Vediamo ora come imparentare diversi oggetti fra loro.

Cominciamo creando tre primitive poligonali di tipo Sphere e posizionandole come mostrato in figura.

XSI LEZ4 IMG01

Spostare il Center Point di ogni singola primitiva dal centro verso l'alto; in  questo modo evitiamo che la primitiva, in caso di rotazione, ruoti su se stessa.  (come sappiamo il perno relativo alla rotazione è determinato dalla posizione del Center Point che per default è al centro della primitiva).

XSI LEZ4 IMG02

Questa ultima operazione conviene sicuramente eseguirla dalla visuale laterale.


Selezioniamo contemporaneamente le tre primitive Sphere appena create e attiviamo lo strumento di rotazione; ogni primitiva ruota in modo indipendente rispetto all'altra.

XSI LEZ4 IMG03


Tramite Undo (CTRL-Z) riportiamo le tre primitive nella loro posizione iniziale.
(attenzione al numero di Undo che eseguite, perché altrimenti ripristinate anche la posizione iniziale del Center Point)

Concentriamoci sul menù Constrain che sarà il nostro riferimento per imparentare diversi oggetti fra loro; eventualmente per ottimizzare la visualizzazione, collassate il menù Transform.(basta cliccare con il tasto destro del mouse sopra il box descrittivo)

XSI LEZ4 IMG04


Senza avere alcuna primitiva selezionata, cliccare su Parent nel menù Constrain; notiamo come il puntatore del mouse è accompagnato dalla scritta Pick e immediatamente l'aiuto dinamico indica le funzioni associate ai singoli tasti del mouse.

Per deselezionare tutte le primitive basta selezionare con il mouse una piccola area libera della visuale, senza intersecare alcuna primitiva.


Pick ci indica che siamo in modalità Constrain/Parent e che il mouse è impostato per la creazione di una parentela fra oggetti.

Il tipo di parentela utilizzato in XSI è gerarchico; questo significa che il padre governa i movimenti dei figli e che quindi i movimenti del padre influenzano la posizione dei figli, ma non viceversa.

Analizzando l'aiuto dinamico, notiamo come in modalità Constrain/Parent al tasto sinistro del mouse viene associata la funzione Pick Child, al tasto centrale del mouse viene assegnata la funzione Pick Parent e al tasto destro del mouse viene assegnata la funzione Terminate.

Specificato questo, sappiate che con Pick Child creiamo un figlio nella gerarchia, con Pick Parent creiamo un padre nella gerarchia e che con Terminate finiamo di creare la gerarchia uscendo dalla modalità Constrain/Parent.

Procediamo ora con la creazione della parentela fra oggetti; il nostro scopo è quello di creare una parentela in cui la dipendenza è indicata dalle dimensioni della primitiva.

XSI LEZ4 IMG05

In modalità Constrain/Parent clicchiamo con il tasto centrale del mouse sopra la sfera più grande; questa primitiva diventa quindi il padre della gerarchia.

Rimanendo in modalità Constrain/Parent, clicchiamo con il tasto sinistro del mouse una prima volta sopra la sfera media ed una seconda volta sopra la sfera piccola; in questo modo abbiamo creato due figli nella gerarchia.

Per uscire dalla modalità Constrain/Parent di creazione della gerarchia, cliccare con il tasto destro del mouse (Terminate) in una zona vuota della visuale.


Verifichiamo ora l'effetto della parentela selezionando solo la sfera più grande e ruotandola.

XSI LEZ4 IMG06

Le sfera media e la sfera piccola, con parentela di tipo Child, ereditano il movimento della sfera grande di tipo Parent.

Abbiamo ancora un problema da risolvere nella nostra parentela; provando a ruotare la sfera media, la sfera piccola rimane ferma.

Considerando la finalità del nostro esercizio, questo evento può essere classificato come un'anomalia; per risolvere questa anomalia è sufficiente modificare la parentela fra i due Child e fare in modo che il primo dei due diventi di tipo Parent del secondo.

XSI LEZ4 IMG07

Selezionare la sfera media e cliccare sopra Parent dal menù Constrain.

XSI ci segnala che questa primitiva ha già una parentela all'interno della gerarchia e se intendiamo comunque proseguire; in questo caso, rispondiamo in modo affermativo.

Automaticamente la sfera media viene considerata di tipo Parent (padre) in quanto selezionata prima di passare in modalità Constrain/Parent; ora è sufficiente cliccare con il tasto sinistro del mouse sopra la sfera piccola per farla diventare di tipo Child della sfera media.

Per poter vedere graficamente la gerarchia creata, basta cliccare sopra View-->General-->Schematic.

XSI LEZ4 IMG08

La funzione di questo pannello è abbastanza intuitiva; in ogni caso cliccando con il tasto sinistro sopra il box descrittivo, automaticamente viene selezionata la relativa entità.

Ad esempio cliccando sopra sphere2, verrà selezionata la terza sfera creata.
(la numerazione parte da 0, unico numero non indicato vicino alla descrizione dell’entità)

Notiamo la presenza di un oggetto null (box descrittivo di colore verde)  che è stato creato da XSI in quanto la prima volta che abbiamo creato la gerarchia, non era stata selezionata alcuna primitiva.

Se prima di cominciare a creare la prima gerarchia avessimo selezionato la sfera più grande, il null non sarebbe stato creato; possiamo tranquillamente selezionare questo null nella visuale schematica e cancellarlo premendo il tasto canc della tastiera.

Nel caso volessimo invece eliminare una parentela, basta selezionare l'oggetto con parentela e cliccare sopra Cut dal menù Constrain.

XSI LEZ4 IMG09

Questa ultima operazione può essere fatta anche con selezione multipla di oggetti imparentati.

---
Questo articolo è stato importato automaticamente dal forum il 31/lug/2014
Per vedere il post originale e/o i commenti sul forum prima di quella data clicca qui