Ciao a tutti,

dopo aver realizzato un piccolo lavoro in Photoshop ho deciso di scrivere un tutorial sull'argomento, in realtà questa è la seconda parte di un articolo teorico che ho scritto e pubblicato su treddi.com, mi scuso se il tutorial risulta lungo e se in alcuni casi descrivo più del dovuto. Per realizzare questo tutorial ho impiegato parecchio tempo e ne vorrei dedicare altro visto che ci sono aspetti che andrebbero approfonditi solo che avrei rischiato di dilungarmi troppo. Mi scuso se le traduzioni non sono corrette, ma non avendo Photoshop in Italiano sono andato un po' a memoria e intuito.

Link all'articolo di riferimento

Iniziamo scegliendo la foto e se non abbiamo richieste particolari possiamo dare un taglio migliore, nel mio caso ho preferito concentrare l'attenzione sul bimbo e togliere dalla scena alcuni elementi come le sigarette che avrebbero in qualche modo dato un segno particolare del tempo.

OLD Step 1


Per permettere un migliore gestione del file ed evitare di perdere l'immagine originale o di non poter tornare indietro troppe volte preferisco copiare il livello a questo punto applico un Gradient Map... ( =mappa sfumata) dai livelli invece che da Image->Adjustents->Gradient Map... ( =Immagine->Regolazioni->Mappa Sfumata...) in questo modo sono più libero nella gestione e di modificarlo ogni qualvolta lo desideri.

OLD Step 2


Ecco come posso personalizzare la mia mappa , naturalmente posso giocare con i vari colori ed effetti o posizione. Per rimanere fedeli alla colorazione che subisce una foto durante il tempo posso campionare vari colori da un'immagine dell'epoca, nel mio caso mi sono riatto ad una cartolina che avevo scannerizzato in precedenza.

OLD Step 3


Ecco come ho settato per questo tutorial il gradiente.

OLD Step 4


Copio nuovamente il livello e lo rinomino con Sfocatura ( =blur) con il comando di sfocatura vado a sfumare lo sfondo, volendo lo potrei anche realizzare anche utilizzando un Channel Alpha ( =Canale Alpha), ma non essendo un immagine 3D dovrei realizzarlo manualmente e prossimamente vi mostrerò come fare. Analizzando l'immagine vediamo che possiamo dare tre diversi stili di sfocatura. Consiglio di usare un pennello non totalmente piatto, ma che presenta una variante di pressione, naturalmente questo genere di lavoro rende molto di più se realizzato con una tavoletta grafica.

OLD Step 5

OLD Step 6

OLD Step 7


Per realizzare il classico puntinato ( =noise) vi consiglio di creare un nuovo livello e di riempirlo con un colore che può essere lo stesso usato nel gradiente oppure il bianco a 255-255-255 (o anche #FFFFFF) questo per permetterci una miglior fusione con i livelli sottostanti. Una volta scelto il colore applichiamo il nostro Noise quindi Filter->Noise->Add Noise... ( =Filtri->Disturbo->Aggiungi Disturbo...) e regoliamolo a piacere. Mi raccomando il disturbo non dev'essere uniforme altrimenti è troppo visibile che l'immagine è stata ritoccata digitalmente, in realtà le immagini non hanno un degrado unitario.

OLD Step 8


Regoliamo la fusione del livello a piacere lavorando anche sull'opacità e il riempimento. Ecco come ho fuso io il livello.

OLD Step 9


A questo punto voglio evitare che il bambino sia troppo in secondo piano e che esca un pochino di più, allora posso andare a cancellare il disturbo con la gomma e scegliere liberamente dove lasciaro e dove levarlo.

OLD Step 10


Per migliorare il noise posso applicare un effetto di sfocatura, se voglio aumentarlo senza riutilizzare i filtri posso copiare il livello. Per la sfocatura possiamo affidarci a Filter->Blur->Gassius Blur... ( =Filtri->Sfocatura->Controllo Sfocatura...) e settarla a piacere.

