MODELLAZIONE DI UNO SCAFO IN RHINOCEROS

Barca a vela da crociera veloce di 24 metri di lunghezza “Virtuelle”
Progetto: Andrea Vallicelli – Philip Starck
Cantiere Tencara

Download Blueprints

Visto che Rhinoceros è un potente modellatore NURBS ampliamente utilizzato proprio per la progettazione nautica ho pensato di provare a disegnare uno scafo anche se non so praticamente nulla dell’argomento e (purtroppo) non mi sono mai cimentato in questo settore.
Ho scelto questo scafo, anche se non sono riuscito a reperire molte informazioni e immagini, perchè ritengo che sia molto elegante e innovativo nelle forme.

Al solito la prima operazione è quella di ritagliare/ripulire/raddrizzare/scalare le blueprints con Photoshop o con un qualsiasi altro programma di grafica.
Posizionare le varie blueprint nello sfondo dei viewport con il comando “Background”-“Place”. Nello stesso menù trovate i comandi “move” e “scale” che vi saranno utili x posizionare bene le immagini tra di loro.

v001

Nella vista “Top” ricalcate il bordo esterno del ponte con una curva interpolata di degrado 3 e l’opzione “project” attivata, stessa operazione nel laterale stando attenti che le due curve siano perfettamente allineate tra loro. Per ottenere un buon profilo nell’immagine che vedete ho cercato di disegnare due curve con il minor numero di punti possibile e allineati tra loro.

v002

Con il comando “Curve from 2 views” selezionate in una delle viste le due curve e otterrete il profilo esatto del bordo del ponte.

v003

Nella vista laterale ricalcate il profilo del ponte e dello scafo

v004

Disegnate la curva della poppa, la “sezione massima” e la linea di prua. Per individuare la sezione massima utilizzate l’Osnap “quad” prendendo il punto di partenza dal ponte nella vista Top e il punto finale sulla linea dello scafo nella vista laterale. Le tre costole dello scafo nell’immagine sono tutte di degrado 3 e di 4 punti, i segmenti verdi sono linee di costruzione per rispettare le condizioni di tangenza nella parte centrale dello scafo.

v005

Estrudete la curva dello scafo e con il comando “Surface from network curves” selezionate nell’ordine EDGE01 - CURVA01 - CURVA02 - CURVA03 - CURVA04 e impostate la tangenza in “B”

v006

Disegnate due archi con il comando “Arc: Start, End, Direction at Start” come in figura. Le due linee verdi indicano la direzione di partenza dell’arco.

v007

Estrudete l’arco “verticale” e la sezione longitudinale del ponte. Con il comando “Surface from network curves” selezionate nell’ordine EDGE01 - CURVE01 - CURVE02  con la tangenza in “A” per creare il ponte. Sempre con lo stesso comando selezionate nell’ordine EDGE01 – CURVE02 – CURVE03 con la tangenza in “C”.

v008

Specchiate le tre superfici dello scafo e fate join in modo tale da ottenere una polisuperficie chiusa.

v009

Nella vista TOP con l’opzione “project” attivata disegnate un cerchio largo come il pozzetto, disegnate il suo diametro e con questo curva dividetelo in due semicerchi. Spostate lungo l’asse longitudinale uno dei 2 semicerchi e uniteli con 2 segmenti, dovreste ottenere qualcosa di simile alla figura.

v010

Nella vista laterale con il comando “Arc: Start, End, Direction at Start” ricalcate il bordo del pozzetto, questo arco deve essere allineato perfettamente con la forma “ovoidale” disegnata precedentemente.

v011

Con il comando “Curve from 2 views” create il bordo del pozzetto selezionando di volta in volta una curva a “terra” e il profilo laterale. Disegnate un segmento dal punto medio 01 al punto medio 02

v012

Con il comando “Surface from network curves” selezionate le 4 curve del bordo del pozzetto e le 2 mediane.

v013

Fate un offset verso l’esterno dell’ovoidale disegnato sul TOP  e con questa curva tagliate la superficie del ponte sempre dalla vista TOP

v014

Con il comando “Blend” unite con una superficie tangente il buco sul ponte con la superficie del pozzetto.

v015

Selezionate l’ovoidale a terra e scalatelo con il comando “Scale 1D” fino ad ottenere il bordo esterno della seduta del pozzetto. Spostate questa curva lungo l’asse Z e create una superficie piana con il comando “Surface from planar curve”

v016

Con il comando “Blend” unite la superficie di blend precedente alla superficie appena creata per la seduta del pozzetto

v017

Cancellate la superficie che fa da “tappo” al pozzetto, selezionate tutte le superfici e fate join per ottenere una polisuperficie chiusa

v018

Nella vista superiore disegnate le due curve del bordo basso e quello alto della zona dei timoni. La curva interna spostatela fino all’altezza del pavimento, mentre quella esterna posizionatela poco + in alto del ponte

v019

Selezionate la  curve inferiore e create una  superficie piana con il comando “surface from planar curve”. Estrudete verso l’alto la curva superiore

v020

Unite queste due superfici con un “blend” a tangenza impostato a 1/1

v021

Cancellate l’estrusione superiore e chiudete le altre 2 facce con 2 superfici piane per ottenere un solido come in figura

v022

Nella vista TOP ricalcate il corridoio centrale e lo spazio circolare per le gambe nel pozzetto, spostatelo lungo l’asse Z fino alla base inferiore del solido01 e estrudetelo verso l’alto con l’opzione “Cap=yes” oltre il bordo del pozzetto.

V023

Con il comando “Boolean Union” unite i solidi 01 e 02.

V024

Con il comando “Boolean Difference” sottraete allo scafo il solido creato precedentemente.

v025

Nella vista Top disegnate un arco x 3 punti lungo uno dei due rialzamenti e proiettatelo sulla superficie del ponte, selezionate la curva proiettata e fate un “rebuild curve” come in figura

v026

Selezionate il primo e l’ultimo punto della curva e spostateli di poco in basso.

v027

Create un pipe con questa curva,  specchiatelo anche sull’altro lato, selezionate i 2 pipe e lo scafo e uniteli con “boolean Union”

v028

Le colonnine x legare le cime invece le modellerete con il comando “revolve” ricalcandone metà profilo nella vista laterale

v029

Una volta posizionate le 3 colonnine e specchiate con “mirror”  sull’altro lato della barca, potete unirle al resto dello scafo con “Boolean Union”

V030T

Per completare il modello dovete aiutarvi con le foto che riuscite a reperire o con un po' di fantasia perchè purtroppo non ho trovato delle blueprint più dettagliate.

Buon 3D

Maurizio Barabani :)

---
Questo articolo è stato importato automaticamente dal forum il 31/lug/2014
Per vedere il post originale e/o i commenti sul forum prima di quella data clicca qui