oltre le nostre superfici, in quanto ci servirà a tagliarle.

4.2. Estrudiamo (_ExtrudeCrv) la curva 4.1 attivando l'opzione BothSides:

4 2

4.3. Ora tagliate (personalmente preferisco usare il comando _Split e successivamente cancellare le
parti di superficie che non interessano) le superfici inferiori con la superficie 4.2 e viceversa. Vi
ritroverete con qualcosa di simile:

4 3

4.4. Con il comando _DupEdge duplicate i bordi della superficie tagliata e le curve ottenute unitele
attraverso il comando _Join:

4 4

4.5. Ora con il comando _Circle, selezionando l'opzione _AroundCurve, costruiremo 4 cerchi con
centro sulla curva 4.4 due dei quali poggeranno sul piano XZ (per ottenere questo dovrete usare
lo Snap MID al momento di selezionare la posizione del centro del cerchio, e avvicinarvi a uno
degli estremi della curva 4.4). Nell'immagine seguente potete vedere dove vanno posizionati i
cerchi e le dimensioni dei rispettivi raggi:


4 5

4.6. Questo passaggio in realtà è opzionale, in quanto rende soltanto il raccordo che andremo a
costruire più simile a quello dell'oggetto reale.
Si tratta di rendere il cerchio con raggio 2.1 ovale, di modo che, come capirete più avanti, la
raggiatura del raccordo avvicinandosi all'asse XY, sia più ampia nei punti vicini al cerchio.
Attivate i punti di controllo e, nella vista Right, spostate i tre punti che vedete nell'immagine
orizzontalmente (tenendo premuto il tasto SHIFT) verso l'origine:

4 6

Come vedete lo spostamento è minimo.

4.7. Ora specchiate (_Mirror) i due cerchi che vedete in figura usando come asse di simmetria l'asse
X.

4 7

4.8. Ora dovrete creare un tubo a sezione variabile che scorre sulla curva 4.4, che ci servirà per
tagliare le superfici su cui poi costruire la superficie di raccordo.
Usando il comando _Sweep1, selezionate come Rail Curve proprio la curva 4.4 e come Cross
Section Curve i 6 cerchi. Nella finestra delle opzioni mettete la spunta su Closed sweep e date
l'OK:

4 8

4.9. Con il comando _Split dividete le due superfici inferiori e la superficie 4.2 per mezzo della
superficie 4.8. Eliminate tutto quello che non serve ed otterrete qualcosa di simile:

4 9

Successivamente dovremo creare le linee di costruzione delle Cross Section Curve che
realizzeranno la nostra superficie di raccordo.

4.10. Con il comando _ExtractIsocurve, aiutandoci con lo Snap QUAD, otteniamo le due curve
evidenziate nella figura:

4 10

4.11. Sempre utilizzando il comando _ExtractIsocurve, ottenete una curva dalla superficie 4.2 che sia
posizionata sopra il bordo che le due superfici inferiori hanno in comune:

4 11

4.12. Ora con _ExtractIsocurve, otteniamo una curva parallela alle 4.11 ma più arretrata:

4 12

4.13. Ora estraete dalla superficie inferiore una isocurva posizionata immediatamente sotto alla
4.12, aiutatevi con lo Snap END.
Ecco qui riassunte le curve ottenute:

4 13

4.14. Con il comando _Blend, servendovi delle curve appena estratte o, in un punto, dei bordi delle
superfici inferiori, ottenete queste Blend Curve:

4 14

Nota. Potete modificare i punti di controllo di queste Blend Curve per accentuare o attenuare la
raggiatura del raccordo che andremo a costruire. Il vantaggio di usare questo metodo invece che il
Blend tra superfici è proprio la possibilità di avere maggior controllo. Ricordatevi di non far
perdere la tangenza, magari utilizzando il metodo visto al punto 3.5

Prima di continuare dobbiamo dividere il bordo della superficie 4.2. Se non lo facessimo, al
momento della selezione delle Rail Curve per la superficie che costruiremo, questo bordo non
verrebbe accettato perché differente dall'altra Rail Curve relativa al bordo della superficie
inferiore. Più avanti vi sarà più chiaro.

4.15. Con il comando _SplitEdge, selezionando il bordo della superficie 4.2, cliccate, aiutandovi con
lo Snap END, nei punti visualizzati in figura:

4 15

Nota. Per visualizzare la suddivisione dei bordi di una superficie utilizzate il comando _ShowEdges,
selezionando poi la superficie interessata.