OLD Step 11


Ok, la nostra immagine è parzialmente pronta, dobbiamo realizzare la cornice e altri piccoli effetti come gli strappi ed eventuali parti mancanti o macchie (che vedremo più avanti). Per il bordo posso creare un altro livello, selezionarlo tutto comodamente con la combinazione da tastiera CTRL+A e assegnare uno Stroke ( =Traccia) di quanti pixel vogliamo (per la mia immagine ho utilizzato colore bianco a 20 Pixel con direzione verso l'interno).

OLD Step 12


Vado ad inserire dentro ai miei livelli una texture che non è nient altro che la scanerizzazione di un foglio stropicciato, volendo possiamo anche stirarlo e poi scanerizzarlo in ogni caso ho fatto tutte e due le cose le rendo disponibili qui e qui... Realizzo una copia e la nascondo momentaneamente, questo perché adesso andremo a togliere la parte che non ci interessa e per darci maggiore libertà di fusione. Con la bacchetta magica possiamo selezionare l'interno dell'area lasciata dal bordo e andare a cancellare l'interno della nostra carta stropicciata. Una volta fatto andiamo a regolare la fusione dei due differenti livelli e giochiamo con diversi valori sempre nell'opacità e nel riempimento. Possiamo anche assegnare due tipi distinti di fusione ai due livelli in modo tale da creare degli effetti totalmente diversi.

OLD Step 13


Ecco il mio esempio

OLD Step 14


Come notate ho aggiunto anche degli strappi che mi sono procurato da delle fotografie strappate per l'occasione... sapete quando si fanno foto brutte oppure quelle fatte dai bambini? Ecco possiamo scansionarle e con il lazzo copiarci solo le parti che ci interessano.

Se vogliamo aumentare il dettaglio dell'immagine o alcuni piccoli particolari possiamo applicare diversi filtri uno di questi che ci può aiutare è l'effetto fotocopia.
Filter->Sketch->Photocopy... ( =Filtri->Schizzo->Effetto Fotocopia...)
Altri metodi sono quelli di aumentare i bordi oppure lavorare manualmente sull'immagine oppure possiamo aumentare il contrasto dell'immagine con una regolazione che ci offre Photoshop. Una volta applicato andiamo a fonderlo con i livelli sottostanti come abbiamo fatto in precedenza.

OLD Step 15


OLD Step 16


La nostra immagine sembrerebbe finita, ma se vogliamo renderla più realistica possiamo andare a smussare o tagliare gli angoli, visto che la prima parte che si va a deteriorare è proprio quella, quindi con il comando gomma, per una migliore gestione del tutto ho deciso di salvare il file e crearne un secondo in formato Jpeg. Se unissi i livelli c'è il rischio che molte operazioni di fusione vadano perse.

OLD Step 17


Per donare un po' di spessore posso agire con gli stili dei livelli e aggiungere un po' di ombre interne ed esterne (volendo possiamo farlo anche ai ari strappi e tagli). Ecco come ho settato i due differenti effetti, ne mostro uno solo perché sono identici come settaggio.

OLD Step 18


Creiamo un nuovo livello e a con il pennello andiamo ad aggiungere la nostra scritta, se possedete una tavoletta grafica e avete una bella calligrafia potete usufruirne tranquillamente, nel caso non disponete di una tavoletta grafica potete usare i tracciati di Photoshop. Vi consiglio di caricare anche i pennelli Calligrafici se volete rendere meno digitale l'effetto.

OLD Step 19


OLD Step 20


A questo punto possiamo giocare con l'opacità e volendo cancellare alcune parti della nostra scritta.

