<< Prima parte

Gestione dei progetti
Quando lavorate tutti i file vengono organizzati in una singola cartella di progetto, questo sistema consente di gestire i file in maniera efficiente durante il lavoro e facilita la pubblicazione del lavoro finito.
I documenti di Blend si basano sul linguaggio XAML (Extensible Application Markup Language). Blend usa l'estensione .csproj o vbproj di default, ma supporta anche i file .sln.
La "reference folder" è usata per immagazzinare i controlli .dll (creati all'interno di Blend) o altri eseguibili.
Le "resource dictionary" contengono le risorse (brush color, style e template per control…) riutilizzabili e vengono collegate al progetto nel file App.XAML. un resource dictionary è un tipo di documento XAML creabile in Blend.

Local item: possono essere documenti XAML, immagini, file audio , file video, 3D object e 3d material. Ne potete aggiungere di nuovi a un vostro progetto attraverso il comando "New item" nel menù "files" oppure di già esistenti con il comando "Add existing item" nel menù "project". È possibile collegare al vostro progetto un item esterno, un item "linkato" sarà riconoscibile nella lista "Project -> files" da un'icona con una freccia.
Blend14
Code file (.cs/.vb) sono file "code-behind" per documenti XAML, un file code sarà sempre visualizzato come "child item" del relativo documento XAML, i file code-behind vengono utilizzati solitamente x lanciare procedure che coinvolgono qualche modifica di proprietà o qualche controllo sulla timeline. È possibile creare un code file ogni volta che viene creato un documento XAML selezionando il check box "include code file" nella finestra di dialogo "Add new item".
Blend15
Il file "App.xaml" e i corrispondenti file code-behind vengono creati di default e contiene risorse "application-level" che possono essere usate all'interno del documento, sono visibili sotto il nodo "appl.xaml" nel pannello "resources". È possibile aggiungere risorse al file app.xaml selezionando "application" nella finestra di dialogo "creta resource".
Il file "Assemblyinfo.cs" viene creato di default e contiene le informazioni relativa al progetto che verranno usate al momento della compilazione dell'applicazione, questo file non deve essere modificato.
Bisogna avere una particolare attenzione alla gestione dei propri file di progetto poiché rinominando o spostando qualche file o cartella potrebbero "saltare" link e reference. Nel caso rinominate o spostate qualche item o reference dovrete rinominarlo o modificare il percorso manualmente all'interno del vostro progetto per farlo funzionare correttamente. È importante non modificare il titolo o cancellare il file "app.xaml" o l'"Assemblyinfo.cs".
Nel menù "Tool –> Option… -> Projects" potete configurare le seguenti opzioni che vanno a interessare la creazione di nuovi progetti:
Blend16
1. Save new projects to the Expression Blend Projects folder: salva automaticamente I nuovi progetti nella cartella scelta su "location" nella finestra "Create new project". Fino a quando il progetto non viene salvato la prima volta rimane memorizzato in una cartella temporanea e alcuni tool e opzioni non sono disponibili.
Blend17
2. Create a temporary project on startup: crea automaticamente un project temporaneo e vuoto all'apertura del SW
3. Use a grid panel as the default layout for new items: usa la grigla come guida per il layout del documento, se non è selezionata questa opzione di default viene impostato la modalità "canvas panel"
Se mentre lavorate in Blend il processo viene interrotto avrete la possibilità di recuperare il file temporaneo, all'apertura di Blend vi apparirà una finestra di dialogo "Project recovery" con le seguenti opzioni:
1. Recover: apre l'ultimo salvataggio del file a cui avete lavorato
2. Discard: scarta l'ultimo progetto a cui avete lavorato
3. Cancel: pospone la scelta alla prossima apertura del SW
Expression Blend prevede delle funzionalità di testing (MSBuild) per i singoli documenti XAML o per il project:

Debugging: se la vostra applicazione non funziona come vi aspettavate o viene segnalato un errore al momento della compilazione significa che c'è un bug che a volte può essere difficile da individuare. Quando costruite un'applicazione ogni errore di sintassi o di compilazione viene visualizzato nel tab "errors" del pannello "Results" o nell'"Error List" di MS Visual Studio 2005. I "Run-time error" (comportamenti inaspettati durante il "lancio" dell'applicazione) sono i + diffidi da individuare, il metodo migliore rimane quello di controllare il codice riga x riga.

