Con un'abilissima mossa di marketing, con assoluta contemporeaneità con F8, dove Zuckerberg e soci hanno svelato la disponibilità di Oculus Quest e Oculus Rift S (in arrivo il 21 maggio), Valve ha ufficializzato la disponibilità del suo Index, comparso come un fulmine a ciel sereno circa un mese fa.

Ufficialmente aperti dunque i preordini per l'attesissimo Valve Index, il primo kit rilasciato ufficialmente dall'azienda che fa capo a Steam senza la collaborazione ufficiale di HTC Vive, che diventa automaticamente il suo principale competitor nella fascia medio-alta dei visori VR, mentre Oculus è nettamente favorita per accaparrarsi l'entry level e la fascia media.

Le consegne inizieranno invece a partire dal 28 giugno.

Il kit completo che comprende il visore, i controller e le base station (lighthouse).
Controller e Base Station sono compatibili anche con HTC Vive (solo versione Pro nel caso delle Lighthouse).

Questi i prezzi ufficiali al lancio:
Visore + Controller + Base Station 1079 euro
Visore + Controller 799 euro
Visore 539 euro
Controller (coppia) 299 euro
Base Station (singola) 159 euro

de049ca02d22a9474fbea61f6c6f0e0f.jpg

La famiglia di prodotti Valve Index vede, oltre al visore, due nuovi controller simmetrici e le stazioni Steam VR 2.0.


I requisiti minimi riportati da Valve, parlano di una Geforce GTX 970, in buona sostanza gli stessi del HTC Vive.
Valve ha predisposto un tool per testare la configurazione di ogni PC, rivelando la compatibilità o meno con i requisiti minimi richiesti.

Valve Index dispone di due display LCD 1440x1600 pixel, con diverse regolazioni (tra cui una leggera inclinazione verso l'esterno di 5 gradi) che dovrebbe garantire un campo visivo più ampio di quasi 20 gradi rispetto ad HTC Vive. Molte anche le regolazioni per consentire la miglior personalizzazione possibile, anche per quanto riguarda la componente sonora. Le cuffie non toccano infatti direttamente le orecchie, ma sono regolabili a breve distanza dai padiglioni auricolari, in modo da creare una interazione del suono tale da rendere la percezione più realistica. Una componente molto interessante considerando la spazializzazione dell'audio e il fatto di affaticare molto meno l'orecchio nel caso di sessioni prolungate.

Valve Index dispone inoltre di camere frontali RGB stereo, oltre ad essere dotato di materiali antimicrobici, facili da pulire e resistenti ai cattivi odori potenzialmente causati dal lungo utilizzo.

A livello di connettività, Valve Index è di base un visore VR cablato che dispone di un cavo 3-in-1 da 5 metri, con snodo terminale da un metro, che consente la connessione al PC, che avviene tramite interfacce USB 3.0 e Displayport 1.2, con la classica alimentazione a 12V. Il tracking è garantito dalle lighthouse Steam VR 2.0, le stesse già utilizzate dal "cugino" HTC Vive Pro. Per ora non sono stati citati accessori wireless.

Tutti i dettagli sono disponibili sul sito ufficiale di Valve Index