Tra le risorse relative alla definizione di tessuti complessi, intendiamo segnalare un contenuto dell'agosto 2014, recentemente ripubblicato e certamente apprezzabile per chiunque si trovi alle prese con una problematica di questo genere.

Pixelophy ha infatti pubblicato un tutorial sulla definizione di tre shader complessi per tessuti, definiti con Chaos Group V-Ray nella sua versione per Autodesk Maya.

L'approccio tenuto nel tutorial rende comprensibili i passaggi concettuali indispensabili per capire i punti chiave necessari nella definizione di materiali composti da una struttura nodale piuttosto complessa, quali i tessuti con effetti che comportano l'azione su più canali dello shader. Per questo motivo, il tutorial risulta certamente valido anche per le versioni di V-Ray previste per altri software, se non addirittura per altri motori di rendering.

pixelophy_soft cloth.jpg

La definizione dello shader "soft cloth" indicato nella reference, eseguita tramite V-Ray e Maya dal CG Artist Oasim Karmieh

Oasim Karmieh, l'autore del tutorial, ha reso inoltre disponibile anche la scena completa di Maya, con tutte le risorse necessarie per poter eseguire le procedure descritte dal filmato, della durata di circa 40'.

Buona visione.

soft-cloth-shader.png

Lo shader "soft cloth" definito daOasim Karmieh nel tutorial pubblicato su Pixelophy.com

red-satin-cloth.png

Il secondo shader realizzato con V-Ray e Maya è il "satin cloth"

royal-velvet-cloth.pngInfine, l'esecuzione del "Royal Velvet cloth"