OLD Step 21


Fatto questo possiamo guastarci la nostra immagine.

mat baby tut


Vediamo ora due piccole cose aggiuntive... Photoshop ci permette di usare un sistema di maschere che ci può essere utile se non vogliamo fare i salti mortali per realizzare certi effetti, vediamo come realizzare una maschera per l'effetto di sfocatura controllato tramite i filtri e non facendola manualmente. Per prima cosa mi creiamo una selezione con la Quick mask ( =maschera veloce) che ci permette di usare strumenti come il pennello per aggiungere elementi alla selezione, la gomma per escludere e anche tutta una serie di sfocature per controllare e dare effetti diversi alla nostra selezione (la gocciolina per intendersi). Mi creo quindi una selezione solo sul bambino perché voglio che sia a fuoco rispetto a tutto il resto, per fare questo mi sono servito di un pennello dove ho regolato la sua durezza. Attenzione... la parte rossa rappresenta quello che non sarà selezionato.

OLD Step 22


Tornati in modalità normale, quindi usciti dalla maschera veloce che possiamo attivare da tastiera con il tasto “Q”, dalla paletta dei livelli clicchiamo su Add Layer Mask ( =aggiungi maschera al livello) e vedremo che accanto alla nostra icona del livello verrà visualizzata una quadratino in bianco e nero dove abbiamo la sagoma del bimbo. Nelle maschere il colore Nero indica quello che non si vede quindi non è compreso in essa, mentre il bianco quello che apparterrà alla maschera.

OLD Step 23


Una volta creata la maschera possiamo selezionare il quadratino e dire quindi al software che stiamo disegnando dentro la maschera e aggiungere un gradiente.

OLD Step 24


A questo punto Filter->Blur->Lens Blur... ( = Filtri->Sfocatura->Sfocatura a Lente) e nel menù a discesa selezioniamo come canale la maschera e possiamo giocare con i valori fino a quando non troviamo il giusto equilibrio o quello che più ci piace.

OLD Step 25


L'uso delle maschere ci può essere utile anche per lasciare un elemento con il colore o per assegnare solo ad esso un po' di saturazione oppure per assegnare effetti di Diffuse Glow ( =bagliore diffuso) solo ad una determinata area.

OLD Step 26


Nella realizzazione di “My last picture of you” per aumentare il dettaglio di alcuni elementi, oltre a giocare con i vari effetti visti in precedenza, ho usato diverse livelli creati per l'occorrenza. Quello che ho definito con Shadow_Light è il risultato di un processo di modifica dell'immagine originale con una regolazione del chiaro scuro per far risaltare alcuni elementi e poi convertita in bianco e nero per permettere una migliore lettura della luce. Anche il livello Stamp_effects è stato creato a parte ed è il risultato del filtro fotocopia, mentre il livello Edge_Glow è stato ottenuto con l'applicazione del filtro Glowing Edges ( =Bordi Brillanti...) convertito in bianco e nero e poi invertito come colorazione in negativo con Image->Adjustment->Invert ( =Immagine->Regolazione->Inverti). Quest'ultimo livello forse è stato uno dei più importanti perché ha permesso di far risaltare di più tutti i bordi e lineamenti dell'immagine.

OLD Step 27


OLD Step 28


OLD Step 29


Le macchie e i vari effetti di carta stropicciata sono stati ottenuti come da tutorial, però ho utilizzato delle mappe già esistenti che non pubblico perché appartenenti ad una libreria in commerci, ma volendo si possono utilizzare anche delle texture con graffi, colature o effetti di bruciature. L'importante è convertirle in bianco e nero o le selezionare gli elementi che ci interessano e poi applicarle usufruendo delle proprietà dei livelli.

NOTA BENE: In questo tutorial abbiamo affrontato tante soluzioni non solo per ingiallire una foto e renderla di altri tempi, ma in realtà le foto d'epoca non hanno un alto grado di contrasto quindi per avere un risultato veritiero dovremmo appiattire molto i contrasti invece di aumentarli come abbiamo fatto per queste due immagini... lascio a voi ogni scelta.

Bene, spero che a qualcuno sia utile il tutorial se avete consigli, critiche o altro bene.... sono sempre ben accette...

Ciao e grazie a tutti
Matteo

:hello:

---
Questo articolo è stato importato automaticamente dal forum il 31/lug/2014
Per vedere il post originale e/o i commenti sul forum prima di quella data clicca qui