Securing: Un'applicazione "Expression Blend" è fondamentalmente un'applicazione Windows presentation Foundation (WPF) e i servizi di sicurezza sono gli stessi

Deploying: dopo aver costruito la vostra applicazione in Blend dovrete pubblicarla per poter farla usare ad altri utenti. Come già detto un'applicazione "Expression Blend" è fondamentalmente un'applicazione Windows presentation Foundation (WPF) è il metodo di pubblicazione è lo stesso, è necessario utilizzare i tool di compilazione di Visual Studio 2005. i tool da utilizzare dipendono dal tipo di applicazione:
- Standalone application: l'applicazione è contenuta in un singolo file eseguibile (.exe), potete pubblicarla copiandola (usando Xcopy), usando Windows Installer o ClickOnce.
- Mark-up only XAML application: l'applicazione non è compilata, potete pubblicare l'applicazione mettendo il file .XAML su un sito web. Inoltre con Windows installer o XCopy permettete agli utenti di aprire il file .XAML sul proprio pc.
- XAML browser application (XBAP): l'applicazione è compilata e volete renderla disponibile da un sito Web; potete pubblicare l'applicazione fornendo il file eseguibile (.exe), un ".xbap" e un file ".exe.manifest". questi file possono essere prodotti da Visual Studio 2005 e va settato come "true" la proprietà "HostInBrowser" nel project file (.csproj o .vbproj).

Affinché un utente finale possa far funzionare la vostra applicazione "Expression Blend" sul proprio computer deve aver installato i "Buiding blocks di Windows presentation Foundation (WPF)", su Windows Vista sono già presenti di default.

Resources overview: un "resource" è un oggetto che può essere riutilizzato x diversi control all'interno della vostra applicazione, cambiando il resource (che può essere un colore, uno style o un template) in un control verrà automaticamente modificato in tutti i control che fanno riferimento a quel resource. In teoria qualsiasi cosa può essere convertita in resource: un gradient, un colore, un tile brush può essere convertito in brush resource e poi applicato a altri oggetti, un image control può essere convertita in image/drawing/visual brush resource e poi applicata come brush agli altri oggetti.
Blend18
Ogni panel (o altri control presenti nell'artboard) sono convertibili in drawing/visual brush resource e poi applicabili ad altri oggetti. Anche un valore nel Properties panel può essere convertito in "value resource" e applicato a qualche altra proprietà. Anche uno Style o control templeate può essere convertito in resource e applicato a un control di altro tipo, ad esempio un Button template può essere applicato a un altro tasto. Gli style e control template resource possono essere selezionati dall'Asset Library e trascinati sull'Artboard.

Creare un nuovo documento:
1. Menù "File -> New Item"
a. "Window" x aggiungere una "Top-level window" o un dialog box al vostro progetto
b. "UserControl" per definire un componente dell'interfaccia da poter includere all'interno di altre parti del vostro progetto
c. "Page" per raggruppare una porzione del vostro progetto che può essere raggiunta attraverso la navigazione in un'applicazione "browser-hosted" o da una finestra di navigazione
d. "ResourceDictionary" x immagazzinare e ripartire i resources tra le varie parti del vostro progetto

2. Immettere il nome del documento nel "Name box"

3. selezionare l'opzione "Include code file" se si vuole creare un file code-behind per dei nuovi documenti
Blend19

Creare un nuovo progetto:
1. Menù "File -> New Project"
2. Scegliere "Standard Application .exe" o "Control Library"
3. Immettere il nome del progetto nel "Name box"
4. Scegliere la cartella di destinazione nel "Location Box"
5. Selezionare il linguaggio di programmazione (C# o Visual Basic)
6. Una volta premuto Ok viene creato e aperto un nuovo progetto in base ai settagli presenti nel "Menù tool -> option -> Project"
Blend20

A breve per la terza parte ^_^

---
Questo articolo è stato importato automaticamente dal forum il 31/lug/2014
Per vedere il post originale e/o i commenti sul forum prima di quella data clicca qui