Il momento tanto atteso è arrivato. A Torino apre la straordinaria settimana della View Conference, che vedrà coinvolti talk, workshop e masterclass con molti dei più importanti nomi dell'industria dell'animazione, dei vfx, del gaming con un occhio di riguardo per la VR, con le sue grandi novità tecnologiche e creative.

La View Conference succede all'avvincente weekend del Viewfest, che ha visto il consueto programma in cui si sono alternate visioni mainstream e le produzioni indipendenti più interessanti, con la costante presenza in sala dei protagonisti per un dibattito aperto con la stampa e gli spettatori torinesi, che hanno potuto godere di un accesso gratuito per tutta la durata della manifestazione. Impossibile non citare Loving Vincent, in versione finale dopo l'anteprima dell'anno scorso, il bellissimo progetto di Mila, l'italianissimo Gatta Cenerentola o l'ultimo lavoro di Victor Perez: Echo. Tra le novità anche il lancio del progetto Mani Rosse, lavoro in Stop Motion Animation del regista Francesco Filippi.

Qualità davvero molto elevata anche per le masterclass di anteprima,in programma per tutto il weekend negli spazi di Rinascimenti Sociali. L'entusiasmo di Enea Le Fons ha consentito ai ragazzi presenti di scoprire tutta la potenza delle tecnologie 3D real time in una due giorni davvero avvincente. Il primo appuntamento ha visto una presentazione integrale di Unreal Engine, mentre la seconda giornata è stata impegnata da un divertentissimo VR Hackaton.

Davvero elevato anche il contenuto teorico della presentazione "Percezione e Colore nella Realtà Virtuale" di Don Greenberg, luminare della Cornell University (si, quelli del famigerato Cornell Box, una pietra miliare nella storia del rendering, NdR), che torna alla View Conference dopo l'esperienza dello scorso anno, quando, grazie alla sua sconfinata conoscenza sulla computer grafica, si era rilevato uno dei relatori più apprezzati in assoluto. 83 anni portati con l'entusiasmo di un ragazzino.

La giornata di lunedi 23 ottobre è dedicata al tradizionale Pre-View, interamente dedicata alle Masterclass, che vedranno impegnati nomi del calibro del premio Oscar Hal Hickel (ILM), Dylan Sisson (Pixar), Jason Bickerstaff (Pixar), Alessandro Jacomini (Disney), del regista Mark Osborne (Kung Fu Panda) e tantissimi altri. Primo atto di un evento che renderà Torino per una settimana la capitale mondiale della CG.

Per consultare il programma ufficiale della View Conference 2017

https://www.viewconference.it/it/pages/program/

Durante tutta la durata del View si terrà il recruiting ufficiale da parte di molti studi internazionali presenti ufficialmente all'evento.

Oltre ai piani di iscrizione ad abbonamento, è prevista la possibilità di iscriversi gratuitamente ad una waitlist, che consente il libero accesso agli spazi dell'evento e la possibilità di accordarsi agli eventi a pagamento. Una buona occasione soprattutto per chi non ha mai partecipato alla View Conference e vuole farsi un'idea dei contenuti che è in grado di proporre. La plenaria in Sala Cavour, data la capienza, offre solitamente ampie garanzie di trovare posto. Ben più complesso accedere alle Masterclass esclusive, che hanno una capienza più limitata.

Per informazioni sulle iscrizioni gratuite alla waitlist degli eventi della View Conference 2017

https://www.viewconference.it/pages/waitlist-access