4.16. Create ora con il comando _NetworkSrf la superficie di raccordo:

4 16

4.17. Create la curva (_Curve) del profilo del secondo taglio dell'impugnatura inferiore:

4 17

Nota. Anche se non è precisamente come le Blue Prints, l'importante è che vada minimamente
oltre i bordi della superficie di raccordo 4.16.

4.18. Estrudete la curva (_ExtrudeCrv) con l'opzione BothSides attiva:

4 18

4.19. Tagliate tutte le superfici che la 4.18 interseca e viceversa, similarmente al passaggio 4.3. Ecco
il risultato:

4 19

4.20. Con il comando _DupEdge estraete dai bordi le curve che successivamente unirete (_Join)
per formare questa curva:

4 20

4.21. Similarmente al passaggio 4.8 creerete con la curva 4.20 un tubo. Siccome questa volta vi
serve un tubo a sezione costante, vi basterà selezionare la curva e dare il comando _Pipe
assegnandoli il valore 0,7.

4 21

4.22. Tagliate tutte le superfici che il tubo interseca. Ecco il risultato:

4 22

4.23. Col comando _BlendSrf creerete la superficie di raccordo:

4 23

Con questo avete concluso la quarta parte.


5. Taglio Superiore Dell'Impugnatura.

5.1. Col comando _ShowSelected andiamo a riprendere la curva 2.1 che avevamo nascosto al
passaggio 2.2.

5.2. Alziamo gli ultimi punti della curva per essere sicuri che non andremo a tagliare dove non
vogliamo:

5 2

5.3. Estrudete col solito metodo (_ExtrudeCrv + BothSides) la curva, successivamente tagliate le
superfici che la superficie interseca e viceversa. Ecco il risultato:

5 3

5.4. Ora potete effettuare il raccordo o automaticamente col comando _FilletEdge, con valor del
raggio a 1(in questo caso dovrete prima unire le superfici interessate col comando _Join), oppure
manualmente con il metodo visto ai punti 4.4-4.16 e 4.20-4.23.
Ecco rispettivamente le immagini delle due possibilità:

5 4a

5 4b

5.5. Selezionate la superficie 5.3 (se in precedenza l'avete unita alle altre superfici, dovrete prima
usare il comando _Explode) e con il comando _OffsetSrf (valore intorno a 0.3 e direzione verso
l'alto) create la superficie che ci servirà per costruire il grip dell'impugnatura.

5.6. Disegnate il profilo di quella che sarà la zona di grip nella vista Top (per aiutarvi nella
simmetria, usate lo Snap alla griglia):

5 5

5.7. Estrudete questo profilo in modo da fargli intersecare la superficie 5.5.

5.8. Tagliate le superfici interessate fino ad avere questo risultato:

5 6


6. Suppoto Setole.

6.1. Disegnate il profilo della testa dello spazzolino nella vista Top. Per mantenere la simmetria
utilizzate lo Snap alla griglia oppure disegnate prima una metà della curva che poi specchierete,
facendo attenzione alla tangenza del penultimo punto di controllo.

6 1

6.2. Spostate la curva 6.1 all'altezza del punto più basso del manico dello spazzolino:

6 2

6.3. Estrudete (_ExtrudeCrv) la 6.1 fino al punto più alto del collo dello spazzolino:

6 3

6.4. Col comando _Loft, dando come input i bordi evidenziati nella figura, costruiamo la parete
posteriore:

6 4

6.5. Unite le superfici 6.3 e 6.4 col comando _Join, successivamente col comando _Cap rendete
tutto un solido:

6 5

6.6. Roundate (_FilletEdge) il bordo superiore con raggio 1 e il bordo inferiore con raggio 2
(tenete conto che per usare questi valori, l'intera raggiatura della curva 6.1 dovrà essere superiore
a 2):

6 6

6.7. Create un piano parallelo al piano YZ e posizionatelo come in figura:

6 7

6.8. Dopo aver esploso (_Explode) le superfici fatte fino ad ora del supporto delle setole, dividetele
per mezzo del piano e cancellate quelle che non interessano sino ad ottenere questo:

6 8

6.9. Col comando _BlendSrf create la superficie di raccordo tra collo e testa dello spazzolino:

6 9

6.10. Unite tutte le superfici fino ad ora fatte(_Join). Create una serie di cilindri identici (createne uno e servitevi poi del comando _Copy), lavorate solo su una metà, per la restante userete il comando _Mirror. Sucessivamente col comando di sottrazione booleana (_BooleanDifference) potete ottenere le varie sedi per le setole:

6 10



FINE.

Sergio Marelli

---
Questo articolo è stato importato automaticamente dal forum il 31/lug/2014
Per vedere il post originale e/o i commenti sul forum prima di quella data clicca qui